Gli Investimenti Finanziari a 360°.

MetaTrader 4 e 5: Guida all’uso e Download Gratis [2020]

MetaTrader è il software di gestione del trading più utilizzato al mondo. Una piattaforma per il trading che oggi è integrata nelle offerte di molti broker.

Chiunque abbia una certa esperienza nel mondo del trading avrà sicuramente sentito nominare, almeno una volta, MetaTrader, piattaforma ubiqua e – come vedremo – cruciale per chi vuole fare trading con i migliori strumenti che il mercato mette a disposizione.

MetaTrader si presenta, almeno di primo acchito, sicuramente più complessa e arcigna delle piattaforme web pur offerte da tanti broker. Nella guida di oggi cercheremo appunto di comprendere come funziona MetaTrader, quali sono le sue principali funzioni e perché può essere considerata, all’unanimità, come la migliore piattaforma per il trading online attualmente disponibile.

MetaTrader è inoltre offerta da diversi broker tra quelli che – su InvestimentiFinanziari.net – sono tra i maggiormente consigliati, almeno per chi si occupa di Forex e di investimenti in CFD.

Cos’è MetaTrader

MetaTrader è un’interfaccia che permette di gestire il proprio portafoglio, aprire e chiudere posizioni, analizzare i mercati e i grafici. È un software terzo, sviluppato dalla società MetaQuotes Software Corp. ed è ad oggi la soluzione più comunemente utilizzata dai broker che vogliono offrire una piattaforma di trading terza, trasparente, conosciuta e soprattutto ricca di funzionalità.

MetaTrader oggi è disponibile e offerto dai broker in due versioni: MetaTrader 4 è quella più vecchia attualmente ancora in uso ed è ancora maggioritaria, nell’utilizzo, rispetto alla sua versione riveduta e corretta.

MetaTrader guida
MetaTrader è il software per il trading online più utilizzato al mondo

MetaTrader 5 è la versione più recente, non compatibile a livello di script e a livello di linguaggio di programmazione con la precedente. Tuttavia, nonostante sia disponibile da diversi anni ormai, non è ancora largamente adottata dai broker europei e conseguentemente dai clienti di tali intermediari.

Fondamentalmente, come potremo vedere tra poco nel corso della nostra guida, in realtà le differenze tra MetaTrader 4 e MetaTrader 5 ci sono, ma non sono importanti al punto tale da spingere il grosso degli investitori a fare il cosiddetto salto nel buio, abbandonando magari script e software sviluppati per MetaTrader 4.

Da ricordare anche il fatto, che sarà approfondito con maggiore dovizia di particolari più avanti nel corso della guida, che MetaTrader 5 è nato cercando anche di correggere il focus, quasi totale verso il Forex, del suo predecessore. Per fare trading su CFD e su Futures e altri derivati, MT5 offre sicuramente una base migliore.

Entrambe le versioni inoltre sposano quella che è la visione di base di MetaQuotes: offrire una piattaforma tecnicamente avanzata, graficamente forse poco adatta a chi ha iniziato da poco, ma ricca di funzionalità e soprattutto capace di funzionare senza rallentamenti anche su hardware particolarmente datato.

Per ciascuna delle due versioni inoltre esistono anche controparti per dispositivi mobili, sia per il mondo di iOS (e dunque di iPhone e iPad), sia invece per il mondo Android. Anticipiamo che entrambe le versioni sono, sui mercati di riferimento, tra i software finanziari con i voti più alti e di gran lunga quelli con il maggior numero di recensioni.

MetaTrader – lo segnaliamo prima di passare alla parte decisamente più tecnica della nostra guida, è inoltre disponibile anche in versione web – come è d’altronde è offerta da praticamente tutti i broker che offrono anche la versione software da scaricare di questo specifico programma.

MetaTrader come funziona

MetaTrader è un software molto complesso, con un livello di profondità ancora irraggiungibile per gli altri software e permette la gestione degli ordini e del portafoglio, la consultazione delle notizie di mercato, l’implementazione di trading automatico e indicatori.

All’interno della medesima piattaforma, inoltre, è possibile acquistare e installare script EA e programmi, nonché segnali. Un software pertanto davvero completo, le cui funzionalità principali dovremo approfondire, una per una, nel corso della nostra guida.

