Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Azioni Facebook

Facebook è una piattaforma web nata nel 2004, ad oggi rappresentante uno dei social network più utilizzati al mondo.

Il sito viene fondato da Mark Zuckeberg; realizzato per i soli studenti del college di Harvard. Dopodiché, ottiene un successo immediato: diventa, per il numero di utenti attivi, la prima rete sociale al mondo. Partendo da ciò, la guida si propone un unico obiettivo: far comprendere agli investitori interessati se comprare azioni Facebook conviene ai propri investimenti finanziari.

In verità, si vuole partire dalle basi, chiarendo ai novizi del settore come investire in Borsa. Si farà riferimento, più specificamente, alla modalità più innovativa con cui poter negoziare sulle azioni Facebook: il trading online.

Considerando le due opzioni possibili: investimenti diretti in modalità reale, oppure attraverso strumenti derivati come i CFD, si vuole offrire una panoramica completa di come, attualmente, è possibile accedere ai mercati.

Principali caratteristiche del titolo Facebook :

ISINUS30303M1027
Quotata in borsa dal2012
Indice di riferimentoNASDAQ
SettoreMTA / Intrattenimento
Capitalizzazione803,61 mrd $
Target Price Medio300,00 $
Come comprareAzioni DMA / CFD
Dove comprareeToroCapital.com / Trade.com
principali caratteristiche del titolo Facebook

Come comprare azioni Facebook: CFD e azioni reali DMA

Prima di analizzare la società Facebook come attiva di Borsa, bisogna approfondire l’aspetto pratico che consente la negoziazione delle azioni in questione. A tal proposito, ci si vuole soffermare sulla scelta che, attualmente, ottiene il favore di un gran numero di investitori in tutto il mondo: il trading online.

guida completa alle azioni Facebook - analisi tecnica, fondamentale e come investire in azioni facebook a cura degli esperti di InvestimentiFinanziari.net.
Piattaforma di Facebook, con lo slogan che, da sempre, attira migliaia di utenti – la nostra guida analitica con previsioni e target price sulle azioni Facebook

Come si può intuire, si tratta di un’attività da gestire completamente sul Web, avendo a proprio vantaggio la rapidità e l’immediatezza di operazioni su mercati costantemente aggiornati. Negoziare su assets promettenti come le azioni Facebook, col trading, attira a sé due opzioni:

  • trading CFD: investimenti attraverso strumenti finanziari derivati, cioè i “Contracts for Difference”;
  • trading DMA: acquisto diretto di un asset, così come fa intendere l’acronimo che sta per “Direct Market Access”.

Investire online con i CFD è l’alternativa che maggiormente si adatta a qualsiasi tipologia di investitore, così come ad ogni bene di mercato. Difatti, noto che offrano condizioni flessibili e versatili di trading.

Il motivo è legato, innanzitutto, al fatto che si può speculare su un titolo senza necessariamente doverlo acquistare. Così facendo, si genereranno profitti grazie alle frequenti variazioni di prezzo registrate.

Inoltre, i CFD offrono una chance di ricavi bilaterale: si può investire al rialzo, ma anche al ribasso. Il secondo caso riguarda un’operazione semplice, che non richiede l’acquisto previo dell’asset e con cui tentare di ottenere il meglio anche se i mercati appaiono sfavorevoli: la vendita allo scoperto.

Per coloro che non vogliono allontanarsi eccessivamente dalle modalità previste da investimenti tradizionali, è possibile fare trading DMA. In tal caso, si procede con un acquisto alle azioni reali scelte, divenendo soci della società. In più, quando previsti, si percepiranno anche dei dividendi.

Il trading in modalità diretta, però, appare più consono a traders che operano in long, valutando bene rischi e profitti che, ciascuna operazione, potrebbe comportare. Infatti, è bene sapere che si potrà investire esclusivamente al rialzo, potendo registrare profitti solo quando le azioni chiudono in positivo.

Per garantirsi una negoziazione del genere, bisognerà affidarsi ad un broker DMA: svolge il ruolo d’intermediario finanziario, posizionando gli ordini dei propri utenti quando i mercati sembrano propizi. I principali broker con cui poter fare DMA sulle azioni Facebook, attualmente sono:

Dove comprare azioni Facebook: migliori piattaforme consigliate all’uso

Fare trading online comporta riuscire a garantirsi un’esperienza positiva e remunerativa. A tal proposito, la scelta della piattaforma a cui affidarsi riveste un ruolo determinante.

