Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Azioni Sony

Fondata a Tokyo nel 1946 da Akio Morita e Masaru Ibuka in un locale di riparazioni per radio, Sony Corporation è una delle principali aziende di elettronica al mondo. Nata col nome di TTK (Tokyo Tsushin Kogyo), iniziò a produrre radio per poi ampliare i suoi orizzonti e diventare l’azienda multiservizi che conosciamo oggi.

Attualmente Sony è fortemente affermata sul mercato mondiale ed è una della società di intrattenimento più complete con quattro settori operativi nel campo dell’elettronica: Sony Interactive Entertainment, Sony Music, Sony Pictures Entertainment, Sony Mobile Communications.  

Negli anni, Sony si è dimostrata un’azienda solida e redditizia in continua crescita affermandosi, dal 2013, come il quarto più grande produttore di televisori al mondo. Inoltre, è una delle principali aziende nella vendita di conduttori per anno. Infatti, il titolo Sony è quotato nelle borse di Tokyo e New York.

Alla luce di queste informazioni viene da chiedersi: “Conviene comprare azioni Sony?”

Aldilà delle informazioni generali sull’azienda, per poter investire in un titolo, bisogna fare ulteriori approfondimenti ed analisi più specifiche, non solo sull’azienda, ma anche sulle migliori modalità di investimento e sui migliori broker.

Lo scopo di questa guida è quello di fornire informazioni dettagliate sulle due modalità di investimento principali offerte dal trading online: acquistare titoli direttamente mediante broker DMA o servendosi di strumenti finanziari come i CFD.

Principali caratteristiche del titolo Sony:

ISINJP3435000009
Quotata in borsa dal1973
Indice di riferimentoNIKKEI 225
SettoreInformatico/ intrattenimento
Capitalizzazione9,59 bln
Target Price Medio9930.75 JPY
Come ComprareAzioni DMA/ trading CFD
Dove ComprareeToro / Trade.com / FP Markets
In questa tabella le principali caratteristiche del titolo Sony

Comprare Azioni Sony: CFD e azioni reali DMA

Negli ultimi anni, con l’avanzare della tecnologia che ha modificato tanti aspetti della nostra vita quotidiana, anche il modo di investire in borsa è cambiato. Internet, infatti, ha fornito una valida alternativa al tradizionale gioco in borsa rendendolo più accessibile e comodo: il trading online per mezzo delle migliori piattaforme trading.

Grazie al trading online, è possibile gestire il proprio portafoglio di investimenti servendosi dei propri dispositivi mobili mediante varie piattaforme di trading da scegliere in base alle proprie esigenze. I broker mettono a disposizione dei trader diversi servizi come simulazioni e training per introdurre i trader al mondo degli investimenti online, analisi di mercato dettagliate, varie modalità di investimenti, ed altri ancora.

 Il trading online ha quindi aperto il mercato finanziario anche ai piccoli e medi investitori ed a persone poco pratiche di finanza che, servendosi delle linee guida dei broker e della possibilità di investire anche piccole somme, hanno la possibilità di accrescere gradualmente il proprio portafoglio di investimenti.

In questo paragrafo, andremo ad analizzare i due principali metodi di investimento che abbiamo accennato nel paragrafo precedente: trading in CFD e trading DMA.

  • Trading in CFD: Tra le modalità di investimento, questa è la più utilizzata nel trading online. L’acronimo CFD sta per Contract for Difference (Contratti per Differenza) ed è uno strumento finanziario derivato, ossia, uno strumento che non accede direttamente al mercato finanziario ma replica l’andamento dell’asset scelto senza acquistarne le parti.

Il profitto, quindi, è dato dalle oscillazioni del prezzo dell’asset stesso. In questo modo, è possibile guadagnare sia sul rialzo di un titolo che sul ribasso. Per questo motivo, i CFD sono applicabili ad ogni tipo di bene presente sul mercato indipendentemente dal fatto che si scelga di giocare in una posizione di rialzo o di ribasso.