  • Piazzare ordini

MetaTrader ha una gestione completa e totale degli ordini. Si può piazzare un ordine su tutti gli asset che sono effettivamente disponibili presso il broker, semplicemente andando su Strumenti>Nuovo Ordine.

All’interno della schermata troveremo: Simboli, per scegliere un asset diverso sul quale piazzare l’ordine. Volume: per indicare la quantità di titoli da acquistare o, nel caso del Forex, il quantitativo di valuta; Stop Loss, per inserire il limite al di sotto del quale la posizione potrà essere chiusa automaticamente; Take Profit, speculare a Stop Loss. Chiude la posizione automaticamente dopo aver superato in prezzo la soglia da noi prefissata.

Nel piazzare ordini possiamo andare anche a scegliere l’esecuzione immediata in alternativa all’ordine pendente, che invece si attiverà secondo il trigger che noi stessi abbiamo fissato.

  • Aggiungere indicatori sul grafico

Tutti gli asset che possiamo scambiare tramite il nostro broker possono essere anche “aperti” sotto forma di grafico. Passare dal grafico è il modo più semplice per inserire tutta una serie di indicatori per l’analisi tecnica in pochi click. Basterà infatti andare di click destro sul grafico, oppure ancora andare in Inserisci e scegliere l’indicatore che fa maggiormente per la nostra analisi.

  • Applicare segnali di trading

MetaTrader supporta anche un numero enorme di fornitori di segnali, che possono essere altrettanto facilmente inseriti all’interno del grafico. Dopo aver sottoscritto il servizio, il segnale sarà disponibile dentro il Navigatore, sotto la voce EA o segnali di trading.

  • Fare trading automatico

È questa una delle funzionalità maggiormente richieste per chi fa trading con MetaTrader, nonostante siano in realtà molte le funzionalità “killer” di questo applicativo. Tramite il tab market si possono infatti installare e acquistare interi programmi in grado di fare trading al posto nostro. Una scelta sicuramente rischiosa, ma che può essere di sicuro interesse per chi appunto vuole fare trading affidandosi agli algoritmi.

  • Gestione delle posizioni aperte

Che sono appunto disponibili nel tab inferiore Posizioni aperte, dal quale si possono verificare con un singolo colpo d’occhio i prezzi attuali, il guadagno o perdita, il prezzo di acquisto e tante altre informazioni sulle posizioni che abbiamo precedentemente aperto.

  • Notizie

Se il broker lo supporta, MetaTrader mette a disposizione, in fondo alla schermata, anche un Tab notizie, che raccoglie commenti e notizie che arrivano dal calendario economico.

Con i giusti broker si possono integrare su MetaTrader anche le principali notizie che arrivano dai mercati finanziari

Si tratta di una funzionalità che non troppi prendono sul serio, ma che in realtà è parte assoluta della grandezza di MetaTrader rispetto alle altre piattaforme. MetaTrader, grazie al tab Notizie, può essere per l’appunto la centrale operativa unica delle nostre operazioni di trading.

  • Consultare lo storico

Sempre sulla fascia inferiore dei tab, è presente anche la voce Storico operazioni, che possiamo per l’appunto utilizzare per controllare come ci siamo comportati in precedenza sul mercato, a livello di posizioni chiuse. Utilissimo per andare a ricostruire la nostra storia di trading con un preciso broker e con un preciso portafoglio.

  • MQL

MQL è il linguaggio di programmazione esclusivo di MetaTrader e permette di installare script e programmi scritti da terzi o addirittura di scriverne di propri. Gli script possono essere semplici e creati per automatizzare operazioni ripetitive sui mercati. Oppure possono essere molto più complessi e andare ad offrire anche il trading automatico o algoritmico.

MQL funzione esempio
MQL è un linguaggio di programmazione completo per l’analisi e la gestione del trading

Sono queste le funzionalità principali che dobbiamo tenere in debita considerazione per renderci conto di quanto può offrire MetaTrader a chi vuole fare trading in modo professionale.

Sono molte funzionalità e non tutti finiranno per utilizzarle in modo integrato. Per chi vuole partire con un ordine semplice, nelle prossime sezioni della nostra guida faremo due ordini di esempio: uno utilizzando MetaTrader 4, uno invece utilizzando la piattaforma web trader sempre a marchio MetaTrader.

