Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Azioni Microsoft

La Microsoft è una società fondata nel 1975 da Bill Gates, conosciuta in tutto il mondo poiché si rivela un importante pezzo di storia del settore informatico. Trattandosi di un gigante che ha conquistato la posizione di prima azienda al mondo, in termini di fatturato, nella produzione di software, è anche una delle società più ricercate dagli investitori.

A tal proposito, la guida nasce per chiarire i dubbi di coloro che si chiedono: Comprare azioni Microsoft conviene?” Il titolo è ancora tanto promettente da far svoltare i miei investimenti finanziari?

Si giungerà ad una risposta solamente dopo aver studiato la Microsoft come attiva di Borsa, procedendo verso due direzioni: analisi tecnica e fondamentale del titolo in questione. Ci si soffermerà anche sulla modalità più adatta ed innovativa per investire in Borsa, nonché tra le più apprezzata da investitori di tutto il mondo: il trading online.

Tutto ciò potrebbe rivelarsi utile per acquisire le informazioni necessarie da cui partire per dedicarsi, in totale autonomia e in base alle proprie abilità, ad un’attività finanziaria che possa rivelarsi soddisfacente nel tempo.

Principali caratteristiche del titolo MICROSOFT:

ISINUS5949181045
Quotata in borsa dal1986
Indice di riferimentoNASDAQ
SettoreMTA / Informatico/Elettronico
Capitalizzazione1,64 mrd $
Target Price Medio237,50 €
Come comprareAzioni DMA / CFD
Dove comprareeToroCapital.com / Trade.com
Principali caratteristiche del titolo Microsoft

Come comprare azioni Microsoft: CFD e azioni reali DMA

Il primo aspetto su cui si soffermerà la guida riguarda le possibilità previste per investire in Borsa. Attualmente, la scelta più all’avanguardia che si possa fare ricade sul trading online: un’attività di compravendita interamente svolgibile sul Web, con cui poter approfittare dei beni più innovativi e promettenti quotati sui mercati finanziari.

Nello specifico, si potrà scegliere come accedere, ad esempio, alle azioni Microsoft, avendo ben due opportunità:

  • Trading CFD: investimenti mediante strumenti finanziari derivati;
  • Trading DMA: investimenti in “modalità reale“, cioè diretti.

Nel primo caso, i CFD risultano essere gli strumenti più utilizzati dagli investitori, poiché si adattano perfettamente a qualsiasi strategia, così come ad ogni asset di mercato.

  • Fare trading CFD significa speculare su un asset senza doverlo necessariamente acquistare. Così facendo, si potranno generare profitti grazie alle frequenti oscillazioni di prezzo che lo stesso riporta, dal momento di apertura a quello di chiusura di una posizione.

In verità, il vantaggi principale di tali strumenti è legato alla duplice chance di guadagni, poiché consentono di investire al rialzo, ma anche al ribasso.

Puntare al ribasso implica procedere con un’operazione semplice ed immediata, con cui ci si assicurano probabilità più elevate di ottenere vantaggi anche da situazioni di mercato apparentemente sfavorevoli: la vendita allo scoperto.

  • Coloro che invece vogliono assicurarsi un accesso diretto ai mercati, possono optare per il trading DMA. Come già si intuisce dall’acronimo, il “Direct Market Access” comporta un acquisto reale dell’asset preferito. Facendo trading DMA sulle azioni Microsoft, si diventerà azionisti a tutti gli effetti del gruppo, avendo persino diritto ad eventuali dividendi annuali.

Rispetto alle condizioni flessibili proposte dai CFD, un accesso diretto ai mercati incontra il favore principalmente di investitori propensi al lungo termine, consapevoli di rischi e profitti legati a ciascuna operazione. Infatti, in questo caso, si avrà un rapporto direttamente proporzionale tra guadagni e andamento del bene sul mercato: solo se l’asset rialza, si registreranno delle plusvalenze.