Nel caso in cui si scelga una posizione short di un determinato asset, è possibile servirsi della vendita allo scoperto, un’operazione che non necessita dell’acquisto dell’asset stesso.

Seppur meno diffusa negli ultimi tempi rispetto ai CFD, viene comunque messa a disposizione da varie piattaforme di trading online un’opzione che consente l’accesso diretto ai mercati finanziari ed è ampiamente utilizzata dai trader che sono abituati a fare investimenti in maniera più convenzionale.

  • Trading DMA: Scelto generalmente da chi conosce a fondo il mercato azionario e vuole fare investimenti a lungo termine, il trading DMA (Direct Market Access) consente al trader di accedere direttamente ai mercati finanziari mediante un broker DMA online autorizzato.

In questo modo, si diventa azionisti diretti del gruppo societario scelto con la possibilità di accedere ai dividendi annuali dello stesso. Come abbiamo già accennato, il DMA è consigliato a chi vuole fare investimenti a lungo termine, infatti, a differenza del trading per CFD, si punta sulla crescita di un determinato asset in un arco di tempo più lungo. Per questo motivo, si potrà trarre profitto solo sul rialzo di un titolo e non sul ribasso.

Analisi completa delle azioni Sony - analisi tecnica, fondamentale, target price e come investire.
Analisi completa del titolo Sony

Per entrambe le modalità di trading online, naturalmente è sempre necessaria l’intercessione del broker che, mediante una piattaforma online, vi fornirà tutti i servizi e le linee guida per poter fare investimenti in base alle vostre esigenze. Successivamente andremo ad analizzare le caratteristiche dei migliori broker online per comprare azioni Sony.

Dove comprare azioni Sony: migliori piattaforme

La scelta del broker giusto è un passo fondamentale per poter investire in borsa. Se vuoi comprare azioni Sony, devi sapere a quale piattaforma di trading affidarti. In questo paragrafo, ti illustreremo i criteri da seguire e le caratteristiche che deve possedere un broker valido.

Bisogna innanzitutto specificare che, se da un lato il trading online ha semplificato le modalità di accesso al mercato borsistico, dall’altro ha aperto la strada ad una serie di difficoltà in cui si può incorrere se non si è ben informati o se non si rispettano determinati criteri di ricerca del broker adatto. C’è innanzitutto il rischio di incorrere in truffe o di trovare delle piattaforme con delle commissioni troppo alte col rischio, quindi, di perdere il capitale investito.

Ma come fare, quindi, per capire che il broker che abbiamo scelto sia affidabile? Innanzitutto, è consigliabile, per i trader europei, scegliere un broker ESMA, cioè che rispetti le normative vigenti sul territorio europeo che maggiormente tutelano il trader. Poi bisogna controllare se il broker dispone delle licenze necessarie per poter esercitare, ossia, le autorizzazioni Cysec e CONSOB.

Dopo essersi accertati dell’affidabilità del broker, un’altra cosa da fare sarà controllare che le commissioni non siano troppo alte. Infatti, l’unica cifra che bisognerebbe pagare dovrebbe essere lo spread. Diffidate, quindi, dei broker che applicano dei costi per altri tipi di operazioni o che comunque richiedono commissioni troppo alte.

Un’altra caratteristica importante di cui si deve tener conto è l’accessibilità. Molte piattaforme di trading utilizzano software standardizzati per il trading che rendono l’utilizzo più semplice per gli utenti in modo che trader esperti o meno esperti, o utenti poco pratici di tecnologia, abbiano un accesso facile

Di seguito presenteremo le migliori piattaforme di trading per comprare azioni Sony.

eToro

Con oltre 11+ milioni di utenti attivi, eToro (clicca qui per andare alla pagina ufficiale) è attualmente una delle piattaforme di trading online più famose al mondo. È attiva dal 2007 ed è in possesso delle autorizzazioni CySEC e CONSOB. Non prevede commissioni e si serve di un’interfaccia semplice e funzionale, accessibile a tutti.

eToro, quindi, non è un sistema di guadagno facile, ma è un sistema per poter accedere facilmente ed in massima sicurezza a mercati altrimenti difficili da raggiungere, con commissioni zero e nel massimo della legalità.