Come si usa correttamente

Riporteremo qui le principali funzionalità da attivare e da utilizzare mentre si fa trading su MetaTrader, rimandando poi ai manuali direttamente operativi forniti dalla software house che sviluppa il programma, nonché ai corsi di MetaTrader offerti dai migliori broker, che prevedono sempre dei buoni approfondimenti per comprendere come si utilizza MetaTrader.

Qui indicheremo quali sono le funzionalità che devono essere necessariamente utilizzate per impostare un ordine, vedendo anche come, dove e quando impostarle. Partiremo con le impostazioni che riguardano gli ordini condizionali e che ci permettono di sfruttare MetaTrader.

  • Take profit e stop loss

Sono due aspetti fondamentali per organizzare un trading che non ci forzi a rimanere davanti allo schermo tutto il giorno e tutti i giorni. Tramite questi ordini condizionali infatti le posizioni verranno chiuse al raggiungimento di un determinato livello di prezzo.

Take profit e stop loss possono esser impostati in fase di ordine. Scegliamo dal menù Strumenti>Nuovo Ordine, oppure pigiamo F9 sul grafico sul quale vogliamo per l’appunto inserire un ordine.

Si aprirà la schermata che vediamo allegata. Alla voce Stop Loss dovremo inserire il valore sotto il quale la posizione deve essere chiusa automaticamente. Alla voce Take Profit invece il valore oltre il quale ci accontenteremo del profitto e vorremo chiudere appunto la posizione.

  • Tipo di ordine: esecuzione al mercato o pendente

Ci sono due tipi di ordini che possono essere utilizzati con MetaTrader, ovvero esecuzione al mercato (e quindi immediata) oppure ordine pendente. Il primo è un ordine lineare che non ha bisogno di nessun tipo di approfondimento ulteriore. Il secondo invece è un ordine che si innesca automaticamente al raggiungimento di un certo livello di prezzi.

Sempre nella schermata di ordine dovremo scegliere dal menù a tendina Tipo, Ordine Pendente. Si aprirà una parte ulteriore del menù che ci permetterà di scegliere tra Buy Limit (al prezzo che indicheremo la posizione sarà LONG e dunque di acquisto), e Sell Limit (la posizione che apriremo al prezzo indicato sarà SELL o Short, e dunque di vendita).

Questa tecnica è molto utile quando integreremo nella nostra strategia di trading anche le resistenze e i supporti, che possono magari arrivare da un buon servizio di segnali di trading.

  • Inserire gli indicatori sul grafico

MetaTrader è una piattaforma molto nota anche per il fatto di includere decine di indicatori di trading indispensabili per l’analisi tecnica già nella sua versione base. Altro punto fondamentale di questa funzionalità è che oggi è possibile inserirli direttamente sul grafico con pochissimi click.

Indicatori MetaTrader
MetaTrader supporta un gran numero di indicatori, oscillatori, strumenti di analisi tecnica

Per inserire il nostro indicatore di riferimento – o per cambiarlo – dovremo andare su Inserisci>Indicatori e poi scegliere tra i diversi disponibili. Nel sottomano inserisci sono inoltre disponibili tutti gli altri elementi grafici che possono essere inseriti in autonomia sul grafico, anche per il disegno a mano libera.

  • Implementare gli EA

Anche implementare gli EA, ovvero script e programmi che possono aiutarci con analisi e trading automatico, non è difficile con MetaTrader. In questo caso le fasi da seguire sono due e separate. Innanzitutto scegliamo Mercato, dai tab inferiori di MetaTrader. Poi scegliamo Experts, che è la sezione dedicata agli Expert Advisor.

Una volta scelto quello da installare (e dopo aver pagato, nel caso), troveremo gli Expert Advisor nel Navigatore, sotto il tab Consiglieri Esperti. Per attivare un qualunque consigliere esperto, basterà cliccare sul nome dello stesso e spingere su OK, sulla finestra che si presenterà successivamente.

Anche qui una procedura molto semplice e lineare che permette a tutti di sfruttare al meglio quello che viene offerto da MetaTrader, una piattaforma che nonostante l’ostilità forse iniziale – soprattutto per chi non è abituato ad utilizzare delle piattaforme professionali, non è poi così difficile da usare. Come d’altronde vedremo nella prossima sezione della nostra guida, dove piazzeremo un ordine semplice.