L’acquisto diretto delle azioni Microsoft si rende possibile esclusivamente se ci si affida ai migliori broker DMA, il cui ruolo è piazzare il proprio ordine quando i mercati appaiono più favorevoli, senza modificarne i prezzi. Per chi fosse già al corrente di tutto ciò, si propone immediatamente un elenco riguardo le migliori piattaforme per trading CFD, oppure DMA:

Dove comprare azioni Microsoft: migliori piattaforme

Una scelta, spesso sottovalutata, ma che in verità determina l’andamento della propria attività di trading riguarda la piattaforma a cui affidarsi. Purtroppo, si rende necessario esplicare i principali requisiti che contraddistinguono un servizio valido ed affidabile da uno truffaldino e per nulla serio.

Per evitare truffe, il primo passo è affidarsi, preferibilmente, a broker autorizzati ESMA, cioè che rispettano le normative imposte sull’intero territorio. Gli enti preposti per le regolamentazioni e le autorizzazioni di piattaforme che operano in totale trasparenza, tutelando i traders e i loro stessi diritti sono: CySEC e CONSOB.

Sarebbe opportuno anche controllare le commissioni di trading previste dalla piattaforma: forse i meno esperti non sapranno che, in verità, il trading online non richiede costi da conteggiare sulle singole operazioni effettuate. Tutt’al più, si potrebbe dare un’occhiata agli spread offerti e paragonarli con ulteriori servizi di trading. In linea generale, ci si riferisce a somme irrisorie che indicano la differenza tra prezzo iniziale e finale di un asset.

Infine, è importante tranquillizzare i traders in erba riguardo l’uso di una piattaforma: i migliori broker propongono interfacce semplici e chiare sin dal primo momento, in modo da non imbattersi in eccessive difficoltà operative. Intanto, la guida proseguirà menzionando quelle che, attualmente, ricoprono il ruolo di migliori piattaforme di trading con cui comprare azioni Microsoft.

eToro

La prima piattaforma da poter considerare per acquistare azioni Microsoft è eToro (qui per il sito ufficiale). Ormai impostosi come leader nel settore, è tra quelli che ha apportato innovazione e tecnologie avanzate nel trading online.

Offre una piattaforma intuitiva, gratuita e con cui poter fare trading azionario nelle modalità preferite: mediante CFD, oppure in modalità reale DMA. In entrambi i casi, si avrà l’opportunità di negoziare sui titoli di mercato più allettanti del momento, a zero commissioni.

Per visionare l’offerta sulle Real Stock di eToro, sarà sufficiente visitare questo indirizzo. Una fama su scala mondiale è dovuta certamente alla professionalità e all’affidabilità dimostrata agli utenti negli anni, ma anche all’introduzione di strumenti concretamente validi e di supporto per i principianti.

Prima di tutto, eToro è stato il primo broker a lanciare una piattaforma di trading funzionante come un social network vero e proprio, promuovendo l’interazione tra i traders.

Facendo il cosiddetto “Social Trading i meno esperti potranno ricavare previsioni di mercato e consigli immediati per ottimizzare i propri investimenti. La funzione più apprezzata è, però, il Copy Trading: consente di seguire dei “popular investor”, lasciando che la piattaforma, automaticamente, ne riporti i risultati sul proprio profilo.

Puoi ottenere a questo link maggiori informazioni sui migliori investitori da seguire gratuitamente su eToro grazie al Copy Trading.

Infine, è bene sapere che si ha a disposizione un account di prova gratuito e senza vincoli, con cui poter verificare personalmente la qualità dei servizi offerti senza esporsi ad alcun tipo di rischio.

FP Markets

FP Markets (qui per il sito ufficiale) è un altro broker apprezzato sia da investitori professionisti, che dai novizi traders. Naturalmente, offre una piattaforma autorizzata da chi di dovere, gratuita e strutturata in modo tale da agevolare il processo d’investimento. Infatti, propone numerosi strumenti per l’analisi di mercato, validi sia per il trading azionario che per elaborare valide previsioni Forex.

Inoltre, è bene mettere al corrente i principianti della presenza di una sezione didattica, a cui poter accedere gratuitamente per iniziare la propria formazione (teoria e pratica nel trading vanno di pari passo). Infatti, basterà aprire un conto trading demo gratuito per mettere alla prova la validità di quanto appreso senza rischiare il proprio capitale.

