Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Azioni Nike

La Nike è una società statunitense fondata nel 1964, ormai consolidata sui mercati internazionali come player del settore abbigliamento. Contraddistinta da uno slogan ormai diventato popolare in tutto il mondo “Just Do It” ed un logo altrettanto riconoscibile, il gruppo è riuscito a conquistare anche i mercati finanziari, ottenendo una quotazione presso la Borsa di New York, rientrando anche nell’Indice Dow Jones.

“Comprare azioni Nike conviene”? E’ solo uno dei tanti quesiti che, con frequenza, i traders interessati ad arricchire, con i titoli più promettenti, i propri investimenti finanziari.

Per placarne i dubbi, la guida fornirà un attento studio della Nike come attiva di Borsa, procedendo in due direzioni: analisi tecnica e fondamentale del titolo in questione. La guida non vuole tralasciare nulla; ecco perché si farà riferimento anche alle migliori modalità per investire in Borsa, innovative, gratuite ed accessibili anche ad investitori alle prime esperienze.

Nello specifico, si tratterà di trading online CFD e DMA; modalità d’investimento online sia per speculare su un titolo, che per acquistarlo direttamente.

Principali caratteristiche del titolo Nike:

ISINUS6541061031
Quotata in borsa dal1980
Indice di riferimentoDow Jones
SettoreMTA / Abbigliamento
Capitalizzazione162,90mrd $
Target Price Medio148,50 €
Come comprareAzioni DMA / CFD
Dove comprareeToro Capital.com / Trade.com
principali caratteristiche del titolo Nike

Come comprare azioni Nike: CFD e azioni reali DMA

Prima di addentarsi in informazioni più dettagliate riguardo l’analisi della società Nike come attiva di Borsa, è di fondamentale importanza capire come investire in Borsa.

La soluzione piĂą popolare tra investitori di tutto il mondo ricade sul trading online, con cui investire direttamente dalla propria abitazione, nei momenti che si preferiscono.

Difatti, è un’attività completamente gestibile online, gratuita e, naturalmente, tra le più innovative. Inoltre, è bene sapere che il trading comporta due possibilità d’accesso agli assets più promettenti di mercato: i CFD, oppure l’acquisto diretto dello stesso (DMA).

  • Per trading CFD s’intende l’uso di strumento finanziari derivati, cioè i “Contracts for Difference”. Il primo vantaggio è legato alla possibilitĂ  di speculare su un asset senza doverlo necessariamente acquistare, così da generare profitti dalle continue oscillazioni di valore ripotate. In piĂą, è bene sapere che offrono una piĂą diretta esposizione alle occasioni di mercato: si può investire sia al rialzo, che al ribasso.

Risulta più che evidente che tale modalità d’investimento è flessibile, versatile ed adatta alle esigenze di qualsiasi tipologia d’investitore. Con la vendita allo scoperto si potrà, infatti, tentare di ottenere il meglio anche quando i mercati risultano in una fase negativa.

azioni Nike - la nostra guida completa con previsioni, target price e come comprarle.
Prodotti sportivi firmati Nike, amata da sportivi ed atleti di tutto il mondo
  • Per trading DMA, al contrario, s’intende un accesso diretto ai mercati, così come intuibile dall’acronimo stesso: “Direct Market Access”. In questo caso, si potranno acquistare direttamente le azioni scelte, diventando azionisti veri e propri della societĂ . Si avrĂ  persino diritto ai dividendi annuali quando previsti.

Rispetto ai CFD, bisogna sottolineare che un accesso diretto comporta un’unica direzione per i propri investimenti. Infatti, c’è un rapporto direttamente proporzionale tra capitale investito e andamento delle azioni: i rendimenti positivi arrivano esclusivamente quando il titolo rialza.

Per poter far ciò, bisognerà affidarsi a dei broker DMA, il cui ruolo è piazzare l’ordine degli utenti secondo la “migliore esecuzione”, cioè quando i mercati appaiono più favorevoli.

I migliori broker per fare trading DMA sulle azioni Nike sono:

Dove comprare azioni Nike: migliori piattaforme

Il trading on-line si rivela un’esperienza positiva e remunerativa solo se si parte con le giuste scelte. La prima riguarda la piattaforma di trading online a cui affidarsi per accedere ai mercati finanziari e negoziare sugli assets che si preferiscono.

