Gli Investimenti Finanziari a 360°.

CAC 40

Il CAC 40 è il più importante Indice di Borsa francese, nonché uno dei più rilevanti in termini europei. Come per ogni indice, anche in questo caso, investire in CAC 40 significa puntare ad un paniere di titoli, legati alle 40 società francesi dalla più elevata capitalizzazione di mercato.

Le imprese contenute nel CAC 40 devono soddisfare determinati criteri per far parte dell’Indice in questione. Ciò significa che la composizione varia regolarmente, così da assicurare agli investitori dei titoli liquidi e ben affermati sui mercati.

Dunque, il quesito principale a cui la guida tenterà di rispondere è: “il CAC 40 dovrebbe rientrare tra i miei investimenti finanziari? Può essere davvero profittevole come appare?

Oltre a fornire una dettagliata analisi dell’Indice di borsa francese, la guida presenterà anche le soluzioni più adatte per investimenti vincenti e consapevoli.

GRAFICO CAC40
Un grafico del CAC40: il maggior rappresentante dell’economia francese

Nello specifico, si presenterà la possibilità di investire in modalità reale, con l’acquisto diretto del paniere di azioni. Inoltre, si parlerà di trading online, ovvero quella disciplina che rende possibile l’investimento in borsa anche al piccolo risparmiatore (cliente retails).

Sarà necessario, per accedere ai mercati, l’intervento di un intermediario affidabile e professionale. La guida non vuole lasciare nulla al caso, per cui saranno recensiti anche quelli che appaiono come i migliori broker per investire in CAC 40.

Principali caratteristiche del principale indice di borsa francese CAC 40:

NazionalitàFrancese 🇫🇷
Anno di creazione1987
Composizione30 maggiori società per flottante libero
CodiceCAC 40
Min 12 mesi3623,82
Max 12 mesi6115,40
Come comprareacquisto reale (DMA) o strumenti derivati (CFD)
Dove comprareeToro, FP Markets, Trade.com
Caratteristiche dell’indice di Borsa francese CAC 40

CAC 40: cos’è?

Il CAC 40 è, come accennato nell’introduzione, un Indice di Borsa francese. L’acronimo attuale deriva dal vecchio sistema di automazione della Borsa parigina, definito “Cotation Assistée en Continu”, cioè quotazione continuamente assistita”. Alla fine del 1987 viene definito il valore di 1000, mentre a partire dal 2003 inizia ad esser pesato a flottante libero.

Come si può capire dalla definizione francese dell’Indice in questione, cioè “CAC quarante”, questo comprende le 40 migliori imprese quotate presso l’Euronext Paris, cioè il punto di riferimento principale del mercato azionario parigino.

Su 100 società, il conseil scientifique si occupa di selezionare quelle più performanti. Viene esplicitato proprio dai membri del gruppo che la scelta si basa su criteri specifici, poiché lo scopo è quello di mantenere il CAC 40 un Indice dinamico e liquido.

CAC 40
Euronext di Parigi, punto di riferimento principale della Borsa francese

Dunque, si selezionano esclusivamente titoli finanziari i cui valori di acquisto/vendita sono numerosi, oltre a valutarne la capitalizzazione e il volume d’affari. Infine, questo Indice è definibile ponderato: il peso delle imprese presenti nel CAC 40 viene, appunto, ponderato a partire dal valore totale raggiunto dalle azioni emesse sul mercato.

Per quanto si tratti di un paniere di titoli che inevitabilmente mostra lo stato economico della Francia, è davvero popolare tra gli azionisti: circa il 45% degli investitori sono stranieri.

CAC 40: come investire?

Ci sono diverse possibilità per investire in CAC 40, scegliendo in base alle proprie esigenze, ma anche secondo le proprie capacità e disponibilità economiche. Con l’avvento di Internet, anche le tradizionali modalità per investire si sono evolute. Difatti, negli ultimi anni, è diventata un’operazione rapida e alla portata di tutti, se si considera che basta possedere una connessione Internet.

Prima, i riferenti per gli investimenti erano i soliti istituti bancari. In questi ultimi tempi, però, ci si è resi conto che potrebbero rivelarsi sconvenienti, ma anche limitanti.

Innanzitutto, investire tramite banca sul CAC 40 implicherebbe commissioni troppo elevate; problematiche se si intende partire con piccole somme. Allo stesso tempo, non si potrebbe avere la piena gestione del denaro e degli investimenti che più si rivelano interessanti.