Lettura consigliata: La nostra guida completa all’analisi tecnica

Come fare trading con MetaTrader

Piazzeremo ora un ordine su EUR/USD per renderci conto di come fare trading con MetaTrader. La mini-guida di questo paragrafo è adatta sia a MetaTrader 4 che a MetaTrader 5, nonché per la versione web e per quella mobile.

  • Aprire la schermata per piazzare gli ordini

Partiamo andando su Strumenti. Poi su Nuovo Ordine. O in alternativa basterà pigiare F9. Consigliamo ai nostri lettori di cominciare a fare pratica con gli shortcut da tastiera, perché spesso le fasi di mercati si fanno particolarmente concitate e c’è bisogno di aprire e chiudere ordini in pochi secondi.

  • Scegliamo EUR/USD dal menù a tendina

Dalla schermata che si è aperta, potremo scegliere dal menù a tendina Simbolo il nostro EUR/USD. Non è detto che dal nostro broker le coppie siano in ordine alfabetico.

Tipicamente EUR/USD essendo la coppia più importante del mondo del Forex, si trova in prima o seconda posizione. Una volta cliccato su EUR/USD, il mini grafico si aprirà nella schermata di ordine e tutti i dettagli di prezzo saranno aggiornati.

  • Inseriamo i dettagli del nostro ordine e apriamo la posizione.

Inseriamo dettagli come Volume, che è la quantità di denaro che vogliamo investire. Poi passiamo a Stop Loss e Take Profit, che saranno impostati secondo la strategia che stiamo seguendo. Nel caso in cui lo ritenessimo necessario, potremo anche inserire un commento che ci ricorderà magari tra settimane perché abbiamo deciso di piazzare quell’ordine.

Ora, nel caso in cui il prezzo di mercato fosse soddisfacente, potremo partire con un ordine all’Esecuzione di Mercato, ovvero immediatamente eseguito al prezzo attuale. Nel caso in cui invece volessimo creare un ordine che si attiverà solo al raggiungimento del prezzo che ci interessa, dovremo selezionare Ordine Pendente, fissare il Buy o Sell Limit e aspettare che il prezzo raggiunga quella soglia.

EURUSD ORDINE
In questa schermata stiamo impostando un ordine pendente, con Buy Limit, su EUR/USD

Piazzare ordini con MetaTrader non è affatto difficile. Basta un po’ di pratica e l’immediatezza di questa piattaforma può facilmente superare quella di piattaforme web che, almeno all’apparenza, potrebbero sembrare più semplici.

MetaTrader 4/5 Demo Gratis

Sia FP Markets che Trade.com offrono la possibilità di scaricare, in demo, MetaTrader gratis. Le versioni offerte direttamente sul sito di questo broker sono dotate anche di un conto demo che possiamo andare ad utilizzare per le fare trading con capitale virtuale.

Di seguito vedremo come scaricare sia via FP Markets, sia invece utilizzando Trade.com, MetaTrader abbinato ad un conto demo di trading gratuito.

Dopo aver aperto un conto demo con FP Markets, dovremo raggiungere la pagina di login, presente sul sito internet ufficiale, in alto a destra, e inserire la nostra mail e la password che abbiamo scelto in fase di registrazione.

Ci troveremo nella dashboard di FP Markets e subito nella colonna di sinistra potremo andare a scaricare MetaTrader. Clickiamo su “Downloads”. Potremo scaricare nella pagina apposita sia MetaTrader per PC che per Mac, mentre i link per le App mobili ci riporteranno per l’appunto agli AppStore di riferimento. Da questa pagina è inoltre possibile accedere alla versione web di MetaTrader.

MetaTrader FP Markets
FP Markets offre tutte le versioni disponibili di MetaTrader (anche in versione 4)

Una volta scaricato e installato MetaTrader, potremo utilizzarlo con le credenziali del conto demo che possono essere create sulla medesima dashboard.

Per scaricare invece MetaTrader con il conto demo di Trade.com dovremo recarci sul sito ufficiale, e visitare la pagina apposita dove è disponibile il download di MetaTrader. La pagina può essere raggiunta partendo dal sito ufficiale, per poi andare, in alto, su Piattaforme>MetaTrader.

Potremo così cliccare su scarica MetaTrader 4 per avere a disposizione la versione per PC, oppure ancora MetaTrader per Mac per avere la versione per Mac OS.

