Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Azioni Walmart

La multinazionale statunitense Walmart Stores Inc. è proprietaria della catena dei negozi al dettaglio omonima ed è stata fondata da Sam Walton nel 1962. Ad oggi è la più grande catena al mondo nel campo della distribuzione organizzata. Conta infatti attualmente 11.496 negozi e club in 27 paesi.

Oltre il 50% delle azioni è controllata dalla famiglia Walton con la sua holding Walton Enterprises ed anche con partecipazioni individuali. Fu infatti Sam Walton a fittare una filiale dei negozi Ben Franklin con l’obiettivo di vendere prodotti a prezzi bassi per raggiungere un grosso volume di vendite. In questo modo si assicurava un profitto non molto alto ma certo.

Negli anni il profitto continua a crescere, fino a che il signor Walton non riesce ad aprire un nuovo negozio in Main Street a Bentonville, col nome di “Walton’s Five and Dime”. Oggi, quello storico primo negozio è il Walmart Museum.

Da qui in poi l’espansione è continua e inarrestabile, non solo in Arkansas ma anche in altri stati, fino ad arrivare nel 1969 ad avere al servizio della ribattezzata Wal-Mart Stores Inc. 1500 dipendenti e vendite che superano i 44,2 milioni di dollari. Quando nel 1972 la Walmart comincia ad essere quotata in borsa, i suoi punti vendita sono già in cinque stati diversi: Arkansas, Kansas, Louisiana, Missouri e Oklahoma, per poi continuare la sua espansione negli anni a venire anche al di fuori degli Stati Uniti.

Ormai conosciuta in tutto il mondo, questa società è nota anche per la sua attenzione all’ambiente e per le numerose opere benefiche. Ciò ha accresciuto la sua buona reputazione, e sempre più investitori si sono avvicinati a questo marchio chiedendosi se fosse o meno una buona idea investire in titoli Walmart.

Nei seguenti paragrafi forniremo al  lettore tutti gli strumenti necessari allo studio del titolo Walmart per metterlo in condizioni da poter decidere se e come investire in borsa su di esso.

Principali caratteristiche del titolo Walmart:

ISIN:US9311421039
Quotata in borsa dal:1972
Indice di riferimento:NYSE
Settore:GDO
Capitalizzazione:427 miliardi
Target Price Medio:149,45 USD
Come comprare:Azioni DMA / CFD
Dove comprare:eToroFP Markets / Trade.com
La tabella mostra le principali caratteristiche del titolo Walmart.

Come comprare azioni Walmart: Trading in CFD e azioni pure DMA

Prima di inoltrarci nel cuore dell’analisi del titolo Walmart è importante conoscere i due principali metodi di investimento in borsa messi a disposizione dai broker online per i trader.

Abbiamo infatti due diverse possibilità di investimento: il trading con i CFD e trading DMA. Negli ultimi tempi prende sempre più piede il trading con i CFD, i prodotti derivati, che vanno ad essere per una serie di motivazioni diverse più apprezzati dai trader di qualsiasi tipo, ma soprattutto da quelli alle prime armi.

Ma vediamo nel particolare le differenze tra questi due tipi di investimenti.

  • Trading CFD: i CFD sono dei prodotti derivati, i cosiddetti contratti per differenza, che consentono di guadagnare sulle oscillazioni del prezzo del titolo che avvengono normalmente durante un certo periodo.

In questo modo non si va ad acquistare una parte delle azioni di Walmart, non ne si diventa un azionista, ma si acquista appunto solo questo prodotto derivato. Se da un lato questo va a precludere una serie di vantaggi dei veri azionisti, come possono essere il partecipare alle riunioni azionarie e il ricevere gli eventuali dividendi, dall’altro può costituire un vantaggio.

Analisi finanziaria delle azioni Walmart - analisi tecnica, fondamentale, target price e come comprare.
Uno dei punti vendita di Walmart. Analisi finanziaria a cura degli esperti di Investimentifinanziari.net

Infatti questo tipo di investimento ci permette di guadagnare non soltanto quando il trend è in crescita, ma anche quando questo va in negativo. Questo è ovviamente vantaggioso per chi magari non ha grossi capitali e non può permettersi di affrontare grosse perdite e per chi magari è alle prime armi ed è ancora inesperto.