Tra i vari servizi offerti da Etoro, ce ne sono due brevettati proprio da questa piattaforma e che sono quelli preferiti dagli utenti:

  • Copy trading: uno strumento innovativo capace di replicare in automatico nel proprio portfolio, tutte le operazioni di un Popular Investor, cioè, un utente esperto i cui investimenti sono estremamente remunerativi. In pratica le operazioni di questo utente vengono letteralmente “copiate” da altri trader che avranno, così, la possibilità di assimilare le tecniche di questi Popular Investor per accrescere la loro esperienza e, naturalmente, i propri risultati;
  • Social Trading: questa funzione permette l’interazione tra gli utenti come un vero e proprio social network, in questo modo, avranno la possibilità di confrontarsi, scambiarsi informazioni sulle novità del mercato azionistico e fare previsioni borsistiche.

Etoro si afferma, quindi, come una delle piattaforme più ambite tra i neofiti del trading online poiché dà la possibilità ai nuovi trader di crescere partendo anche da zero mettendo a disposizione un conto demo mediante il quale, i nuovi trader, potranno simulare operazioni borsistiche con un conto virtuale messo a disposizione dalla piattaforma. In questo modo, è possibile avvicinarsi al trading online e valutare se si vuole proseguire senza correre il rischio di perdere il capitale investito.

Puoi aprire un conto prova gratis qui.

Se sei interessato a comprare azioni Sony con eToro, ti ricordiamo che puoi usufruire sia della forma CFD che DMA a costo zero.

Trade.com

La seconda piattaforma che andremo ad analizzare per investire in azioni Sony, è Trade.com (qui il sito ufficiale). che, negli ultimi anni, è riuscita a diventare una delle migliori in rete. Offre oltre 2000 asset ed è in possesso delle autorizzazioni CySEC e CONSOB.

Una delle particolarità di Trade.com, è l’utilizzo di due diversi software per fare trading online: Webtrader e Metatrader4, che sono tra quelli più apprezzati dagli utenti

Si tratta di un broker CFD e DMA che permette anche ai piccoli investitori di partecipare ai principali mercati a livello mondiale. Infatti ha un’area didattica tra le più complete presenti sul campo che oltre alla possibilità di aprire un conto demo gratuito, mette a disposizione degli utenti dei corsi di trading, sempre gratuiti. Inoltre, permette di aprire un conto con un deposito minimo di 100€, tra i più bassi presenti sul mercato confermandosi adatta da chi si avvicina al trading online per le prime volte.

Se vuoi comprare azioni Sony e sei entrato da poco nel mondo del trading online, Trade.com rappresenta sicuramente una scelta valida, sicura e facilmente accessibile. Ottima idea è infatti usufruire degli strumenti formativi offerti dal broker che permettono di migliorare le proprie competenze in fretta.

Fp Markets

La terza ed ultima piattaforma che andremo ad analizzare per acquistare azioni Sony, e FP Markets (qui il sito ufficiale). Opera sul mercato dal 2013 e,come i broker precedentemente presentati, dispone delle autorizzazioni Cysec e Consob. Oltre ad essere una piattaforma sicura, presenta un’interfaccia facile da utilizzare servendosi di uno dei migliori software di trading online: Metatrader.

Fp Market è notoriamente una piattaforma estremamente flessibile che soddisfa le esigenze di trader più esperti e meno esperti. Infatti è fornita di un’ottima area didattica che mette a disposizione degli utenti del materiale in continuo aggiornamento per aiutare i neofiti del trading ad accrescere le proprie competenze.

