InvestimentiFinanziari.net
Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Scalping

Fare trading on-line comporta, prima di qualsiasi altra cosa, porsi degli obiettivi e strutturare un piano d’investimento adatto tanto alle proprie capacità, quanto alle proprie disponibilità economiche. Come probabilmente molti lettori interessati all’argomento già sapranno, uno dei vantaggi del trading è la possibilità di accedere agli asset tra i più allettanti ed innovativi dei vari mercati finanziari, applicando apposite strategie per ottenerne dei vantaggi personali.

Negli ultimi tempi, si sente sempre più spesso parlare di scalping: ma perché tale tecnica è così apprezzata?

Prima di tutto, pare che lo scalping si riveli adatto tanto a principianti quanto a professionisti del settore, i quali operano nella medesima direzione: su base giornaliera, tentando di ottenere piccoli ma continui profitti. A tal proposito, la guida vuole approfondire la tecnica dello scalping, analizzandone vantaggi e svantaggi.

Inoltre, ci sarà una menzione ai migliori broker per fare scalping: con il supporto di piattaforme valide e regolamentate, ci si garantirà un’esperienza positiva e, con la dedizione necessaria, anche remunerativa.

Scalping – Introduzione argomento:

Cos’é:Apertura e chiusura di molte operazioni di trading anche in pochi minuti
📈Caratteristiche mercato:Altamente volatile
💸Quanto costa:Nessun costo aggiuntivo
💪Legale o no?:Legale (Vietato su alcuni broker)
👌Funziona?:Molto efficace intraday
🤔Opinioni:⭐⭐⭐⭐⭐
🥇Migliori broker:Migliori piattaforme per scalping
Cos’è e come funziona lo Scalping – Analisi e tabella riepilogativa

Scalping: cos’è e cosa significa

Il primo passo per capire di cosa tratta effettivamente la guida è rispondere ad una delle ricerche più frequenti tra i traders: “cos’è lo scalping?

Contestualizzato naturalmente al trading online, lo scalping non è altro che una tecnica con cui aprire e chiudere una posizione durante un breve arco temporale; spesso anche solo un paio di minuti. Di conseguenza, si può facilmente intuire che rientra tra le strategie più vicine alla natura stessa del trading: richiama l’attività speculativa tipica di investimenti mediante strumenti come i CFD (Contract for Difference).

scalping-guida
Cos’è e come funziona lo Scalping: quali sono i migliori broker per scalping. Guida a cura di Investimentifinanziari.net

Dunque, lo “scalper dovrà riuscire a sfruttare a proprio vantaggio le frequenti variazioni di prezzo registrate dagli asset, tecnicamente conosciuta come volatilità giornaliera. In tal caso, i traders si basano sullo studio di una delle due discipline basilari del trading: l’analisi tecnica sul breve periodo.

Come vedremo più dettagliatamente nel corso della guida, lo scalping è una strategia ad alto rischio: ciò non significa, però, che non sia adatta ai principianti. Anzi, i più esperti semplicemente consigliano di far pratica ed evitare di lasciarsi sopraffare dal lato emotivo; lo stress e l’ansia non sono estranei a tecniche del genere.

Leggi anche:

Cos’è lo scalping dinamico?

Nel tempo, sono stati condotti numerosi studi per incrementare la funzionalità di tecniche di trading come lo scalping. Il famoso trader Leonardo Gioacchini ha introdotto il concetto di scalping dinamico, in cui presenta un metodo operativo ben preciso.

Prima di tutto, non è mai prevista l’apertura di posizioni overnight: si investirà sempre attraverso brevissime operazioni su base giornaliera.

La dinamicità, in questa situazione, viene principalmente fornita dall’analisi che si attua: il trader non dovrà preoccuparsi di studiare il mercato, quanto di afferrare immediatamente un’occasione offerta da una specifica situazione grazie alle future piccole fluttuazioni previste.

Un asso nella manica per numerosi scalper riguarda previsioni circa la più probabile proporzione tra domanda e offerta di mercato; un elemento utile per decifrare più facilmente verso quali range di prezzo un asset si sta dirigendo.

Così come nello scalping classico, dunque, un trader non dovrà focalizzarsi su un rialzo o un ribasso di un titolo, ma semplicemente sfruttare movimenti che, in molti casi, sono facilmente prevedibili.