Molto spesso, i principianti s’imbattono in errori causati dalla poca esperienza, non consapevoli dell’esistenza di un crescente numero di truffe nel settore. Per evitare ciò, la guida sta per fornire le informazioni necessarie con cui verificare l’affidabilità e la sicurezza di un servizio di trading online.

In primis, i traders europei dovrebbero prendere come riferimento solo broker ESMA, cioè coloro che operano nel rispetto di quanto previsto dal quadro normativo sul territorio per la tutela a la salvaguardia dei loro stessi diritti. Nello specifico, ci sono due autorità di controllo che si occupano di ciò: la CySEC e la CONSOB.

Dopodiché, ci si dovrebbe soffermare su un ulteriore aspetto, generalmente preso sotto gamba: le commissioni di trading. Fare trading online (sia CFD che DMA), non comporta alcun tipo di commissione o spesa sulle singole transazioni da effettuare.

L’unica cifra a cui si farà fronte è lo spread: termine tecnico che indica il divario tra prezzo iniziale e finale di un asset, somma irrisoria ed unica fonte di entrata per i broker. Una volta che ci si è assicurati che la piattaforma scelta sia autorizzata e professionale, si potranno prendere in considerazioni altre caratteristiche, magari di natura soggettiva.

Per semplificare e velocizzare la scelta della piattaforma, la guida proseguirĂ  con dei brevi cenni ai migliori broker di trading, adatti sia a traders esperti che principianti.

eToro

Leader nel settore, non è possibile non menzionare eToro (qui per il sito ufficiale) tra le piattaforme migliori da utilizzare per la propria attività di trading online. Autorizzato e regolamentato, propone una piattaforma totalmente gratuita, innovativa e semplice sin dal primo utilizzo.

Il broker in questione deve la propria fama all’introduzione di funzioni come il Social Trading, affermandosi nel settore come la prima piattaforma di trading funzionante come un social network. Infatti, l’interazione e la comunicazione tra gli utenti sono uno dei punti chiave di eToro, con cui i meno esperti possono ricavare facilmente consigli e previsioni di Borsa da altri utenti.

In verità, lo strumento più apprezzato è il Copy Trading, con cui si possono scegliere dei popular investor da seguire. Successivamente, la piattaforma, in automatico, ne riporterà i medesimi risultati da loro ottenuti sul proprio profilo.

Per scoprire meglio la funzione gratuita e brevettata di copy trading con eToro, ti basterĂ  visitare questo indirizzo.

eToro fornisce una duplice possibilitĂ  di accesso ai migliori titoli di mercato come Nike:

  • investimenti in CFD;
  • investimenti in DMA.

Infine, tutto ciò è personalmente verificabile a zero spese, ma anche zero rischi, accedendo ad un conto trading demo (GRATIS) non vincolante: strumento vantaggioso anche per testare le strategie elaborate senza mettere in gioco i propri risparmi.

FP Markets

Broker di fama mondiale, nonché tra le prime scelte tanto di traders esperti che neofiti è FP Markets (qui per il sito ufficiale). Anche in questo caso, la piattaforma è autorizzata CySEC e CONSOB, rivelandosi altamente professionale e ricca di strumenti di cui poter usufruire gratuitamente.

La prima questione da mettere in evidenza sono i servizi proposti da FP Markets: accesso ai migliori assets di mercato, a zero spese, con servizi di brokeraggio CFD, ma anche DMA.

Il tutto, sarà possibile selezionando personalmente una piattaforma tra Iress e la più amata ed utilizzata al mondo MetaTrader. Ciò rende evidente come FP Markets sia un broker adatto a qualsiasi tipologia di utente.

Inoltre, i vantaggi non terminano qui: la piattaforma consta di un’area formativa gratuitamente accessibile, da cui studiare le nozioni fondamentali del trading online.

Scopri l’offerta formativa FP Markets.

In verità, propone una miriade di strumenti con cui procedere ad un più preciso studio degli assets su cui negoziare, sia per l’analisi tecnica che fondamentale.

Con l’opportunità di aprire un conto demo gratuito, si potrà mettere in pratica la teoria studiata, acquisire familiarità con la piattaforma, ma senza esporsi ad alcun tipo di rischio.

