InvestimentiFinanziari.net
Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Directa

Directa è un broker 100% italiano per fare trading online. Si tratta di una realtà del tutto italiana che spopola da qualche decennio ormai, ed è proprio in Italia che ha la sua sede e i suoi uffici. Il fatto che sia completamente italiano, però, non è necessariamente sinonimo di indubbia eccellenza. Così come tutti gli altri broker, prima di essere eventualmente scelto, deve essere valutato a fondo nei suoi pro e i suoi contro. 

Indubbiamente, avere un broker italiano è una buona notizia per coloro che intendono fare trading online sul nostro territorio, ma interrogarsi prima sulla qualità di esso è sinonimo di prudenza, e questa non è mai troppa quando si parla di investire il proprio denaro.

In questa guida ci proponiamo di fornire un quadro completo di Directa, per capire se effettivamente il suo utilizzo sia conveniente, facendo una panoramica sulle offerte che propone ai suoi trader e anche le loro opinioni a riguardo.

Cominciamo dunque dalle basi per arrivare poi ad argomenti più specifici. Scopriamo cos’è e come nasce Directa e qual è il suo funzionamento. 

Directa Trading – Introduzione:

🏦Società:Directa SIM
Tipo di broker:SIM
📱Piattaforme:dLite, Darwin, Classic, Visual Trader
🎮Demo disponibile?:Si – ma è limitata 15 gg
🤔Opinioni & Voto:Medio/Basse🟡 – 3,1/5
🛠Strumenti:CFD, DMA
🥇Alternative Migliori:eToro / IQ Option / Capital.com / FP MArkets
Qui sopraelencate le principali caratteristiche di Directa Trading.

Directa trading cos’è

Directa nasce nel 1996, per cui può essere tranquillamente definito come uno dei capostipiti del brokeraggio online nel nostro paese, dato che all’epoca non esisteva praticamente nulla di simile in Italia. Per essere precisi, la società di intermediazione finanziaria Directa nasce già nel 1995 a Torino, con lo scopo di permettere ai privati di vendere e comprare azioni telematicamente, e già all’epoca era possibile farlo facilmente da PC.

recensione directa trading
Recensioni ed opinioni su Directa Trading.

La piattaforma viene lanciata nel 1998 e permetteva di accedere da remoto a tutte le borse mondiali. In questo modo il servizio ha permesso fin da allora di speculare sul movimento dei mercati, e coloro che volevano operare col day trading e lo scalping hanno cominciato ad affidarsi a questa piattaforma.

Da allora i numeri ovviamente sono cresciuti, e ad oggi Directa ha circa 20.000 utenti attivi e offre tantissimi servizi in più rispetto alle sue origini, accompagnati da trasparenza e affidabilità.

Pur essendo così datata, esistono broker alternativi a Directa relativamente più giovani ma che vantano comunque molti anni di esperienza nel campo. Uno di questi è ad esempio eToro, il quale è un broker israeliano fondato nel 2007 e che da allora ha avuto una grandissima ascesa, fino a diventare tra i broker più famosi e utilizzati al mondo.

La vera e propria piattaforma di broker online prende il via nel 2010, e grazie al servizio di Copy Trading viene subito molto apprezzata anche dai trader meno esperti, in quanto permette di copiare nel vero senso della parola intere strategie di trading da investitori più esperti, diminuendo drasticamente i rischi di perdita.

Leggi anche:

Come funziona Directa trading: Recensione imparziale 2021

Il trading con Directa è pensato per essere il più semplice e immediato possibile, e la stessa piattaforma è leggere anche nel suo “peso”, in modo da poter funzionare correttamente su qualsiasi PC o essere usata su internet direttamente. C’è inoltre uno sguardo attento anche all’affidabilità della piattaforma di Directa, in modo da poter rendere soddisfatti anche i traders più attivi.

Tra gli strumenti offerti ritroviamo:

  • Il multi Book: permette di visualizzare in un’unica finestra più grafici e più quotazioni di diversi titoli allo stesso momento.
  • La flashboard: permette di fare scalping in modo velocissimo.
  • Il flash book: applet in grado di mostrare contemporaneamente anche dieci titoli e di effettuare operazioni con un unico e semplice click.
  • Il grafico java: sistema interattivo aggiornato in tempo reale con sistema push.