Come fare scalping: Tutorial completo 2021

Fare scalping rientra, come già affermato, tra le più note tecniche di trading on line: un’attività finanziaria speculativa di gran rilievo negli ultimi tempi. In effetti, è completamente gestibile sul Web, in totale autonomia e anche partendo da piccoli capitali.

I vantaggi legati al trading sono molteplici. Tra questi, si sottolineano due modalità d’accesso per investire sui mercati:

  • Trading CFD: investimenti attraverso strumenti finanziari derivati. In breve, ciò consente di speculare su un bene senza possederlo: si genereranno profitti grazie alle continue fluttuazioni di prezzo riportate. Si può ben intuire che si adattano perfettamente a piani basati su rendimenti giornalieri, sfruttando a proprio favore la volatilità giornaliera. Inoltre, offrono condizioni di trading versatili e flessibili, potendo approfittare di qualsiasi situazione di mercato. In effetti, con i Contracts for Difference si potrà investire tanto al ribasso quanto al rialzo, tentando di chiudere in positivo anche in situazioni di mercato poco favorevoli.

Lettura integrativa consigliata:

Dove fare scalping: migliori piattaforme

Migliori piattaforme abilitate per fare scalping [CLASSIFICA]

TRADING

Voto: 10/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Copia Trader Migliori
  2. App Gratis
  3. Portafogli gestiti
  4. Azioni pure a 0 spese
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: Illimitato

VANTAGGI:

  1. Intelligenza Artificiale
  2. App Gratis
  3. Zero commissioni
  4. Formazione avanzata
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: STP / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Trading Automatico
  2. Expert Advisor e Segnali
  3. Spreads bassi
  4. Social e CopyTrading
TRADING

Voto: 9,7/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 10.000$

VANTAGGI:

  1. Social Trading
  2. Conto VIP
  3. Deposito 10€
  4. Trade min. 1€
TRADING

Voto: 9,5/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Segnali gratuiti
  2. MetaTrader 4
  3. Live Coaching
  4. Azioni reali DMA

Il primo step per garantirsi un’esperienza positiva di trading online e, soprattutto, che si riveli all’altezza delle proprie aspettative è la scelta di una piattaforma di trading. Purtroppo, non sempre i servizi disponibili sono professionali come sembra.

Partendo da tali considerazioni, vogliamo porre l’accento sui requisiti fondamentali da valutare prima di incappare in errori dovuti principalmente all’inesperienza. Dunque, le migliori piattaforme di trading devono necessariamente rispondere a criteri come:

  • Autorizzazioni e regolamentazioni: si tratta di una verifica tanto semplice quanto essenziale. Un broker autorizzato da enti europei come CySEC e CONSOB dimostra di operare nel rispetto delle normative imposte sul territorio per la tutela degli interessi dei traders stessi;
  • Assenza di commissioni: di norma, il trading online non implica commissioni o costi di gestione. Per maggiore chiarezza, è bene sapere che si farà fronte ad una sola spesa: lo spread; la differenza tra prezzo iniziale e finale di un asset. Trattandosi di una cifra davvero irrisoria, non avrà alcun impatto sulle possibilità di trarre il meglio dai mercati, consentendo anche di iniziare investendo piccole somme;
  • Intuitività e chiarezza: per agevolare i meno esperti, ma consentire anche a qualsiasi utente di focalizzarsi esclusivamente sul proprio piano di trading, una piattaforma valida risulta semplice e ben struttura sin dal primo utilizzo.

Si consiglia di non sottovalutare l’importanza di tali informazioni, in quanto appaiono concretamente determinanti per la propria attività di trading online. Intanto, la guida proseguirà citando quelli che, attualmente, possono considerarsi i migliori servizi di trading a cui potersi affidare.

Qui di seguito, i migliori broker online per effettuare scalping selezionati dai nostri esperti a cui puoi rivolgerti:

FP Markets

FP Markets (qui per il sito ufficiale) è uno dei broker più apprezzati nel settore, menzionato nella guida in quanto consente di fare scalping, accedendo agli asset più innovativi del momento a zero spese e in totale sicurezza.

La piattaforma in questione si rivela un totale supporto per i propri utenti, sia esperti che neofiti del settore. Infatti, comprende una vasta gamma di strumenti di analisi finanziaria (provali gratis qui), da utilizzare gratuitamente per studiare, nel più preciso dei modi, il futuro andamento dei beni su cui negoziare.

