Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Migliori broker criptovalute

I broker di criptovalute sono quegli intermediari che permettono di investire sulle principali criptovalute, trattandole come normalissimi asset finanziari. Un passaggio questo che ha coinvolto non soltanto il celebre Bitcoin, ma tutti i progetti che hanno raggiunto una buona capitalizzazione di mercato.

I broker per il trading che oggi offrono criptovalute sono molti. Non tutti però sono all’altezza della situazione e soltanto pochissimi possono fregiarsi del titolo di migliori broker di criptovalute, in relazione ai listini, alle condizioni e al tipo di intermediazione offerta.

La nostra analisi non potrà prescindere da uno studio che coinvolgerà anche le piattaforme di trading che i broker in questione possono offrire, dall’analisi dei listini presenti per la contrattazione e anche dei costi di commissione, che in questo specifico settore possono diventare anche molto alti.

Cos’è un broker di criptovalute

I broker di criptovalute permettono di comprare e vendere asset di questo segmento, oppure offrono in alternativa la possibilità di fare trading su contratti che li rappresentano.

Guida Broker Criptovalute: il nostro tutorial completo con indicazioni utili e classifica dei migliori da scegliere.
I broker oggi permettono di investire anche in criptovalute

Non amiamo molto le definizioni di scuola, essendo consci di quanto possa essere difficile coglierne le sfumature più importanti. Procederemo pertanto in prima istanza ad analizzare quali sono le caratteristiche principali di un broker che offra, tra gli asset a disposizione, anche le principali criptovalute.

  • Il broker di criptovalute consente accesso ai mercati

I mercati di criptovalute sono ancora relativamente poco regolamentati. In questo senso i broker di criptovalute non offrono accesso nel senso in cui lo fanno anche per le azioni, ma offrono un canale di acquisto sicuro e controllato, sebbene non l’unico possibile.

  • Il broker di criptovalute offre una piattaforma per fare trading

Ovvero un software, che sia di quelli da utilizzare sul web o ancora da installare sul proprio PC o sul proprio smartphone. Il software che permetterà di gestire i nostri ordini e il nostro portafoglio è offerto dal broker stesso.

  • Il broker di criptovalute permette di investire anche su altri asset

Consentendo pertanto a chi vuole investire una gestione piena del proprio portafoglio di investimenti, offrendo al tempo stesso possibilità molto importanti in termini di diversificazione degli investimenti.

I broker di criptovalute devono essere considerati come intermediari che possono offrire contratti o comunque accesso all’asset che ci interessa, che si tratti di criptovalute più o meno conosciute, e che consentono al tempo stesso di gestire appieno i nostri investimenti.

Criptovalute asset
Oggi le criptovalute possono essere considerate asset finanziari a tutti gli effetti

Sono assolutamente necessari? Non nel mondo delle criptovalute, dove c’è anche la possibilità di scambiarle di persona, mettendosi d’accordo su internet oppure tramite gli exchange di criptovalute. Quello che però i broker possono offrire è un approccio matematicoscientifico, nonché ricco di strumenti. Utilizzando un broker di criptovalute, non ci sono differenze di sorta tra Ethereum, per citare una delle più popolari e un investimento nel mondo del Forex.

Broker criptovalute: caratteristiche specifiche

Tipologia di titolo: CFD, acquisto diretto in DMA

Criptovalute disponibili: Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash, Ripple, Binance Coin, Dash, Litecoin, Ethereum Classic, IOTA, Stellar, EOS, NEO, TRON, ZCASH, Tezos

Commissioni: spread tra acquisto e vendita

Conto demoDisponibile gratis qui

Tipologia di titolo: CFD

Criptovalute disponibili: Bitcoin, Ripple, Ethereum, Bitshares, TRON, NEO, Bitcoin Cash, XEM, Quantum, Stellar, Cardano, Steem, Bitcoin Gold, EOS

Commissioni: spread tra acquisto e vendita

Conto DemoDisponibile gratis qui

Tipologia di titolo: CFD

Criptovalute disponibili: Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Ripple

Commissioni: spread tra acquisto e vendita

Conto demoDisponibile qui gratis

Tipologia titolo: CFD

Criptovalute Disponibili: Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Dash, Litecoin, Ripple

Commissioni: spread tra acquisto e vendita

Conto demoDisponibile qui gratis

Tipologia di titolo: CFD

Criptovalute Disponibili: Omisego, Bitcoin, Bitcoin Cash, TRON, Ethereum, Ripple, Cash, Litecoin, Ethereum Classic, Dash, EOS, Quantum.