Directa tipologie di conto

Le tipologie di conto offerte da Directa sono sostanzialmente tre e sono illustrate qui di seguito:

  • Conto diretto: con un costo di 155 euro alla sua attivazione e nessun altra spesa o commissione per il suo mantenimento, questo conto permette di mantenere fondi e asset su un unico conto intestato al sottoscrittore stesso.
  • Conto FX: nessun costo di attivazione, consente di operare sul mercato forex ai trader che lo scelgono.
  • Conto Indiretto: permette di mantenere fondi e asset su conti esterni, sempre però intestati al sottoscrittore. Il conto deve però essere aperto presso una banca convenzionate con Directa, che sono comunque numerose.

Per quanto riguarda i depositi iniziali di altri broker online, vediamo che alcuni sono anche inferiori ai 155 euro del Conto Diretto. Primo tra tutti abbiamo il deposito minimo di IQ Option, che è in assoluto il più basso di tutti: ammonta infatti a soli 10 euro.

In ordine crescente abbiamo poi il deposito minimo di FP Markets che è di 100 euro, quello di eToro che è di 200 euro e infine quello di Capital.com che è di 250 euro.

Nel momento in cui si apre un conto online con Directa bisogna registrarsi al portale, e per fare ciò si impiegheranno appena 10 minuti circa ed occorreranno un documento di identità, il codice fiscale e l’IBAN del conto bancario. Non è necessario l’invio di nessun documento cartaceo e ciò rende il tutto più veloce: il conto sarà attivo in non più di 3-4 giorni lavorativi.

È proprio tramite l’apertura di uno di questi conti che si può cominciare a fare trading con Directa. Vediamo quindi come fare i propri investimenti con il questo italianissimo broker.

Leggi anche:

Investire con Directa

Investire con Directa sembra essere sicuro e semplice. Le autorizzazioni CONSOB di cui è in possesso permettono di investire in Italia senza alcun problema di sorta, e gli investitori che la scelgono sembrano essere molto attivi.

È possibile operare sulla Borsa di Milano con azioni, derivati e titoli a reddito fisso. Ma si può fare trading anche sul NYSE, NASDAQ, CME, AMEX, OTC, Eurex, su XETRA di Francoforte, Forex, Cboe Europe. 

Su questi mercati è possibile operare con il pagamento di alcune commissioni, il che sembra essere uno degli aspetti meno vantaggiosi di questo broker rispetto ad altri che permettono di effettuare operazioni di questo tipo senza costi aggiuntivi di nessun tipo.

Infatti quando si parla di broker online, le commissioni sono un aspetto importante da considerare, in quanto quando sono troppo elevate diventano davvero pesanti da sostenere, soprattutto per i broker che hanno minori possibilità economiche. Tra i migliori broker a zero commissioni, con le quali si paga praticamente soltanto lo spread, troviamo proprio eToro, IQ Option, FP Market e Capital.com.

Fare trading con Directa

La piattaforma di Directa offre la possibilità di usufruire di molti diversi strumenti e opzioni varie per gestire i propri investimenti. Gli ordini, le modifiche e le revoche ad essi correlati possono essere eseguiti molto velocemente.

Le quotazioni dei titoli possono essere tenute sotto controllo tramite il servizio push tick by tick ed è inoltre possibile usare l’opzione Stop Loss. Con essa è possibile fissare un vero e proprio limite di perdita, giunti al quale la posizione deve essere chiusa per poter proteggere al meglio il proprio capitale. In più è possibile usare emarginazioni sia long che short, con annessi i vantaggi e i rischi che questo comporta.

investire con directa trading

Il trailing stop, ovvero il servizio che permette di chiudere una posizione quando questa si allontana troppo dal prezzo iniziale sia in negativo (long) sia in positivo (short), non è soltanto un’esclusiva di Directa. A proporlo sono infatti anche altri ottimi broker, come ad esempio eToro e IQ Option.

A ciò vanno ad aggiungersi quelli che sono i classici servizi dei broker online, come la possibilità di consultare i grafici intraday, gli storici degli indici e dei titoli, ecc. È  sempre possibile inoltre consultare la crono-storia delle negoziazioni che si sono effettuate e tenerla sempre a portata di mano.

