Gli Investimenti Finanziari a 360°.

NASDAQ

Il NASDAQ 100, acronimo di “National Association of Securities Dealers Automated Quotation” è ormai diventato il principale indice azionario negli Stati Uniti avendo scalzato tutti gli altri panieri azionari. Oggi il Nasdaq è il miglior indice capace di fare da termometro per l’economia statunitense ed è ottimo per fare investimenti.

Oggi si guarda al Nasdaq non solo per capire come si sta muovendo il colosso rappresentato dall’economia statunitense, ma anche per capire quale sarà la forza del dollaro e per fare previsioni con l’analisi fondamentale su quello che sarà l’impatto a livello globale.

nasdaq-100
Logo del Nasdaq

Qui parleremo a 360° del Nasdaq 100 spiegando come funziona questo indice, qual è la sua composizione e come oggi è possibile usarlo per investire. Esistono infatti piattaforme trading 100% legali che tutti possono usare oggi per investire nel paniere più importante in America:

Nasdaq: cos’è e come funziona?

Il NASDAQ è la seconda più grande borsa valori del mondo, dietro solo alla Borsa di New York (NYSE). Tutte le sue negoziazioni avvengono per via elettronica attraverso i dealer, piuttosto che in un luogo fisico direttamente tra i trader.

In generale, il Nasdaq attira più imprese orientate alla tecnologia e alla crescita rispetto ad altre borse. Se comprate o vendete azioni, ci sono molte ottime opzioni per fare trading sul Nasdaq (con il broker leader eToro ad esempio).

Perché investire nel NASDAQ?

A differenza di alcune altre borse, il Nasdaq non ha un luogo di trading fisico. Tutte le sue azioni sono negoziate elettronicamente attraverso una rete automatizzata di computer, e questa era la sua missione fin dall’inizio. Il Nasdaq è stato il primo mercato azionario completamente elettronico al mondo nel 1971.

Il Nasdaq attira alcune delle più grandi società di blue-chip del mondo, ecco perché è assolutamente un indice su cui puntare. Molte delle sue azioni rappresentano società di software, computer e internet ad alta tecnologia, anche se anche altri settori commerciano sul Nasdaq.

Tra i principali titoli azionari più rappresentativi quotati sul Nasdaq vi sono:

Tutte queste azioni sono facilmente disponibili su broker come FP Markets, prese singolarmente, ma nel Nasdaq si può investire su tutte loro insieme! Poiché attrae aziende altamente orientate alla crescita, i suoi titoli tendono ad essere più volatili di quelli di alcune altre borse.

Essendo la seconda borsa valori al mondo per capitalizzazione di mercato, il Nasdaq negozia sia azioni quotate che fuori borsa (OTC). I simboli dei ticker azionari sul Nasdaq hanno generalmente quattro o cinque lettere.

La storia del NASDAQ mostra una serie di risultati rivoluzionari. Oltre ad essere la prima borsa ad offrire il trading elettronico, è stata la prima borsa a lanciare un sito web, la prima a memorizzare i record nel cloud, e la prima a vendere la sua tecnologia ad altre borse.

Nasdaq può anche riferirsi specificamente al Nasdaq Composite, un fondo di indici di mercato (come il Dow o l’S&P 500) progettato per seguire le tendenze generali del Nasdaq. Acronimo: originariamente denominato NASDAQ, è l’abbreviazione di National Association of Securities Dealers Automated Quotations.

Quotazioni Nasdaq: quadro storico dell’indice

Il Nasdaq si è ufficialmente separato dal NASD e ha iniziato ad operare come borsa valori nazionale nel 2006. Nel 2007, si è unito al gruppo di scambio scandinavo OMX per diventare il gruppo Nasdaq OMX, che è la più grande società di scambio a livello globale, alimentando 1 su 10 delle transazioni di titoli del mondo.

Il sistema di trading computerizzato del Nasdaq è stato inizialmente concepito come alternativa all’inefficiente sistema “specializzato”, che era stato il modello prevalente per quasi un secolo. La rapida evoluzione della tecnologia ha reso il modello di trading elettronico del Nasdaq (disponibile anche su IQ Option) lo standard per i mercati di tutto il mondo.