Insomma, è una soluzione ritenuta obsoleta e facilmente sostituibile. Per ovviare a tali problematiche e rendere l’attività finanziaria accessibile anche a piccoli traders retail, sono apparse piattaforme di trading online.

La guida proseguirà trattando delle soluzioni più adatte per investire efficientemente sull’Indice CAC 40:

Investire in CAC 40 in modalità reale: trading DMA

Fare trading DMA significa, semplicemente, accedere in modo diretto al mercato. Anche in questo caso, è facilmente intuibile dall’acronimo che sta per “Direct Market Access”.

Questo implica la possibilità di negoziare sul CAC 40 al prezzo di mercato reale. In realtà, i broker DMA operano sulla scia della migliore esecuzione: il loro scopo è quello di fornire il prezzo di mercato puro, piazzando gli ordini degli utenti nel momento migliore in termini di prezzi.

Fare trading in modalità reale, rende gli investitori degli azionisti a tutti gli effetti delle società quotate in Borsa. Si tratta di una delle prime soluzioni interessanti per tentare di incrementare il proprio capitale grazie ad un Indice di Borsa liquido come il CAC 40.

Per coloro che sanno già destreggiarsi autonomamente nel settore, si consiglia di aprire subito un conto con broker DMA affidabili e ben noti nel mondo del trading on-line:

Trading CAC 40 in CFD

Il trading online mediante CFD sta spopolando tra investitori di tutto il mondo. In effetti, propone diversi vantaggi apprezzati dai meno esperti del settore, che intendono partire da piccoli capitali.

Prima di tutto, bisogna esplicitare cosa sono i CFD, tecnicamente conosciuti come Contracts for Difference”. Si tratta di strumenti finanziari derivati con speculare su un titolo, ma senza doverlo acquistare. In tal modo, un trader potrà generare rendimenti dalle frequenti oscillazioni di prezzo che gli assets riportano.

In effetti, s’impongono come dei contratti a tutti gli effetti, stipulati tra i traders e il broker che fa da market maker. I CFD consentono anche di esporsi in maniera più diretta a qualsiasi occasione di mercato, poiché si può investire al rialzo, ma anche al ribasso.

Anche per la vendita allo scoperto, non bisognerà acquistare necessariamente l’asset. In questo modo, si potrà tentare di ottenere il meglio anche da situazioni apparentemente sfavorevoli. Si può dunque parlare di condizioni di trading flessibili e adattabili a qualsiasi tipologia di investitore: dal professionista, al neofita.

Il trading DMA, così come mediante CFD, richiede la presenza di un intermediario finanziario. Trattandosi di una scelta fondamentale da cui potrebbe dipendere l’andamento della propria attività, la guida proseguirà menzionando quelli che propongono le migliori piattaforme per investire in CAC 40.

Dove investire in CAC 40: migliori piattaforme consigliate

Tale paragrafo si rende necessario perché, purtroppo, anche nel trading online sono presenti innumerevoli truffe. Tuttavia, seguendo i giusti consigli, sono facilmente evitabili. Infatti, riconoscere un valido broker di mercato richiede poco tempo: basterà procedere con le verifiche necessarie.

Prima di tutto, bisogna ricordarsi di operare esclusivamente con broker ESMA, cioè che rispettano le normative imposte sul territorio europeo per la tutela e la salvaguardia dei traders.

Gli enti principali a cui far riferimento sono:

Inoltre, è bene sapere che fare trading online non prevede commissioni. Ci sarà solamente una cifra irrisoria da pagare, cioè lo spread: divario tra pezzo iniziale e finale di un asset; nonché unica fonte di entrate per i broker.

Per semplificare la scelta della piattaforma con cui investire sull’Indice CAC 40, ecco brevi recensioni delle piattaforme più consigliate ed apprezzate.

1.eToro

Il primo broker a cui fare un cenno è sicuramente eToro (qui il sito ufficiale). Offre una piattaforma sicura, così come dimostrano le autorizzazioni CySEC e CONSOB, e totalmente innovativa. Prima di elencare le funzioni gratuitamente disponibili sulla piattaforma, è bene specificare che eToro consente di fare trading CFD, ma propone anche interessanti offerte sulle real stocks.