Purtroppo, le truffe sono una problematica non estranea al settore. Per evitarle, però, bastano piccole verifiche. Per evitare di imbattersi in spiacevoli sorprese, bisogna iniziare selezionando, in caso di traders europei, dei broker ESMA: operanti nel rispetto delle normative imposte sul territorio.

Gli enti preposti per la regolamentazione ed autorizzazione di una piattaforma, per la tutela dei diritti dei traders stessi, sono: CySEC e CONSOB.

Un altro fattore di rilevanza nella scelta di un broker riguarda le commissioni: il trading non ne prevede. Ciò potrebbe essere maggiormente importante per coloro che investono piccole somme: in assenza di costi aggiuntivi, l’intero capitale sarà destinato alla negoziazione delle migliori azioni da comprare del momento.

L’unica cifra a cui si andrà incontro è lo spread: per nulla incisiva, poiché indica semplicemente il divario tra prezzo iniziale e finale. Infine, è importante che i traders ancora agli inizi sappiano che una buona piattaforma di trading risulta chiara ed intuitiva, in modo che nessuno riscontri difficoltà.

La guida proseguirà menzionando brevemente le migliori piattaforme di trading, efficienti, sicure e adatte sia a professionisti che a neofiti del settore.

eToro

eToro (qui per il sito ufficiale) ricopre l’importante ruolo di leader nel settore, la cui professionalità è ormai innegabile. Autorizzato e regolamentato, ha ottenuto in breve tempo il consenso di numerosi utenti in tutto il mondo, principalmente allettati dalle funzioni all’avanguardia proposte dal broker.

Infatti, eToro deve il proprio successo a strumenti come:

  • Social Trading: è la prima piattaforma che premia l’interazione tra gli utenti, riprendendo il funzionamento tipico di un social network. Si rivela utile per ricavare previsioni di mercato e consigli dai più esperti;
  • Copy Trading: ulteriore funzione gratuita e brevettata, consente di seguire dei popular investor. Si tratta dell’unica scelta da compiere: in automatico, la piattaforma replicherà i loro risultati sul proprio profilo.

E’ importante sottolineare che il broker offre un duplice servizio: trading CFD, oppure in modalità reale (DMA). In entrambi i casi, si potrà speculare sui titoli azionari migliori, a zero spese.

Per dare un’occhiata all’offerta sulle Real Stock di eToro, visita questo indirizzo.

Infine, è possibile accedere alla piattaforma attraverso un conto demo gratuito per fare pratica: valido sia per acquisire familiarità con tali strumenti, sia per testare le strategie elaborate senza correre rischi.

FP Markets

FP Markets (qui per il sito ufficiale) è un secondo broker di fama mondiale, propone condizioni di trading soddisfacenti per qualsiasi tipologia di utente.

Si tratta di una piattaforma regolamentata, gratuita e ricca di strumenti per un trading online consapevole. In effetti, il broker rende disponibile una sezione didattica a chiunque necessiti di intraprendere un percorso formativo.

Allo stesso tempo, agevola le operazioni grazie alla presenza di strumenti d’analisi tecnica e fondamentale sugli assets prescelti. Difatti, oltre un aiuto per negoziare sul mercato azionario, si potranno ottenere previsioni sul Forex.

Per scoprire tutti i servizi all’avanguardia proposti da FP Markets, basterà visitare questa pagina.

Un’ulteriore caratteristica che rende ancor più professionale il broker in questione, è la possibilità di selezionare la piattaforma con cui subentrare sul mercato. Nello specifico, i professionisti potranno operare con MetaTrader: la più potente, sofisticata ed utilizzata al mondo. Al contrario, per i meno esperti c’è Iress; semplice ma con funzioni avanzate.

Anche FP Markets, presta servizi di brokeraggio CFD o DMA, a zero commissioni e su una vasta gamma di titoli.

Per visionare l’offerta che va oltre i 10.000 titoli azionari di FP Markets, puoi accedere a questo indirizzo.