Inoltre mette a disposizione diversi strumenti di analisi finanziaria che consentono ai trader più esperti di ottenere la giusta quantità di informazioni per fare le proprie valutazioni prima di procedere con un investimento.

Tramite questa piattaforma è possibile fare trading sia CFD che DMA senza costi aggiuntivi. Ricordiamo infine che è possibile registrarsi gratuitamente a FP Markets, senza dover necessariamente effettuare subito il primo deposito e potendo fruire della piattaforma demo.

Azioni Sony: Analisi completa del titolo

Dopo aver scelto il broker giusto, un’altra cosa fondamentale da fare è l’analisi del titolo.

Ci rendiamo conto che, i lettori meno esperti, potranno spaventarsi leggendo di analisi dei titoli pensando si tratti di un procedimento tecnico e complicato. Ci tengo a rassicurarti affermando che non è esattamante così. Ciò di cui hai bisogno per imparare a valutare un asset fianziario, è imparare le tecniche base di analisi più utilizzate dai trader che riguardano l’analisi fondamentale e l’analisi tecnica del titolo.

  • Analisi fondamentale: è basata sullo studio di tutti gli elementi di una società, di natura macroeconomica e microeconomica. Questo tipo di analisi serve a valutare i fattori che determinano le variazioni di prezzo di un titolo e la sua potenziale crescita nel tempo;
  • Analisi tecnica: questo tipo di analisi si serve di grafici e dati statistici per studiare l’andamento del prezzo di un titolo finanziario e fare previsioni sul suo andamento in borsa.
Foto Playstation 5, ecco la nuova console firmata Sony: le immagini
Nell’immagine la console next-gen targata Sony: la PS5.

Perché siano efficaci, bisognerebbe utilizzarle entrambe in modo da avere una panoramica precisa sul titolo nel quale si vuole investire. È possibile farlo nelle sezioni preposte  che si trovano sulle varie piattaforme di trading.

Analisi Fondamentale azioni Sony

A questo punto, possiamo procedere con l’analisi fondamentale delle azioni Sony che ci permetterà di capire qual è il ruolo di questa azienda sul mercato azionistico internazionale e se è un titolo nel quale conviene investire.

Come abbiamo già detto, Sony Corporation è una delle principali aziende di elettronica al mondo e, dalla sua fondazione nel 1946 ad oggi, è cresciuta sempre di più ampliando i propri orizzonti ed abbracciando vari campi in ambito tecnologico affermandosi come un’azienda solida e forte.

La sua attività si estende in oltre 180 paesi ed ha al suo attivo numerose società internazionali, tra cui l’italiana Sony Italia S.p.A. La sede centrale si trova a Tokyo ed i suoi titoli sono quotati sui mercati del NYSE e del SNE.

Sony: Quotazione e dati storici

Per capire l’evoluzione delle quotazioni delle azioni Sony, bisogna sapere qual è stato l’andamento dei profitti dell’azienda nel tempo.

Con un valore iniziale che si aggirava sui 3 dollari, il titolo Sony ha mantenuto un andamento positivo e costante negli anni. É significativa un’impennata dal luglio 1999 che ha portato il titolo Sony ad una quotazione di 136 dollari nell’aprile del 2000, seguita poi da una caduta a picco che ha portato le azioni a 32 dollari appena un anno dopo.

Negli ultimi cinque anni, si registrano ulteriori rialzi che, dai 20,82 dollari del febbraio 2016, sono arrivati ai 60,65 nel settembre 2018, fino a raggiungere i 73 dollari nel febbraio 2020.

Azioni Sony: principali competitors

Come abbiamo già detto, ci troviamo di fronte ad una società multiservizi che abbraccia diversi settori. Per questo motivo, Sony, subisce la concorrenza di molte imprese. Per poter capire al meglio l’andamento delle sue quotazioni, bisogna tener conto anche dei risultati  delle aziende concorrenti.