In questo modo, coloro che vogliono avere un accesso diretto al mercato e possedere le azioni, potranno farlo nella maniera più rapida, efficiente e conveniente possibile.

Ciò significa che, in base alle proprie preferenze, si potrà decidere se operare mediante strumenti finanziari derivati, oppure fare trading DMA sul CAC 40: in entrambi i casi, a zero commissioni.

La piattaforma in questione è ampiamente apprezzata per gli strumenti introdotti, brevettati e di concreto supporto agli utenti. Nello specifico, si tratta di Social Trading e Copy Trading.

Funzionante come un social di trading vero e proprio, i traders potranno interagire tra loro e ottenere una dettagliata analisi di mercato sul CAC 40 grazie ai più esperti. Anche se, il fiore all’occhiello di eToro è il CopyTrader, con cui selezionare dei popular investor in modo che, i loro risultati, diventino in automatico anche i propri. A questo indirizzo puoi scoprire i guru del trading da copiare gratuitamente con il broker eToro.

Infine, il tutto è verificabile in prima persona accedendo ad un conto demo gratuito e non vincolante; utile anche per testare le strategie apprese grazie al copy trading. Visita questo link per ottenere un conto demo eToro.

Leggi anche la nostra recensione completa: eToro recensioni e opinioni

2. FP Markets

FP Markets (qui il sito ufficiale) è uno dei broker più “giovani” sul mercato, ma che detiene già una fama mondiale.

Chiaramente, si tratta di una piattaforma che possiede tutte le carte in regola per fornire servizi di qualità ai traders, grazie alle regolamentazioni necessarie. E’ importante sottolineare che il broker FP Markets propone anche servizi DMA, che non prevedono leva finanziaria, e con cui procedere direttamente all’acquisto delle migliori azioni sul mercato.

Per maggiori informazioni, basterà clicca qui e scoprire le proposte di trading di FP Markets. Che sia mediante CFD, o che sia tramite accesso diretto, i traders che optano per questo broker, possono ottimizzare le proprie operazioni grazie alla piattaforma di trading più amata al mondo: MetaTrader.

Considerando la vastità degli strumenti disponibili per analisi di mercato il più precise possibili, come Autochartist o MAM/PAM, ogni utente potrà studiare attentamente come e quando puntare al CAC 40.

Infine, da non sottovalutare è la presenza di una sezione didattica gratuita, grazie alla chiunque potrà affiancare teoria e pratica ed affinare le proprie tecniche di investimento. A questo indirizzo potrai accedere al conto demo e testare personalmente la qualità dei servizi FP Markets.

Leggi anche la nostra recensione completa: FP Markets recensioni e opinioni

Trade.com

Un ultimo broker di successo è, senza dubbio, Trade.com (qui il sito ufficiale). Professionale e qualificato, è autorizzato CySEC e CONSOB. La piattaforma oltre ad esser estremamente intuitiva e gratuita, è ricca di strumenti di cui usufruire per compiere le migliori scelte di mercato.

In effetti, si potranno avere a portata di mano le principali news sul CAC 40, oppure controllare il “traders trend” e conoscere il sentiment di altri investitori riguardo gli assets preferiti. 

Non mancano corsi di formazione gratuita, con cui avanzare velocemente di livello ed imparare le migliori mosse da applicare sui mercati finanziari. Qui potrai accedere al materiale didattico gratuito di Trade.com.

Trade.com consente ai propri utenti di scegliere la modalità d’investimento che preferiscono, potendo optare per CFD, oppure approfittare delle medesime offerte, ma facendo trading DMA.

Con un diretto accesso ai mercati, si diventerà azionisti delle società più promettenti del momento, senza pagare commissioni. Fai trading azionario a zero spese con Trade.com.

Leggi anche la nostra recensione completa: Trade.com recensioni e opinioni

CAC 40: analisi completa dell’Indice

Per un trading online professionale, c’è bisogno di porre le basi giuste. Infatti, prima di attuare delle strategie di mercato, è necessarie studiarle in base all’asset che si sceglie.

Di norma, gli esperti analizzano un titolo partendo da:

  • Analisi fondamentale: studio di fattori di natura micro e macroeconomica, i quali hanno una certa influenza sull’asset. Grazie a tale disciplina, si potranno approfondire le opportunità di crescita sul medio/lungo termine del bene di mercato studiato;
  • Analisi tecnica: partendo dallo studio di grafici e dati, presentanti rendimenti passati, si potranno determinare i più probabili movimenti futuri dell’asset.