Directa trading: prodotti e borse

Con Directa si può avere accesso a tutti i mercati principali, per un numero totali di 32, che però non sono tantissimi. Troviamo infatti delle importanti assenza come ad esempio le borse di Londra/Euronext, ma soprattutto mancano  le opzioni, le quali sono disponibili solo sul MIB e sulle commodities.

È però molto positivo il fatto che Directa offra l’accesso al Forex con LMAX. Su quest’ultimo si può operare anche con i CFD, ovvero i Contract For Difference, sugli Indici, sulle Commodities e le criptovalute.

Comprare oro su Directa

L’oro è il metallo prezioso rifugio per eccellenza. Nei momenti di crisi finanziaria, come quello che stiamo vivendo adesso a causa della profonda deflessione economica dovuta all’epidemia da Covid-19, molti investitori ricorrono all’oro, che permette di dare maggiore sicurezza in un periodo in cui le sicurezza, praticamente, non esistono più.

Comprare oro è possibile anche con Directa. Infatti, dal 2012, Italpreziosi e Directa Sim hanno lanciato un servizio di compravendita di oro da investimento a disposizione dei privati. Il servizio, chiamato Physical Gold Platform (PGP), permette ai correntisti degli istituti bancari convenzionati di acquistare e vendere online lingotti d’oro da investimento.

Directa offre inoltre la possibilità di accedere in tempo reale alle quotazioni dell’oro e alle definizioni immediate delle transazioni. Dunque è possibile, per tutti coloro che lo volessero, accedere anche a questo importante metallo prezioso in qualsiasi momento e in facilità.

Ci sono però altri modi per acquistare questo metallo prezioso rifugio, anche più convenienti rispetto a Directa. Ad esempio si può utilizzare BullionVault (clicca qui per il sito ufficiale), che è un servizio online per acquistare oro molto rinomato e sicuro. 

La cosa conveniente di BullionVault è che l’oro che si acquista non viene consegnato al compratore, ma custodito da apposite aziende terze, e questo rappresenta un grande vantaggio in termini costi.

Infatti custodire l’oro comporta grandi spese per la messa in sicurezza, senza contare poi le commissioni che vengono applicate quando poi lo si rivende. BullionVault sembra quindi essere davvero un servizio molto conveniente per acquistare oro.

Leggi anche:

Le piattaforme trading di Directa

Le piattaforme di Directa sono sviluppate da questo stesso broker e sembrano essere molto funzionali per fare trading online al meglio. Ognuna delle piattaforme ha funzionalità diverse e diverse caratteristiche, il che da un lato può dare maggiore scelta all’utente, e dall’altro potrebbe confonderlo.

Queste piattaforme sono:

  • Per rete mobile o fissa abbiamo dLite.
  • Per rete fissa esclusivamente abbiamo: Base, flashBoard, flashBook, Darwin, Traderlink VT, multi Book.
  • Esclusivamente per rete mobile abbiamo Touch Trader.
piattaforme directa trading
Nell’immagine, le principali piattaforme implementate su Directa Trading.

Esclusa Traderlink Visual Trade, che essendo un software per l’analisi tecnica ha bisogno di essere scaricato e installato sul PC, tutte le altre sono piattaforme di trading vere e proprie che hanno in comune alcune caratteristiche, vale a dire:

  • Non necessitano di download o installazione, e possono funzionare con qualsiasi sistema operativo (Windows, Apple e Linux).
  • Sono completamente gratuite.
  • Come già accennato, l’unico proprietario di queste piattaforme è Directa.
  • Le piattaforme sono integrate tra loro, dunque accedendo a l’una o all’altra il cliente potrà trovare sempre le stesse situazioni e le stesse posizioni aperte.
  • Tutte le quotazioni vengono mostrate in tempo reale, tick by tick.
  • Sono molto veloci, basta un click per effettuare ordini, modificarli o revocarli.
  • Permettono al trader di vendere allo scoperto, ricoprendo stesso in giornata o anche oltre questo limite temporale, grazie all’apertura di prestito titoli.
  • È permesso fare acquisti impiegando soltanto una parte dell’importo dell’acquisto, ovvero con margine.
  • È possibile visualizzare grafici intraday e gli storici sia degli indici che dei titoli.
  • È sempre possibile tenere sotto controllo la cronistoria dei propri movimenti, di cui saranno segnalate ora, minuti e secondo.
  • È disponibile l’aggiornamento in tempo reale della posizione in euro e titoli.
  • Si può accedere al proprio conto online quando si vuole, anche quando la Borsa online è chiusa.