Per i trader più tradizionalisti c’è invece la classica modalità di investimento costituita dai DMA

  • Trading DMA: con DMA si intende Direct Market Access, cioè accesso diretto al mercato. In questo modo si acquistano le azioni del titolo direttamente, e si diventa a tutti gli effetti un azionista della società.

Questo, come intuibile da quanto già detto poco sopra, permette di partecipare alle riunioni degli azionisti e influire sulle scelte in maniera proporzionale alla quantità di azioni possedute e anche di beneficiare dei dividendi elargiti dalla società.

In questo caso però i guadagni saranno ottenuti soltanto se il titolo va in positivo, mentre il trend va in un periodo negativo l’investimento andrà perduto. È per questo che questo tipo di investimento è più adatto ai trader più esperti e che magari sono più avvezzi a perdite di denaro anche grosse, e che soprattutto hanno capitali tali da poterle sostenere.

dopo aver scelto accuratamente e secondo le proprie esigenze e possibilità il modo in cui si vuole investire in un titolo, e nel nostro caso in azioni Walmart, è il momento di fare un’altra scelta molto importante, ovvero scegliere la piattaforma di broker online più adatta per investire. Di seguito elencheremo i migliori broker DMA a cui potersi affidare:

Dove comprare azioni Walmart: migliori piattaforme da usare

Per poter scegliere il broker più adatto alle proprie esigenze bisogna tener conto di una serie di elementi molto importanti. Innanzitutto bisogna subito dire che di broker per azioni sul web ce ne sono veramente tantissime. Come fare dunque a restringere il campo e a non sbagliare in questa scelta così fondamentale per la buona riuscita dei propri affari?

La prima cosa da valutare è la sicurezza e l’affidabilità dei broker online, perché è importante che coloro a cui si affidano i propri risparmi siano in grado di garantire un alto livello di protezione e garanzia per gli stessi. È importante quindi scegliere i migliori broker ESMA, cioè  quelli che rientrano nei paramenti indicati dall’Unione Europea per la tutela e il rispetto dei trader.

È importante inoltre che i broker online siano dotati delle autorizzazioni CONSOB e CySec, che sono necessarie per permettere ai trader di operare sui mercati finanziari europei e, ovviamente, in quello italiani.

Altro aspetto da tenere in considerazione è quello legato ai costi di questi broker online. Infatti alcuni di questi possono portare a costi di commissione o di apertura e chiusura delle posizioni che possono arrivare a rendere anche i guadagni insufficienti, tanto rischiano di diventare proibitivi. A questo vanno ad aggiungersi i costi di spread.

I migliori broker online, come quelli qui proposti che di seguito andremo ad approfondire, non impongono nessun costo di commissione trading e quindi il trader si troverà a pagare soltanto lo spread.

In ultimo possiamo dire che un’altra caratteristica importante delle piattaforme di broker online è la semplicità di utilizzo e l’immediatezza di comprensione degli strumenti proposti da essa. Una interfaccia intuitiva e bene organizzata è sicuramente un valore aggiunto che non dispiace ai trader.

Vediamo adesso nel dettaglio le tre piattaforme di broker online che abbiamo precedentemente elencato. Tutti questi permettono di fare trading sia con i CFD che in modalità DMA e, con quest’ultima opzione diventando azionisti a tutti gli effetti (con diritti sui dividendi ed eventuali buyback azionari).

eToro

La piattaforma di broker online più famosa al giorno d’oggi è sicuramente eToro (clicca qui per il sito ufficiale). Questa deve la sua fama sicuramente ad una vincente campagna pubblicitaria su larga scala, ma anche all’offerta di strumenti e servizi peculiari e molto apprezzati dagli investitori.