Inoltre, è presente una sezione didattica da cui iniziare a porre le fondamenta per un’attività di trading consapevole, considerando che l’aspetto teorico è tanto importante quanto quello pratico.

FP Markets soddisfa le esigenze di qualsiasi trader, permettendogli di scegliere con quale piattaforma investire:

  • Iress Platform: consigliata per i neofiti del settore, risulta ben chiara ed intuitiva, nonché ricca di funzioni per operare a livelli ugualmente professionali;
  • MetaTrader 4/5: la più popolare al mondo, è un’arma che i più esperti utilizzano per investire a livelli più complessi, avvalendosi della possibilità di personalizzare la piattaforma stessa. Con molteplici strumenti per condurre un’analisi tecnica di livello, è in assoluto tra le più valide del momento.

Per coloro che intendono verificare la qualità dei servizi offerti da FP Markets, sarà sufficiente iniziare da un conto demo gratuito (clicca qui per iscriverti) e senza vincoli.

Capital.com

Piattaforma ben nota per la competenza dimostrata negli anni, è tra le scelte più frequenti di numerosi traders in tutto il mondo. Apparso sui mercati solo nel 2017, Capital.com (vai qui per il sito) rientra già tra i migliori broker CFD del momento. Naturalmente, è detenuto da una società autorizzata da chi di dovere, consentendo operazioni in totale sicurezza e trasparenza.

Il broker permette di investire su numerosi mercati, a zero commissioni e potendo fare scalping su asset come le criptovalute (qui per il conto gratuito).

Inoltre, esso è annoverato come uno tra i migliori broker per materie prime. Tra le caratteristiche più apprezzate di Capital.com c’è un sistema di segnali di trading, basato sull’intelligenza artificiale. Lo scopo di tale funzione è offrire dei consigli di investimento e analisi di mercato adatti al proprio e-wallet

Infine, sembra che la piattaforma sia tra le più utili per imparare a fare trading, avendo il supporto necessario per introdursi, step by step, nel mondo degli investimenti online.

  1. Guida completa: Capital.com recensioni ed opinioni

Scalping come funziona

Lo scalper opera su lassi di tempo davvero brevi, attuando strategie apposite per ottenere profitti costanti dalla volatilità mostrata dagli assets. Naturalmente, ciò significa riportare sia perdite che profitti poco rivelanti. A tal proposito, per fare scalping gran parte dei traders decide di applicare la leva finanziaria, decidendo di massimizzare i rendimenti, aumentando, però, anche l’esposizione verso eventuali rischi.

Aprendo più posizioni durante una medesima giornata, l’obiettivo principale è registrare un rialzo netto dalle operazioni complessive effettuate. Dunque, c’è bisogno di tempo e costanza per raggiungere i risultati prestabiliti.

Per quanto si tratti di rigirare a proprio favore l’instabilità di un asset di mercato, questa non influisce sulle possibilità di fare scalping. Più nello specifico, anche in caso di periodi poco volatili, un trader potrà inserirsi sui mercati sfruttando lo spread: il piccolo divario tra ask e bid (prezzo iniziale e finale) dello stesso asset.

Fare scalping: quali mercati?

Grazie al trading online, gli investitori hanno la possibilità di affacciarsi alle offerte più allettanti. Oltre il tipico evergreen rappresentato dal mercato azionario, lo scalping si rivela di particolare utilità per quegli asset caratterizzati da una volatilità costante, come il Forex, oppure l’innovativo mercato delle criptovalute.

Scalping Forex

Lo stile di scalping è facilmente adattabile alle caratteristiche mostrare dal mercato Forex. Trattandosi di un luogo in cui le transazioni giornaliere ammontano a migliaia di dollari, risulta fondamentale valutare i rischi e le perdite a cui si potrebbe andare incontro.

Prima di tutto, lo scalping Forex richiede una scelta accurata delle coppie di valute su cui puntare. In genere, si consigliano quelle più scambiate, dunque più liquide, come EUR/USD (euro/dollari) o GBP/USD (sterlina/dollaro). Il motivo è legato al fatto che consentono spread più contenuti, minimizzando i pericoli intrinsechi ad ogni operazione.

segnali di entrata per scalping
Esempio basato su scambio EUR/USD

Per i meno esperti, sarebbe meglio concentrarsi si una singola coppia per volta: fare scalping è una tecnica senza dubbio eccitante, ma anche intensa e che non lascia margine ad errori di distrazione.