In qualità di leader nella tecnologia di trading fin dall’inizio, era giusto che i giganti della tecnologia mondiale scegliessero di quotarsi al Nasdaq fin dai loro primi giorni. Con la crescita del settore tecnologico negli anni ’80 e ’90, il Nasdaq è diventato il proxy più seguito per questo settore.

Il boom e il busto della tecnologia e delle dot-com della fine degli anni ’90 è esemplificato dall’ascesa e dalla caduta del Nasdaq Composite durante questo periodo.

  • L’indice ha superato la soglia dei 1.000 punti per la prima volta nel luglio 1995;
  • è salito negli anni successivi e ha raggiunto un picco di oltre 4.500 punti nel marzo 2000;
  • C’è poi stato il graduale crollo che sarebbe arrivato all’80% nell’ottobre 2002 nella successiva correzione.
nasdaq quotazione decennale
Quotazioni decennali NASDAQ – Sole24ore

La European Association of Securities Dealers Automatic Quotation System (EASDAQ) è stata fondata come equivalente europeo del Nasdaq Stock Market. È stato acquistato dal NASDAQ nel 2001 ed è diventato NASDAQ Europe.

Le operazioni sono state però interrotte a causa dello scoppio della bolla dei dot-com. Nel 2007 il NASDAQ Europe è stato rilanciato come Equiduct e attualmente opera sotto il controllo di Börse Berlin.

Il 18 giugno 2012, alla vigilia della Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile, il Nasdaq OMX è diventato membro fondatore dell’iniziativa delle Borse Valori Sostenibili delle Nazioni Unite.

Dati utili sul NASDAQ:

  • Nel 2016, il Nasdaq ha guadagnato 272 milioni di dollari di ricavi legati alle quotazioni.
  • Il Nasdaq ha raggiunto la sua chiusura più alta mai raggiunta il 29 agosto 2018, quando il suo indice ha raggiunto il picco di 8109,69 punti.

Quotazioni in tempo reale del Nasdaq

Qui presentiamo il grafico con l’andamento in tempo reale del Nasdaq 100, uno strumento da non lasciarsi scappare per investire in questo indice che si posiziona tra i migliori a livello globale proprio come il DAX 30.

[GRAFICO CON QUOTAZIONE IN TEMPO REALE NASDAQ]

Come investire sul NASDAQ 100

Per chi desiderasse intervenire oggi sul Nasdaq 100, la cosa risulterà molto più semplice e diretta, rispetto a quello che l’investitore medio immagina. Grazie alla rete, oggi non c’è bisogno di essere laureati in economia o essere professionisti del settore per approfittare dell’andamento dell’indice.

Ancora oggi c’è chi crede che per operare su indici di borsa o sulle azioni in generale, l’unica soluzione sia quella di investire tramite banca. Niente di più sbagliato. Ci sono almeno 3 motivi per cui si dovrebbe evitare di operare sul Nasdaq in banca:

  • Le banche non sono quasi mai preparate all’investimento dei loro clienti in indici, questo perché preferiscono offrire l’investimento azionario sul quale guadagnano di più. Cosa che invece non accade su ottime piattaforme come FP Markets disponibili online e dove si può scegliere liberamente ogni asset su cui investire in borsa;
  • Le banche come altri istituti finanziari offrono davvero un supporto nullo o molto scarso all’investitore, anzi molto spesso i clienti delle banche si lamentano della scarsa trasparenza sui costi, che talvolta vengono anche nascosti al cliente;
  • Eccoci poi al punto più debole delle banche: vale a dire i costi di commissione. Su ogni operazione le banche stabiliscono costi fissi che sono dei veri e propri salassi per i piccoli investitori. Questi costi sono invece assenti per chi scegliere i investire online sul Nasdaq con le piattaforme di trading come eToro (dove si paga solo lo spread).

Fare trading sul Nasdaq con i CFD

Per fortuna oggi esiste una rapida e accessibile alternativa alle banche per investire su indici come il Nasdaq, ma anche moltissimi altri asset come Forex, criptovalute e materie prime. Stiamo parlando del trading CFD Contracts For Difference.