Chi vuole invece testare con il conto demo di Trade.com la versione mobile di MetaTrader, dovrà scaricare da AppStore (per iPhone e iOS), oppure da Play Store (per Android) la versione generica dell’App di MetaTrader, per poi fare il login tramite le credenziali di Trade.com.

Download MetaTrader 4 e 5: Come usarlo gratis

MetaTrader 4 e 5 sono sempre gratis, almeno quando si scelgono broker di qualità che includono questo software nella propria offerta. Abbiamo visto sopra le indicazioni per appunto scaricare il software dai due principali broker che vi si appoggiano. In questa sezione invece andremo a comprendere come usarlo gratis, ovvero come testare il servizio senza spendere nulla.

  • C’è bisogno di un conto demo

Serve necessariamente un conto demo, perché MetaTrader è in realtà una scatola vuota senza essere collegato ad un account. È dal broker infatti che riceve le indicazioni di prezzo, le posizioni e qualunque altro tipo di dettaglio.

La buona notizia è che sia con FP Markets (qui per la demo gratis), sia invece con gli altri broker che abbiamo consigliato su queste pagine, è possibile avere un conto demo gratuito che permetta di usare gratis MetaTrader.

  • Gratis anche quando si passa ad un conto reale

Anche nel caso in cui si dovesse passare ad un conto reale, avremmo comunque diritto ad utilizzare MetaTrader gratuitamente. Il software in questione infatti è un software che viene sempre incluso nei conti a pagamento, o meglio, nei conti dove cominceremo ad investire con il nostro capitale reale.

Trade.com offre MetaTrader sempre gratis, sia in fase di conto demo, sia quando passeremo agli investimenti veri. Lo stesso si può dire per tutti i broker che abbiamo segnalato e indicato in questa pagina.

MetaTrader 4: principali caratteristiche

Abbiamo analizzato in generale quelle che sono le caratteristiche di MetaTrader in generale. Qui ci occuperemo di segnalare quelle che sono proprie di MetaTrader 4 e quelle, successivamente, di MetaTrader 5.

MetaTrader 4 non deve essere però considerato come un’alternativa al 5, nel senso che siamo davanti ad un software che è la versione precedente di quello che è attualmente il più nuovo sul mercato. Questo non vuol dire assolutamente che ci sia sempre da scegliere la versione 5. Ma comunque vanno sottolineati i limiti di quanto viene proposto da un software che ormai non ha supporto tecnico da parte della casa madre è che in dismissione.

MetaTrader 4 ha le seguenti caratteristiche, delle quali tenere conto quando ci è possibile scegliere tra la versione 4 e la versione 5:

  • MQL 4: che non è compatibile con la versione 5. Gli script e gli EA scritti per la nuova versione di MetaTrader non possono essere utilizzati con la versione 4;
  • Supporto tecnico: non esiste più ed è stato dismesso dalla casa che produce questo software. Si può comunque sempre fare affidamento su una community viva e pronta ad aiutare;
  • Funzionalità di base per gli ordini e per gli intervalli di tempo: di strada dai tempi di MetaTrader 4 ne è stata fatta. E questo si riflette nel suo successore, che come vedremo ha una gestione degli ordini più avanzata e intervalli di tempo a grafico completamente personalizzabili;
  • Depth of Market assente: è un fattore che permette di investire in modo più intelligente e misurato, soprattutto sui mercati dei CFD. In MetaTrader non è presente.

MetaTrader 4 rimane un ottimo software, che però rispetto al successore comincia a mostrare qualche segno di debolezza. Se si è però sempre investito con MetaTrader 4 e non interessano le nuove funzionalità, nulla ci vieta almeno per ora di continuare ad utilizzare la vecchia, ma solida, versione 4.

MetaTrader 5: principali caratteristiche

MetaTrader 5 è nato come successore di un software già enormemente popolare, che ha dovuto però tenere conto dell’arrivo – prepotente – dei CFD, che sono oggi la tipologia di titoli più scambiati dai broker retail.