Commissioni: spread tra acquisto e vendita

Conto demoDisponibile qui gratis

Migliori broker criptovalute: Sicuri ed affidabili – Classifica Italia 2020

Abbiamo scelto 5 diversi broker di criptovalute, tra decine che offrono questo servizio in Italia e in Europa: una scelta che ha tenuto conto di tutti i criteri fondamentali che devono essere nostro faro mentre selezioniamo i migliori intermediari.

  • eToro: broker con più di 2.200 titoli all’attivo, piattaforma web semplice e proprietaria e possibilità di copiare gli altri trader con il CopyTrader incluso nella sua piattaforma;
  • Capital.com: broker con migliaia di titoli all’attivo e la possibilità di scambiare criptovalute tra loro, oppure anche contro Euro;
  • FP Markets: forse non al suo top per le materie prime, ma comunque solido, con listini interessanti e con la possibilità di scegliere tra IRESS e MetaTrader come piattaforme di trading;
  • Trade.com: grande broker che oggi è disponibile sia in modalità CFD che in modalità DMA. Attenzione particolare al mondo delle criptovalute, offerte a spread competitivi e con un buon assortimento;
  • IQ Option: da sempre tra i più attenti al mondo delle criptovalute. Utilissimo come vedremo per investire anche con pochi capitali.

Tra poco, nel prossimo paragrafo, ci occuperemo di individuare le caratteristiche più importanti di ognuno. Perché come è nella nostra filosofia da sempre, riteniamo che non esistano prodotti finanziari e broker generalmente adatti a tutti.

Ognuno può essere in grado di offrire quel qualcosa in più a chi ha necessità specifiche. Motivo per il quale evidenzieremo adesso il deal breaker, la vera funzionalità top di ciascuno di dei broker che abbiamo inserito nella nostra classifica.

Qual’è quello più conveniente da usare?

Ognuno dei broker migliori per le criptovalute che abbiamo indicato ci offre almeno una caratteristica che lo differenzia enormemente dagli altri già segnalati in questa pagina.

CRIPTOVALUTE IN DMA: eToro è il broker che riteniamo in assoluto migliore per il trading di criptovalute. Ne sono disponibili tantissime, di cui alcune reperibili praticamente soltanto sui suoi listini. La piattaforma trading è sicuramente tra le migliori – pur essendo web e proprietaria – e i listini, anche quelli che non riguardano le criptovalute, sono sicuramente interessanti, includendo oltre 2.000 titoli sui quali fare trading.

etoro DMA ordine
eToro permette di fare ordini anche con acquisto diretto del sottostante

A fare però la differenza in ambito criptovalute è la possibilità, unica presso i broker, di poter acquistare in modalità Direct Market Access le criptovalute presenti a listino, ovvero senza CFD ad intermediari. Modalità che può essere testata anche sul conto demo di eToro e che gli altri broker non offrono.

Guida completa: eToro recensione e opinioni reali

  • Capital.com

POSSIBILITÀ DI TRADING TRA CRIPTOVALUTE E CONTRO EURO: Capital.com è un broker completo a 360°, che sicuramente non è nato per offrire soltanto la possibilità di fare trading sulle criptovalute. In questo particolare segmento però si differenzia maggiormente dagli altri broker, dato che è in grado di offrire un gran numero di diversi titoli, nonché la possibilità di fare trading contro altre criptovalute e contro Euro.

Capital.com si può testare anche in demo con 1.000 Dollari di capitale virtuale, anche se il nostro interesse fosse limitato all’investimento sulle criptovalute.