Per fornire un’esperienza completa, anche il broker consente di iniziare da un account di prova gratuito, in modo da lasciarsi il tempo giusto per far pratica.

Trade.com

Trade.com (qui per il sito ufficiale) è l’ultima piattaforma degna di nota con cui poter comprare azioni Facebook, in totale sicurezza e col supporto di cui si necessita. Anche in quest’ultimo caso, si opererà mediante una piattaforma regolamentata da chi di dover, gestite da una società ben nota nel settore.

E’ bene partire dalle offerte di trading presenti: il broker mette a disposizione un’allettante selezione di titoli azionari, a cui accedere a zero spese e potendo investire in CFD, oppure in DMA.

Sarà sufficiente consultare questa pagina per scoprire come fare trading azionario con Trade.com.

La piattaforma consta di un’area formativa ampiamente apprezzata, poiché propone materiali, ebook e video-lezioni strutturate appositamente per ottimizzare lo studio di nozioni basilari di trading. Potrai scaricare il pacchetto formativo Trade.com a questo indirizzo.

Oltre al tipico conto demo gratuito, il broker si rivela davvero attento ai propri utenti: la piattaforma è accessibile con un deposito minimo di soli 100 euro.

Comprare azioni Facebook: analisi completa del titolo

Dopo un breve cenno alle possibilità di negoziare sulle azioni Facebook, è possibile iniziare a studiarne vantaggi e svantaggi. Per far ciò, la guida si focalizzerà sulle discipline principali del trading:

  • Analisi fondamentale: riguarda l’analisi di fattori micro e macroeconomici, cioè esterni ed interni alla società. Questi, si rivelano i principali elementi che causano variazioni di prezzo delle azioni, ma anche validi per determinarne i potenziali di crescita;
  • Analisi tecnica: analisi che prevede lo studio di rendimenti passati di un asset, grazie ad appositi grafici, per rilevarne l’andamento più probabile nel futuro.

N.B: gli esperti consigliano vivamente di investire affiancando lo studio di entrambe le analisi, perché forniscono un quadro più preciso di come potrebbe comportarsi un bene quotato sul mercato.

Per i meno abili nel settore, tutto ciò potrebbe incutere del timore a causa della scarsa conoscenza teorica. Per tale ragione, approfittare di un pacchetto formativo di trading gratis sarebbe un concreto supporto per scoprire come iniziare a muovere i primi passi nel mondo degli investimenti.

Analisi fondamentale azioni Facebook

La prima sezione della guida comprenderà l’analisi fondamentale delle azioni Facebook. Società apparsa, anche se non si direbbe, solo nel 2004, è già conosciuta in tutto il mondo. La storia è davvero molto interessante: lo studente Mark Zuckeberg, assieme ad altri colleghi di Harvard, decide di realizzare un sito su cui poter caricare le foto di tutti gli studenti.

Inizialmente, nasce come “Facemash“: dopo i primi successi, compare sul Web col dominio attuale. Dopo solo un anno, appaiono i primi investitori a supportare uno dei progetti più innovativi degli ultimi anni: tra questi, uno dei fondatori del gruppo PayPal.

Il successo della società inizia a crescere a dismisura, così come il numero di utenti attivi, contandone circa 2.5 miliardi in tutto il mondo. Grazie ad ulteriori acquisizioni e partnership, i fondatori si mostrano consapevoli dell’idea profittevole che, una volta lanciata su Internet, ha semplificato le tradizionali modalità di comunicazione.

Facebook: quotazione e dati storici

L’IPO per Facebook avviene nel 2012, quando debutta a Wall Street, rientrando anche nella quotazione dell’Indice NASDAQ. Lo sbarco in Borsa è diventato uno dei più importanti mai registrati sul mercato americano, debuttando con una capitalizzazione di mercato pari a 104 miliardi di dollari. In un solo giorno, vengono scambiate azioni dal valore di $16 miliardi, incrementando notevolmente il patrimonio della società.

Dopo una partenza iniziale poco sotto la soglia dei 45 dollari per azione, l’anno successivo il titolo si mostra ben solido sul mercato, raggiungendo già i 100 dollari. Nel corso degli anni, le azioni Faceboook sono sempre rientrate tra gli evergreen per gli investitori interessati al mercato borsistico, poiché ben performanti, soprattutto sul medio/lungo periodo.