MetaTrader 5 arriva dunque a migliorare e ampliare le funzionalità che erano già presenti in MetaTrader 4, senza stravolgere. Chi sceglie questa versione del software può giovarsi di:

  • MQL 5: che è l’ultima versione del linguaggio di programmazione di MetaTrader. Tutti i nuovi programmi e script per l’analisi e il trading automatico sono scritti in questo linguaggio, che non è compatibile con la versione precedente;
  • Supporto tecnico: funziona, esiste e durerà ancora per moltissimi anni. Si può pertanto avere la possibilità di rivolgersi direttamente alla casa madre per ogni tipo di evenienza;
  • Miglioramento degli ordini pendenti: si possono gestire ordini pendenti maggiormente complessi e con più condizionalità rispetto alla versione precedente del software;
  • Depth of Market inclusa: che aiuta – e di molto – a gestire portafogli complessi e a capire cosa sta avvenendo sui mercati.

MT4 vs MT5: quale scegliere?

Riteniamo che ove ce ne fosse la possibilità, sarebbe sempre da preferirsi MetaTrader 5. Anche in virtù del fatto che, prima o poi e volenti o nolenti dovremo abbandonare MetaTrader 4, anche per sopravvenuta incompatibilità con i computer del futuro.

Chi non ha poi ancora iniziato a studiare le due piattaforme, potrà senza dubbio trarre giovamento dal partire già con quella che, per qualche anno ancora, sarà la piattaforma centrale della casa stessa che produce questi software.

Inutile, almeno a nostro avviso, perdere tempo per imparare una piattaforma che è già ritenuta deprecated dalla sua casa madre e che già non riceve più aggiornamenti e supporto tecnico.

MetaTrader 4 / 5 italiano gratis

MetaTrader 4 e 5 sono sempre disponibili in Italiano: il software infatti è completamente tradotto in decine di lingue, compresa la nostra. A prescindere da quale sia il broker che decideremo di utilizzare, MetaTrader sarà comunque disponibile in italiano.

Cambiare lingua è semplicissimo. Basta clickare su View e poi su Languages, per selezionare Italiano.

Nel caso in cui dopo aver aperto MetaTrader dovesse essere, per un qualunque motivo, in inglese, ci basterà raggiungere nel menù in alto View, per poi andare su Languages e selezionare italiano. Dopo il riavvio il software utilizzerà la nostra lingua.

Migliori broker MetaTrader 4 / 5 consigliati

I migliori broker che possono offrire MetaTrader 4 o MetaTrader 5 attualmente disponibili sono FP Markets e Trade.com, che offrono per l’appunto la possibilità di utilizzare questo software per la porzione in CFD e dunque Market Maker della loro offerta.

  • FP Markets

FP Markets è un popolare broker ECN australiano offre ormai da qualche tempo anche a noi europei la possibilità di accedere ai suoi servizi, dopo aver tenuto una licenza europea che lo rende legale anche in Italia. FP Markets (qui per il sito internet) ha deciso di affidarsi proprio a MetaTrader, in versione 4 e in versione 5, per la porzione di titoli (oltre 10.000) che offre in CFD.

FP Markets (che qui si può testare in demo) è un broker solido, affidabile e molto completo nelle funzionalità, che offre inoltre MetaTrader anche nella sua versione web. Sicuramente uno di quelli da testare per chi vuole al tempo stesso avere accesso a MetaTrader in demo, sia in versione 4 che in versione 5.

Qui si può leggere la nostra recensione su FP Markets, creata dal nostro staff e che approfondisce anche il rapporto tra il broker e la piattaforma in questione.

  • Trade.com

Anche Trade.com offre la possibilità di investire tramite MetaTrader, piattaforma aggiuntiva alla soluzione proprietaria via web che il broker offre a tutti i suoi clienti. Anche in questo caso, inoltre, MetaTrader è limitata alla versione in CFD e dunque in modalità Market Maker del broker, che offre comunque oltre 2.200 titoli sui quali investire.

Trade.com si può testare in demo – conto di prova gratuito che prevede anche l’accesso sia alla versione web di MetaTrader, sia a quella che invece può essere installata sul proprio computer.

Qui invece si trova la nostra recensione di Trade.com – anche qui con approfondimenti sull’utilizzo di MetaTrader in relazione a quanto offerto da questo broker.

Imparare MetaTrader: Formazione gratuita

sviluppo – ho pensato di integrare la nostra guida con una parte formativa con menzione esterna, in modo da renderci agli occhi di google professionali ed affidabili, e tra l altro queste chiavi sono sempre ben apprezzate su articoli didattici. quindi procediamo !!!