Inoltre è possibile fare trading con Directa anche con software esterni come ad esempio Multicharts, Medved Trader, Visual Trader, WideTrader e MetaTrader4.

Con alcune di queste piattaforme è possibile usufruire di una versione trading demo, il che è un vantaggio soprattutto per coloro che sono trader principianti, dato che comunque Directa non è troppo facile da usare per chi si trova proprio agli inizi del suo percorso nel mondo del trading online, soprattutto perché gli strumenti che mette a disposizione sono abbastanza avanzati e forse più adatti a chi ha più esperienza.

Piattaforme di più semplice utilizzo, come ad esempio le Metatrader 4 e 5, non sono utilizzate da Directa, ma sono messe a disposizione da altri broker come Trade.com e FP Markets. Vediamo brevemente nel dettaglio le tre principali piattaforme di Directa.

Directa Classic

Come già suggerisce il nome, questa è la piattaforma classica di Directa, o se vogliamo quella Base, che è sul web già dal 1998. È molto completa e semplice, dunque è adatta anche a chi ha meno esperienza nel campo ma anche a chi ne ha di più ma desidera linearità e intuitività.

La scheda ordine può essere aperta per ogni titolo dal tabellone principale, selezionando o il nome direttamente o digitando il codice. Gli aggiornamenti avvengono secondo la modalità “pull” (diversamente da quanto avviene per flash Book, flashBoard e Darwin), dunque per aggiornare la propria situazione basta cliccare su refresh, mentre per aggiornare il prezzo del titolo bisogna cliccare sul simbolo “$”.

Utilizzando le caselle “compra” e “vendi” si sceglie la quantità di azioni che si vogliono negoziare, ed in quella prezzo si indica il valore limite che si vuole accettare, altrimenti se la si lascia vuota si opera a prezzo di mercato, cioè al miglior prezzo disponibile in quel momento (questo solo sui mercati in cui è possibile farlo).

dLite

Questa è un’altra piattaforma di Directa anch’essa di facile utilizzo, che può funzionare su qualsiasi dispositivo sia in grado di connettersi ad internet, vale a dire PC, tablet, smartphone, e con sistemi operativi come Android e Linux. Tutto ciò senza il bisogno di installare alcune app, anche se da Gennaio 2020 è comunque disponibile l’app dedicata di dLite si Google Play, Apple Store e App Gallery Huawei.

L’accesso a dLite può essere fatto direttamente dalla home page di directa.it, ed ha un login differente rispetto a classi e Darwin. Per chi utilizza l’app da dispositivi mobili è possibile attivare il sistema di riconoscimento biometrico, il che garantisce maggiore sicurezza al trader dato che ciò vuol dire accedere riconoscendo il viso tramite FaceID o l’impronta digitale tramite TouchID; in più è anche più comodo perché così non si deve inserire ogni volta l’username e la password.

Questa è una piattaforma sempre in aggiornamento, e per stare al passo con la sua evoluzione è possibile cliccare sull’icona info che fornirà tutte le caratteristiche della versione che si sta usando.

Inoltre è possibile chattare rapidamente col servizio clienti sempre cliccando sull’apposita icona, il che permette di far risparmiare tanto tempo prezioso al trader. Per velocizzare ulteriormente le cose è possibile personalizzare la barra superiore, spostando a proprio piacimento tutte le icone più utilizzate. Cercare e selezionare i titoli è molto semplice e si possono reimpostare i prezzi di negoziazione al meglio. 

CIò che manca, però, è qualcosa che possa far interagire i trader l’uno con l’altro, come avviene invece su eToro grazie al Social Trading, che permette agli investitori di scambiarsi pareri e opinioni che possono rivelarsi molto utili per chi è ancora alle prime armi. Altro grande assente in questa piattaforma è un’area dedicata alla formazione autonoma del trader.

Darwin

Questa piattaforma è l’evoluzione delle tipiche piattaforme di Directa, infatti presenta molte innovazioni rispetto a queste: varie tipologie di book dispositivo, portafoglio integrato, drag&drop di strumenti finanziari, le Application Programming Interface (API) che permettono di integrare programmi esterni e il book grafico.

