InvestimentiFinanziari.net
Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Azioni Amazon

La storia delle azioni Amazon non ha pari sui mercati azionari. Nessun altro titolo, infatti, è caratterizzato da un successo di questa entità e da un rating costantemente positivo, che consiglia di comprare azioni Amazon.

Amazon è un titolo che rappresenta un must imprescindibile per tutti gli investitori che operano sulle Borse Valori: le azioni della società di Jeff Bezos hanno mostrato potenzialità a dir poco sconfinate e una naturale propensione a crescere nonostante tutti gli avvenimenti esterni.

Comprare azioni Amazon
Comprare azioni Amazon: come farlo con il trading online? La guida completa con analisi finanziaria a cura degli esperti di InvestimentiFinanziari.net

In questa guida completa verranno presentate tutte le informazioni e le tecniche giuste per investire correttamente in azioni Amazon. Anche se un titolo, infatti, può apparire perfetto ciò non toglie che si rende necessario studiarlo approfonditamente prima di andare ad operare.

Principali caratteristiche del titolo Amazon:

💥ISIN:US0231351067
💼Quotata in borsa dal:2005
🚩Indice di riferimento:NASDAQ
📊Settore:E-Commerce / Streaming / I.A.
🏅Capitalizzazione:1,83 Bln $
💵Target Price medio:4,274.13$
Come comprare:Azioni DMA / CFD
👍Migliori piattaforme:eToro Capital.com / Trade.com
Principali caratteristiche azioni Amazon

Dove comprare azioni Amazon: migliori piattaforme consigliate

Quali sono le migliori piattaforme di trading per investire in azioni Amazon? Considerando l’importanza ditale questione, ecco una selezione di broker affidabili e altamente professionali, autorizzati e regolamentati da autorità di controllo internazionali. Per gli utenti europei, quelle di riferimento sono la CySEC e la CONSOB: l’intervento di tali enti assicura la tutela degli interessi dei traders.

TRADING

Voto: 10/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Copia Trader Migliori
  2. App Gratis
  3. Portafogli gestiti
  4. Azioni pure a 0 spese
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: Illimitato

VANTAGGI:

  1. Intelligenza Artificiale
  2. App Gratis
  3. Zero commissioni
  4. Formazione avanzata
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: STP / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Trading Automatico
  2. Expert Advisor e Segnali
  3. Spreads bassi
  4. Social e CopyTrading
TRADING

Voto: 9,7/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 10.000$

VANTAGGI:

  1. Social Trading
  2. Conto VIP
  3. Deposito 10€
  4. Trade min. 1€
TRADING

Voto: 9,5/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Segnali gratuiti
  2. MetaTrader 4
  3. Live Coaching
  4. Azioni reali DMA

Qualsiasi piattaforma si sceglierà, è bene partire da un conto di trading in modalità demo: gratuito non vincolante, è l’ideale per mettersi alla prova senza correre rischi.

Come comprare azioni Amazon

La prima cosa da stabilire è la differenza tra l’acquisto di azioni Amazon e un investimento sulle stesse. Infatti, è importante sapere che chi opera sul mercato azionario ha dinanzi a sé due importanti scelte:

  • Diventare azionista della società, e dunque comprare fisicamente le azioni: questo è possibile attraverso i migliori broker che offrono trading DMA;
  • Investire tramite strumenti derivati, i CFD (Contracts for Difference).

Nel primo caso il profitto deriva esclusivamente dalla crescita del valore delle azioni e dal rilascio periodico dei dividendi. Purtroppo, Amazon come la maggior parte delle società attive nel settore tecnologico, non ha mai rilasciato dividendi.

Nel secondo caso, invece, investire con i CFD in azioni Amazon significa poter liberamente speculare sui movimenti periodici che interessano il titolo e ricavare profitto dalle previsioni di Borsa, siano esse rialziste o ribassiste.

Analisi fondamentale per comprare azioni Amazon

Per l’analisi fondamentale è bene iniziare da uno dei modelli attualmente più efficaci progettati da Worren Buffett: uno dei maggiori investitori al mondo.

