Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Azioni Fincantieri

La Fincantieri S.p.A, fondata nel 1959, è la prima società, su scala europeo, che opera nel settore della cantieristica navale.

Il gruppo ha una storia molto interessante, in cui la prima caratteristica che si evidenzia è la crescita esponenziale che lo ha condotto ad imporsi come una realtà internazionale, nonostante viene fondato a Roma. La guida nasce per placare i dubbi agli investitori che, in termini di Borsa, si pongono questioni come: “Comprare azioni Fincantieri conviene per dare una svolta ai miei investimenti finanziari?

Ci si muoverà in due direzioni: analisi tecnica e fondamentale del titolo Fincantieri, così da comprendere se si tratta di azioni potenzialmente remunerative.

Per poter approfittare di ciò che i mercati offrono, c’è bisogno di selezionare la giusta modalità d’investimento. In questo caso, la guida approfondirà una di quelle più popolari degli ultimi anni: il trading on-line.

Con la possibilità di gestire come meglio si preferisce la propria attività, risulta una scelta che veste bene anche ai meno esperti del settore. Così facendo, si vogliono fornire le informazioni necessarie riguardo il titolo Fincantieri e le migliori opportunità per accedervi.

Principali caratteristiche del titolo FINCANTIERI:

ISINIT0001415246
Quotata in borsa dal2014
Indice di riferimentoFTSE MIB
SettoreMTA / Metalmeccanico
Capitalizzazione888,92 mrd €
Target Price Medio0,60 €
Come comprareAzioni DMA / CFD
Dove comprareeToroCapital.com / Trade.com
Principali caratteristiche titolo Fincantieri

Come comprare azioni Fincantieri: CFD e azioni reali DMA

Prima di analizzare il titolo Fincantieri per capire se possa essere inserito nel proprio piano di investimenti, bisogna capire come investire in Borsa. Attualmente, le modalità per accedere ai mercati finanziari rispecchiano i tempi odierni, perché si rivelano: rapide, efficienti e molto più accessibili anche da un punto di vista economico.

Ci si sta riferendo al trading online; un’attività che sta ottenendo il consenso di numerosi investitori in tutto il mondo, completamente gestibile dalla propria abitazione e nei momenti che si preferiscono. Nello specifico, è importante conoscere le carte da potersi giocare per comprare azioni Fincantieri:

  • Trading CFD: investimenti mediante strumenti finanziari derivati;
  • Trading DMA: investimenti diretti, così come si intuisce dall’acronimo “Direct Market Access”.

Nel primo caso, ci si riferisce alla soluzione che accomuna più investitori, poiché i Contracts for Difference risultano validi per qualsiasi strategia ed asset di mercato.

  • Fare trading CFD, prima di tutto, significa speculare su un asset senza possederlo direttamente. Di conseguenza, si potranno generare profitti dalle brusche ma frequenti variazioni di prezzo riportate dallo stesso.

Il vantaggio principale è, però, dato da una più diretta esposizione a qualsiasi occasione di mercato: si può investire al rialzo, ma anche al ribasso. Con la vendita allo scoperto, si potrà puntare sul ribasso di un titolo, tentando di ottenere risultati positivi anche quando i mercati appaiono avversi.

Considerando le condizioni flessibili e versatili di fare trading CFD, ogni investitore potrà mettere in atto le strategie elaborate con un margine di manovra molto più ampio per ciascuna operazione.

Per coloro che, invece, propendono verso “misure più tradizionali“, il trading consente anche un accesso diretto ai mercati. In tal caso, si procederà con l’acquisto in modalità reale, ad esempio, delle azioni Fincantieri, diventando soci effettivi del gruppo. Inoltre, si avrà diritto anche ad eventuali dividendi annuali quando e se previsti dalla società stessa.

L’opzione in questione sembra più adatta a traders che operano in long, cioè puntano al lungo termine, con la consapevolezza dei rischi e dei profitti da poter trarre da ogni transazione.

  • Fare trading in DMA implica un diretto legame tra rendimenti e andamento dell’asset sui mercati: rialzeranno solo se anche il bene su cui si sta puntando riporterà i medesimi risultati.