Questi sono strumenti derivati , il che significa che non si va a investire direttamente sull’asset prescelto, ma si specula sul suo andamento di mercato, il che apre la strada a profitti in ogni direzione.

Ecco come funziona:

  • Si può aprire una posizione di acquisto che può portare a profitti quando il Nasdaq 100 subisce variazioni di prezzo al rialzo;
  • Si può aprire una posizione di vendita cercando di profittare dei crolli sul Nasdaq e di tutte le occasioni in cui il suo mercato è ribassista.

I CFD sono alla portata di tutti perché sono davvero facili da gestire. Basta registrarsi su un broker come eToro (tra i migliori al mondo) per aprire un conto e iniziare a fare investimenti senza limiti di tempo o commissioni da sostenere.

In altre parole, grazie ai CFD si possono generare introiti, a prescindere da come si muove il mercato. Questo sovverte quanto da sempre l’investitore è abituato a pensare: ovvero di poter fare buone operazioni soltanto fintanto che i prezzi salgono. Questo genera problemi e tensioni di ogni genere in chi vuole gestire al meglio il proprio capitale.

Dove investire sul Nasdaq 100: piattaforme consigliate

Per utilizzare i CFD ci sono molte opzioni a livello di piattaforme da scegliere, ma ce ne sono 3 che sono universalmente riconosciute come il top nei rispettivi settori. Ecco una presentazione dei broker da usare per operare sul Nasdaq in modo conveniente:

1. eToro

Broker leader nel settore, eToro (visita qui il sito ufficiale) soddisfa le esigenze di numerosi traders in tutto il mondo. Propone una piattaforma utilizzabile da qualsiasi tipologia di utente e regolamentata CySEC con numero di licenza 109/10.

La piattaforma è tra le più all’avanguardia del settore, poiché consta di funzioni come il Social Trading e il Copy Trading. Operare con eToro significa entrare a fare parte di una vera community di traders da cui ottenere i migliori consigli di mercato. 

In più, principianti di tutto il mondo iniziano dal copy trading: strumento gratuito con cui copiare i guru del trading ed ottenere, in maniera direttamente proporzionale, i loro medesimi risultati. Clicca qui per scoprire il Copy Trading.

La proposta di eToro sugli investimenti nel mercato azionario è molto più allettante di quanto si pensi: disponibilità di diversi titoli a zero commissioni. Clicca qui per approfondire l’offerta sul sito ufficiale.

Leggi la guida completa: eToro recensione

2. FP Markets

FP Markets (qui il sito ufficiale) è un broker e una società che è stata fondata nel 2005 ed è regolata dall’Australian Securities and Investments Commission (ASIC), che offre la segregazione dei fondi dei clienti e la liquidità di primo livello.

FP Markets inoltre è una società avallata anche in europa questo perché è autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.

Il broker offre la possibilità di negoziare su oltre 11.000+ strumenti finanziari che coprono Forex, Azioni, Metalli, Materie prime, Indici e Cryptocurrency CFD (mercato criptovalute). Gli utenti hanno accesso a una serie di conti, tra cui:

  • il Conto Standard (senza commissioni);
  • il Conto Raw (basato su commissioni) per gli utenti MetaTrader.

Entrambi offrono prezzi ECN e un leverage massimo di 500:1 (30:1 in Europa). Gli utenti possono anche accedere a conti Iress con alcuni importanti vantaggi come vedremo a beve.

Le piattaforme di trading offerte da FP Markets sono MT4, MT5 e la sua versione di IRESS. La MetaTrader 4 e la MT5 sono piattaforme di base del settore, utili per la creazione di grafici funzionali e indicatori di analisi tecnica.

Inoltre, ci sono gli Expert Advisors per il trading automatico, che utilizzano algoritmi di trading che portano grandi benefici agli utenti. Avrete anche accesso a calendari economici e altro ancora. In questa pagina puoi aprire un conto e provare le funzioni.