Questo modello si basa sullo studio di:

  • Dati di bilancio, utili a comprendere la capacità della società di generare utili e, pertanto, di attirare investitori. Ti ricordiamo che il prezzo delle azioni, infatti, è fortemente influenzato dagli utili societari;
  • Settori operativi e organizzazione societaria: una società solida, con ottimi potenziali di crescita è caratterizzata da un’organizzazione efficiente e da una buona concentrazione dei servizi;
  • Business model, un altro importantissimo elemento per valutare le potenzialità dell’organizzazione societaria;
  • Figure chiave, ovvero le menti dietro il successo (o il fallimento) dell’azienda;
  • Competitors, utili a comprendere il livello di saturazione di mercato e, di conseguenza, la forza dell’azienda nel proprio settore;
  • Azionariato, che permette di stimare la liquidità del titolo. Maggiore liquidità si traduce in condizioni di investimento più favorevoli e livelli di volatilità ottimali.

Lo scopo del metodo Warren Buffett è quello di pensare ciascun titolo almeno 5 anni in avanti nel futuro. Saranno sempre i traders della durata del proprio investimento, ma in questo modo avranno un chiaro quadro della situazione e potranno valutare se investire sul lungo termine conviene o meno. Dato che l’investimento sarà dilatato su un arco temporale abbastanza ampio, infatti, ciò a cui bisogna puntare sono profitti superiori al +100%.

Approfondisci anche:

Dati di bilancio Amazon

I dati di bilancio delle azioni Amazon possono essere facilmente reperiti nella sezione dedicata alle informazioni sul titolo che viene fornita dal broker. A tal proposito, è possibile visionare l’andamento finanziario della società statunitense grazie alle statistiche gratuitamente fornite dal broker di trading eToro:

Amazon: dati societari
Azioni Amazon: statistiche di bilancio del gruppo

Dal 2016 al 2019 Amazon ha registrato un aumento degli utili del +240,96%, agevolata dal fatto che questi non vengono effettivamente spartiti tra gli investitori sotto forma di dividendi ma reinvestiti nella società.

Inoltre, è possibile notare come gli utili siano cresciuti in maniera consistente durante il 2020: il risultato netto è stato pari a 21,3 miliardi di dollari. Ciò significa che ha riportato una variazione pari al +84% rispetto al 2019.

Amazon, in più, non ha rilasciato un solo dividendo dalla sua fondazione ma questo è decisamente compensato dal fatto che negli ultimi 20 anni il valore delle azioni è aumentato del 18.852,57%.

Il reinvestimento degli utili ha permesso ad Amazon di aumentare costantemente il proprio cash flow operativo ed è una delle chiavi di volta più rilevanti dei suoi rapidi ritmi di crescita.

Questo si traduce, infatti, in un modello esponenziale estremamente vantaggioso per gli investitori: il costante reinvestimento degli utili garantisce tassi di crescita via via superiori e, di conseguenza, un costante apprezzamento delle azioni.

Settori operativi di Amazon e organizzazione societaria

Il capitale netto di Amazon costituisce pressappoco appena il 4% del fatturato. Ebbene, questo dato si giustifica dando un’occhiata ai tanti settori nei quali è impegnata Amazon:

  • E-commerce: Amazon è il più grande e-commerce al mondo che, oltre a vendere propri prodotti, permette anche a venditori privati di usare la piattaforma;

L’e-commerce, tuttavia, non rende ad Amazon molti profitti, così come si evince dall’analisi dei seguenti dati:

  • I venditori con partita IVA pagano un canone mensile di 39€ a cui vanno a sommarsi le commissioni sulla segnalazione e le commissioni di chiusura;
  • I venditori senza partita IVA pagano 0,99€ a prodotto venduto più le commissioni.

Tenendo conto che Amazon copre le spese di magazzino e quelle di spedizione, ci si rende immediatamente conto che l’e-commerce di fatto costituisce una spesa per la società più che una branca capace di generare profitti. Questo a maggior ragione del fatto che il servizio di abbonamento Amazon Prime, al costo di 36 euro all’anno, non fa pagare costi di spedizione.