Inoltre, FP Markets si dimostra parecchio attento alle esigenze di qualsiasi tipologia di trader, proponendo due diverse piattaforme:

  • Iress: friendly user ma con funzioni avanzate, principalmente adatta per neofiti;
  • MetaTrader: la piattaforma più utilizzata, sofisticata e potente al mondo, amata da professionisti del settore.

Per scoprire le proposte di trading FP Markets, si consiglia di visitare questa pagina.

N.B: FP Markets, proprio come eToro, si offre sia come broker CFD, che DMA, lasciando liberi gli utenti decidere come accedere a titoli di mercato interessanti come la Microsoft.

Trade.com

Trade.com (qui per il sito ufficiale) è una piattaforma dall’indiscutibile professionalità, che chiude il “trio” dei broker migliori del momento. Rivelandosi tra i più efficienti per il supporto fornito ad ogni singolo utente, è particolarmente apprezzato per la vasta gamma di titoli azionari negoziabili a zero spese.

E’ bene sapere che Trade.com opera come broker CFD, ma presta anche servizi di brokeraggio DMA per speculare, oppure diventare soci delle società prescelte. Si consiglia di visionare l’interessante e gratuita proposta di trading azionario di Trade.com per decidere quale modalità è più adatta alle proprie capacità.

La piattaforma non manca nel prestare supporto agli utenti che ne necessitano, suggerendo di iniziare dall’aspetto teorico, grazie ad un’ampia area formativa gratuita. Con una molteplicità di materiali come video-lezioni, ebook e persino un glossario, si potranno iniziare a porre le basi per un’attività di trading consapevole.

Visitando questa pagina, potrai ottenere il pacchetto formativo Trade.com.

Oltre a poter iniziare da un conto demo, il broker consente anche a traders che investono piccoli capitali di usufruire dei servizi altamente professionali che propone: il deposito minimo ammonta a soli 100 euro.

Azioni Microsoft: analisi completa del titolo

Dopo aver compreso che fare trading online è una delle soluzioni più efficienti e valide con cui comprare azioni Microsoft, si può iniziare lo studio del titolo. Nello specifico, si sottoporranno all’attenzione degli lettori due discipline portanti nel trading online:

  • Analisi fondamentale: studio di fattori micro e macroeconomici, che potrebbero influire sull’andamento del titolo in questione. Inoltre, è uno studio valido per comprendere le possibilità di crescita future delle azioni scelte;
  • Analisi tecnica: studio di rendimenti storici di un titolo, grazie ad appositi grafici, per stabilirne i movimenti più probabili sul mercato.
microsoft
Logo del leader del settore informatico Microsoft – la nostra guida analitico-finanziaria sul titolo Microsoft

Il modo migliore per avere chances di risultati positivi è investire affiancando entrambe le discipline, perché forniscono un quadro più completo delle potenzialità che un asset potrebbe ancora mostrare. Nel caso di investitori ancora poco abili, si consiglia di iniziare affidandosi ai più esperti grazie alla funzione di Copy Trading proposta dal broker leader eToro.

Letture d’approfondimento consigliate:

Analisi fondamentale azioni Microsoft

Partire dall’analisi fondamentale delle azioni Microsoft significa iniziare a capire di cosa si occupa la società, ma soprattutto, definire la posizione che detiene sui mercati.

La Microsoft Corporation è una delle compagnia più conosciute al mondo, in quanto a partire dal 1975, si è impegnata costantemente per offrire un valido contributo nel settore tecnologico.

Già negli anni ’80 lancia uno dei suoi principali prodotti: un hardware conosciuto come “Z80 Card”. Da questo momento in poi, si trasforma in una società privata, incrementando le vendite su tutto il territorio europeo. In effetti, il decennio successivo vede il lancio di uno dei sistemi operativi per personal computer più utilizzati al mondo: Windows. Successivamente, il gruppo propone come browser Internet Explorer; il più avanzato dell’epoca.

Il successo della Microsoft è sempre in ascesa, sopratutto grazie ai prodotti distribuiti, nel tempo, su scala globale, diventando così un leader nel settore informatico.