Guida completa: Capital.com recensione e opinioni reali

  • FP Markets

METATRADER E IRESS: FP Markets è un broker di origini australiane che oggi è dotato di doppia licenza e permette dunque di operare anche seguendo le norme stabilite da ESMA. Non sarà il più fornito a livello di criptovalute, ma continua ad essere tra i più interessanti per chi cerca alternative interessanti tra piattaforme professionali, dato che offre sia MetaTrader, sia IRESS Platform.

Anche FP Markets è disponibile in demo, dove potremo testare cosa offre a livello di strutture questo broker.

Guida completa: FP Markets recensione e opinioni reali

  • Trade.com

FORMAZIONETrade.com (qui per il suo sito ufficiale) è un broker che offre la possibilità generale di investire in DMA e in CFD, nonché la possibilità di scegliere tra la sua piattaforma proprietaria e anche MetaTrader. Ma a fare la differenza, secondo la nostra redazione, è quanto viene offerto da Trade.com a livello di formazione.

Videocorsi e approfondimenti ideali per chi vuole un broker che permetta di investire in criptovalute e che al tempo stesso offra un percorso per migliorare come trader. Tutto disponibile, anche qui, in versione conto demo gratuito.

Guida completa: Trade.com recensione e opinioni reali

  • IQ Option

CONTO REALE A SOLI 10 EURO: chi vuole investire con poco, per necessità o per propensione personale, troverà in IQ Option (qui per il suo sito ufficiale) il suo migliore alleato. Perché questo broker permette di fare trading con un conto reale versando anche soltanto 10 euro. Con 1 solo euro, invece, potremo andare ad aprire una posizione di trading sulle nostre criptovalute preferite.

IQ Option si può testare in demo, con 10.000 dollari USA di capitale virtuale, che permettono di fare trading per tutto il tempo che vogliamo, prima di passare, eventualmente, ad un conto di trading reale.

Guida completa: IQ Option recensione e opinioni reali

Come scegliere il broker criptovalute migliore?

Un broker di criptovalute, per considerarsi il migliore, deve avere una buona licenza, dei listini forniti, offrire commissioni basse e piattaforme di trading di ottima qualità.

Individueremo ora insieme quali sono le caratteristiche più importanti e come valutarle, con l’intento di avere gli strumenti adatti per separare i broker di criptovalute di qualità dagli intermediari che invece hanno poco da offrire.

  • Licenza e sicurezza

La licenza europea è la prima discriminante tra broker di qualità e broker che invece fanno scartati. Tutti gli intermediari finanziari che vogliono operare nel continente Europeo devono infatti dotarsi di un’autorizzazione rilasciata da enti come CONSOB o dalle omologhe negli altri paesi dell’Unione.

Capital licenza CySEC
Capital.com è dotato di regolare licenza

Non si tratta soltanto di una procedura burocratica: la licenza europea infatti garantisce la legalità del broker che abbiamo davanti e soprattutto il rispetto di diverse regole che sono poste a tutela di chi investe.

Si può essere anche broker non europei – FP Markets ne è un esempio – ma rimane necessario dotarsi di una licenza in stile CySEC per poter offrire i propri servizi in Italia e in Europa.

Se il broker o l’intermediario di criptovalute che abbiamo davanti non è in grado di produrre licenze e autorizzazioni, è un broker illegale che non ha alcun tipo di obbligo giuridico a tutelare i nostri capitali e i nostri ordini.

  • Listini di criptovalute

I broker migliori per le criptovalute devono offrire dei listini ragionevolmente ricchi. Non esiste più soltanto Bitcoin. Ci sono tantissimi altcoin, alcuni dei quali recensiti approfonditamente sulle nostre pagine, come Binance Coin, che possono essere una buona alternativa alle criptovalute più conosciute.

Per questo riteniamo assolutamente preferibili i broker che sono in grado di spaziare, non concentrandosi soltanto sulle criptovalute maggiormente conosciute. eToro è un buon esempio di quanto si può offrire in termini di criptovalute.

Una piccola nota la merita anche il listino di asset diversi dalle criptovalute. Riteniamo infatti che ogni buon portafoglio equilibrato debba integrare anche altri tipi di investimenti, come possono essere ad esempio le azioni, gli ETF o il trading di materie prime.