  • Servizi di streaming, Amazon Prime Video e Amazon Prime Music, inclusi nell’abbonamento Amazon Prime. A ciò si aggiunge la piattaforma di streaming in tempo reale Twitch;

Ciò che, tuttavia, porta i veri introiti nelle casse della società di Bezos è Amazon Web Services, la sezione che si occupa del cloud computing e della fornitura di servizi internet.

I servizi proposti da Amazon Web Services sono tra i più avanzati al mondo e vengono adottati da numerosissime società, permettendo cospicui flussi di cassa che vanno a coprire ampiamente le spese derivate dagli altri settori.

La struttura societaria di Amazon, dunque, grava tutta sulla fornitura di servizi digitali e virtuali a 360°, dalla vendita online al cloud computing, passando per l’intrattenimento (musica, streaming di contenuti video e in tempo reale). La sinergia con cui questi settori collaborano tra loro rende Amazon non solo una società innovativa ma un modello all’avanguardia unico al mondo.

Business model di Amazon

Il segreto del successo di Amazon sta nel suo business model innovativo. Quando Bezos progettò la sua creatura nel 1994 le fornì una struttura che solo oggi, a distanza di quasi 30 anni, sta ottenendo attenzioni anche da altre realtà.

Amazon Modello Business
Amazon: la struttura del modello business per garantire vantaggio competitivo alla società

I 3 punti chiave del business model di Amazon sono:

  • Campagne pubblicitarie;
  • Affiliazioni;
  • Customer experience;

Le campagne pubblicitarie (Amazon Advertising) costituiscono un settore florido e in costante crescita che vive esclusivamente all’interno dell’universo Amazon. Esse completano l’e-commerce fornendo servizi di digital marketing a pagamento ai vari rivenditori online.

Le affiliazioni costituiscono un altre incredibile vantaggio per l’azienda: esse creano vendite passive e aumentano il cash flow operativo. Attraverso creatori di contenuti digitali, infatti, Amazon reindirizza clienti ai propri prodotti in cambio di commissioni (anche del 10/12%).

La customer experience è il collante di tutto. Si tratta dell’ossessione di Bezos fin dalla creazione di Amazon.com e che le ha permesso di sopravvivere alla bolla delle Dot com nel 2000.

Rapida consegna, possibilità di reso, descrizione e categorizzazione efficiente dei prodotti e costante ricerca di soluzioni migliori hanno permesso ad Amazon di diventare uno dei marchi più famosi al mondo in pochissimo tempo.

Un branding forte, unito ad un business model estremamente efficiente hanno garantito e continuano ad assicurare ad Amazon un futuro in crescita.

Figure chiave: Jeff Bezos, un CEO dalle ampie vedute

Parlare del successo di Amazon è impossibile senza nominare Jeff Bezos, uno degli imprenditori più geniali dei tempi recenti. Se si è alla ricerca di una persona capace di trasmettere la propria idea al mondo intero e farla diventare simbolo di un settore, questa è Jeff Bezos.

Jeff Bezos fondò Amazon nel 1994 con il nome di Cadabra.com. L’idea di base era quella di creare una piattaforma di vendita online di libri con un business model innovativo per l’epoca. Creare una piattaforma online capace di dare visibilità ai singoli rivenditori era, all’epoca, vista con scetticismo.

Jeff Bezos, una delle menti più geniali dietro la rivoluzione digitale
Jeff Bezos, CEO e Fondatore di Amazon

Non si perse d’animo Bezos e iniziò pian piano a diversificare i prodotti presenti sullo store di Amazon: dai libri ai CD, DVD, capi di abbigliamento, elettronica, vestiario, etc. Nel 1995 Bezos decise di cambiare il nome della piattaforma. Da Cadabra.com si passò ad Amazon.

Nome simbolico che da un lato faceva riferimento al Rio delle Amazzoni, il più grande bacino idrico al mondo, e dall’altro tendeva a simboleggiare che all’interno dello store era possibile trovare ogni tipo di prodotto “dalla A alla Z”, appunto.