In particolar modo vanno segnalati due speciali servizi offerti da eToro che non ritroviamo in altre piattaforme, e questi sono il Copy trading e il Social trading

  • Copy trading: il copy trading è un servizio grazie al quale i trader possono copiare letteralmente le strategie di mercato di altri trader. Questo è ovviamente molto utile per i trader principianti, che nei primi tempi sono più insicuri e temono di perdere denaro con azioni sbagliate. È anche un modo per imparare a fare trading prendendo spunto dalle strategie che si copiano;
  • Social Trading: questo strumento permette di seguire, commentare e scambiarsi consigli e  pareri con gli altri trader proprio come si ci si trovasse su un social network a tema trading. Anche questo può rivelarsi un utile strumento per imparare dai propri colleghi trader qualcosa in più e per ispirarsi alle strategie degli altri.

Con eToro è possibile investire senza pagare nient’altro che lo spread, quindi a zero costi di commissione. Inoltre, per fare pratica all’inizio si può aprire un conto demo gratis con cui fare i primi investimenti senza rischiare di perdere il proprio denaro.

Inoltre questa piattaforma è dotata delle autorizzazioni CONSOB e CySec di cui sopra. Per chi desiderasse approfondire ecco una guida al Social Trading di eToro completa per capire come funziona il sistema.

FP Markets

Altra piattaforma di broker online che ci sentiamo di suggerire è FP Markets (vai qui per il sito ufficiale). Attivo dal 2013, anche questo broker è dotato di tutte le licenze e le autorizzazioni necessarie. In più questo broker offre la possibilità di accedere ad una ampissima sezione didattica, su cui potersi formare e informare a fondo prima di cominciare a fare trading al meglio.

 È infatti importante che il materiale didattico fornito al trader sia quanto più possibile volto alla formazione pratica più che a quella teorica. Non si devono preparare i trader per interrogazioni o esami, ma li si deve formare per agire al meglio sul campo. Ed è proprio questo che mirano a fare gli strumenti offerti da FP Markets.

Oltre a questo, il broker offre utili strumenti di misurazione finanziaria per poter fare analisi tecniche dei titoli.

Trade.com

L’ultimo broker online che vogliamo illustrare è Trade.com (clicca qui per il sito ufficiale). Anche questo come gli altri privo di costi di commissione e dotato delle licenze CONSOB e CySec.

L’area didattica di Trade.com è anch’essa molto ampia e offre una serie di strumenti utili al trader per poter raggiungere i successi sperati. Molto vantaggioso è anche il deposito minimo molto basso, ovvero di soli 100 euro.

Ricordiamo che Trade.com è uno dei broker che si fanno maggiormente apprezzare anche sul lato della formazione al trading. Infatti ha realizzato una parte del suo sito per dedicarla appositamente a chi intende imparare, anche con didattica in formato video.

Azioni Walmart: analisi completa del titolo

Una volta scelta la modalità di investimento e il broker che più soddisfa le nostre esigenze e aspettative, non resta che passare all’analisi del titolo di cui si vogliono acquistare le azioni. Questa, come è facile immaginare, è una fase cruciale e delicata, che va affrontata con i giusti mezzi e le giuste attenzioni.

In particolare due sono gli strumenti fondamentali per studiare a pieno il titolo, ovvero l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale.

  • Analisi tecnica: questo è uno studio approfondito del prezzo del titolo finanziario attraverso l’utilizzo di grafici e strumenti statistici, attraverso i quali è possibile prevedere gli andamenti futuri dello stesso;
  • Analisi fondamentale: questa è invece l’analisi di tutti quei fattori interni o esterni alla società che possono influenzarne la caduta o la crescita, e che viene utilizzata soprattutto dagli investitori con piani di investimento a lungo termine.

Per ottenere la massima resa dallo studio di un titolo ed essere il più sicuri possibile delle proprie scelte a riguardo, gli esperti consigliano di unire entrambe le analisi e ottenere così un quadro più completo dello stato delle azioni. Con l’analisi fondamentale sarà possibile soprattutto investire sul lungo termine.

analisi finanziaria walmart
Sia l’analisi tecnica che l’analisi fondamentale sono elementi fondamentali per aver successo col trading online.

È dunque abbastanza intuitivo che servirsi degli strumenti finanziari, come quelli offerti ad esempio da  IQ Option (visita qui per il sito ufficiale), è non solo molto utile, ma praticamente indispensabile.