Si consiglia di affiancare entrambe le tipologie di analisi per avere un’idea più precisa del momento migliore per investire sul CAC 40. Il modo migliore per iniziare, nel caso dei principianti, è aprire un conto di prova gratuito ed acquisire la pratica necessaria senza intaccare il capitale destinato agli investimenti.

Analisi fondamentale CAC 40

Partendo dall’analisi fondamentale del CAC 40, è importante specificare che ci sono determinati fattori esterni da dover monitorare con costanza, naturalmente legati all’economia e alla politica francese, ma anche alla situazione europea in generale.

In effetti, si tratta di numerosi elementi a cui prestare attenzione. Tuttavia, non è complesso come sembra: sarà sufficiente consultare un calendario economico quotidianamente.

Grazie a broker professionali e autorizzati, ogni utente riceverà il supporto necessario per acquisire le informazioni più rilevanti sul principale Indice di Borsa francese.

Indice Cac 40: Quotazione e dati storici

Con un livello di partenza di 1000 punti, equivalente ad una capitalizzazione di circa 370.437.433.95,70 franchi, il CAC 40 ha fatto molta strada durante questi anni. Il massimo storico, come per molti altri indici di Borsa, risale al settembre del 2000: bolla del dot-com, con un punteggio di 6922.33.

Negli ultimi cinque anni, il massimo raggiunto è stato di 6.111,41 punti, con una media dominante di 5.069,00. In termini statistici, la variazione registrata è del +8,61%.

Su base giornaliera, considerando il medesimo arco tempo, la variazione è pari a +3,98%.

Non è un caso se il CAC 40 si è rivelato uno dei panieri più importanti in ambito europeo, rivelandosi una fonte di attrazione per traders improntati al lungo termine, ma anche per quelli che preferiscono operazioni intraday.

Anche riportando dati storici più “recenti”, si può notare un interessante movimento al rialzo negli ultimi sei mesi: con una perfomance positiva pari al +17,88%, con un minimo di 3.632,06 punti.

Si consiglia vivamente di investire sul CAC 40 con un costante ausilio di grafici di trading proposti da piattaforme eccellenti come FP Markets. In questo modo, i traders riescono a prevedere quali saranno i margini entro i quali il CAC si muoverà sul mercato.

CAC 40: composizione dell’indice

Comprendere la composizione del CAC 40 ti permetterà non solo di realizzare investimenti mirati su alcuni titoli particolarmente performanti, ma anche di comprendere in che modo si sviluppano le quotazioni dell’indice.

A seguire ti elenchiamo le 40 società presenti nel paniere del CAC 40:

Società (ordine alfabetico)Settore
Air Liquidechimico/industriale
Airbus Grouptrasporti
Alstomtrasporti/logistica
ArcelorMittalacciaio
Atosservizi IT
Axaassicurazioni
BNP Paribasbancario
Bouyguesindustriale (prevalentemente edilizia)
Capgeminitecnologie dell’informazione
Carrefourdistribuzione
Credit Agricolebanca
Danonealimentare
Dassault Systemessoftware
Engieenergia elettrica
EssilorLuxotticaottica (prevalentemente occhiali)
Hermes Internationalabbigliamento
Keringlusso (abbigliamento e arredamento)
L’Oréalcosmetici
Legrandindustriale (prevalentemente prodotti per l’elettronica)
Louis Vuittonabbigliamento
Michelinprevalentemente pneumatici
Orangetelecomunicazioni
Pernod Ricardvini e alcolici
Peugeotauto
Publicispubblicità & marketing
Renaultauto
Safranareonautica
Saint Gobainedilizia
Sanofifarmaceutico
Schneider Electricelettronica & sistemi automatici
SocGenbanca
STMicroelettronica
Teleperformanceassistenza tecnica informatica
Thaleselettronica (specializzato nei trasporti)
Totalpetrolifero
Veolia Environnementservizi pubblici (energia, rifiuti, acqua, trasporti)
Vinciingegneria civile
Vivendimedia & comunicazioni
WFD Unibail Rodamcoimmobiliare & retail real estate
Worldline SApagamento & transazioni
Composizione CAC 40 – Tabella riassuntiva

Tra i 40 titoli riportati, quelli sottolineati in grassetto indicano le società che nel 2020 si stanno rivelando le migliori, in termini di performance, dell’Indice CAC 40.