Bezos, tuttavia, non si è limitato ad Amazon. È infatti proprietario del Washington Post, di Blue Origin, una società aerospaziale, e di altre piccole società attive nelle spedizioni.

Si tratta di un imprenditore e di un investitore dalla mente acuta, attento ai cambiamenti e alle nuove sfide da raccogliere. Non sono pochi gli investitori che propongono l’idea di investire in qualsiasi cosa quell’uomo tocchi.

Aneddoti a parte, va riconosciuto che gran parte del successo di Amazon è da attribuire al business model e alla guida di Bezos. Analisti e investitori sono accomunati dalla convinzione che fintantoché Bezos rimarrà CEO di Amazon la società non potrà che crescere.

Competitors di Amazon

Amazon è leader mondiale nel settore dell’e-commerce. I suoi principali competitors, infatti, sono caratterizzati da una presenza fortemente regionale o da un business model inefficiente:

  • Alibaba, nonostante la rapida crescita, resta una società fortemente vincolata al mercato cinese;
  • e-Bay, invece, non è riuscita a mantenere gli stessi standard qualitativi di Amazon e questa l’ha condannata ad affrontare non poche difficoltà;

A ciò si aggiunge l’esplosione del settore dell’e-commerce che si sta popolando anche di piccole realtà indipendenti. Questo avvantaggia ulteriormente la posizione di Amazon: il suo primato è confermato dalla crescente saturazione del settore.

Per quanto riguarda, invece, il servizio di streaming, Amazon deve confrontarsi con:

  • Netflix e Disney+ per lo streaming di serie TV e film;
  • Spotify per lo streaming di brani musicali;
  • YouTube (Google) per lo streaming in tempo reale e l’intrattenimento

Sebbene il mercato dei servizi di streaming sia ancora in rapida espansione ed evoluzione, il business model di Amazon ancora una volta le concede un enorme vantaggio.

Amazon, infatti, con Kindle e Audible si è assicurata il mercato delle pubblicazioni in digitale. Allo stesso tempo gli Amazon Film Studios non sono vincolati alle necessità aziendali, come nel caso di Netflix e Disney +.

La vastità dei settori in cui è impegnata Amazon permettono una maggiore flessibilità dei finanziamenti, anche per progetti più ambiziosi. Al centro c’è sempre la customer experience ed è ormai globalmente noto che la qualità dei prodotti su Amazon Prime Movie non abbia rivali.

Per quanto riguarda Spotify, la società è ancora troppo acerba per poter essere definita un vero e proprio competitor.

Azionariato Amazon

Dinanzi a simili risultati non sorprende che anche l’azionariato di Amazon sia da primato. Circa il 16% delle azioni Amazon sono di proprietà della famiglia Bezos (4% della ex-moglie e 12% di Bezos stesso).

Il 59,12%, invece è posseduto da circa 4038 investitori istituzionali, di cui i più importanti sono:

Azionisti% posseduta
Vanguard Group, Inc6,47%
BlackRock Inc.5,55%
State Street Corporation3,15%
Morgan Stanley1,11%
Principali azionisti Amazon

Si tratta dei maggiori fondi di investimento al mondo, la cui esposizione complessiva sul titolo della società di Bezos supera i 211 miliardi di dollari.

La presenza di simili enti istituzionali con esposizioni di capitale di questa entità risulta essere una delle più valide garanzie sulle azioni Amazon che si possono avere. Se grossi investitori operano su un titolo, infatti, i loro capitali vanno a fornire enorme liquidità alla società stessa e la mettono al riparo da operazioni speculative.

Inoltre questo garantisce alle azioni Amazon degli ottimi livelli di liquidità e permette anche ai piccoli investitori di ottenere buoni margini di profitto. L’entità di capitali riversati sulle azioni Amazon forniscono un’ulteriore garanzia di crescita.

Analisi tecnica azioni Amazon

Una disciplina che accompagna lo studio dei dati fondamentali è l’analisi tecnica. In questo caso, si prenderanno in considerazione i risultati e le performances che le azioni Amazon hanno registrato in passato con lo scopo di effettuare delle corrette previsioni sul titolo.