Microsoft: quotazione e dati storici

L’IPO per la compagnia statunitense Microsoft avviene nel 1986, partendo da 21 dollari per azione. Il prezzo si è rivelato maggiore rispetto alle previsioni degli analisti, ma anche da quanto si aspettasse lo stesso Bill Gates, con una valutazione di mercato iniziale di 350 milioni di dollari.

Quotata presso il NASDAQ, la società ha mostrato una forte e costante ascesa sin dal suo debutto, registrando una crescita nei ricavi trimestrali del +12,80% su base annua. Leggermente sottotono tra il 2005 e il 2006, il titolo ha toccato delle quotazioni variabili tra i $21 e i $24. Per molti traders, tuttavia, si è rivelata una chance per accedere al titolo a prezzi più convenienti. Poiché, già nel 2007, le azioni mostrano una lenta ma evidente ripresa.

Il 2008, come per quasi ogni società, è stato un anno complesso a causa della crisi economica mondiale. Difatti, la Microsoft raggiunge il minimo storico di $15,28 per azione. A partire dal 2013 il gruppo americano riporta, sui mercati, un andamento costante, incrementando notevolmente il proprio valore. In soli 3 anni, riesce ad incrementare le proprie perfomance del +185,08%.

Con un valore di 50 dollari per azione nel 2016, il gigante dell’informatica ha raggiunto la soglia dei $200 nel luglio del 2020.

Azioni Microsoft: principali competitors

Tra i principali competitors Microsoft, appaiono società come:

E’ chiaro che, riferendosi al settore tecnologico, si potrebbero menzionare ulteriori compagnie che competono direttamente con la Microsoft. Come si può notare, il settore è conteso tra compagnie ben affermate sui mercati, anche se la Microsoft detiene ancora una tra le posizioni più importanti.

Per restare aggiornati sulle principali news di mercato legate ai competitors Microsoft, è bene affidarsi a broker come Trade.com, da cui poter consultare quotidianamente un calendario economico.

Azionariato Microsoft

L’azionariato Microsoft è così suddiviso:

Vanguard Group, Inc.7,54%
Blackrock Inc.6,57%
State Street Corporation3,99%
FMR, LLC3,16%
Price (T.Rowe) Associates Inc2,49%
primi cinque investitori istituzionali Microsoft

Il 70,3% delle azioni Microsoft è posseduto da investitori istituzionali. Il restante è diviso tra investitori di fondi comuni e piccoli traders retail. Inoltre, buon parte delle azioni Microsoft è detenuta da personalità interne: Bill Gates, Mason Morfit e Satya Nadella.

Microsoft: business model e piani strategici per il futuro

Alla base di una società così profittevole in questi lunghi anni, ci sono un business model e delle strategie di marketing ben elaborate.

Prima di tutto, il gruppo fondato da Bill Gates vanta una diversificazione interna più che invidiabile, fornendo servizi che vanno ben oltre la realizzazione di software e hardware per il pc. Infatti, parte dei ricavi annuali provengono dagli abbonamenti al pacchetto Office, gaming, servizi di cloud e piattaforme come Linkedln.

La Microsoft è riuscita a costruire un vero e proprio impero, offrendo soluzioni complete per i propri pc. A tutto ciò si aggiunge l’indiscutibile qualità di ogni prodotto offerto, basato su tecnologie avanzate frutto di ricerca e studi costanti. Non bisogna dimenticare che, trattandosi di un settore in costante evoluzione, la Microsoft riesce a rispondere con efficienza ai bisogni e alle necessità della propria clientela, ormai fidelizzata.

La missione del gruppo è sempre stat quella di offrire soluzioni accessibili e servizi sicuri, così da indirizzarsi ad un target di consumatori ben ampio. Ottenendone la fiducia, il gruppo è riuscito a garantirsi una visibilità mondiale, imponendosi come un leader sul mercato.

Con lo slogan che afferma “do great things”, la Microsoft accompagna, da anni, i propri clienti nella propria quotidianità. A ciò, si accompagna un logo facilmente riconoscibile, che richiama le principali caratteristiche del gruppo: innovazione, diversificazione e attenzione verso un mondo digitale in costante cambiamento.