I broker di qualità per investire in criptovalute devono essere ricchi anche di altre categorie di asset, per permettere a chiunque di creare portafoglio effettivamente diversificati.

I broker di criptovalute offrono la possibilità di investire sia tramite piattaforme proprietarie, sia tramite piattaforme condivise come MetaTrader.

A prescindere da quali possano essere le alternative a riguardo scelte dal broker, la qualità delle stesse deve essere fuori discussione.

Le piattaforme per il trading permettono di piazzare ordini e di gestirli, di controllare e modificare il portafoglio, di analizzare i grafici e svolgere anche analisi tecnica. Sono al centro della nostra vita di trader e di ogni possibile operazione.

Quando poi si tratta di piattaforme proprietarie, sempre meglio toccare la situazione con mano, possibilmente con capitale virtuale, per rendersi conto effettivamente della bontà della piattaforma stessa. Qui si può testare la demo di eToro, uno dei broker che offre esclusivamente piattaforme proprietarie via web.

  • Costi e commissioni

Sono molto importanti, perché i costi vanno a ripercuotersi direttamente sulle nostre possibilità di guadagnare. Non stiamo dicendo che debba essere l’unica discriminante, perché tra un broker che offre servizi adeguati e un buon livello di sicurezza, e un broker che offre poco o nulla e commissioni ridotte al minimo, preferiremmo comunque il primo.

Quello che vogliamo affermare tramite questo criterio è che non è sempre necessario spendere di più. Moltissimi broker offrono infatti il top dei servizi, pur senza caricare il trading di criptovalute di commissioni eccessive.

Nello specifico i broker che abbiamo considerato essere i migliori attualmente disponibili per il trading di criptovalute offrono, sulle principali criptovalute:

  • eToro: 0,75% su Bitcoin (circa 80 USD ai prezzi attuali), 1,90% su Ethereum (circa 0.1 USD ai prezzi attuali), 2,45% su Ripple (circa 0.02 USD ai prezzi attuali);
  • Capital.com: 34 USD secchi di spread su Bitcoin, 0.004 USD su Ripple, 1.40 USD su Ethereum;
  • FP Markets: niente spread su Ripple, 5.7 pips su Bitcoin Cash, 5.7 pips su Ethereum, 3.4 pips su Litecoin;
  • Trade.com: 120 USD su Bitcoin, 12 USD su Ethereum, 0.02 USD su Ripple, 8 USD su Litecoin;
  • IQ Option: 110 USD di media su Bitcoin, 0.005 USD su Ripple, 0.75 USD di media su Litecoin.

Come dovrebbe essere chiaro da questo brevissimo prospetto, non esiste un broker più conveniente di tutti. Parte della nostra decisione potrebbe essere orientata anche dalle commissioni che un determinato broker offre sulla criptovalute che ci interessa maggiormente.

Conviene fare trading con un broker criptovalute CFD?

I broker CFD sono oggi una delle due alternative disponibili per fare trading seriamente sulle criptovalute, con l’altra criptovaluta che è costituita dagli exchange di criptovalute, semplici hub che si stanno organizzando ora per offrire servizi sempre più simili a quelli che vengono proposti dai broker effettivi.

Riteniamo che i broker CFD continuino ad avere un vantaggio importante sia in termini di piattaforme, sia in termini di accesso ad altri mercati, sia a livello di costi, che continuano comunque ad essere notevolmente più bassi di quelli praticati dagli altri canali.

Perchè scegliere un broker di criptovalute?

I broker di criptovalute sono oggi il canale principale per avvicinarsi con professionalità agli investimenti in criptovalute.

Sono infatti gli unici a poter garantire il trattamento delle criptovalute come un asset puramente finanziario, tagliando allo stesso tempo i costi di gestione, i rischi collegati al mantenimento di un portafoglio e soprattutto i costi di commissione, che per i trader ad alta frequenza possono diventare davvero importanti.

Ci sono diversi aspetti che ci portano a considerare i broker di criptovalute come il canale che dovrebbe effettivamente interessare chi vuole un approccio serio e matematico al mondo di Bitcoin, ma anche a quello di altcoin come Stellar o altri tipi di criptovaluta di nuova generazione.