Per quanto possa apparire un aspetto troppo complesso agli occhi dei principianti, in realtà sarà sufficiente servirsi di appositi grafici di trading a cui applicare:

  • time frame;
  • indicatori di trading.

La scelta dovrà basarsi sugli obiettivi prestabiliti, così da garantirsi una panoramica completa circa le future operazioni da attuare sul titolo Amazon.

Intanto, si stanno per offrire degli esempi di analisi tecnica sulle azioni Amazon: grazie ad una maggiore chiarezza, si potrà iniziare ad acquisire familiarità con gli aspetti più tecnici del trading online.

Leggi anche:

Azioni Amazon: analisi tecnica di breve periodo

lo primo aspetto di cui si sta per trattare riguarda l’analisi tecnica di breve periodo sul titolo Amazon. Com’è facilmente intuibile, si fa riferimento ad operazioni brevi, le quali possono anche durare una sola giornata.

Visionando il grafico qui inserito, ottenuto dal conto demo gratuito eToro, si noterà che il time frame è stato impostato a 15 minuti, in modo da cogliere l’andamento delle azioni Amazon su base giornaliera.

Analisi tecnica di breve periodo Amazon
Analisi tecnica di breve periodo azioni Amazon

Al grafico è stato applicato l’indicatore Alligator: tanto semplice quanto efficace per individuare i trend di mercato dominanti. Pertanto, si è riuscito ad evidenziare un movimento ribassista durato H24, durante il quale le azioni Amazon hanno riportato una variazione negativa del -2,68%.

Si tratta di una flessione successiva ad una fase di mercato laterale: un momento incerto durante il quale il titolo non ha ancora imboccato una direzione certa. Di conseguenza, è meglio non agire in situazioni del genere.

L’immagine mostra come le azioni Amazon, sul breve periodo, si prestino bene ad investimenti mediante CFD: grazie alla vendita allo scoperto, sarà possibile trarre il meglio da casi del genere.

Azioni Amazon: analisi tecnica di medio periodo

L’analisi tecnica di medio periodo sulle azioni Amazon si rivela essenziale per mantenere una posizione aperta per qualche settimana, cavalcando così i movimenti più consistenti relativi all’andamento del titolo.

Il grafico ricavato dal conto dimostrativo gratuito eToro, in questa situazione, presenta un time frame di un’ora, così da poter individuare il comportamento del titolo su orizzonti temporali maggiori rispetto all’esempio precedente.

Azioni Amazon analisi tecnica di medio periodo
Analisi tecnica di medio periodo azioni Amazon

Grazie alle Bande di Bollinger, indicatore che misura la volatilità di un asset, si ha avuto l’opportunità di evidenziare un netto trend rialzista per le azioni Amazon. Preceduta da una fase di contrazione della volatilità giornaliera, tale situazione è perdurata per circa 11 giorni.

Il risultato è stato un incremento di valore per il titolo del +8,35%: allettante tanto per investitori interessati ai CFD quanto per coloro propensi ad investimenti diretti in modalità DMA.

Approfondisci la guida:

Azioni Amazon: analisi tecnica di lungo periodo

L’ultima possibilità per accedere al titolo riguarda l’analisi tecnica di lungo periodo: perfetta per cassettisti e traders propensi ad investimenti di lungo termine. Infatti, si tratta di operazioni che possono durare mesi, oppure anni, per cui la modalità DMA è particolarmente adatta per conseguire obiettivi del genere.

Sfruttando il grafico estrapolato dal conto demo gratuito eToro, è stato possibile rilevare l’andamento del titolo Amazon su orizzonti temporali abbastanza più estesi.

Azioni Amazon analisi tecnica di lungo periodo
Analisi tecnica di lungo periodo azioni Amazon

Come si può notare, al grafico è stato applicato un indicatore realmente intuitivo da interpretare: una Media Mobile semplice a 20 periodi. Così facendo, è stato possibile analizzare il titolo ed i movimenti che ha riportato, ponendo in evidenza i risultati ottenuti da aprile a settembre: il rialzo è stato pari al +76,30%.