Le applicazioni di questa piattaforma non sono diverse dalle altre, ma possono essere trasportate in varie parti dello schermo in modo da comporre una schermata completamente personalizzata dal trader a proprio piacimento. Questa è una piattaforma decisamente più avanzata e complessa delle alte, e dunque è forse maggiormente adatta a trader già più esperti e più attivi e un po’ meno a coloro che invece sono soltanto agli inizi.

Per quanto riguarda l’alta personalizzazione che si può operare con questa piattaforma, questa può essere ritrovata anche nella IRESS, che è la piattaforma messa a disposizione da FP Markets. In più però possiamo dire che con la IRESS non si va a pagare lo spread e le commissioni sono bassissime, e tra l’altro sono disponibili indicatori di qualsiasi tipo e molto avanzati con cui comporre i propri grafici personalizzati, secondo ciò che ognuno vuole tenere maggiormente sott’occhio.

Commissioni e costi Directa

Essendo Directa un broker online di vecchia generazione, purtroppo i costi di commissioni sono una nota dolente di questa realtà. Infatti i costi di commissione sono un po’ simili a quelli delle banche, che è risaputo non siano molto convenienti, soprattutto rispetto al fatto che ci sono piattaforme di broker online che non applicano alcun costo di commissione di trading.

La politica interna di Directa vede la presenza di tre profili commissionali con diverse caratteristiche, ovvero:

  • Proporzionale:  la commissione è appunto proporzionale al controvalore negoziato.
  • Fisso: la commissione è fissa e non cambia a seconda del valore o del numero delle operazioni che si effettuano.
  • Digressivo: questo è ideale per le operazioni intraday, perché il costo della commissione va a modellarsi sul numero di operazioni fatte giornalmente, ovvero più se ne fanno meno si paga.
commissioni directa trading
Nell’immagine, le commissioni imposte da Directa Trading.

Ovviamente per prima cosa bisogna aprire un conto con Directa, e questo non ha nessun costo né di apertura né di mantenimento né di custodia dei titoli. Come già accennato più sopra è possibile aprire un conto diretto online oppure fare un’apertura indiretta presso una banca convenzionata Directa.

Con Directa non è disponibile un conto Multicurrency, cioè si può depositare soltanto in euro e ogni volta che si desidera fare una operazione con una valuta estera Directa farà una conversione automatica a seconda del tasso di cambio che c’è in quel momento.

Per concludere questo discorso possiamo dire che per chi ha grosse possibilità economiche e grandi capitali magari i costi di commissione applicati da Directa non costituiscono un grosso problema, ma per chi ha magari fondi minori e che vuole ottimizzare i propri investimenti allora forse questo broker non è la scelta giusta. In tal caso infatti sono molti più indicati broker come eToro o l’eccellente FP Markets, che pur mantenendo altissima la qualità dei servizi non hanno nessun costo di commissione.

Gestione fiscale su Directa trading

Essendo Directa un intermediario con sede a Torino, essa può agire anche come sostituto d’imposta in Italia e offrire ai propri clienti un regime amministrativo. Infatti, in fase di apertura del conto, è possibile scegliere tra un regime amministrato e un regime dichiarativo. Durante l’anno è possibile cambiare questo regime soltanto una volta, e la modifica sarà attiva dall’anno seguente.

Per quanto riguarda il regime dichiarativo, con esso il trader decide di dichiarare in autonomia il rendimento del suo portafoglio di rendimenti tramite il metodo LIFO (Last In First Out) e va a dichiarare e versare autonomamente le imposte che vanno applicate ad essi.

Il vantaggio principale di questo regime è che il trader può andare a versare tali imposte l’anno successivo a quello di riferimento; il principale svantaggio è invece legato alla complessità gestionale intrinseca in questo regime.

Nel regime amministrato, invece, le imposte sono a carico dell’intermediario. Vale a dire che questo assume il ruolo di sostituto d’imposta, e va a versare al trader un capital gain già tassato con il sistema della ritenuta d’acconto. in questo caso i vantaggi e gli svantaggi si invertono: la gestione di questo regime è sicuramente più semplice, mentre le tasse sono praticamente pagate nell’immediato.

Servizio clienti di Directa

Directa fornisce un buon servizio di assistenza clienti disponibile sia via mail, sia per via telefonica che (come abbiamo accennato più sopra) via chat. Questo è attivo dalle 23.00 della domenica fino alle 13. Del sabato, quindi praticamente quasi sempre.