Un ultimo consiglio per investire su uno dei mercati più stuzzicanti agli occhi di traders di tutto il mondo è operare durante le sessioni centrali, garantendosi dei livelli di liquidità più elevati.

Sulla scia di quanto appena affermato, si può dedurre anche come lo scalping sia una pratica alla portata dei principianti: non bisognerà focalizzarsi su un costante studio dei mercati. Dunque, un trader non dovrà preoccuparsi di tutti quei fattori che potrebbero influenzare un asset in modo tale da stravolgerne l’andamento sul medio/lungo periodo.

I trend brevi sono l’unico punto su cui concentrarsi per ottenere immediatamente dei piccoli ma reali rendimenti. Se sei interessato ad investire nel mercato, apri un conto gratuito qui per investire in FX con Capital.com.

Indici di Borsa: scalping DAX 30

Per coloro che non hanno assolutamente intenzione di rinunciare al mercato borsistico, c’è l’opportunità di fare scalping sull’Indice di Borsa DAX30, il più importante indicatore dello stato di salute economico di Francoforte.

Nello specifico, si punterà ad un paniere comprendente le 30 società dalla capitalizzazione più elevata tedesche. Ad esempio, include giganti internazionali come l’Adidas  o la Deutsche Bank.

Gran parte dei traders opta per lo scalping di medio periodo sul DAX30, in quanto rientra tra gli Indici di Borsa da una volatilità ottima, con volumi di scambio elevati su base giornaliera. Inoltre, le principali notizie legate all’economia tedesca sono  facilmente reperibili, soprattutto se si decide di investire attraverso un valido broker online: restando aggiornati, si potrà reagire tempestivamente a qualsiasi occasione di profitto presenti il DAX30.

tecnica scalping su indice dax
Tecnica di scalping eseguita su indice DAX 30.

Così come per il Forex, anche in questo caso lo scopo dei traders è focalizzarsi sullo spostamento dei prezzi del DAX 30, come riportato sul grafico, in modo da trarre piccoli ma costanti profitti.

Scalping sulle criptovalute

Quando si parla delle criptovalute, non si può non pensare al Bitcoin: prima moneta digitale apparsa sui mercati nel 2009, nonché quella che detiene la maggiore attenzione da parte di migliaia di traders in tutto il mondo.

Anche in questa situazione, tali assets presentano la liquidità e la volatilità giornaliera adatta per attuare una valida strategia di scalping.

esempio di scalping
Esempio di scalping eseguito su una delle criptovalute più famose: Bitcoin.

Nonostante l’offerta proposta dal mercato criptovalutario sia molto ampia, nel caso di strategie scalping bisogna prestare particolare attenzione alle scelte che si compiono: è preferibile interessarsi a quelle monete che, quotidianamente, presentano una liquidità tale da poterne approfittare. Tra queste, in assoluto, non può mancare il Bitcoin: gran parte delle transazioni effettuate avvengono scambiando tale crypto. Così come riportato sul grafico, il trader dovrà focalizzarsi sulle oscillazioni di prezzo del BTC per trarne dei vantaggi immediati.

Nonostante il grafico riguardi i Bitcoin, il discorso s’indirizza a più criptovalute, come ad esempio il Ripple: una delle monete digitali dal potenziale di crescita più interessante.

In effetti, nell’ultimo periodo riporta un valore pari a 0,5991 euro. Ciò significa che traders dinamici e attenti ai repentini cambiamenti di mercato, avranno la possibilità di fare scalping sulle crypto XPR, accedendovi ad un prezzo basso e approfittando degli elevati volumi di scambio giornalieri registrati. Se sei interessato a fare scalping su criptovalute, clicca qui provando con Capital.com.

Scalping: perchè evitare gli ETF?

Gli ETF rientrano tra gli investimenti più popolari degli ultimi tempi. In termini semplici, si tratta di fondi comuni di investimento, la cui negoziazione è simile a quella che avviene in Borsa. Questi, replicano l’andamento dell’Indice di riferimento, comunemente denominato benchmark.

La notorietà degli ETF è legata principalmente a due motivi: gestione passiva e diversificazione del rischio. In effetti, si potrà negoziare sui principali Indici di Borsa, sfruttando il valore attuale dello stesso. Riferendosi ad un paniere di titoli, è naturale che si dirigerà il proprio capitale verso strade diverse: è raro, in effetti, che tutte le società quotate presentino dei  rendimenti negativi tali da far flettere l’interno Indice.