Nonostante qualche piccolo movimento correttivo ribassista, l’interesse dei traders è stato tale da mantenere costante l’andamento di Amazon sul mercato, premiando così i traders che hanno conferito fiducia ad uno dei protagonisti indiscussi del mercato borsistico.

Azioni Amazon: prospettive di lungo termine a cura di InvestimentiFinanziari.net

Si possono iniziare a tirare le somme di quanto detto finora partendo dall’analisi fondamentale. Come è stato anticipato, infatti, l’analisi fondamentale realizzata con il metodo Warren Buffett punta a proiettare il titolo 5 anni nel futuro.

Quali sono le previsioni future per le azioni Amazon?

La solidità dell’azienda è fuori questione: la sua capitalizzazione di mercato non ha precedenti al mondo e gli utili sono in crescita da anni.

La decisione di reinvestire gli utili permette al creazione dell’effetto esponenziale, motivo per cui è complesso individuare un range di prezzo per le azioni Amazon tra 5 anni, anche perché mancano completamente termini di paragone storici.

Del resto la capitalizzazione è talmente elevata che è poco plausibile che la società possa ricorrere a strumenti per aumentarla ulteriormente.

Detto questo, non vi è dubbio che nell’arco di 5 anni il titolo aumenti ulteriormente. Il range di prezzo che molti analisti suggeriscono si aggira intorno ai $5.500 per share, anche se le incognite sono molte e tutte hanno a che vedere con le decisioni che prenderà Bezos.

La cosa certa è che si tratta di un titolo più che capace di garantire ottimi ritorni sugli investimenti sul lungo termine realizzabili con le condizioni di trading ideali proposte da broker come Capital.com.

Target price azioni Amazon: cosa aspettarsi dal titolo?

Per completare l’analisi relativa l’aspetto previsionale di lungo termine sulle azioni Amazon è fondamentale presentare quelli che sono i livelli di prezzo pronosticati da esperti analisti finanziari.

Considerando tre range di valore differenti, sebbene si tratti di dati che possono variare a causa di fattori esterni, si dimostrano ugualmente importanti per comprendere le probabili performances future delle azioni Amazon.

Target price altoTarget price medioTarget price basso
5,500$4,274.13$3.775$
Livelli di target price azioni Amazon a cura di InvestimentiFinanziari.net

Paragonando le stime degli analisti rispetto all’andamento dell’ultimo anno del titolo si fa evidente come Amazon abbia ancora degli interessanti margini di crescita dalla propria parte, continuando ad imporsi tra gli evegreen per chiunque voglia comprare azioni.

Nonostante il titolo abbia spesso mostrato dei rendimenti poco appetibili durante la prima parte del 2021, gli esperti sembrano condividere il medesimo parere: ci sono reali opportunità che le azioni Amazon raggiungano i target price appena presentati, in quanto l’e-commerce e la piattaforma di streaming saranno le principali fonti di entrata per la società capitanata da Bezos.

Importante nota sull’aggiornamento dei dati: ogni indicazione tecnica e previsione riguardante il titolo Amazon e i mercati finanziari inserita in questa guida è costantemente aggiornata e monitorata dal nostro team di esperti di finanza, in modo da risultare sempre utili ai fini di un investimento.

Previsioni Amazon: 2022 / 2023

Quali sono le previsioni Amazon per il biennio 2022/2023? Per rispondere a tale questione, è stato deciso di inserire u grafico ottenuto dal conto demo gratuito eToro, in modo da constatare personalmente quali sono le occasioni di crescita, o di ribasso, che potrebbero attendere il colosso del NASDAQ in un futuro prossimo.

Azioni Amazon: previsioni 2022/2023 a cura di Investimentifinanziari.net
Previsioni 2022/2023 sul titolo Amazon a cura di InvestimentiFinanziari.net

Le previsioni sul titolo AMZN per il biennio 2022/2023 mettono in evidenza una questione abbastanza rilevante: le azioni possiedono la spinta giusta per riprendere il rally al rialzo che le contraddistingue, da sempre, rendendole oggetto di speculazione ed investimenti annuali da parte di numerosi traders in tutto il mondo.