L’IRESS è un tipo di piattaforma sviluppata in Australia che vi dà accesso diretto al mercato. Gli utenti dei conti CFD avranno accesso a queste piattaforme. Riceverete specifiche come:

  • Gestione avanzata degli ordini;
  • Fare trading automatico attraverso l’utilizzo di EA su MetaTrader 4/5 (Expert Advisor);
  • Accesso alla profondità e all’analisi completa del mercato;
  • Dati di mercato dinamici e in tempo reale;
  • Essendo una multi-piattaforma all’avanguardia è possibile utilizzare evoluti trading system;
  • Collegamento dei moduli;
  • Grafici avanzati;
  • Capacità di negoziare prima e dopo le aste;
  • Streaming in diretta;
  • Questa piattaforma è perfetta per i trader attivi, e anche se costano di più con il deposito minimo ne vale la pena.

Con pagamenti aggiuntivi, riceverete l’accesso ad altri strumenti. La cassetta degli attrezzi del trader offerta da questo eccellente broker è davvero da non lasciarsi sfuggire. Vai qui per approfondire le offerte sul sito ufficiale di FP Markets.

Leggi la guida completa: FP Markets recensione

3. IQ Option

Uno dei broker più apprezzati per investire in indici è IQ Option (visita il sito ufficiale). Questa piattaforma potrebbe risultare particolarmente interessante per te se sei interessato ad investire. 

Per iniziare, gli asset che questo broker mette a disposizione sono molto numerosi e in grado di soddisfare le richieste dei numerosi utenti di IQ Option. Tra questi asset possiamo ovviamente trovare il Nasdaq.  Vai qui per approfondire l’offerta di IQ Option

Inoltre, IQ Option è in possesso di tutte le autorizzazioni e certificazioni necessarie per operare legalmente in Italia, come CONSOB e CySEC. Con l’aumento delle persone che praticano online, sono aumentati i casi di piattaforme fraudolente e possedere queste autorizzazioni è sempre una garanzia di affidabilità.

Uno dei vantaggi di questo broker consiste nel mettere a disposizione le ultime notizie dai mercati in tempo reale e permettere di investire a partire da cifre molto basse, anche di 1€

Se non sei sicuro di voler mettere a rischio i tuoi capitali con IQ Option, puoi provare il conto demo gratuito messo a disposizione per tutti ed accertarti della qualità di questo broker. 

Con questo tipo di conto, infatti, puoi usufruire di tutte le offerte di IQ Option a zero rischi e proteggendo il tuo capitale fino a quando non ti sentirai pronto. A questo link si può aprire un conto demo gratuito con Iq Option.

Leggi la guida completa: IQ Option recensione

Nasdaq 100 analisi e prospettive future

Per chiunque voglia investire usando le piattaforme che abbiamo indicato è comunque necessario fare analisi per poter portare a casa risultati concreti. Quindi andiamo a vedere i due tipi di analisi necessari per riuscire a fare buone previsioni di mercato sul Nasdaq 100.

Analisi tecnica Nasdaq

L’analisi tecnica consiste nell’analisi grafica per individuare segnali di trading validi e decidere quando entrare a mercato con la massima consapevolezza. Vediamo quindi un esempio pratico.

Nel grafico successivo, tratto direttamente dalla piattaforma di eToro, possiamo notare l’andamento del Nasdaq su base giornaliera:

media-mobile-doppia-su-nasdaq-100
Analisi tecnica su Nasdaq 100

Qui abbiamo usato un indicatore tecnico molto semplice: la media mobile doppia che è in grado di generare segnali facilmente leggibili sul Nasdaq come su altri asset. Per iniziare ad usare questo tipo di analisi è disponibile il conto prova gratuito di eToro, piattaforma 100% gratuita per gli utenti che intendono provarla.

Analisi fondamentale su Nasdaq: i Market Movers

Quando si fa trading online sull’indice di borsa Nasdaq, una serie di variabili fondamentali sottostanti influenzano il prezzo dell’indice. I trader devono essere consapevoli di queste variabili e del loro possibile impatto sull’indice.