Per garantirsi un diretto accesso ai mercati, bisognerà affidarsi ad un broker DMA, il cui ruolo è operare sulla scia della “best execution”, piazzando l’ordine dei propri utenti quando si palesano opportunità di profitti.

I migliori broker DMA da considerare per comprare azioni Fincatieri, attualmente sono:

Dove comprare azioni Fincantieri: migliori piattaforme

Dopo aver compreso che il trading online è una delle opzioni più innovative con cui accedere agli assets migliori di mercato, è necessario chiarire dove comprare azioni Fincantieri.

In linea generale, per fare trading c’è bisogno di un broker di mercato, che presta un’apposita piattaforma da cui poter svolgere la propria attività. Purtroppo, le truffe nel settore non mancano, ma sono facilmente evitabili se si pone la giusta attenzione verso specifici particolari.

In primis, i traders europei dovrebbero riferirsi esclusivamente a broker ESMA, cioè quelli che rispettano le normative imposte sull’intero territorio per tutelare e difendere i diritti degli investitori stessi. Più specificamente, le autorità di controllo preposte per l’autorizzazione e la regolamentazione di una piattaforma sono:

Successivamente, si consiglia di verificare le commissioni proposte dal broker scelto. Trattandosi di un argomento spesso sottovalutato, i meno esperti potrebbero non sapere che il trading online non prevede commissioni. L’unica somma applicata è lo spread: cifra irrisoria perché rimanda semplicemente al divario esistente tra prezzo iniziale e finale di un asset, quando si chiude una posizione.

Infine, si parla di maggiore accessibilità anche per l’intuitività e la semplicità che contraddistingue le migliori piattaforme di trading, in modo che chiunque possa focalizzarsi sulla propria attività senza imbattersi in eccessive difficoltà operative.

La guida proseguirà con delle brevi recensioni sui tre broker che hanno conquistato il settore, proponendo piattaforme professionali adatte sia ai più esperti, che ai neofiti.

eToro

Tra le migliori piattaforme con cui poter comprare azioni Fincantieri, bisogna iniziare con il menzionare eToro (qui per il sito ufficiale).

Ormai leader indiscusso nel settore, detiene un elevato numero di utenti in tutto il mondo, conquistati soprattutto grazie alle regolamentazioni che ne rivelano immediatamente l’affidabilità e la sicurezza.

Il broker in questione si presta sia per fare trading CFD, sia per trading on modalità reale (DMA), sui titoli azionari più promettenti del momento. Qualsiasi scelta, non comprende commissioni o costi di gestione. Per approfondire il discorso e dare uno sguardo all’offerta sulle Real Stock di eToro, basterà visitare questo indirizzo.

La fama di “piattaforma più innovativa di sempre” è legata principalmente all’introduzione di funzioni brevettate, gratuite e davvero di supporto agli utenti. eToro si propone come una piattaforma che riprende il tipico funzionamento di un social network, promuovendo l’interazione tra i traders. In questo modo, i novizi investitori potranno ricavare previsioni di mercato e ottenere consigli dai più esperti.

Tale funzione è conosciuta come Social Trading; adatta a chiunque voglia sentirsi parte di una community di investitori online per capire, immediatamente, come accedere ai mercati. Lo strumento più apprezzato è il Copy Trading, con cui selezionare personalmente dei “popular investor”. Dopodiché, la piattaforma, in automatico, replicherà in automatico i risultati da loro ottenuti sul proprio profilo. Visita questa pagina per iniziare a fare Copy Trading gratuitamente.

Infine, è importante sapere che si può procedere con la verifica della qualità dei servizi di trading offerti da eToro, iniziando da un conto demo gratuito.

FP Markets

FP Markets (qui per il sito ufficiale) è un secondo broker che ha conquistato il panorama mondiale del trading online. Dotato delle autorizzazioni necessarie, si rivela una delle piattaforme più interessanti tra cui poter scegliere: esente da commissioni, friendly user e ricca di strumenti di supporto per analizzare i mercati.

Per i meno abili, è bene sapere che FP Markets offre un’intera area formativa gratuitamente accessibile, da cui iniziare a colmare eventuali mancanze sul lato teorico del trading. Sarà sufficiente aprire un account di prova gratuito e non vincolante per poter testare l’incisività che le strategie elaborate potrebbero avere sui mercati.