Dall’immagine inserite risulta che, già durante il 2022, Amazon possa ripartire alla grande, giungendo ad un valore di $4198 entro il 2023.

Il consiglio del team di esperti di InvestimentiFinanziari.net è quello di non appoggiarsi sugli allori, ma di studiare costantemente il titolo per attuare le strategie di trading più adatte a qualsiasi situazione il mercato offra.

Fare trading su azioni Amazon: conviene?

Una delle questioni più comuni tra gli investitori è: investire in azioni Amazon conviene? Anche se, ad oggi, la risposta è altrettanto comune: dopo record e risultati da capogiro, per molti traders Amazon è stata una fonte di profitti costante per lungo tempo.

La fiducia verso il gigante dell’e-commerce è scemata durante alcuni periodi, ma per diversi analisti si è trattato solo di alcune battute d’arresto. Infatti, ci sono varie motivazioni che rendono il titolo statunitense ancora conveniente:

  • Le preferenze dei consumatori: con un radicale cambiamento negli usi e nelle abitudini della popolazione post pandemia da covid-19, e-commerce come Amazon giocheranno un ruolo sempre più importante per la società, favoreggiando le entrate ed i profitti annuali della società;
  • Crescita della piattaforma Amazon Prime: con un numero di utenti sempre maggiore, Bezos sta scalando anche il settore dello streaming, offrendo un potenziale maggiore al titolo di crescere sul lungo termine.

In conclusione, investire in azioni Amazon risulta ancora un’opzione valida sul breve e sul lungo termine: naturalmente, i traders che riusciranno ad adoperarsi nel migliore dei modi per approfittare del potenziale del titolo, sono coloro che potranno garantirsi maggiori chances di successo.

Considerazioni finali

In conclusione il titolo Amazon rappresenta una delle migliori opportunità di investimento anche per traders alle prime armi, così come mostrano i pareri generali che circolano in tutti gli ambienti di trading.

Si tratta di un asset facile da analizzare proprio in quanto i suoi prodotti sono presenti in ogni aspetto della vita quotidiana.

Come è stato già ampiamente spiegato, si tratta anche di un titolo facile da analizzare tecnicamente. Pochi trend laterali e una innata propensione a crescere lo rendono particolarmente indicato per tutti quegli investitori alle prime armi che vogliono ottenere i primi profitti e iniziarsi a fare le ossa sui mercati finanziari.

Prima di concludere, è importante ribadire che accedendo alle offerte di trading di piattaforme dal calibro di Capital.com, adattare delle strategie all’andamento del titolo AMZN sarà un’operazione rapida, semplice ed economicamente accessibile.

Azioni Amazon FAQ: Domande e Risposte Frequenti

Conviene investire sulle azioni Amazon?

Tendenzialmente l’appeal delle azioni Amazon è sempre il medesimo. Per cui, è possibile affermare che comprare azioni Amazon conviene. Tuttavia, è bene avvalersi di un calendario economico ed iniziare monitorare il mercato con una certa costanza se si intende approfittare dell’appetibilità del titolo.

Come comprare azioni Amazon? Quale è la migliore soluzione?

Si possono comprare azioni Amazon tramite strumenti derivati, come i CFD, o ricorrendo alla modalità di investimento diretta (DMA).
Entrambe sono soluzioni valide, soprattutto se si considera l’accessibilità delle commissioni di trading proposte da piattaforme di livello, professionali e già ben note nel settore.

Comprare azioni Amazon è una truffa?

Assolutamente no. Sul web circolano molte truffe che si appoggiano alla fama di Amazon per convincere gli sprovveduti.
Il miglior modo per salvaguardarsi da questo genere di operazioni è affidarsi a broker regolamentati e con una licenza di trading verificata.

Qual è il target price previsto per le azioni Amazon?

Il target price medio per il titolo Amazon previsto, è pari a $4,274.13, con un massimo di $5.500.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.