Il crollo delle azioni Facebook risale al 2018: dopo lo scandalo legato alla diffusione dei dati personali degli utenti, il colosso registra una delle perdite più gravi a Wall Street. Infatti, il gruppo vede un ridimensionamento della propria market cap a 120 miliardi di dollari.

Allo stesso tempo, lo scetticismo che ha colpito gli investitori ha condotto le azioni ad una perdita di valore del 19%, mettendo in difficoltà anche la solidità patrimoniale ottenuta da Zuckeberg. In verità, il titolo è riuscito a ripartire: nel 2019 tocca un target price massimo di 241,15%. In un solo anno, ha migliorato le proprie performance in positivo, con una variazione del +40,33%.

In effetti, le azioni Facebook, dall’analisi dei rendimenti storici, mostrano perlopiù tendenze al rialzo: ragion per cui sono, dall’entrata in Borsa, le più ambite fra gli investitori.

Azioni Facebook: principali competitors

Per avere una visione più chiara di qual è la posizione che detiene Facebook sul mercato, è utile conoscerne i principali competitors.

Tra questi, ci sono:

  • Snapchat;
  • Linkedln;
  • Google;
  • Amazon;
  • Youtube.

La lista è molto limitata rispetto alla reale competizione del settore: negli ultimi tempi, sono state lanciate numerose piattaforme social che rispecchiano le continue evoluzioni nelle preferenze degli utenti.

Si consiglia di affidarsi ai migliori broker di trading per non perdersi alcuna news di mercato riguardo l’andamento dei titoli più temibili per il social di Zuckeberg.

Facebook: azionariato

L’azionariato Facebook è così ripartito:

  • Zuckeberg: 57,9%;
  • Vanguard Group Inc:7,34%;
  • Fidelity Management Research Company:4,96%;
  • BlackRock Fund Advisors:4,48%;
  • T.Rowe Price Associates:4,30%.

Oltre Zuckeberg, sono stati menzionati i principali investitori istituzionali del gruppo. Il titolo è interessante anche agli occhi di azionisti a fondi comuni, così come per piccoli traders retail.

Facebook: business model e piani strategici per il futuro

Il business model della società statunitense si è rivelato uno dei casi studio più interessanti, conducendo gli esperti a domandarsi: “come guadagna Facebook?”

Prima di tutto, è bene riferirsi a tale piattaforma come il social network per eccellenza. Infatti, lo scopo del gruppo è fornire agli utenti l’opportunità di sentirsi parte di una community, interagendo con gli amici che si scelgono, ritrovando persone che si pensava di aver perso.

Il punto chiave del business Facebook è l’accessibilità: piattaforma tradotta per un utilizzo mondiale, consente una registrazione gratuita. Come probabilmente quasi tutti saranno a conoscenza, il social in questione è anche un ottimo trampolino di lancio per pubblicizzare dei contenuti.

In effetti, questo riguarda circa il 98% delle entrate totali per l’azienda; il restante 2% deriva dal pagamento di servizi affini. Facebook è una società che ha acquisito ulteriori piattaforme: Instagram, Whatsapp, Messenger e Oculus. Si è trattata di una mossa più che vincente: il gruppo possiede alcune delle piattaforme più apprezzate al mondo.

Il modello business elaborato è molto più semplice di quanto si possa pensare: ruota interamente intorno all’advertising; servizio efficacemente offerto nonostante l’elevato interesse mostrato.

Ciò non significa che la piattaforma nasca a scopi pubblicitari: i principi fondamentali resteranno sempre l’accessibilità, la semplicità e la sicurezza con cui Facebook garantisce una numerosa partecipazione alla community di utenti online.

Nonostante varie controversie legate allo scandalo della diffusione dati, Facebook è riuscita ad ampliare le funzionalità proposte: consta di un market place, ma anche di una sezione per cercare lavoro. Considerando che si propone come una delle piattaforme di maggior uso tra celebrità, è riuscita ad assicurarsi una popolarità senza eguali.

Analisi tecnica azioni Facebook

Passando ora ad uno degli aspetti più complessi secondo i traders alle prime armi, la guida presenterà l’analisi tecnica sulle azioni Facebook.