Da alcuni test che vengono effettuati per provare appunto questo servizio clienti, si può notare che la maggior parte delle telefonate riceve una risposta entro il primo minuto di attesa, e invece per quanto concerne le email nella maggior parte dei casi la risposta arriva addirittura entro 3 ore (tranne che nella fascia notturna), mentre il tempo massimo di attesa è arrivato a 24 ore.

Dunque si può dire che il servizio è piuttosto soddisfacente, anche per quanto riguarda la qualità delle risposte e dell’assistenza e anche della preparazione degli operatori impiegati. Insomma Directa sembra essere promossa pienamente in questo ambito.

Ciò vale però anche per quasi tutti gli altri broker citati fino ad ora in questo articolo. Con eToro (clicca qui per la pagina principale) ad esempio abbiamo un servizio clienti via chat o Ticket attivo 24 ore su 24 dal lunedì al venerdì, mentre sul sito è sempre attivo un bot automatico che può far risparmiare molto tempo sia ai trader che agli operatori.

Capital.com (clicca qui per la pagina principale) al momento non ha ancora un servizio clienti disponibile in italiano, me lo mette comunque a disposizione di tutti i clienti sempre 24 ore su 24 dal lunedì al venerdì. Per quanto riguarda IQ Option (clicca qui per la pagina principale) questo addirittura ha un numero attivo 24/7, oltre ad offrire la possibilità di inviare mail o scrivere sul form presente sulla sua pagina ufficiale.

Directa: servizi bancari e sicurezza

Bisogna fare subito una premessa molto importante: Directa non è una banca, di conseguenza non troveremo nella sua offerta né un conto corrente né carte di credito né tantomeno i soliti servizi bancari. I suoi servizi riguardano soltanto l’ambito del trading online e degli investimenti.

Per quanto riguarda la sicurezza e l’affidabilità di questa piattaforma, possiamo subito dire che essa è dotata delle autorizzazioni ed è sotto la supervisione di CONSOB e della Banca d’Italia. Aderisce inoltre al Fondo Nazionale di Garanzia, che opera rimborsi fino a 20.000 euro.

 Il patrimonio dei clienti viene segregato da Directa secondo le normative vigenti presso le banche in un conto terzi. Di conseguenza, in caso il broker vada in dissesto finanziario, i creditori non andranno ad attingere dal patrimonio dei clienti, il che è una buona rassicurazione per gli investitori.

Alternativamente a ciò si possono mantenere i propri titoli e i propri fondi presso un’altra banca convenzionata con Directa, e in tal modo il Fondo Interbancario di Garanzia va ad assicurare il capitale fino a 100.000 euro.

Formazione su Directa

Con Directa si può accedere ad una vasta area didattica, la quale risulta essere molto utile non soltanto per coloro che sono più inesperti e che si avvicinano per la prima volta al mondo complesso del trading online, ma anche per coloro che invece vogliono migliorare le proprie abilità e compiere degli ulteriori passi in avanti nel loro percorso, aggiornandosi continuamente a riguardo.

Sono disponibili dunque i Corsi Directa, che vengono sostenuti in tutta Italia e nei quali si presenta non solo la piattaforma ma si introduce il cliente al mondo del trading, approfondendone i servizi e gli strumenti, come ad esempio lo studio dei grafici e le analisi tecniche e fondamentali. In più viene sostenuta anche la componente psicologica del trader. Inoltre vengono utilizzati anche eventi in tutta Italia. 

Ci sono poi le cosiddette “pillole di Borsa”, che sono un appuntamento serale che si tiene alla sede torinese di Directa in cui vengono discusse le tecniche di trading del momento e ci si confronta tra investitori. È possibile seguire questi incontri anche attraverso dirette Facebook se non si è di Torino.

Particolare è anche la “Trading League”, una competizione ad eliminazione della durata di 4 giorni che viene trasmessa in diretta streaming, in cui ci si sfida a suon di trading e che può essere molto formativa per chi la segue da casa. Competizione simile è quella delle Universiadi del Trading, a cui possono partecipare le università di tutta Europa.

Vengono inoltre organizzati Webinar di vari argomenti di borsa e video tutorial che vengono caricati su Youtube.