  • Piattaforma di trading avanzata

Che si tratti di piattaforme proprietarie – qui si può testare quella web di IQ Option gratis – oppure di piattaforme più note come MetaTrader, quanto viene offerto dai broker CFD rimane comunque lo standard aureo della strumentazione per fare trading. Le piattaforme che offrono questi broker infatti supportano indicatori, spesso sono integrate con notizie del calendario economico che possono impattare sul valore delle criptovalute stesse e in aggiunta offrono anche analisi avanzata del grafico.

piattaforme criptovalute
MetaTrader oggi è disponibile su tutti i principali dispositivi

Non dimentichiamo inoltre che chi sceglie un broker con MetaTrader può integrare le sue strategie di investimento in criptovalute anche con gli EA (Expert Advisor), utilissimi perché permettono di automatizzare determinate routine e spesso anche di ricevere segnali di trading.

Anche se alcuni dei migliori exchange di criptovalute hanno cominciato ad offrire la possibilità di investire al margine, rimane comunque macchinoso, spesso, fare una vendita allo scoperto.

Il che vuol dire che un investitore dovrà quasi necessariamente perdersi la possibilità di guadagnare anche quando il mercato delle criptovalute è in caduta libera. Che data la volatilità del mercato stesso vuol dire rinunciare ad opportunità che si presentano molto di frequente.

  • Commissioni: sono in generale più basse

Non solo perché quanto aggiunto di spread dai broker CFD è in genere minore in termini quantitativi rispetto alle commissioni degli exchange o degli servizi affini, ma perché difficilmente esistono balzelli per ritirare il proprio denaro o commissioni sul metodo di pagamento utilizzato.

Questo rendere il trading di criptovalute tramite broker CFD mediamente meno costoso, pur non avendo alcun tipo di svantaggio a livello di servizi.

Broker criptovalute: costi e commissioni

Abbiamo già analizzato quanto offrono a livello di spread i broker che riteniamo essere migliori. Qui invece parleremo dei diversi tipi di commissione che possiamo trovarci a pagare quando investiamo con questi intermediari.

Tipicamente ci troviamo davanti a due tipi di commissioni, ovvero allo spread e ad un’altra commissione che dovremo analizzare separatamente.

  • Lo spread: il differenziale tra denaro e lettera

Aprendo una qualunque piattaforma di trading tra quelle che abbiamo già consigliato, troveremo due prezzi diversi in caso di acquisto di una determinata criptovaluta e di vendita della stessa. Il prezzo di vendita è sempre leggermente più basso di quello di acquisto. Si chiama spread ed è il differenziale tra due prezzi.

Esiste in ogni mercato ed è in parte strutturale al trading, perché nel momento in cui denaro e lettera si incontrano, l’ordine viene eseguito e si torna in leggero disequilibrio. In aggiunta i broker CFD di criptovalute finiscono per aggiungere un ulteriore differenziale, che è quanto abbiamo elencato poco sopra. Per criptovalute come Bitcoin, che valgono più di 10.000 USD per unità, lo spread può anche superare i 100 dollari USA.

Per altre, come Ripple, che valgono molto meno, ci si trova invece a pagare pochi centesimi. Ad ogni modo lo spread può essere consultato anticipatamente, in generale, sui siti ufficiali dei broker. Qui si trova quello di eToro, che per l’appunto riporta tutte le percentuali di spread sulle criptovalute offerte.

Lo stesso si può dire di Trade.com (qui sul sito ufficiale) – che presenta in modo chiaro gli spread che vengono applicati ad ogni tipo di asset presente sulla sua piattaforma.

  • Commissioni overnight

Sono delle commissioni che vengono pagate sulle posizioni che rimangono aperte oltre le 23:00 di ogni giorno di trading, in quanto effettivamente quando investiamo a margine con i CFD, ci stanno concedendo dei soldi in prestito. Sono di pochi centesimi e si possono evitare ricorrendo a broker che offrono criptovalute in Direct Market Access.