Infine, numerose collaborazioni e partnership con società note come la Samsung o la Nintendo, la compagnia dimostra di non voler cedere all’aggressiva competizione che contraddistingue il settore.

Analisi tecnica azioni Microsoft

Passando ad uno degli aspetti che più potrebbero inibire i meno esperti, ci si soffermerà sull’analisi tecnica delle azioni Microsoft. Verrà riportato un grafico per mostrarne un esempio concreto, offerto dal conto demo gratuito del broker eToro:

azioni Microsoft
Grafico generato grazie agli strumenti presenti sulla piattaforma di trading online di eToro

Per chiarezza, è importante partire dalla strategia qui applicata: la Doppia Media Mobile. Trattandosi di una delle più semplici, potrebbe esser un buon punto da cui iniziare.

Naturalmente, avvalendosi di più indicatori di trading, si andrà verso un’analisi sempre più accurata e precisa. In questo caso, la DEMA si rivela utile per determinare i punti d’ingresso/uscita dal mercato.

La strategia si basa sul calcolo tra due medie: una veloce (linea rossa sul grafico) e l’altra lenta (linea gialla) per capire i movimenti delle azioni Microsoft durante un arco temporale ben preciso.

Sul grafico è stato impostato un time frame di 30 minuti: utile per il medio periodo. Ciò che conta è l’intersezione tra le linee, poiché indicano due chiari segnali:

  • Di vendita: quando la media mobile veloce incontra quella lenta dall’alto verso il basso;
  • Di acquisto: quando la media mobile veloce, al contrario, incontra quella lenta dal basso verso l’alto.

Sono stati cerchiati qui entrambi i casi: il primo mostra un movimento che tende al rialzo, mentre il secondo potrebbe spingere i traders alla vendita. Il modo più rapido per acquisire tali informazioni, è scaricare un pacchetto formativo di trading.

Azioni Microsoft: grafico con quotazione in tempo reale

Intanto, verrà postato un grafico con la quotazione in tempo reale delle azioni Microsoft: essenziale per investire al momento giusto ed assicurarsi dei profitti:

[GRAFICO PREZZO AZIONI Microsoft, QUOTAZIONE IN TEMPO REALE]

Azioni Microsoft: Target Price e Previsioni

Prima di giungere a delle conclusioni riguardo la convenienza del titolo Microsoft, la guida vuole fornire le ultime informazioni riguardo il target price e le previsioni sulla società.

In breve, si presenterà il livello di prezzo, dal massimo al minimo, che gli analisti prevedono sul breve termine. Dopodiché, si passerà a previsioni principalmente legate al biennio 2021/2022, in modo da farsi un’idea di come sarà il futuro della Microsoft.

Target price azioni Microsoft

Il target price non è altro che un range di prezzo che potrebbe, secondo gli analisti, riguardare con elevate probabilità il futuro delle azioni Microsoft.

Si vuole ricordare che è difficile prevedere con precisione come si muoverà il mercato. Per tale ragione, è bene operare con una delle più consigliate piattaforme di trading e restare aggiornati su qualsiasi dato riguardi la società.

237,50 TM208,00 TB260,00 TA
Liveli di target price- medio, basso, alto- delle azioni Microsoft

Il valore attuale delle azioni Microsoft si aggirai intorno ai 209,28 dollari. Se si considera che il minimo raggiunto nell’ultimo anno è stato di 153,52 dollari, si può ben intuire che le previsioni per il titolo sono più che promettenti.

In effetti, il 2020 si sta rivelando un anno positivo per le azioni Microsoft, se si esclude il ribasso dovuto alla rapida diffusione del virus covid-19.

Il massimo che potrebbe raggiungere è di 260,00 dollari: risultato nettamente superiore al massimo di 232 raggiunto quest’anno.

Importante nota sull’aggiornamento dei dati: i dati e le previsioni qui riportati, vengono revisionati costantemente dal nostro team di esperti finanziari, in modo da fornire informazioni attuali ai fini di investimenti corretti.