Il grafico riportato, è stato offerto dal leader del trading eToro:

azioni Facebook e analisi tecnica
Grafico analisi tecnica sulle azioni Facebook ripreso dal broker eToro

E’ stata applicata, come punto di partenza, una delle strategie di trading più comuni: la Doppia Media Mobile. Definita anche “DEMA“, si basa sullo studio tra due medie: una veloce, l’altra lenta. Sul grafico riportato, la linea rossa indica la media mobile veloce; quella gialla, la lenta. Il time frame è stato impostato ad un’ora, cos’ da ricavare previsioni sul medio periodo.

Infatti, la Doppia Media Mobile si rivela utile per definire punti d’ingresso/uscita dal mercato durante uno specifico intervallo temporale.

Facendo attenzione alle intersezioni tra le linee, si otterranno due segnali:

  • Acquisto: se la media mobile veloce interseca quella lenta dal basso verso l’alto;
  • Vendita: al contrario, se la media mobile veloce interseca quella lenta dall’alto verso il basso.

Si consiglia, una volta acquisita la giusta pratica, di fare uso di più indicatori di trading, così da ricavare risultati più precisi. Per iniziare a districarsi tra le complesse dinamiche che reggono i mercati, sarebbe opportuno inizia provando il Copy Trading di eToro: si imparerà dalla diretta osservazione degli esperti all’opera.

Letture integrative consigliate:

Azioni Facebook: quotazione con grafico in tempo reale

Investire correttamente sulle azioni Facebook comporta monitorare costantemente il titolo. Per tale motivo, si potrà visionare qui un grafico con quotazione in tempo reale:

[GRAFICO PREZZO AZIONI TENARIS, QUOTAZIONE IN TEMPO REALE]

Azioni Facebook: Target Price e prospettive future

Prima di concludere la guida, si vogliono fornire ulteriori dati utili per la compravendita online delle azioni Facebook: target price e previsioni per il biennio 2021/2022.

Conoscendo i possibili range di prezzo entro i quali si muoverà il titolo, con le più probabili previsioni degli analisti, si potrà accedere alle azioni nel momento migliore. In caso di ribassi, si ricorda che l’unica soluzione per trarre ugualmente risultati positivi è aprire un conto gratuito con un valido broker CFD.

Target Price azioni Facebook

Il target price non è altro che un intervallo di prezzo -dal più basso al più alto- stabilito dagli esperti per il medio termine.

300,00 TM195,00 TB340,00 TA
Tabella di target price- medio, alto,basso- sulle azioni Facebook – MEDIO PERIODO

La quotazione delle azioni Facebook si aggira intorno ai 283,29$, mostrano persino una lieve percentuale di ribasso. Nell’ultimo anno, il minimo raggiunto dal gruppo è stato di 137,10 dollari: risultato più che superato, stando al target price più basso previsto, pari a 195 dollari.

Allo stesso modo, anche i livelli più alti di prezzo mostrano un netto miglioramento del titolo sul medio periodo: il target price massimo stabilito è di 340 dollari, superando di gran lunga quello toccato durante l’anno di soli 304,67 dollari.

Importante nota sull’aggiornamento dei dati: le informazioni e i dati previsti sul titolo Facebook vengono revisionati costantemente dal nostro staff di esperti nel settore finanziario. In tal modo, si vuole perseguire lo scopo fondamentale della guida: fornire indicazioni valide ai fini dei propri investimenti

Azioni Facebook: previsioni 2021/2022

Per quanto riguarda le previsioni sulle azioni Facebook previste per il 2021/22, la panoramica appare abbastanza positiva per alcuni esperti. Per altri, invece, la volatilità del mercato statunitense potrebbe non giovare molto al titolo in analisi.

Il 2020 ha visto un maggiore utilizzo di piattaforme come Facebook e Whatsapp, concentrato soprattutto durante il lockdown causato dal covid-19.

Da qui, si trae la prima previsione: con maggiore tempo libero a disposizione e un rafforzamento nello smart working, le azioni Facebook potrebbero rialzare. Sulla scia di quanto affermato, tra 49 analisti, ben 38 consigliano di comprare. I restanti 7, invece, sono per l’hold.