Puoi iscriverti su FP Markets a questo indirizzo.

Il broker permette, come eToro, di fare trading CFD, oppure di investire in modalità DMA, potendo scegliere in base alle proprie preferenze, senza lasciarsi condizionare dalle spese: in entrambi i casi, non verranno applicate commissioni.

FP Markets fornisce particolare attenzione alle esigenze di qualsiasi utente, permettendo di scegliere tra:

  • MetaTrader: tra le piattaforme più utilizzate e potenti al mondo, è tra le preferite da investitori professionisti che operano a livelli più sofisticati ed avanzati;
  • Iress Platform: contraddistinta da un’interfaccia intuitiva, è perfetta per i meno esperti che vogliono garantirsi ugualmente un’esperienza di trading avanzata.

La piattaforma, in verità, consta di molteplici strumenti di supporto con cui studiare al meglio un asset di mercato: calendario economico, previsioni sul Forex e suggerimenti per l’analisi tecnica e fondamentale.

In conclusione, FP Markets offre delle condizioni di trading ideali con cui comprare azioni Fincantieri, in linea con le proprie disponibilità e capaicità.

Trade.com

Un ultimo broker degno di nota è Trade.com (qui per il sito ufficiale). Anche in quest’ultimo caso, possiede tutte le carte in regola per prestare la propria piattaforma legalmente ed in totale trasparenza.

La prima peculiarità che spinge i traders a fare trading con Trade.com è la presenza di una valida sezione didattica, ricca di materiali formativi utili per iniziare a districarsi tra le complesse dinamiche che reggono i mercati finanziari. Visitando questa pagina, potrai scaricare gratuitamente il pacchetto formativo Trade.com.

Il broker si propone sia come intermediario finanziario per investimenti con CFD, sia come broker DMA per accedere direttamente ai titoli più allettanti quotati in Borsa. Come per le altre due piattaforme sopracitate, anche Trade.com consente di fare trading azionario nella modalità che si preferisce e a commissioni zero.

Infine, la piattaforma si rende accessibile inizialmente con un conto demo gratis e senza vincoli. Dopodiché, per comprare azioni Fincantieri usufruendo di quanto proposto da Trade.com, basterà versare 100 euro di deposito minimo: una cifra abbordabile per chiunque voglia realmente cimentarsi in tale attività.

Azioni Fincantieri: analisi completa del titolo

Dopo un breve cenno al trading on line e le migliori piattaforme, è possibile focalizzarsi sull’analisi del titolo Fincantieri.

Nello specifico, ci si soffermerà sue due discipline basilari per un’attività di trading corretta:

  • Analisi fondamentale: studio di elementi interni ed esterni alla società (di natura microeconomica e macroeconomica). Si rivela utile per presupporre ulteriori possibilità di crescita, ma anche per definire quali sono i fattori determinanti per l’andamento del titolo sul mercato;
  • Analisi tecnica: studio di rendimenti storici di un titolo, grazie ad appositi grafici, per dedurne i futuri spostamenti di prezzo.

Il primo consiglio è quello di affiancare entrambe le tipologie di analisi: offrono una visione più completa di come il titolo potrebbe comportarsi. Se si procede nel modo giusto, si rivelano utili per il medio/lungo termine, quanto per posizioni short.

Azioni Fincantieri - la nostra guida completa previsionale con analisi specifiche, come si comprano e target price di medio periodo.
Logo dello storico gruppo Fincantieri – La nostra guida analitico/previsionale sul titolo Fincantieri con opinioni e Target Price di medio periodo

Per i meno esperti, fare Social Trading con eToro potrebbe essere il primo step con cui porre i presupposti giusti per un trading online consapevole e vincente.

Analisi fondamentale azioni Fincantieri

Il primo aspetto da approfondire riguarda l’analisi fondamentale sulle azioni Fincantieri.

La società in questione nasce a Roma nel 1959. In verità, la Fincantieri nasce da un altro gruppo: l’IRI (Istituto per la Ricostruzione Industriale), rientrando tra le società a partecipazione statale impegnate nel settore mercantile.