Azioni Microsoft: previsioni 2021/2022

Le previsioni sulle azioni Microsoft per il biennio 2021/2022 sembrano esser in linea con le aspettative positive previste già entro la fine del 2020. Il 2022, infatti, potrebbe essere un anno importante per il gruppo: dalla collaborazione con Intel e Samsung, dovrebbe esser lanciato sul mercato il primo notebook dallo schermo flessibile.

La Microsoft ha contribuito al progetto, elaborando il nuovo sistema operativo Microsoft X10, realizzato appositamente per il prodotto più atteso dal mercato. Naturalmente, il tutto è anche dovuto ad un più che probabile rialzo nella domanda per l’intero settore tecnologico: il mercato digitale è quello più in crescita negli ultimi anni.

Comprare azioni Microsoft conviene?

Come accennato nella guida, dopo un’attenta e dettagliata analisi sul titolo, si sarebbe giunti a rispondere ad uno dei principali dubbi che attanaglia i traders: comprare azioni Microsoft conviene?

Microsoft ha delle buone azioni oppure no?
Una delle sedi principali della Microsoft

La risposta, purtroppo, non può essere univoca: molto dipende dai propri obiettivi e dalle strategie che si vogliono adoperare. Tuttavia, in linea generale, le azioni Microsoft sono tra le più ambite per investitori di tutto il mondo. In effetti, ci si riferisce ad una delle società dalla più elevata capitalizzazione degli USA. Inoltre, possiede una delle risposte più rapide e di qualità, con cui soddisfa l’enorme richiesta di mercato.

L’innovazione, ma anche la forte presenza mondiale, rendono la Microsoft una delle realtà più solide del settore tech. Inoltre, il gruppo possiede ancora buone possibilità di crescita, soprattutto se rafforzasse il marchio anche tra i mercati emergenti. Considerando che dall’inizio del 2020 sono già cresciute del +50%, è chiaro che il titolo azionario sia così interessante agli occhi di diverse tipologie di investitori.

Comprare azioni Microsoft: opinioni e considerazioni finali

Comprare azioni Microsoft è una scelta che accomuna un numero davvero elevato di traders, perché richiama ad uno dei titoli storici più importanti del settore tecnologico. Forte di una crescita esponenziale, affiancando il proprio marchio a quello di grandi compagnie, la società di Bill Gates ha fatto un exploit notevole in tempistiche abbastanza brevi.

Dunque, il titolo è sicuramente tra i più resilienti e solidi da poter inserire nel proprio piano di trading online. Tuttavia, si rivela importante una precisazione: i mercati non sono mai stabili. In breve, nessun investimento è esente da rischi. La soluzione più adatta si rivela, perciò, negoziare sul titolo a condizioni flessibili grazie al trading CFD.

La vendita allo scoperto potrebbe essere l’operazione più adatta per cercare di trarre il meglio anche se le azioni dovessero riportare dei risultati negativi. Selezionando un broker tra eToro, FP Markets o Trade.com chiunque potrà tentare di incrementare i propri risparmi investendo su evergeen come Microsoft.

Azioni Microsoft: domande frequenti

Come comprare azioni Microsoft?

Fare trading potrebbe essere la soluzione più adatta per comprare azioni Microsoft, gestendo la propria attività in autonomia, sicurezza e con immediatezza nelle esecuzioni degli ordini.

Dove comprare azioni Microsoft?

Fare trading significa dover necessariamente utilizzare una piattaforma, autorizzata e semplice da utilizzare, cioè adatta anche ad utenti inesperti.

Posso comprare azioni Microsoft in modalità reale?

L’accesso diretto alle azioni Microsoft è consentito da broker DMA. Così facendo, si diventerà soci effettivi del gruppo.

Posso comprare azioni Microsoft senza pagare commissioni?

Fare trading online con i migliori broker prevede l’acquisto di azioni Microsoft, sia in CFD che DMA, senza pagare commissioni.

Qual è il target price medio delle azioni Microsoft?

Sul breve periodo, gli analisti si aspettano un target price medio di 237,50 dollari.

Comprare azioni Microsoft conviene?

Nonostante sia una società che ha fatto la storia del settore tech, le azioni Microsoft hanno ancora un gran potenziale da poter sfruttare a proprio vantaggio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.