Una vasta area didattica per la formazione autonoma del trader si può trovare anche su Capital.com. Su questa piattaforma sono infatti disponibili tantissimi e-book scaricabili in pdf in maniera completamente gratuita, così il trader potrà gestire il suo studio comodamente da casa propria e con i suoi orari, senza doversi recare in nessun luogo e quindi senza perdere il proprio tempo.

Opinioni su Directa trading

La particolarità più apprezzabile del broker Directa è che questo è completamente italiano, estremamente sicuro e dotato di tutte le licenze e autorizzazioni del caso per far sentire il trader protetto e tutelato. Le politiche aziendali sono chiare e trasparenti, il che ha permesso a Directa di essere molto apprezzato dagli utenti.

Sulla qualità del servizio dunque c’è poco da obiettare, ma purtroppo, come spesso accade, qualità non è sinonimo di convenienza in termini economici. Il mercato del Forex, ad esempio, è offerto a prezzi convenienti, ma in generale le commissioni applicate da Directa per le operazioni di trading sono piuttosto esose, rapportabili a quelle dei broker bancari, e dunque poco convenienti.

Coloro che non posseggono grandi ricchezze o che comunque non vogliono pagare alti costi di commissione, con buona probabilità non sceglieranno Directa per il brokeraggio. C’è da dire inoltre che Directa è molto simile ad un broker bancario anche per quanto riguarda la selezione degli asset. Infatti qui vi sono dei grandi assenti come ad esempio le criptovalute, che al momento invece sono molto in voga in quanto molto convenienti come investimento.

In più possiamo dire che Directa non è molto adatto ai broker principianti, nonostante l’ampia area didattica di cui sopra si è parlato ampiamente. Infatti le piattaforme sono un po’ complesse ed adatte magari a chi è già un po’ più pratico di trading e investimenti online.

Dunque per coloro che vogliono risparmiare sulle commissione e che magari sono ancora dei principianti, forse è meglio dare un’occhiata alle alternative a questo seppur valido broker Directa.

Qui di seguito le alternative a Directa per fare trading online con un broker online autorizzato:

  1. eToro (qui per il sito);
  2. IQ Option (qui per il sito);
  3. Capital.com (qui per il sito);
  4. FP Markets (qui per il sito).

Migliori alternative Directa Trading

Tabella con le migliori alternative per il trading:

TRADING

Voto: 10/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Copia Trader Migliori
  2. App Gratis
  3. Portafogli gestiti
  4. Azioni pure a 0 spese
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: Illimitato

VANTAGGI:

  1. Intelligenza Artificiale
  2. App Gratis
  3. Zero commissioni
  4. Formazione avanzata
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: STP / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Trading Automatico
  2. Expert Advisor e Segnali
  3. Spreads bassi
  4. Social e CopyTrading
TRADING

Voto: 9,7/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 10.000$

VANTAGGI:

  1. Social Trading
  2. Conto VIP
  3. Deposito 10€
  4. Trade min. 1€
TRADING

Voto: 9,5/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Segnali gratuiti
  2. MetaTrader 4
  3. Live Coaching
  4. Azioni reali DMA

A differenza di questo broker e di quelli bancari che hanno queste esose commissioni e un approccio un po’ complicato al trading online, le piattaforme di broker online che si trovano disponibili sul web possono essere ben più convenienti.

Infatti, le piattaforme che andremo a proporre di seguito, sono completamente gratuite e non applicano alcun costo di commissione alle operazioni di trading online. Il trader infatti si troverà a pagare soltanto lo spread, che è praticamente un costo normalissimo quando si parla di trading online ed è praticamente inevitabile.

Si potrebbe pensare che il fatto che queste piattaforme non applichino questi costi vada in qualche modo a discapito dell’offerta e soprattutto della sicurezza. Certo ciò è possibile, infatti il mondo del brokeraggio online è ricco di insidie e truffe che possono portare a grosse perdite di denaro per gli utenti più ingenui e sprovveduti. 

Ma ciò non vale per le piattaforme che andremo ad indicare di seguito, le quali sono tutte dotate di autorizzazioni CONSOB  e CySec e seguono le direttive e le regolamentazioni del MiFID, dunque sono estremamente affidabili e sicure.

A ciò va ad aggiungersi una semplicità di utilizzo delle piattaforme che hanno un’interfaccia molto intuitiva e veramente comprensibile e utilizzabile da tutti.