Principali market mover del CAC 40

I market mover sono alla base dell’analisi fondamentale. Rappresentano, semplicemente, tutti quei fattori a cui prestare attenzione perché potrebbero esercitare delle influenze sull’andamento dell’Indice, ma in generale, dell’asset scelto.

I principali market mover del CAC 40 sono:

  • PIL;
  • Decisione sui tassi;
  • Andamento delle singole società.

In verità, ci sono molti più elementi da dover considerare, che riguardano l’assetto socio-politico-economico francese, ma risultano altrettanto predominanti anche questioni di politica estera. Allo stesso tempo, è necessario monitorare le performance delle singole società se si vogliono elaborare delle corrette previsioni di Borsa.

Non bisogna sottovalutare l’importanza che un Indice di tale portata riveste, perché è comunque un indicatore dell’economia europea in generale.

Per non perdersi alcuna occasione di mercato e restare aggiornati sulle notizie più importanti sul CAC 40, è indispensabile far riferimento a broker qualificati come Trade.com.

Analisi tecnica CAC 40

Per una corretta analisi tecnica sul CAC 40, come già accennato, bisogna affidarsi a grafici e applicare indicatori, strategie per comprenderne i movimenti sul mercato.

Stiamo per fornire un esempio grazie al grafico offerto dal conto demo gratuito di eToro:

GRAFICO CAC40
Grafico eToro per analisi tecnica sul CAC40

Al grafico è stata applicata la strategia della Doppia Media Mobile, tanto efficiente quanto fattibile anche per traders alle prime armi.

La DEMA si applica per individuare il punto d’ingresso/uscita dal mercato, in base al calcolo di due medie mobili: una veloce, l’altra lenta, per un certo periodo di tempo. Come si può notare dal grafico riportato, è importante considerare l’intersezione tra le linee se si vogliono leggere i segnali di accesso al mercato:

  • Di acquisto: se la media mobile veloce, linea rossa, incrocia quella lenta dall’alto verso il basso;
  • Di vendita: quando la media mobile veloce, invece, incrocia quella lenta dal basso verso l’alto.

Come mostra il grafico, qui impostato su base giornaliera, il primo cerchio indica un segnale di acquisto. Dunque, è il primo indizio da cui tentare di investire sul CAC 40.

CAC 40: prospettive future

Ciò che mostra il CAC 40 è un’attesissima ripresa economica per la Francia, dopo un periodo di down causato dal covid-19. Purtroppo, si tratta di prospettive basate perlopiù sul lungo termine.

Le previsioni per questo 2020 sono abbastanza positive perché, stando alle opinioni degli analisti, è un Indice ben equilibrato, poiché contiene titoli appartenenti a diversi settori: da quello di lusso, a quello farmaceutico, a quello alimentare, nonché il tradizionale settore bancario.

Si ricorda che la quotazione del CAC 40 viene aggiornata ogni 15 secondi, da poter seguire dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:30.

Grafico con quotazione in tempo reale del CAC 40

Intanto, ecco un grafico da cui poter consultare la quotazione CAC 40 in tempo reale. Così facendo, si potrà reagire immediatamente a qualsiasi proposta di mercato, una volta ottenuto un conto di trading.

[GRAFICO CON QUOTAZIONE DEL CAC AGGIORNATA IN TEMPO REALE]

Target price CAC 40

Secondo i principali analisti, come già affermato, il CAC 40 è in netta ripresa, suscitando l’interesse di numerosi investitori.

I target price previsti per il medio periodo sono:

  4,871.45  TPM  5108.98 TPA  6,111.41 TPB
Target Price CAC 40 – Indice previsionale di medio periodo

Confrontando i target price con il grafico delle quotazioni in tempo reale riportato sopra potrai capire orientativamente se il titolo è in fase di sopravalutazione o sottovalutazione.

I target price, infatti, permettono di individuare la direzione generale del trend attuale. Si tratta di livelli di prezzo orientativi che vengono emessi dalle società di rating finanziario al fine di guidare gli investitori.

Anche tu, eseguendo una buona analisi fondamentale sul CAC 40, puoi individuare i tuoi target price che si adattano alle strategie di trading che intendi realizzare sull’indice.