Bisogna specificare che è davvero sconsigliato fare scalping su un ETF: non raggiungono una volatilità giornaliera sufficiente per trarne dei vantaggi. Tuttavia, potrebbero ugualmente  rivelarsi interessanti per fare trading sul medio/lungo periodo.

Un esempio potrebbe riguarda l’ETF che replica il noto Indice di Borsa statunitense S&P 500: il Vanguard S&P 500 ETF. Nonostante gli elevati volumi di scambio, durante un’intera giornata di trading riporta delle variazioni davvero minime: 338,1162/339,3442. Ciò significa che, impostando un grafico su time frame brevi, si noteranno delle oscillazioni poco adatte ad una strategia di scalping con cui ottenere dei risultati concreti.

Leggi anche:

Scalping e materie prime: perchè meglio evitare

Uno dei mercati preferiti dai traders che cercano dei “safe heaven” da inserire nel proprio wallet, conferendogli sempre una certa liquidità, è quello delle materie prime. Tra queste, rientrano l’oro o il petrolio: gli assets più scambiati in generale.

Purtroppo, il discorso precedentemente fatto per gli ETF, vale anche per le commodities: una strategia di scalping sarebbe sconsigliata perché non raggiungono un livello di volatilità sufficiente da poter sfruttare sul brevissimo termine.

In questo caso, si consiglia di optare, magari, per il day trading: lasciando le posizioni aperte per un periodo più lungo, sicuramente si potranno raggiungere dei rendimenti interessanti, pur operando sul breve termine.

scalping su oro
Nel grafico le statistiche riguardanti l’andamento dell’oro sui mercati.

L’esempio qui riportato riguarda l’oro: un porto sicuro per migliaia di traders. In questo caso, si può notare che nonostante il grafico sia impostato su un time frame di 1 minuto, i movimenti non sono abbastanza interessanti da poter attuare una strategia di scalping vincente.

Analizzando i movimenti riportati in termini percentuali, si raggiunge un valore dello 0,3%: ciò significa che le oscillazioni sono davvero minime; il tempo richiesto per un cambiamento così esiguo è poco vantaggioso per strategie improntate sulla rapidità degli scambi.

Leggi anche:

Scalping: strategie alternative

Il day trader e lo scalper, da un punto di vista più ampio, accedono ai mercati col medesimo obiettivo: aprire molteplici posizioni da cui ottenere dei profitti che, a fine giornata, si rivelino interessanti.

A differenza dello scalping, il day-trading implica un più attento studio dell’analisi tecnica e fondamentale di un asset, in quanto si apriranno posizioni da una durata maggiore. Di solito, si scelgono time frame che vanno da mezz’ora fino alle quattro ore.

Si potrebbe anche creare confusione con il cosiddetto swing trading: un’ulteriore tecnica per investimenti improntati sul breve termine, di cui sottolineare il carattere puramente speculativo. L’arco temporale scelto dagli swing traders varia da qualche settimana ad un mese, ponendosi in una fase intermedia tra il day-trading e le posizioni long, spesso coperte anche per un anno.  In questo caso, l’analisi tecnica consigliata è sulla base di 4 ore, in modo da avere una panoramica più completa di come un asset si è comportato durante la seduta.

In qualsiasi caso, si tratta di tecniche adatte ai novizi traders che hanno ben chiare la rapidità e la sicurezza decisionale con cui inserirsi sui mercati, e hanno acquisito la praticità necessaria per non lasciarsi travolgere dall’aspetto emotivo del trading online.

Migliori strategie di scalping

Chiunque scelga di fare scalping ha l’occasione di mettere in atto strategie basate su obiettivi concreti da raggiungere istantaneamente. In genere, si tratta di indicatori di trading con cui procedere in una direzione più concisa, affinando gli studi iniziati dall’analisi tecnica sul breve periodo.

Per coloro che sono realmente interessati alla tecnica in questione, la guida continuerà presentando le tattiche più comuni da applicare allo scalping, operando in maniera fulminea ma efficace.

Leggi anche:

Scalping con la media mobile

Una delle strategie più adatte allo scalping è la Doppia Media Mobile. In termini semplici, si tratta di una sovrapposizione tra due medie differenti: una veloce, l’altra lenta, da visionare su un apposito grafico di trading.