Analisi fondamentale azioni Walmart

Cominciamo dall’analisi fondamentale del titolo Walmart, andando ad indagare su quali siano gli eventi storici che hanno influenzato e che ancora oggi possono influenzare l’andamento di questo titolo e delle sue azioni sul mercato finanziario.

Azioni Walmart: quotazione e dati storici

I titoli finanziari sono spesso influenzati dal loro passato, e anche se non si può dire mai nulla di assolutamente certo per quanto riguarda le evoluzioni (o anche le involuzioni) future di essi, consultare la loro storia può aiutare a prevederne i movimenti più o meno precisamente.

Per quanto riguarda Walmart, la sua crescita sembra essere stata continua e inarrestabile fin dalla sua fondazione. Molte sono state inoltre le acquisizioni fatte da questa società negli anni, ed eccone elencate alcune qui di seguito:

  • Nel 1994 Walmart acquisisce i magazzini della Woolco in Canada;
  • Tra il 1997 e il 1998 vengono rilevati i gruppi tedeschi Wertkauf e Interspar, poi rivenduti a Metro nel 2006 dato che l’investimento non si rivelò produttivo;
  • Nel 2002 Walmart arriva in Giappone partecipando dapprima in minoranza e poi in quota di controllo al Gruppo Selyu;
  • Nel 2010, in Gran Bretagna, Walmart acquisisce 147 negozi di Netto UK, diventando così la seconda catena inglese dopo Tesco;
  • Nel 2016 acquisisce la piattaforma di eCommerce Jet.com;
  • Nel 2019 Walmart acquista Aspectiva, che è una start-up di recensioni di prodotti di Tel Aviv.

Come si evince da questi dati, le mire espansionistiche della famiglia Walton e della società che controllano non si sono mai arrestate e non accennano a farlo. Questa spinta continua alla crescita e alla differenziazione fanno ben presagire per il futuro di questa società.

Azioni Walmart: principali competitors

I principali competitors di Walmart sono ovviamente costituiti dai colossi della vendita di prodotti, come ad esempio:

Azionariato Walmart

Di seguito riportiamo la lista dei maggiori azionisti istituzionali di Walmart, in ordine decrescente di percentuale di azioni possedute:

  • Vanguard Group, Inc. (The) 4,77%
  • Blackrock Inc. 3,07%
  • State Street Corporation 2,38%              
  • Geode Capital Management, LLC 0,75%             
  • Bank of America Corporation 0,75%
  • FMR, LLC 0,68%              
  • Northern Trust Corporation 0,59%
  • State Farm Mutual Automobile Insurance Co 0,52%
  • Wells Fargo & Company 0,44%
  • Bank Of New York Mellon Corporation 0,41%

Walmart: business model e piani strategici per il futuro

Il business model di Walmart si basa su principi piuttosto semplici. primo fra tutti troviamo l’obiettivo principale di essere leader sui prezzi, essere competitivi sull’assortimento dei prodotti e offrire una grande esperienza ai propri clienti, il tutto accompagnato dal motto EDLP, vale a dire Every Day Low Prices, ogni giorno prezzi bassi.

Per garantire prezzi bassi e grande assortimento di prodotti differenti Walmart si impegna a tagliare le spese superflue, in modo da trasmettere il suo risparmio sul prezzo dei prodotti. In più la sua forte presenza fisica sul territorio è ulteriormente supportata dalle piattaforme digitali di e-commerce.

E sono proprio questi i piani per il futuro, ovvero la continua espansione sul web. Mentre uno shop fisico, per quante filiali esso possa avere, resta comunque in un solo luogo, un e-commerce è praticamente accessibile ad un pubblico potenzialmente infinito, e l’espansione sempre più grande di Walmart sul web non può far altro che portare i suoi affari a crescere sempre più nel futuro prossimo.

Leggi anche la: guida al panic selling, utile se il titolo dovesse crollare.