In seguito un breve elenco dei principali competitors divisi per settore:

  • Apple, Samsung e Nokia per la telefonia mobile,
  • Microsoft, Activision Blizzard e Tencent per i videogiochi;
  • Samsung e LG per gli schermi LCD;
  • Samsung, Intel e TSMC nell’ambito dei semiconduttori.

Azionariato Sony

Gli investitori hanno acquistato 2,1 milioni di dollari netti di azioni SNE durante il trimestre conclusosi a giugno 2019 ed ora possiedono il 7,76% del totale, una percentuale tipica delle aziende del settore elettronico.

L’azionariato del gruppo Sony è composto principalmente da investitori privati. Tra i più grpssi azionisti del gruppo troviamo Primecap Management & Co che ne controlla il 3,50% e la GAMCO asset Management che ne controlla lo 0,44%.

Sony: Business model e piani strategici per il futuro

Sony è un’azienda mastodontica che al suo interno ne contiene altre e che, come abbiamo già visto, tocca diversi settori nel campo tecnologico. Per questo motivo, non è semplice inquadrarla in un business model preciso anche perché, se valutiamo la sua evoluzione dagli albori ad oggi, possiamo vedere che rispecchia un modello diverso da quello adottato dalle aziende occidentali e che è invece tipico delle aziende giapponesi.

Lo schema dei grandi gruppi giapponesi, si basa su tre principi: crescere, acquisire, entrare anche in nuovi settori. Per questo motivo, Sony, che è ha iniziato con la produzione di apparecchi radio, si è aperta non solo alla produzione di altre apparecchiature elettroniche, ma anche alla produzione di film, musica e videogiochi.

Seguendo i criteri di qualsiasi altro paese, invece, l’azienda si sarebbe scorporata dando origine ad una serie di realtà diverse che avrebbero reso più semplice fare delle valutazioni per gli investimenti. Con una realtà così grande che all’interno ne contiene altre altrettanto significative, diventa più complicato, per gli investitori, fare delle valutazioni basandosi sul Business Model.

Ad ogni modo, nei suoi oltre 70 anni di attività, Sony ha mostrato raramente di fallire nelle sue innovazioni mantenendosi sempre su un profitto alto e costante e questo è un elemento favorevole a chi vuole investire.

Essendo impegnata in molti settori, la produzione di Sony è in continuo movimento in vari campi. Senza ombra di dubbio, tra i vari progetti futuri, quello più importante è l’attesissima console Playstation5 che fa presagire ottimi risultati per il 2021.

Per quanto riguarda la produzione di film, per i prossimi 5 anni sono previsti circa un centinaio di titoli, tra cui il prossimo Spider-Man previsto per l’ottobre 2022.

Analisi tecnica Azioni Sony

Dopo aver raccolto tutti gli elementi che ci permettono di fare l’analisi fondamentale del titolo, possiamo procedere con l’analisi tecnica che ci darà informazioni ancora più dettagliate sulle azioni che stiamo andando ad acquistare e trarne il massimo profitto.

Come abbiamo già detto, utilizzeremo grafici e strumenti di misurazione finanziaria per aiutarvi a capire meglio.

Il seguente grafico è basato sulle medie mobili semplici mediante una delle tecniche maggiormente utilizzate dai trader. Il grafico mostra l’andamento del titolo Sony e vi dà la possibilità di capire quando è il momento giusto per aprire una posizione ed ottenere il massimo dei profitti.

Analizzando il grafico, possiamo vedere che ci sono due indicatori cerchiati al cui interno possiamo notare due linee di intersezione. Queste sono le intersezioni delle medie mobili e rappresentano il momento migliore per aprire una posizione.

Grafico generato dagli strumenti inclusi nell’account eToro.

Nel primo caso possiamo vedere di vendita: la linea media mobile veloce (linea rossa) si interseca dall’alto verso il basso alla linea lenta (linea blu). Questo indica un forte ribasso.  In questo caso, la scelta migliore sarebbe optare per CFD a leva finanziaria.