Vediamo allora quali sono nello specifico le migliori alternative a Directa Trading:

eToro

eToro (visita il sito ufficiale) è una piattaforma famosissima e utilizzatissima in tutto il mondo, che ha fatto della campagna pubblicitaria il suo punto di forza. Ma non solo, questa è famosa per una serie di servizi peculiari molto utili per il trader, come ad esempio il Social Trading e il Copy Trading che abbiamo già citato più sopra. È inoltre possibile aprire un conto demo gratuito con cui fare pratica prima di mettere in gioco i propri soldi. La piattaforma non ha costi di commissione e permette di investire sia con CFD che con trading in DMA.

Leggi anche:

IQ Option

IQ Option (visita il sito ufficiale) è una piattaforma abbastanza giovane ma che si è prepotentemente imposta in questo ambito, proponendo una buona e immediata interfaccia ai propri utenti, che ne apprezzano la facilità di utilizzo e l’assenza di inutili fronzoli.

Anche con questo broker non abbiamo costi di commissione e c’è la possibilità di fare pratica con i soldi virtuali di un comodo conto demo gratuito (clicca qui per provarlo).

Leggi anche:

FP Markets

FP Markets (visita il sito ufficiale) è dotato, come tutti gli altri nella nostra lista, di tutte le autorizzazioni e licenze necessarie ad operare in Italia e in Europa, questo broker offre un’ampia area didattica ai propri utenti, che lo apprezzano soprattutto per la fornitissima biblioteca di e-book completamente gratuiti. Le piattaforme utilizzate da questo broker sono Metatrader 4 e 5 e IRESS Platfor, senza costi di commissione e con a disposizioni moltissimi mercati e asset.

Leggi anche:

Capital.com 

Capital.com (visita il sito ufficiale) è un broker perfettamente regolamentato che offre più di 3.000 asset ai propri utenti, nonché la possibilità anch’esso di operare inizialmente tramite un conto demo. Neanche a dirlo, anche qui le commissioni sono assenti. Qui puoi trovare la recensione completa di Capital.com. Dunque la scelta, per chi non volesse operare con Directa, sembra essere molto ampia e variegata ed adatta a tutte le diverse esigenze dei trader.

Leggi anche:

Opinioni e considerazioni finali

In conclusione possiamo affermare che questo broker 100% italiano è sicuramente affidabile e di qualità, ma è del tipo “execution only”, il che vuol dire che esso si limita a offrire l’accesso ad alcune delle principali borse mondiali senza però offrire una vera e propria consulenza finanziaria agli utenti, né tantomeno alcun servizio bancario.

Dunque è un broker adatto a chi è più esperto nel settore, a chi possiede magari capitali maggiori che possano coprirne le spese, nonostante esso presenti una buona area didattica da offrire anche a chi muove i primi passi nel mondo del trading online.

In generale l’offerta dei prodotti e delle borse è sicuramente buona ma non troppo entusiasmante, soprattutto a causa delle forti commissioni che vengono applicate da questo broker.

Proprio per questo motivo, per tutti coloro che sono alle prime armi e che non hanno grossi capitali alle proprie spalle, forse la scelta migliore sarebbe proprio optare per un broker a zero commissioni, come eToro, IQ Option, Capital.com e FP Markets a cui abbiamo più volte accennato in questo articolo.

FAQ Directa Trading: domande e risposte frequenti

Quando è stata fondata Directa?

La fondazione di questo broker italiano risale al 1996, dunque questo è considerato uno dei pionieri dei broker online nel nostro paese, in quanto è entrato in questo campo quando ancora nessuno osava farlo.

Devono essere pagate delle commissioni facendo trading con Directa?

, Directa applica dei costi e commissione alle operazioni di trading e queste possono risultare anche fin troppo elevate, soprattutto per i trader medio piccoli che non possono permettersi grandi spese.

Ci sono alternative gratuite a Directa per fare trading?

Il trading onlin senza commissioni è possibile con molte piattaforma, come ad esempio eToro, Capital.com, FP Markets e IQ Options. L’assenza di questi costi aggiuntivi non deve essere associata ad una qualità minore, anzi questi sono tutti broker molto sicuri e affidabili.

La valutazione dell'autore

⭐⭐⭐⭐⭐

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.