Analisi tecnica azioni Walmart

Passiamo adesso all’analisi tecnica del titolo Walmart. Per poterlo fare al meglio è necessario consultare il grafico sottostante – analisi tecnica realizzata grazie ai grafici gratuiti disponibili nella demo di eToro. Per poterlo fare bisogna prima prendere confidenza con le due linee colorate che vediamo.

Su questo grafico infatti vediamo due indicatori specifici: le medie mobili semplici. La linea rossa è la media mobile veloce, quella azzurra è quella lenta. Questo tipo di indicatori ci danno l’opportunità per conoscere il momento giusto per aprire una posizione e ottenere così il massimo dei benefici dall’operazione in questione.

grafico azioni walmart
Grafico generato tramite gli strumenti di misurazione finanziaria della piattaforma di trading online di eToro.

Nei due cerchietti neri troviamo due particolari intersezioni degli indicatori che possiamo prendere ad esempio per capire quando è opportuno vendere e quando comprare. Queste sono le intersezioni delle medie mobili e indicano il momento più adatto per aprire una posizione.

  • Nel primo cerchio notiamo un segnale di vendita: la media mobile veloce indicata come abbiamo detto dalla linea rossa, incontra quella lenta indicata dalla linea blu dall’alto verso il basso, e ciò denota un forte trend di ribasso, dovuto con ogni probabilità ad un periodo di crisi economica molto grande. In questo caso è meglio optare per l’utilizzo dei CFD che ci consentono di guadagnare anche in un periodo di trend negativo come quello indicato.
  • Nel secondo caso al contrario notiamo un segnale d’acquisto: infatti la media mobile veloce si interseca questa volta a quella lenta dal basso verso l’alto, ciò vuol dire che il titolo vive un periodo di rialzo e quindi in questo caso si potrebbe optare per un investimento diretto, anche se visti i tempi correnti è sempre cosa buona tenersi delle possibilità aperte grazie ai CFD.

Azioni  Walmart: quotazione e grafico in tempo reale

È molto importante controllare costantemente i grafici in tempo reale del titolo su cui si vuole investire. Ecco infatti un grafico in tempo reale delle azioni Walmart.

[GRAFICO PREZZO AZIONI WALMART, QUOTAZIONE IN TEMPO REALE]

Azioni Walmart: Target Price e prospettive future

Il titolo di Walmart, da quando è stato quotato in borsa nel 1972, ha praticamente sempre avuto un trend positivo con piccoli scostamenti di prezzo. Ed è proprio sul target price medio che si possono fare le previsioni utili per il prezzo futuro del titolo.

Nei prossimi paragrafi vedremo il target price delle azioni Walmart e anche le previsioni per i prossimi due anni.

Target Price azioni Walmart

I target price mostrati di seguito in tabella indicano il valore medio delle azioni Walmart.

149.45 TM104,00TB175,00 TA
I target price medi, alti e bassi delle azioni Walmart

Il TA è il target price alto, ovvero il valore massimo che si stima possano raggiungere le azioni in un periodo di trend favorevole. Al contrario il TB indica il valore minimo che possono raggiungere le azioni in un periodo di trend negativo

Importante nota sull’aggiornamento dei dati: questi dati forniti nella nostra guida all’acquisto delle azioni Walmart sono in costante aggiornamento grazie ad un team di esperti che hanno il compito di elaborare e recuperare tutte le informazioni utili ai trader per poter effettuare i loro investimenti in maniera sicura e consapevole.

Ricordiamo inoltre che questo come molti altri dati è materiale disponibile anche sulla piattaforma ufficiale di eToro completamente gratis. Si consiglia dunque di consultarne le varie sezioni per conoscere di più su Walmart e moltissimi altri titoli.

Azioni Walmart: Previsioni 2021/22

Il trend in costante crescita di Walmart ha ovviamente subito qualche battuta di arresto nel corso degli anni, come è normale che sia. A partire dagli anni 2000 infatti il suo trend ha riflettuto l’instabilità del mercato, recuperando però ogni volta il prezzo precedente alla caduta. L’ultimo pesante ribasso è avvenuto nel 2015, dopodiché la forza di risalita è stata costante.