Nel secondo caso la media veloce si interseca a quella lenta dal basso verso l’alto e ciò indica un trend rialzista. In questo caso si potrebbe anche investire mediante DMA anche se, vista la crisi degli ultimi tempi, è sempre consigliabile procedere tramite CFD.

Si può provare questa strategia direttamente sul conto demo di eToro (disponibile gratis sul sito), per provare con fondi virtuali l’efficacia di questo tipo di strategia di investimento. Ricordiamo che il conto demo di eToro è efficace e semplice da utilizzare.

Azioni Sony: quotazione e grafico reale

Per fare previsioni ed investire nel titolo Sony, è necessario essere sempre aggiornati sull’andamento delle azioni del titolo. Per questo motivo, abbiamo messo a disposizione dei lettori un grafico in tempo reale delle quotazioni Sony per aiutarvi ad avere un aggiornamento costante sull’andamento societario dell’azienda.

[QUOTAZIONE IN TEMPO REALE AZIONI SONY]

Azioni Sony: Target Price e prospettive future

A questo punto, dopo un’attenta analisi sull’andamento del titolo Sony, prima di concludere, vogliamo darvi delle informazioni fondamentali se avete intenzione di fare investimenti nel medio e lungo periodo su questo titolo finanziario illustrando una panoramica sulle prospettive future delle azioni di questa grande azienda fornendovi dati relativi al suo target price sul medio periodo e delle previsioni riguardanti il biennio 2021/2022.

Target Price azioni Sony

Per target price s’intende l’insieme delle probabili quotazioni minime, medie e massime che un’azione potrebbe raggiungere secondo le analisi di mercato.

9930.75 JPY TM8000 JPY TB 13100.00 JPY TA
In questa tabella i target price medio/basso/alto – MEDIO PERIODO

La tabella ci mostra, partendo da sinistra, rispettivamente il target price medio, basso e alto delle azioni Sony (naturalmente espressi in Yen giapponesi). La cifra che maggiormente ci interessa per le nostre valutazioni di mercato, è quella del targer price medio che, come vediamo nella tabella, si aggira, al momento, intorno ai 9930.75 yen (pari a 80,41 euro).

Essendo l’azienda quotata in yen ricordiamo al lettore che per conoscere adeguatamente il target price è necessario fare un’azione di cambio rispetto alla valuta madre con quelle europee. In caso contrario basterà basarsi sul grafico di prezzo per conoscere il valore, perché molte piattaforme permettono di cambiare valuta direttamente.

Importante nota sull’aggiornamento dei dati: dati e previsioni inserite nella nostra guida sulle azioni Sony sono state gentilmente fornite da un team di esperti finanziari il quali hanno il compito di recuperare ed elaborare soltanto informazioni aggiornate e accurate, in modo da poter dare un aiuto concreto a tutti i trader nostri lettori nel loro futuro investimento.

Azioni Sony: Previsioni 2020/2021

Fare previsioni sul futuro delle azioni di un’azienda, non è sempre semplice data l’imprevedibilità del mercato, ma abbiamo comunque raccolto delle informazioni su previsioni fatte dagli analisti circa il probabile andamento del titolo Sony per la fine del 2020 ed il 2021.

Malgrado la crisi portata dalla pandemia, non ci sono state gravi conseguenze sul rendimento generale della grande azienda nipponica. Si prevede che negli ultimi mesi di quest’anno, l’andamento dei titoli Sony dovrebbe restare pressochè costante, senza subire grossi scossoni e chiudere in quota 70-80 USD.

Per quanto riguarda il 2021, invece, si prevede un incremento di circa il 20% portando la quotazione del titolo intorno ai 100 dollari. Questo rialzo può giocare a favore di chi ha intenzione di investire sul titolo Sony a lungo termine.

Comprare Azioni Sony conviene?