Così facendo, di norma, si tenta di individuare i punti d’ingresso e di uscita dal mercato, studiando l’andamento di un asset durante un preciso arco temporale. Nel caso dello scalping, è consigliabile impostare un time frame massimo 15 minuti.

Rimanendo in tema medie mobili, si sottolineano anche casi in cui i traders scelgono di operare per un solo minuto, sovrapponendo ben tre medie mobile differenti.

In linea generale, si leggeranno segnali di acquisto nel caso in cui l’attuale prezzo di un bene, dal basso verso l’alto, va oltre le medie mobili. Al contrario, si potrà interpretare un segnale di vendita quando, sempre considerando l’attuale valore dell’asset, questo le supererà con un movimento che va dall’alto verso il basso.

Scalping con le bande di Bollinger

Le Bande di Bollinger rientrano tra gli indicatori maggiormente utilizzati nel mondo del trading online, comunemente scelte dagli scalper. In questo caso, si utilizza per conoscere le deviazioni, cioè la volatilità, riportate su una media standard del prezzo di un asset. Anche in questo contesto, si dovranno impostare medie mobili differenti per capire quando acquistare oppure vendere allo scoperto.

Naturalmente, si richiede nuovamente l’uso di un grafico per l’analisi tecnica, da cui analizzare due precise situazioni:

  • Segnale d’acquisto: quando il prezzo raggiunge la banda inferiore, cioè la curva derivante da una media mobile lineare -2 volte la deviazione standard;
  • Segnale di vendita: quando il prezzo tocca la banda superiore, cioè la curva che rappresenta la media mobile lineare, mostrando un’imminente inversione dei trend, con elevate probabilità di ribassi.

L’indicatore in questione risulta vantaggioso per la tecnica dello scalping perché, fornendo interessanti spunti circa il più probabile andamento dei mercati, aprendo posizioni brevi si potrà chiudere prima di repentini e inaspettati cambiamenti di valore.

Per quanto non sia infallibile, è comunque un aiuto concreto per incrementare le proprie chances di ottenere il meglio da transazioni rapide e precise.

Scalping con i canali di Donchian

Un’ultima strategia da poter applicare quando si fa scalping, è comunemente conosciuta come “canali di Donchian. L’indicatore in questione è molto simile alle Bande di Bollinger sopra menzionate: entrambi si rivelano utili per identificare la volatilità di un asset.

Ciò che rende i canali di Donchian così apprezzati è il fatto che non riportano i cambiamenti di valore improvvisi registrati da un asset, così che un trader riconosca facilmente i segnali d’ingresso e di uscita dal mercato.

Nello specifico, si avrà un segnale di vendita quando il valore dell’asset scelto supera la linea maggiore dell’indicatore, indicando una probabile tendenza rialzista. Al contrario, se il prezzo dell’asset dovesse sfondare la linea minore dei canali Donchian presente sul grafico, si leggerà un segnale di vendita.

Se si abbina tale indicatore di trading ad una strategia come lo scalping, si potrà avere il vantaggio di sfruttare i momenti di mercato più propizi per ottenere esigui ma costanti rendimenti.

Leggi anche:

Scalping e Money Management: perché è così importante?

Se accedere al mercato sul breve tempo può rivelarsi stimolante agli occhi di traders dinamici e decisi a trarre il meglio dal trading online, non si possono non considerare i rischi che, purtroppo, sono una costante nel mondo degli investimenti.

In tal caso, è possibile parlare di gestione del rischio, cioè dell’importanza del money management. Si rivela fondamentale sia per amministrare correttamente il capitale disponibile per i propri investimenti, ma anche per tentare di massimizzare i profitti.

Dunque, per chiunque voglia fare scalping, si segnalano due strumenti essenziali:

Nel primo caso, ci si riferisce ad una funzione con cui limitare le perdite legate ad ogni operazione. Come si deduce deduce dal termine, è un semplice “stop alle perdite” con cui un trader stabilisce la somma massima che si è disposti a perdere. Si consiglia di basarlo sulla volatilità di un asset, studiando attentamente il prezzo attuale dello stesso.

Il take profit, invece, permette di chiarire al broker il massimo profitto da ottenere da una determinata posizione, da chiudere automaticamente una volta raggiunto l’obiettivo prestabilito. E’ uno strumento che, tra l’altro, si adatta perfettamente ai principianti: definendo perdite e profitti massimi, non ci sarà bisogno di controllare continuamente i mercati.