Tutorial Pdf MetaTrader ITA

sviluppo – in questa parte linkiamo un paio di pdf su metatrader , se ci riusciamo sarebbe bello in lingua italiana, altrimenti in inglese con link a google trans… come volta scorsa e in quel caso bisogna cancellare ITA da titolo.

Migliori Videocorsi MetaTrader 4/5 ITA

sviluppo – embeddiamo 2 videocorsi noti presi su youtube che spiegano cos’è e come funziona questa piattaforma.

MetaTrader opinioni e recensioni

MetaTrader si è meritatamente guadagnata l’ottima reputazione di cui gode. Parliamo pur sempre di quello che deve essere considerato come lo standard del mondo del trading, vuoi per il Forex, vuoi per i CFD.

Riteniamo anche noi che si tratti di una piattaforma assolutamente di livello, che contiene tutti gli strumenti idonei per una grande analisi tecnica. Personalizzazione e possibilità di avere a disposizione tutta la potenza di fuoco fornita da MQL completano un quadro particolarmente edificante, che rende MetaTrader il miglior software per il trading tra quelli oggi particolarmente diffusi sul mercato.

Un giudizio che tra le altre cose condividiamo con il grosso degli esperti di mercato, che per l’appunto puntano su MetaTrader per il grosso delle loro operazioni.

MetaTrader Forum

Ci sono diversi Forum che possono essere presi in considerazione per scambiare opinioni su MetaTrader e chiedere magari informazioni su questa o quella funzionalità del software in questione.

  • Mql5.com: è il sito ufficiale che si occupa del market relativo agli script EA compatibili con MetaTrader 5, che contiene anche un ottimo forum per la discussione generale su MetaTrader;
  • Mql4.com: sito ufficiale che però concentra le sue attenzioni sulla versione precedente di MetaTrader 4. Anche qui è disponibile un forum per scambiarsi opinioni non solo su MQL, ma anche su MetaTrader in quanto piattaforma.
  • FinanzaOnline: anche in questo caso citiamo il più popolare dei forum italiani che si occupano di finanza e che possono offrire per l’appunto la possibilità di scambiarsi opinioni su MetaTrader;
  • Reddit: piattaforma che non sarà strettamente finanziaria, ma che contiene comunque diversi subreddit, tra cui r/MetaTrader, nei quali discutere e chiedere informazioni;
  • BabyPips: si occupa principalmente di Forex, ma contiene diverse discussioni che riguardano per l’appunto MetaTrader e le sue funzionalità.

Compatibilità MetaTrader: dove funziona

MetaTrader è un software nativo per Windows, iOS e Android. Sono talvolta disponibili presso i broker delle versioni per Linux e Mac, che però sono lontane dall’essere affidabili e che hanno sovente problemi di compatibilità con le ultime versioni del sistema operativo.

Sappiamo di andare controcorrente rispetto a quanto riportato da altri divulgato e colleghi, ma quello che affermiamo è il frutto di test approfonditi su Mac e Linux in diversi contesti: il risultato è che spesso si tratta di soluzioni messe insieme alla meno peggio, che non possono garantire la stabilità necessaria ad un software che deve occuparsi della gestione dei nostri ordini e del nostro capitale.

MetaTrader per MAC

MetaTrader non esiste in versione nativa per Mac e secondo le istruzioni ufficiali deve essere installato ricorrendo a PlayOnMac, software basato su Wine che riesce ad emulare, a livello di App, il sistema operativo Windows. Per questo motivo riteniamo che Mac OS non debba essere ritenuto un sistema operativo completamente compatibile con MetaTrader.

I crash di sistema sono purtroppo frequenti per chi utilizza le app di MetaTrader per Mac

Spulciando in rete si potranno sicuramente trovare pareri entusiasti di persone che utilizzano quotidianamente MetaTrader su di un Mac: noi dal canto nostro abbiamo provato praticamente tutte le versioni disponibili – che sono autoprodotte e incapsulate dai broker stessi, senza grossi successi.

In aggiunta, si tratta di App che vengono distribuite al di fuori dai circuiti ufficiali e che talvolta prevedono la rimozione di software di sicurezza implementati nativamente su Mac. Come vedremo anche per Linux, anche nel caso di Mac OS è consigliabile installare BootCamp e installare Windows in una partizione separata. Oppure procedere con una macchina virtuale.