Alla luce di tutte le informazioni ricevute all’interno di questa guida, emerge che Sony è un investimento da prendere in considerazione per investimenti nel breve ma anche e soprattutto nel lungo periodo.

Naturalmente, il mercato borsistico è sempre un territorio incerto per cui rispondere affermativamente alla domanda “Comprare azioni Sony conviene?” senza alcun margine di dubbio, sarebbe impossibile.

Chi vuole, però, investire su una realtà forte e solida a livello internazionale, con Sony troverà quello che cerca, tenendo sempre conto di tutte le possibilità del caso.

Se pensi perciò che investire in CFD o DMA su Sony possa rappresentare la scelta giusta puoi decidere di iscriverti gratuitamente ad eToro broker che offre ambedue le possibilità per intervenire sulle azioni Sony e molti altri titoli e indici di borsa che offrono ogni giorno importanti possibilità di negoziazione.

Dunque in definitiva per chiudere il discorso sulla convenienza dell’acquisto di azioni in generale, e non soltanto Sony, c’è da dire che tutto dipende dallo strumento che si sceglie di usare e dal momento di entrata a mercato che si predilige.

Se le azioni Sony dovessero calare, meglio intervenire sul mercato con i CFD che permettono di speculare anche al ribasso. Ma se il valore di Sony dovesse invece salire, sul lungo termine è di certo più vantaggioso puntare a investire in modalità DMA: il punto è che oggi come oggi la domanda non è se investire in azioni conviene, ma qual è lo strumento da utilizzare e quando.

Comprare Azioni Sony: Opinioni e considerazioni finali

Come abbiamo già detto, Sony è una delle principali società a livello mondiale in tutti i settori in cui opera ed averla nel proprio portafoglio d’investimenti, può rivelarsi una buona scelta soprattutto per chi vuole fare investimenti a lungo termine e conta di crescere lentamente.

Per questo motivo, è un tipo di investimento che si presta bene sia al trading CFD che DMA anche se, dato il difficile periodo storico in cui stiamo vivendo, ci sentiamo di consigliare di optare comunque per CFD, anche per gli investimenti a lungo termine in modo da poter usufruire della vendita allo scoperto e scongiurare perdite significative nel caso di qualche inatteso ribasso.

Nel caso in cui si optasse per una registrazione e prova dei servizi di intermediari CFD e DMA, ricordiamo ancora una volta che in tal caso le piattaforme indicate sarebbero le 3 descritte in precedenza ovvero: eToro, FP Markets, Trade.com.

FAQ Azioni Sony: Domande frequenti

Comprare azioni Sony conviene?

Attualmente Sony si afferma come un’azienda solida, con un andamento costante nel tempo ed ottime prospettive per il futuro. Nonostante ciò, il modo migliore per investire resta comunque il trading online tramite CFD, soluzione che riduce al minimo la possibilità di perdite significative ed è adatta sia ai trader più esperti che a quelli meno esperti.

Come comprare azioni Sony?

É possibile comprare azioni Sony col trading online direttamente affidandosi a broker DMA o servendosi di strumenti finanziari come i CFD.

Dove comprare azioni Sony?

Per comprare azioni Sony in maniera sicura, bisogna affidarsi a piattaforme di trading online autorizzate, in possesso delle certificazioni CySEC e CONSOB come quelle citate in questa guida.

Target price azioni Sony?

Attualmente il costo delle azioni Sony si aggira intorno ad un range di minimo 8000 JPY (64,77 EUR) ed un massimo di 13100.00 JPY (106,00 EUR).

Quanto costano le azioni Sony?

Attualmente le azioni Sony sono quotate intorno ai 7.603 JPY (61,56 EUR).

Previsioni azioni Sony?

L’azienda ha un futuro di mercato piuttosto incerto e molto dipenderà da quello che accadrà in ottica coronavirus. Come noto la Sony dipende principalmente dalle esportazioni e per questo motivo se queste dovessero crollare di nuovo, tempi bui attendono l’azienda.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.