CAC 40: previsioni 2021/2022

Come si è ben potuto capire, le previsioni migliori riguardo il CAC 40 sono quelle proiettate verso il lungo termine. Entro dicembre 2021, il CAC 40 potrebbe raggiungere un punteggio di 60297 e, secondo analisti abbastanza fiduciosi, per il 2022 toccare quota 28400.

Per quanto passi spesso inosservata, l’economia francese rientra ugualmente tra le più rilevanti del quadro europeo. E’ in fase di rialzo e ci si aspetta un notevole sviluppo economico, che non potrà non palesarsi attraverso l’andamento sul mercato del principale Indice di Borsa della nazione.

Tuttavia, si ricorda che si tratta semplicemente di previsioni. E’ importante non lasciarsi travolgere dalle aspettative, ma operare in base alla concreta situazione di mercato, studiando e analizzando i movimenti del CAC 40.

Si ricorda che solo piattaforme di trading in CFD come eToro permettono di investire sia al rialzo, che al ribasso, traendo il meglio da qualsiasi situazione.

Investire in CAC 40: conviene?

Sono davvero numerosi i traders che stanno decidendo di investire sull’Indice CAC 40. Prima di tutto, bisogna chiarire che si tratta di una scelta saggia, da dover considerare soprattutto se si è ancora principianti.

Puntare ad un indice di borsa significa poter diversificare i propri investimenti, in modo da marginalizzare il rischio. Il tutto avviene in automatico, poiché si punterà alle imprese presenti nello stesso CAC 40, soggetto a revisione periodica per mantenere costanti i livelli di liquidità.

Inoltre, l’Indice francese è perfettamente bilanciato, contenente società che operano in diversi settori: è difficile che si registrino crisi contemporanee per ciascuno di questi. Il CAC 40 si è, poi, sin da subito rivelato abbastanza profittevole, mantenendo performance all’altezza delle aspettative degli investitori.

Considerando, appunto, i guadagni potenziali da poter sfruttare investendo nel CAC 40, si riassumono così le migliori possibilità d’investimento: trading DMA o CFD.

Investire in CAC 40: opinioni e considerazioni finali

L’Indice trattato durante la guida non è solo un riflesso importante dell’andamento economico francese, perché riflette ugualmente la situazione dell’eurozona. Inoltre, la Francia rappresenta la quinta potenza economica al mondo, non passando inosservata tra gli investitori.

Il CAC 40 è considerabile come il noto Dow Jones degli USA, quindi con ampi margini di crescita e imprese di un certo calibro. Come già affermato durante la guida, bisogna accedere al mercato al momento giusto e con i supporti necessari. Per tale ragione, scegliere strumenti come i CFD potrebbe semplificare e velocizzare le operazioni da effettuare online.

Che si tratti di traders professionisti, o di principianti, scegliere un broker tra eToro, FP Markets o Trade.com potrebbe rivelarsi la soluzione più giusta per investire sul CAC 40 e gestire autonomamente rischi e profitti.

FAQ Indice di borsa CAC 40: domande frequenti

Cos’è il CAC40?

Si tratta del principale Indice di Borsa francese, contenente una selezione di 40 imprese dalla più elevata capitalizzazione.

Come investire in CAC40?

La soluzione più immediata è scegliere tra trading DMA, con accesso diretto ai mercati, oppure optare per strumenti derivati come i CFD. Entrambi i casi, richiedono un broker che faccia da intermediario.

Che opportunità offre il CAC40?

Investire in Indici come il CAC40 fornisce, prima di tutto, l’opportunità di puntare contemporaneamente si più imprese: diversificando, si tenta di marginalizzare il rischio.

Ci sono società interessanti quotate sul CAC40?

Tra le società più note, è possibile menzionare Louis Vuitton, Renault, Peugeot, BNP Paribas, Michelin.

Come studio l’andamento del CAC40?

Si consiglia di procedere con analisi tecnica e fondamentale: le discipline portanti del trading online, con cui tentare di prevedere i più probabili andamenti del CAC40 sul mercato.

Investire in CAC40 conviene?

L’Indice francese ha una buona presa sull’intera eurozona, con ottime possibilità di crescita. Rappresenta un’economia forte, il cui sviluppo è ancora in corso.

Qual’è il Target Price del CAC 40?

Per il medio periodo prevediamo un livello medio di Target Price pari a 4,871.45.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.