Per approfondimenti leggi anche:

Broker criptovalute: opinioni e recensioni

Abbiamo raccolto le migliori opinioni e recensioni sui broker che offrono criptovalute e che riteniamo essere i migliori.

Non ci siamo limitati però a quanto riteniamo sia valido a livello di nostra redazione. Ci siamo spinti anche alla ricerca di opinioni e recensioni su siti terzi, come forum e TrustPilot.

Broker di criptovalute forum

Le criptovalute sono nate con internet, e non potevano che trovare sui forum di discussione online la loro piazza per eccellenza.

Abbiamo pertanto raccolto 5 diversi forum, di cui 3 in italiano e 2 in inglese dove è possibile non solo reperire opinioni e recensioni sui broker, ma anche aprire nuove discussioni a caccia di questo o quel dettaglio.

  • InvestireOggi: primo forum in Italia per numero di iscritti e di thread. Luogo ideale per mettersi a caccia di informazioni sui broker di criptovalute e dove intavolare discussioni proficue su questi argomenti;
  • Borse.it: il forum del gruppo Brown, uno dei più forti un tempo e oggi rimasto di nicchia tra gli specialisti. Anche se si occupa principalmente di borse valori, rimane un punto fermo dove poter discutere di broker;
  • FinanzaOnline: altro ottimo forum per chi vuole saperne di più sul mondo dei broker, degli investimenti in criptovalute. Anche questo è un forum completamente in Italiano;
  • Reddit: il luogo migliore, a nostro avviso, per discutere liberamente di finanza e di investimenti, compresi i momenti in cui vogliamo ottenere più informazioni sul mondo dei broker;
  • Financial Samurai: sito di nicchia in lingua inglese, che è però il migliore per discutere di quanto possono offrire i broker, sia per il mondo delle criptovalute, sia invece per quanto concerne il mondo degli investimenti più in generale.

Broker criptovalute TrustPilot

Riassumeremo in questa sezione quanto è riportato invece su TrustPilot sui broker che riteniamo essere i migliori a livello di investimenti in criptovalute.

TrustPilot è un sito terzo che possiamo considerare come affidabile, anche se le recensioni che si possono trovare su questo sito vanno comunque epurate dai commenti che sono stati inseriti soltanto per far dispetto a questo o quel broker. Purtroppo le strategie di black marketing continuano ad essere utilizzate con una frequenza piuttosto alta da parte di broker senza scrupoli e finiscono per colpire anche i broker legittimi.

Punteggio sicuramente in sofferenza, dovuto comunque soprattutto a recensioni non verificabili o di soggetti che si sono iscritti da paesi dove il servizio non è ancora disponibile. Invitiamo pertanto i nostri lettori a tenere conto relativamente del punteggio complessivo. Punteggio: 2,1

Capital.com ottiene invece un ottimo punteggio. Anche qui però non possiamo che invitare i nostri lettori a non soffermarsi sul mero dato numerico e ad analizzare una per una le recensioni. I clienti, lo anticipiamo, sembrano essere molto soddisfatti. Punteggio: 4,3

È il broker con il punteggio più alto, ottenuto tra le altre cose con oltre 1.300 recensioni reali. FP Markets ha oltre il 90% di recensioni con 5 su 5 ed è di gran lunga il più apprezzato su questo sito. Punteggio: 4,9

Pochissime le recensioni – che sono circa 60 – e che non possono essere prese a base di nessun ragionamento. Di questo, molte sembrano essere frutto di campagne di attacco aperto al broker. Ad ogni modo il punteggio è molto buono. Punteggio: 4,0

Altro broker che dovrebbe sicuramente attivarsi su TrustPilot, al fine quantomeno di limitare l’impatto delle recensioni false e tendenziose. Recensioni false che purtroppo hanno un impatto enorme sul punteggio totale ottenuto. Punteggio: 1,7

Broker criptovalute: la nostra analisi

Il broker è il miglior intermediario per fare investimenti in criptovalute e dovrebbe essere considerato come il primo da testare se questo è il mercato sul quale ci interessa investire. Scegliere il migliore diventa poi relativamente semplice, in quanto abbiamo fornito, in questa guida, criteri e nomi da tenere sempre in considerazione.