Trade.com

Un’ultima piattaforma approvata da traders di tutto il mondo è Trade.com (qui per il sito ufficiale). Il broker possiede tutte le carte in regola per fornire i propri servizi di trading agli utenti, soddisfatti della serietà e della trasparenza della piattaforma.

Come giĂ  affermato per i primi due broker, anche questo permette di accedere ad azioni promettenti come Nike in due modi: facendo trading CFD, oppure trading DMA. Entrambe le soluzioni non prevedono spese o commissioni.

In effetti, tra le caratteristiche più interessanti di Trade.com rientra l’offerta di trading azionario, comprendente i titoli migliori su cui negoziare come si preferisce. In più, il broker non lascia nulla al caso: propone una sezione didattica abbastanza ampia, da cui scaricare materiali gratuiti e validi per una formazione rapida ed efficiente.

Visita quest’indirizzo per scaricare il pacchetto formativo Trade.com. Infine, la piattaforma risulta ampiamente accessibile anche da un punto di vista economico: oltre al conto demo gratuito, la cifra d’accesso minima richiesta è di soli 100 euro.

Azioni Nike: analisi completa del titolo

Una volta compresa l’importanza del broker che si sceglie per iniziare a fare trading online, si può passare ad un’attenta analisi del titolo Nike.

PiĂą precisamente, si presenteranno le due discipline portanti del trading:

  • Analisi fondamentale: studio di elementi sia esterni che interni ad una societĂ , cioè di natura micro e macroeconomia, da cui delineare i probabili margini di crescita futuri del titolo. In piĂą, tali fattori possono incidere fortemente sull’andamento delle azioni sul mercato;
  • Analisi tecnica: studio un po’ piĂą complesso, con cui ci si avvale di grafici e dati da utilizzare per studiare i rendimenti passati di un titolo, in modo da capire come si muoverĂ  nel futuro.

I più esperti affiancano entrambe le discipline, poiché consentono di avere una visione completa di come si posiziona l’asset scelto sui mercati, ma soprattutto quali direzioni per trarne dei vantaggi personali. Si consiglia, per coloro che non hanno alcuna esperienza nel settore, di acquisire prima un po’ di pratica mediante un buon conto di prova gratuito.

Analisi fondamentale azioni Nike

Il primo punto su cui ci soffermerà è l’analisi fondamentale delle azioni Nike, in modo da inziare a capire di cosa si occupa la società e quale posizione occupa tra i mercati finanziari.

La società viene fondata nel 1964, ma sotto un altro nome: “Blue Rippon Sports”, occupandosi principalmente della produzione di scarpe da corsa, per conto dei giapponesi.

Una volta che si ruppero i rapporti, nel 1971 nasce il marchio Nike con l’attuale logo che l’ha reso riconoscibile su scala globale.

Molto interessante è ciò che rappresenta: l’ala simboleggiante la Dea della Vittoria (Nike, appunto), dando anche l’idea del movimento. A partire dal 1988, poi, il marchio viene accompagnato dal famosissimo slogan:

“Just Do It”

Nike

La crescita e lo sviluppo per l’azienda statunitense avvengono in breve tempo, portando la Nike ad occuparsi di una produzione molto più ampia rispetto agli inizi, sino a diventare la prima compagnia di abbigliamento sportivo al mondo.

Grazie ad acquisizioni e sponsor, il marchio è riuscito a garantirsi una visibilità mondiale, aprendo ben 858 store solo presso gli USA. L’IPO risale al dicembre del 1980, entrando a far parte del noto Indice di Borsa Dow Jones, con un valore di 15 milioni di dollari.

Nike: quotazione e dati storici

L’Offerta Pubblica Iniziale della società è stato il primo step per attirare l’attenzione di numerosi investitori. La quotazione iniziale delle azioni fu di 22$. Da quel momento in poi, il gruppo è riuscito a raggiungere risultati ampiamente maggiori.

Negli anni più recenti, la Nike ha riportato dei risultati impressionati: nel 2016 riporta un incremento del 23% sui profitti rispetto l’anno precedente. Allo stesso modo, chiude il 2017 con un fatturato di 34,4 miliardi di dollari, con profitti pari a 4,2 miliardi di dollari.

Il primato per la Nike continua anche per il 2019: con un fatturato di 39,12 miliardi di dollari, superando nettamente il principale competitors Adidas.