MetaTrader per Linux

Nessuna delle due versioni di MetaTrader attualmente disponibili è creata per girare nativamente su Linux, a prescindere da quale sia la distro che stiamo utilizzando. Sul sito ufficiale di MetaTrader è comunque disponibile un download per questo sistema operativo, che però non è appunto possibile far girare senza diversi accorgimenti tecnici.

Nello specifico diventa necessario installare Wine, un emulatore App-based che permette, in alcuni casi, di far girare applicativi Windows su Linux. Così come ricorda la documentazione di MetaTrader, non è comunque da considerarsi Wine come base stabile sulla quale far girare il suo software.

Riteniamo di sconsigliare ai nostri lettori l’utilizzo di questa piattaforma di trading su qualunque sistema operativo con Kernel Linux. A meno di non voler far girare una macchina virtuale con Windows installato.

MetaTrader App android e iOS

MetaTrader è disponibile sia per iOS sia invece per Android. Le App ufficiali sono disponibili per il download sui rispettivi store, ovvero AppStore e Play Store.

  • MetaTrader per iOS

Contiene tutte le funzionalità che sono presenti nella versione per PC di MetaTrader, in entrambe le versioni. Bisogna però tenere conto del fatto che stiamo comunque utilizzando una piattaforma ricca di potenzialità, ma pur sempre schermi che, nel migliore dei casi, sono di 9 pollici, nel caso dei tablet.

MetaTrader ottiene 4,6 su 5 su AppStore di Apple

MetaTrader per iOS rimane comunque molto apprezzata da chi la utilizza. Ottiene infatti 4,6 per la versione 4 e 4,7 su 5 per l’ultima versione disponibile. Un punteggio assolutamente interessante, che premia la capacità di MetaTrader di riuscire a ridisegnare un’applicativo così importante e renderlo utile anche su schermi di piccolissime dimensioni.

  • MetaTrader per Android

Discorso assolutamente identico per quanto riguarda la versione per Android. Siamo davanti alla stessa App, con le stesse funzionalità, che è stata però concepita appunto per girare sugli smartphone e sui tablet che utilizzano il sistema operativo di casa Google.

MetaTrader Play Store
Anche su PlayStore un ottimo punteggio e oltre 500.000 recensioni

Anche qui grandissimo apprezzamento per entrambe le versioni. 4,6 su 5 per la versione 4 e 4,3 su 5 per la versione 5, per quella che è appunto l’App piattaforma finanziaria più apprezzata dell’intero mercato.

Considerazioni finali

MetaTrader, in entrambe le versioni, continua ad essere il punto di riferimento del mercato, nonché il miglior software che abbiamo a disposizione dai broker retail per fare trading. Lo riteniamo essere un ottimo investimento (in tempo), per chi si stesse avvicinando solo ora ai mercati finanziari.

MetaTrader infatti ha come ultimo vantaggio quello di essere nato per esistere, resistere e per dominare il mercato. Imparare oggi ad utilizzare una piattaforma all’apparenza così complessa rimane un ottimo investimento per il futuro, se il nostro futuro dovesse essere quello di fare trading, come lavoro principale o semplicemente per hobby.

FAQ MetaTrader: Domande frequenti

Conviene usare MetaTrader 4 o MetaTrader 5?

Se si sta iniziando adesso ad utilizzare la piattaforma, meglio iniziare dalla versione più recente, ovvero MetaTrader 5.

Quali broker supportano MetaTrader?

In realtà MetaTrader è la piattaforma più utilizzata al mondo dai broker retail. Noi consigliamo FP Markets e Trade.com, i due migliori broker che offrono accesso gratis a MetaTrader.

Si può testare MetaTrader gratuitamente?

Sì. Basta aprire un conto demo con un broker di quelli segnalati in questa guida per avere accesso a tutte le funzionalità di MetaTrader in modo assolutamente gratuito.

Si può usare MetaTrader su Mac e Linux?

Teoricamente sì, anche se soltanto in emulazione. Anche le App dei broker che usano MetaTrader e che sono per l’appunto “per Mac, sono in realtà incapsulate in WineBottler/WineSkin.

Su quali asset si può fare trading con MetaTrader?

Teoricamente su tutti quelli che il tuo broker ti mette a disposizione. Non ci sono limiti agli asset che possono essere gestiti tramite MetaTrader.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.