In verità, le azioni Facebook appaiono ancora più promettenti: la crescita potrebbe continuare fino al 2025, con molte chances di giungere a 142,83 miliardi come reddito massimo previsto.

Gli esperti consigliano ugualmente di proseguire con cautela: negli ultimi tempi, il mercato si sta rivelando estremamente volatile. In tal caso, per molti traders questa si rivela un’occasione per negoziare sul titolo Facebook anche con posizioni short.

Dati di questo tipo e approfondimenti sono disponibili anche sul sito di FP Markets, che offre molte informazioni utili agli investitori che desiderano operare con il massimo della consapevolezza sui mercati finanziari.

Comprare azioni Facebook: conviene?

Dopo una lunga analisi della società Facebook come attiva di Borsa, si può finalmente tentare di dare una risposta al consueto dubbio: “comprare azioni Facebook conviene?”

In effetti, la risposta non può che essere positiva: ci si riferisce al social network più utilizzato al mondo. La popolarità raggiunta dal gruppo è davvero sorprendente, soprattutto per i servizi di advertising che propone.

Il numero di utenti continua a crescere, rendendo la compagnia di Zuckeberg una delle più interessanti mai quotate presso la Borsa di New York. Purtroppo, però, non è possibile dimenticare lo scandalo Cambridge-Analytica che vide la diffusione di dati personali di milioni di utenti. Tutto ciò ebbe conseguenze disastrose per la piattaforma: l’argomento della privacy è tra i più discussi dagli utenti online.

Nonostante qualche controversia, la società è riuscita a cavalcare ancora l’onda dei mercati, attuando acquisizioni strategiche, come per Instagram e Whatsapp. Tutto ciò rende il titolo ancora ricco di potenzialità di crescita per il lungo termine, rivelandosi altrettanto promettente per il breve: riguarda, pur sempre, una rete sociale che ha semplificato le dinamiche della comunicazione e della pubblicità.

Comprare azioni Facebook: opinioni e considerazioni finali

Le azioni Facebook rientrano tra gli evergreen per investitori interessati al mercato azionario. Il motivo principale riguarda il costante rialzo che hanno riportato sul mercato, fermato solo a causa di alcune dinamiche esterne per periodi brevi.

Dunque, il titolo in questione è davvero performante, dimostrandosi ancora ben propenso ad una crescita sui mercati. Infatti, si stima che il settore dell’intrattenimento, così come l’uso dei social, è destinato ad incrementare su scala globale.

Nonostante questo, si vuole ribadire un concetto: i mercati non sono mai stabili. Rispondendo a numerosi fattori, interni ed esterni, un titolo azionario come Facebook non può dirsi esente da rischi.

A tal proposito, si ricorda che una valida ed efficiente soluzione per operare anche quando i mercati sono al ribasso è fare trading on line CFD. Grazie alla vendita allo scoperto, l’obiettivo di registrare dei profitti grazie alle azioni Facebook può esser soddisfatto anche in caso di flessioni negative.

Selezionando un broker tra eToro, Trade.com e FP Markets, si avrà la sicurezza di cimentarsi nell’attività di trading con il supporto e la professionalità di cui si ha bisogno.

FAQ azioni Facebook: domande frequenti

Come comprare azioni Facebook?

La scelta più immediata sarebbe fare trading online: attività di compravendita interamente gestibile sul Web, con cui accedere a titoli come Facebook.

Dove compro azioni Facebook?

Per fare trading online è richiesto l’uso di una specifica piattaforma, autorizzata e professionale, così da garantirsi un’esperienza positiva e remunerativa.

E’ possibile acquistare azioni Facebook in modalità reale?

Il trading DMA, reso possibile grazie all’avvento dei migliori broker DMA, consente un acquisto diretto delle azioni Facebook, divenendo soci del gruppo a tutti gli effetti.

Posso investire al ribasso sulle azioni Facebook?

Il trading in CFD permette, tramite la vendita allo scoperto, di poter speculare al ribasso sulle azioni Facebook.

Qual è il target price delle azioni Facebook?

Sul medio periodo, è previsto un target price medio di $300,00.

Comprare azioni Facebook conviene?

Le azioni Facebook si rivelano ancora promettenti sul lungo termine, stuzzicando l’appetito di numerosi investitori.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.