Il money management non è altro che un modo che i traders hanno di disciplinarsi e mostrarsi prudenti, avendo margini di manovra più ampi per gestire molteplici posizioni durante la medesima giornata.

Scalping: vantaggi e svantaggi

Dopo aver compreso cos’è lo scalping e quali sono le strategie più consone da combinare a tale tecnica, è giunto il momento di elencarne vantaggi e svantaggi.

In generale, la scelta è principalmente legata alle proprie attitudini e agli scopi da perseguire durante la propria attività di trading. Tuttavia, tra i vantaggi si segnala l’opportunità di poter tenere sotto controllo il proprio capitale: operando rapidamente e muovendo anche cifre esigue, a fine giornata si avranno ben chiari i risultati ottenuti.

Inoltre, la semplicità dello scalping è ben nota: non c’è bisogno di studiare lungamente e valutare le opportunità di crescita di un asset.

Per quanto riguarda gli svantaggi, non si può non menzionare la pressione psicologica che potrebbe intimorire un principiante: la brevità di un’operazione significa scegliere il momento che più appare opportuno per una “toccata e fuga” sul mercato. Dunque, è importante operare con metodologia e attuare scelte ponderate, da prendere spesso in maniera rapida. Inoltre, molto spesso i traders si basano su grafici impostati su periodi temporali abbastanza lunghi, in modo da porre l’accento sulle particolarità finanziarie di un bene.

La pratica e la familiarità con il trading online è un presupposto che, com’è evidente, si fa essenziale per investimenti simili. Se hai deciso di incominciare a investire, clicca qui per iscriverti a FP Markets.

Scalping: opinioni

Lo scalping sembra rientrare tra le tecniche di maggiore successo in questi tempi. Riportando le opinioni più frequenti sul Web, sembra che sia un’attrattiva anche per i principianti: la rapidità d’esecuzione fornisce l’adrenalina giusta per accedere ai mercati e dare il meglio di se stessi. Naturalmente, si ribadisce che bisognerà dapprima abituarsi allo stress e al nervosismo tipico di tale attività. In fin dei conti, è il totale che conta, non la singola operazione.

peter lynch su scalping
Nell’immagine, il famoso investitore Peter Lynch.

Per molti traders, l’aspetto della rapidità non conferisce tanto adrenalina, quanto timore di dover decidere il prima possibile. Questo mette in luce due aspetti della medesima medaglia: tutto dipende dalla propria attitudine.

Leggi anche:

Scalping: considerazioni finali

In conclusione, fare trading online permette di mettere in pratica numerose tecniche e strategie per affinare i propri investimenti. Tra queste, lo scalping rientra tra le più interessanti da attuare nel caso in cui si fosse interessati ad investimenti sul brevissimo termine.

Tecnica profittevole se si accede agli asset giusti al momento adatto, può anche essere motivo di un’eccessiva esposizione ai rischi del mercato. A tal proposito, si consiglia di affidarsi a broker di mercato come quelli sopracitati, in modo di avere la certezza ed il supporto necessari per incamminarsi verso la direzione più corretta, con cui raggiungere i propri obiettivi di trading pur partendo da zero.

Scalping FAQ: domande e risposte comuni

Cosa significa fare scalping?

Lo scalping è una strategia di trading con cui si tiene aperta una posizione per un brevissimo arco  temporale, anche pochi minuti. Di solito, consente di generare piccoli ma costanti profitti.

Come fare scalping?

Per fare scalping, si consiglia di affidarsi ad un’apposita piattaforma di trading online: strumenti di investimento innovativi che si rivolgono anche a piccoli traders alle prime armi e con piccoli capitali.

Dove fare scalping?

Broker come FP Markets e Capital.com offrono l’opportunità di fare scalping attraverso piattaforme autorizzate, prive di commissioni e semplici da utilizzare.

Perchè fare scalping Forex?

Il mercato del Forex si presta perfettamente alle modalità operative dello scalper: le principali coppie di valute offrono una volatilità giornaliera interessante per trarne dei profitti giornalieri.

Lo scalping è difficile?

Acquisendo la pratica necessaria, lo scalping può rivelarsi una tecnica valida ed una strategia Forex ottima anche per i principianti. Detto ciò, agli inizi risulta essere complesso da approcciare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.