Attualmente gli analisti più esperti credono che il titolo di Walmart possa riuscire a continuare a raggiungere buoni profitti, muovendosi in parallelo alla crescita del suo dividendo. E tutto questo nonostante la grossa recessione che sembra stia per interessare gli Stati Uniti.

Infatti una particolarità interessante e molto positiva è che anche nel 2020, in cui il mercato finanziario è stato estremamente colpito dalla crisi economica dovuta all’emergenza coronavirus, le azioni Walmart non hanno mostrato grossi segni di sofferenza, a differenza di quasi la totalità di tutti gli altri titoli.

Comprare azioni Walmart conviene?

Tenendo conto di tutto quanto detto in questa guida, comprare azioni Walmart sembrerebbe piuttosto conveniente. Infatti la sua crescita sembra non aver mai trovato un ostacolo sufficiente ad arrestarla, anzi ogni anno Walmart si espande sempre più a livello mondiale trascinando verso l’alto le sue azioni.

Ulteriore spinta a comprare le azioni Walmart è l’assicurazione di poter ricevere dividendi sicuri e alti e la sua stessa appartenenza al comparto GDO. Essa è infatti un leader nella vendita sia al dettaglio che all’ingrosso, con un’ottima organizzazione logistica che è uno dei suoi punti di forza.

La spinta all’espansione dello sviluppo degli e-commerce e dei prodotti online garantisce un ulteriore margine di crescita e una diversificazione dell’offerta che i clienti possono sicuramente apprezzare.

Questo è tra l’altro anche un modo intelligente di volgere a proprio vantaggio l’emergenza coronavirus: le vendite online, durante questo periodo, sono aumentate enormemente per forza di cose, dato che anche coloro che più erano abituati ad acquistare nei negozi fisici si sono trovati costretti a restare a casa e a fare il proprio shopping sul web. Farsi trovare preparati a questo nuovo modo di acquistare è un’ottima strategia per far crescere i propri guadagni, e Walmart non si è lasciata scappare questa occasione.

Comprare azioni Walmart: opinioni e considerazioni finali

Alla luce di quanto illustrato in questa guida possiamo dire che Walmart sembra essere un buon titolo in cui investire. L’azienda è solida, sparsa praticamente in tutto il mondo e ormai a portata di click grazie ai suoi e-commerce.

Il futuro positivo e di crescita di questo titolo sembra essere garantito dalla costante attenzione della famiglia Walton alla crescita e all’espansione delle attività a cui si dedica la società. La differenziazione dell’offerta, l’attenzione ai dettagli e la costante ricerca di metodi per tagliare i costi vanno tutte a favore dei clienti di Walmart che, continuando a scegliere questa azienda, continueranno a loro volta a farla crescere.

Infatti ciò che è molto apprezzato di questa catena di rivenditori al dettaglio (e non solo) è il fatto che la scelta dei prodotti sia veramente molto ampia e di qualità, pur mantenendo la filosofia vincente dell’EDLP, che permette a Walmart di essere estremamente competitiva grazie appunto ai prezzi veramente bassi.

Azioni Walmart: domande frequenti

Comprare azioni Walmart conviene?

Le azioni di Walmart sembrano essere in crescita costante da quando nel 1972 essa è entrata in borsa, quindi sì, sicuramente investire in Walmart è conveniente.

Comprare azioni Walmart è rischioso?

I rischi del trading online sono sempre dietro l’angolo, ma basta essere responsabili e affidarsi ai migliori broker online per azioni per ridurre questi rischi al minimo.  

Comprare azioni Walmart senza pagare commissioni?

Sì, è possibile si si utilizzano i migliori broker online disponibili sul web, come ad esempio quelli elencati in questa guida.

Posso acquistare azioni Walmart direttamente?

Sì, si possono acquistare azioni Walmart col DMA.

Target price azioni Walmart?

Il target price Walmart ammonta a 149,45 USD.

Quanto costano le azioni Walmart?

Il valore delle azioni Walmart oscilla in questo peridoo in un range compreso tra i 140 e 170 USD.

Qual è la capitalizzazioni di mercato di Walmart?

La capitalizzazione di Walmart è di 427 miliardi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.