Azioni Nike: principali competitors

Uno sguardo ai principali competitors della Nike può rivelarsi utile per capire quali sono le società che potrebbero intaccare la crescita del gruppo in questione.

Per Nike, tra i competitors si può citare:

  • Adidas;
  • Puma;
  • Asics;
  • Reebok;
  • Fila;
  • New Balance.

La sfida più dura è, però, con l’Adidas: seconda nel settore dell’abbigliamento sportivo alla Nike. Per informazioni sempre aggiornate riguardo queste multinazionali, si consiglia di affidarsi ad un calendario economico, uno strumento offerto dai migliori broker di mercato.

Azionariato Nike

L’azionariato Nike può essere così suddiviso:

  • Vanguard Group: 8,51%
  • Blackrock Inc: 6,84%;
  • Capital World Investor: 4,77%;
  • State Street Corporation:2,61%;
  • Capital Research Global Investors:2,51%;
  • FMR, LCC:2,31%;
  • Price Associates Inc:2,25%;
  • Wellington Management Company:2,25%;
  • Bank Of New York Mellon Corporation:2,13%;
  • Price Associates Inc (T.Rowe): 1,92%;
  • Nothern Trust Corporation:1,67%.

Con circa 1.682.000.000 azioni in circolazione, il titolo finanziario Nike si rivela tra i piĂą ambiti anche tra i traders retail.

Nike: business model e piani strategici per il futuro

La Nike sembra avere, sin dalla sua fondazione, un unico obiettivo: ispirare ed innovare ogni atelta del mondo.

Per tale ragione, non si è mai rivolta ad un target di clienti specifico, offrendo i propri prodotti a qualsiasi consumatore ne avesse bisogno. In effetti, uno dei valori che reggono la compagnia è l’accessibilità. La società in questione ha anche attuato una diversificazione dei prodotti messi in commercio, offrendo:

  • Calzature sportive;
  • Abbigliamento;
  • Attrezzature;
  • Accessori;
  • Servizi sportivi.

Operante tanto negli USA, quanto in Europa, Oriente e mercati emergenti, il gruppo è riuscito a mettere in pratica un business plan davvero invidiabile.

Oltre l’accessibilità, l’intera strategia della società “swoosh” si basa sull’innovazione, tentando di lanciare prodotti variegati e che siano in linea con le tendenze del momento. In verità, mediante il servizio “NikeID”, chiunque potrà personalizzare, ad esempio, il modello di scarpe scelto.

Ciò mette in evidenza un altro punto cardine delle strategie Nike: l’importanza fornita all’esperienza del cliente, la chiave intorno alla quale gira l’intera produzione per la compagnia statunitense. Attraverso partners e sponsor, soprattutto da parte di atleti e professionisti sportivi, la Nike è riuscita a crearsi un’immagine di mercato difficilmente sostituibile.

Il marchio rientra sempre tra le compagnie storiche ma imbattili del settore dell’abbigliamento sportivo, riconoscendo (nel 2013), la società come la più innovativa ed ammirata al mondo.

Il gruppo riesce ad avere una posizione ben definita sui mercati anche grazie ad un’aggressiva e diretta competizione con le società interessate: strategia utile per accaparrarsi dei nuovi clienti.

azioni Nike
Uno degli store Nike, ormai presente su scala internazionale

Infine, la Nike non possiede stabilimenti propri per la produzione dei prodotti. Di conseguenza, i costi sono davvero ridotti, sia in termini di assunzioni che di fabbriche da gestire, soprattutto se paragonati ai competitors.

Naturalmente, bisogna anche tenere in considerazione che le strategie e i piani di una multinazionale del genere sono strettamente legate ai gusti della clientela: la dipendenza dai consumatori non sempre si rivela un vantaggio.

Analisi tecnica Nike

Passando ad una parte un po’ più complessa, si vuole fornire un esempio concreto di analisi tecnica sulle azioni Nike. Più precisamente, si potrà visualizzare l’andamento del titolo Nike grazie al professionale grafico offerto dal conto demo gratis del broker eToro:

GRAFICO AZIONI NIKE
Esempio di analisi tecnica sulle azioni Nike con il grafico eToro

Al grafico è stata applicata una delle strategie di trading più in voga tra i traders, poiché combina efficienza e semplicità: la Doppia Media Mobile. In breve, si basa sul calcolo tra due medie differenti (una veloce, l’altra lenta) per iniziare a definire i punti d’ingresso e di uscita dal mercato.