Tra i broker che abbiamo citato si trovano intermediari convenienti e vantaggiosi, con un’ottima reputazione che offrono le migliori condizioni possibili per fare trading.

Si possono assolutamente trattare le criptovalute come se fossero asset finanziari normalissimi e il fatto che i migliori broker attualmente operativi in Europa offrano supporto proprio in questo senso è sicuramente di grandissimo aiuto a chi vuole operare su questo specifico mercato.

Miglior broker criptovalute NO ESMA

FP Markets è il miglior broker con licenza NO ESMA ad offrire accesso agli investimenti in criptovalute. Chi tra i nostri lettori dovesse essere alla ricerca di un broker che liberi dalle restrizioni fissate da ESMA, non volendo però al contempo correre rischi, potrà rivolgersi proprio a questo broker.

Perché lo riteniamo essere il miglior broker NO ESMA? Perché è dotato comunque anche di licenza europea e quando si sceglie di seguire il tracciato extra-europeo, siamo pur sempre davanti ad un broker con licenza ASIC, che viene rilasciata dalle autorità australiane ed è pertanto da considerarsi tra le migliori attualmente in circolazione.

FP Markets (qui per il sito internet) è broker serio e affidabile, che offre leva fino a 1:500 nella sua versione extra-europea e che pertanto ci permette di investire con il massimo della libertà, lontani da quelle che sono le restrizioni del continente europeo.

AFS ASIC FP MARKETS
La licenza di FP Markets è attiva da più di 15 anni in Australia

Chi investe con FP Markets ha dunque una doppia possibilità: se sceglierà di orientarsi verso la sezione NO ESMA, dovrà per forza di cose rinunciare alle tutele europee. Ma che saranno comunque sostituite da quanto viene offerto dalla legislazione australiana.

Puoi iscriverti gratis su FP Markets a questo indirizzo.

Considerazioni finali

In questa guida abbiamo offerto ai nostri lettori la nostra opinione sui cinque migliori broker per criptovalute, limitando la scelta a quelli legali, sicuri, affidabili e con un’ottima reputazione.

Abbiamo offerto una guida equidistante, senza indicare la nostra preferenza, consci del fatto che i cinque broker offerti sapranno soddisfare, nel complesso, anche le più particolari necessità. La scelta rimane a chi investirà: perché anche se la divulgazione di qualità aiuta, nessuno può sostituirsi ad una scelta autonoma e consapevole.

Ci siamo limitati ad analizzare quelli che sono i fatti, quelli che sono i numeri, ovvero quanto c’è di misurabile in ciascuna offerta dei broker che abbiamo riportato.

Perché soltanto così, con la conoscenza, diventa possibile rispettare i nostri lettori e fornire loro un servizio che possa aiutarli a prendere la strada giusta nel mondo degli investimenti.

FAQ Broker Criptovalute: Domande comuni

Quali sono i migliori broker per le criptovalute?

I migliori broker criptovalute sono eToro, Capital.com, FP Markets, Trade.come IQ Option, secondo le opinioni del nostro staff.

Quali caratteristiche deve avere un buon broker per le criptovalute?

Licenza, possibilmente europea, costi contenuti, buone piattaforme e soprattutto la possibilità di accedere a listini forniti.

Quanto è necessario investire con i broker di criptovalute?

La media oscilla tra i 100 e i 200 euro. Broker come IQ Option offrono un conto reale a 10 euro, il minimo a livello mondiale.

Quanto costa in commissioni un broker di criptovalute?

Abbiamo riportato nella nostra guida in modo dettagliato sia gli spread sia le commissioni overnight.

I broker di criptovalute offrono conti demo?

Sì. Tutti i broker che abbiamo citato offrono un conto trading demo gratis con il quale testare le proprie piattaforme.

Ci sono broker NO ESMA affidabili per le criptovalute?

Assolutamente sì. FP Markets è sicuramente il migliore di quelli che offrono questo tipo di servizio anche al di fuori dell’Europa.

La valutazione dell'autore

⭐⭐⭐⭐⭐

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.