Queste variabili possono andare da quelle macroeconomiche alla composizione fondamentale dell’indice. Ecco alcuni dei principali fattori che muovono l’indice Nasdaq 100:

  • Le maggiori aziende del Nasdaq 100. Il Nasdaq è un indice ponderato per la capitalizzazione del mercato, quindi le aziende più grandi tendono a spostarlo maggiormente, come Apple, Microsoft e Amazon. Alcuni indici sono ponderati in modo diverso, e questo può influire sul loro prezzo. È importante capire le differenze tra i principali indici;
  • I cambiamenti nella posizione della Federal Reserve sulla politica monetaria possono avere effetti negativi su tutti i mercati azionari, compreso l’indice Nasdaq 100;
  • Dati economici come i livelli di inventario, l’occupazione, l’IPC, i tassi di interesse e il PIL. Questi dati possono segnalare le azioni che la banca centrale intraprenderà in materia di politica monetaria;
  • Le guerre commerciali e le guerre valutarie possono avere un impatto sulle grandi aziende del Nasdaq attraverso le tariffe e le barriere commerciali.

Tutte le notizie di analisi fondamentale possono essere anch’esse reperite sulle migliori piattaforme trading come eToro, questo facilita di molto le operazioni da parte degli investitori perché essere sempre aggiornati è fondamentale per fare operazioni vincenti.

Consigli pratici per fare trading sul Nasdaq 100

È importante per i traders del Nasdaq essere pazienti e disciplinati prima di entrare in un’attività di trading. Prima ancora di cercare un trade, un trader dovrebbe sapere quanto è disposto a rischiare e avere una ragionevole aspettativa di ciò che sta cercando di guadagnare attraverso il trade.

Ecco alcuni consigli per il trading del Nasdaq 100 validi per investire su qualsiasi piattaforma, compresa quella dell’australiano FP Markets:

  • Noi di InvestimentiFinanziari.net consigliamo di limitare la vostra esposizione a meno del 5% su tutte le operazioni aperte;
  • Prima di entrare in un’operazione, decidete un rapporto rischio/rendimento. È estremamente importante avere un rapporto rischio/rendimento positivo;
  • L’ingresso in un’operazione prima della pubblicazione di importanti dati economici dovrebbe essere evitato. I dati economici importanti possono causare picchi massicci di volatilità, è meglio aspettare che i mercati si stabilizzino prima di fare nuovamente trading;
  • Registrate tutte le vostre compravendite in modo da poterle vedere in anteprima in seguito. In questo modo potrete individuare e lavorare sui vostri punti deboli;
  • Non fare trading quando ci si sente emotivi, stanchi o annoiati. Fate trading solo quando avete fatto le vostre ricerche e analisi e siete fiduciosi nel trading;
  • Selezionate il periodo di trading corretto che si adatta al vostro obiettivo.

Orari di trading consigliati sul NASDAQ 100

I futures Nasdaq 100 possono essere negoziati alla Chicago Mercantile Exchange (CME) da:

Domenica – venerdì dalle 18:00 alle 17:00 ET con un blocco delle contrattazioni dalle 16:15 alle 16:30 ET e un periodo di manutenzione giornaliera dal lunedì al giovedì dalle 17:00 alle 18:00 ET.

Ci sono anche ETF che tengono traccia del Nasdaq 100 come Invesco Trust che fa trading sulla borsa NASDAQ. Questo ha:

  • Orario di trading pre-mercato dalle 4:00 a.m. alle 9:30 a.m. ET
  • Orario di mercato dalle 9:30 alle 16:00 ET
  • Orario del dopo-mercato dalle 16:00 alle 20:00 ET

Ricordiamo che sulle piattaforme di trading come FP Markets si può avere accesso al mercato 24 ore al giorno senza alcuna limitazione dal lunedì al venerdì sugli indici.

Opinioni e considerazioni finali sul NASDAQ

Operare sul Nasdaq 100 può essere sicuramente vantaggioso considerato quanto è importante questo indice di borsa, tuttavia come abbiamo visto non si tratta certo di un’attività da prendere alla leggera.

Per investire sugli indici c’è bisogno di analisi tecnica e fondamentale e bisogna sapere come muoversi per non entrare a mercato nel momento sbagliato. Tuttavia affidandosi alle migliori piattaforme trading come eToro, tutto diventa possibile e si possono fare analisi e trades vincenti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.