Naturalmente, si tratta solo del primo passo per elaborare una corretta analisi tecnica: l’impiego di maggiori indicatori, potrà fornire dei dati più corretti. Sul grafico è possibile notare precisi punti in cui le due medie mobili s’incontrano; si tratta dei momenti in cui vengono rivelati due segnali:

  • Di vendita: quando la media mobile veloce (linea rossa) incontra quella gialla con un movimento che va dall’alto verso il basso;
  • D’acquisto: quando, al contrario, la media mobile veloce interseca la gialla dal basso verso l’alto.

I cerchi segnati sul grafico riportano entrambi i casi, fornendo ai traders degli spunti per capire quando il titolo sta per entrare in una fase ribassista (primo cerchio) e quando, al contrario, ci sono interessanti spunti per l’acquisto delle azioni stesse.

Il tempo impostato è su 30 minuti, interessante per investimenti improntati al medio termine. Naturalmente, tale tecnica può rivelarsi altrettanto utile anche per chi è interessato al lungo termine, o per traders intraday. Ognuno dovrà studiare il movimento delle azioni su base periodica, in modo da elaborare le strategie più adatte.

Per quanto sembri un’operazione troppo complessa per traders inesperti, basterà iniziare una valida formazione attraverso dei materiali didattici gratuiti.

Azioni Nike: grafico con quotazione in tempo reale

Intanto, il modo migliore per fare previsioni sul titolo Nike ad investire correttamente è monitorarne costantemente l’andamento sul mercato di riferimento. Per tale ragione, ecco un grafico su cui consultare la quotazione in tempo reale delle azioni Nike:

[GRAFICO PREZZO AZIONI NIKE, QUOTAZIONE IN TEMPO REALE]

Azioni Nike: Previsioni e Target Price

Prima di giungere alle conclusioni, è bene che i traders interessati possano farsi un’idea delle potenzialità di crescita che ancora coinvolgono una società come la Nike. Dunque, si presenteranno le più probabili previsioni per il biennio 2021/2022.

Non mancheranno informazioni legate al target price, così da capire qual è il range di prezzo entro il quale il titolo Nike potrebbe muoversi sul medio periodo.

Target price azioni Nike

Con “target price” ci si vuole semplicemente riferire alle quotazioni (medie, basse ed alte) più probabili che il titolo selezionato potrebbe raggiungere secondo gli esperti. Bisogna ricordare che rientrano ugualmente tra le previsioni su un determinato asset, per cui è sempre bene controllarne quotidianamente l’andamento.

148,50 TM117,00 TB185,00 TA
Prezzi medi, bassi e alti previsti per le azioni Nike

Attualmente, il prezzo delle azioni Nike si aggira intorno ai 129,20 dollari, mostrando un leggerissimo ribasso in questi ultimi tempi.

Con un target price medio di 148,50 dollari, anche se il titolo non dovesse essere performante al massimo, i traders potranno approfittarne per acquistare le azioni ad un valore piĂą accessibile.

Il minimo stabilito per la fine di questo 2020 è di 117,00 dollari: un netto miglioramento se paragonato ai minimi toccati un anno fa di 60 dollari per azione.

Importante nota sull’aggiornamento dei dati: ogni dato e previsione che noi della redazione investimentifinanziari.net abbiamo avuto cura di inserire nella guida sulle azioni Nike, vengono aggiornate costantemente da esperti del settore per offrire informazioni attendibili e valide ai fini degli investimenti.

Azioni Nike: Previsioni 2021/2022

Le previsioni sul titolo Nike per il 2021/2022 potrebbero essere una delle motivazioni che spingeranno i traders a negoziare sul titolo in questione. In effetti, il 2020 sta per concludersi in maniera eccellente per la societĂ  statunitense, che ha riportato un incremento nelle vendite online del +82%, ma anche un aumento del +6% sul mercato cinese.

Infatti, gli analisti hanno subito evidenziato un trend positivo e ben consolidato per le azioni Nike sul lungo periodo. Il gruppo rientra tra i pochi che non hanno risentito della crisi dovuta al covid-19, riuscendo a conquistare anche un piĂą largo pubblico femminile (vendite aumentate del 200%).

Il rally in salita per il colosso dello sportwear ha ottime probabilità di continuare nel futuro: per il 2021 si prevede, però, un fatturato simile a questo del 2020. I risultati più attesi, naturalmente, si proiettano per il 2022.

Il gruppo ha intenzione di attuare migliorie nel campo dello shopping online, così da rendere ancor più accessibili i propri prodotti, aumentando le vendite e, di conseguenza, il fatturato Nike entro il 2022.

Comprare azioni Nike: conviene?

Dopo un’analisi legata ai principali aspetti della Nike come attiva di Borsa, si vuole finalmente giungere ad una risposta al quesito:

“comprare azioni Nike conviene?”

Come si è notato, la società è un leader indiscusso, su scala globale, dell’abbigliamento sportivo, sbaragliando senza troppe difficoltà la concorrenza. Ormai, è pressoché difficile che il marchio, in prima linea tra calciatori e atleti in tutto il mondo, possa passare di moda.

Il gruppo, d’altro canto, è sempre attento alle esigenze della clientela, tentando di fornire i migliori prodotti combinando qualità/prezzo.

Con l’entrata sui mercati emergenti ed una gestione più attenta verso le vendite online, la Nike ha ancora potenziali di crescita allettanti agli occhi dei traders.

Comprare azioni Nike: opinioni e considerazioni finali

Comprare azioni Nike potrebbe rivelarsi una delle scelte piĂą interessanti e forse proficue per il prossimo biennio.

In effetti, si tratta pur sempre di un indiscusso leader che cavalca l’onda dei mercati internazionali da anni, avente ancora tutte le carte in regola per continuare a dominare il settore. Grazie ad un logo amato da sportivi e non di tutto il mondo, ampiamente pubblicizzato e sponsorizzato, la Nike è una di quelle marche presenti tra giovani, adulti ed atleti in ogni luogo.

Per quanto possa sembrare banale, tutto ciò si è riversato positivamente anche sul titolo quotato presso la Borsa di New York, rientrando tra i più liquidi di questi anni.

Bisogna ugualmente specificare  che, nonostante il mercato azionario sia un evergreen per ogni investitore, rientra tra quelli maggiormente esposti ai rischi. Per tale ragione, entrano nuovamente in gioco i CFD.

Avvalendosi di strumenti come i Contract for Difference, anche eventuali situazioni negative di mercato si potrebbero rigirare a proprio vantaggio, grazie alla vendita allo scoperto.

In verità, come si è già affermato durante la guida, il trading online comporta diversi vantaggi, rendendo i titoli pù ambiti dei mercati accessibili anche a piccoli traders indipendenti.

In conclusione, operando con broker ben affermati come eToro, FP Markets o Trade.com, si avrĂ  la sicurezza di investire online in maniera sicura, rapida ed efficiente.

FAQ Azioni Nike: domande frequenti

Come posso comprare azioni Nike?

La soluzione piĂą popolare ricade sul trading online, completamente gestibile tramite una piattaforma e accessibile, in termini economici, a chiunque.

Dove compro azioni Nike?

Bisogna avvalersi di una piattaforma apposita, autorizzata e regolamentata. Facendo la scelta giusta, si potrĂ  investire sul titolo anche al ribasso.

Posso acquistare azioni Nike in maniera diretta?

Sì, il trading online implica anche un accesso diretto ai titoli azionari,diventando soci del gruppo a tutti gli effetti.

Comprare azioni Nike senza commissioni è possibile?

Fare trading online con piattaforme professionali non comporta il pagamento di commissioni, tantomeno di costi applicati alle singole operazioni.

Qual è la capitalizzazione di mercato della società Nike?

Attualmente, la capitalizzazione di mercato della Nike è pari a 162,90 miliardi di dollari.

Qual è il target price delle azioni Nike?

Il target price medio previsto, sul medio termine, per le azioni Nike si aggira intorno ai 148,50$.

Comprare azioni Nike conviene?

Per quanto sia una societĂ  che ha fatto la storia del settore dell’abbigliamento, è ancora ricca di potenzialitĂ  per crescere e raggiungere risultati positivi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.