La scelta è dettata da problematiche economiche: per il gruppo è difficile sostenere le spese ingenti legate a costruzioni e riparazioni navali, soprattutto con una competizione di mercato sempre più aggressiva. Per tale motivo, si giunge ad una scorporazione delle compagnie : il gruppo in questione, rileva circa l’80% dei cantieri navali in Italia.

La crescita della Fincantieri è dovuta anche alle diverse acquisizioni attuate nel corso degli anni. Infatti, si ricorda nel 2012 l’acquisto del gruppo STX OSV Holdings : un colosso per la costruzione di mezzi utilizzati per l’estrazione di petrolio e gas naturale.

La quotazione in Borsa fu prevista per il 2008, ma vista la crisi finanziaria dipanatasi a livello mondiale, fu rimandata al 2014.

Attualmente, la Fincantieri è affiliata con Confindustria e con Cesa, giungendo ad ottenere una presenza mondiale, grazie anche ai molteplici servizi proposti.

Azioni Fincantieri: quotazione e e dati storici

L’IPO (Offerta Iniziale) si è rivelata un insuccesso rispetto alle aspettative: inizialmente, si prevedeva che Fincantieri potesse essere uno dei debutti più interessanti del 2014.

La realtà è andata diversamente, poiché il gruppo ha dovuto ridimensionare le azioni da emettere: da 703,98 milioni, ne sono state rese negoziabili solo 450 milioni. Il prezzo fissato fu di 0,078 centesimi per azione, con una capitalizzazione di mercato pari a 1,32 miliardi di euro.

L’80% dei titoli Fincantieri erano destinati agli investitori istituzionali che, mostrando uno scarso interesse, hanno condotto ad una rivalutazione dell’effettivo valore della società. Negli ultimi 10 anni, il prezzo massimo raggiunto è stato di 1,55 euro per azione. Al contrario, il minimo toccato è stato pari a 0,261 euro.

I dati storici delle azioni Fincantieri mostrano un titolo spesso molto incerto, contraddistinto da una notevole volatilità giornaliera. Difatti, se si considerano le performance più recenti, nell’ultimo anno il titolo ha riportato una variazione negativa del -44,51%, con risultati simili anche sul breve termine.

In casi del genere, è opportuno avvalersi di una piattaforma di trading CFD professionale: ci si garantirà la possibilità di investimenti sia al rialzo, che al ribasso.

Azioni Fincantieri:principali competitors

Uno sguardo ai principali competitors del gruppo Fincantieri potrebbe rivelarsi utile per capire che posizione detiene sui mercati.

Tra le società più temibili, ci sono:

  • General Dynamics NASSCO;
  • Seaspan;
  • Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering;
  • Damen;
  • Hyundai Heavy Industries.

In verità, il settore in questione è molto più competitivo di quanto ci si possa aspettare, soprattutto se si considerano gruppi appartenenti a società già ben note come la Hyunday Heavy Industries, oppure la Samsung Heavy Industries.

Azionariato Fincantieri

L’azionariato Fincantieri è così suddiviso:

  • CDP Industria S.p.A: 71,32%;
  • Fincantieri S.p.A: 0,27% (azioni proprie);
  • Flottante: 28,41%.

Stando ai dati più recenti, il capitale sociale dipartito tra gli azionisti sopracitati, per la società in questione, ammonta a 862.980.725,70 euro.

Fincantieri: business model e piani strategici per il futuro

La Fincantieri è un’organizzazione che è riuscita ad imporsi come una realtà mondiale nel settore navale, grazie a strategie e piani business ben articolati.

Prima di tutto, è bene conoscere le modalità con cui il gruppo ha attuato una diversificazione delle proprie attività, proponendo:

  • Servizi off-shore: distribuisce mezzi e strumenti per la perforazione e la costruzione;
  • Shipbuilding: realizza navi da crociere, traghetti, yachts e navi militari;
  • Componenti e sistemi per automazione, propulsione, stabilizzazione et simili.

Il gruppo riesce a combinare un’alta qualità dei prodotti lanciati sul mercato, combinati con tecnologie all’avanguardia. Il tutto, si basa su principi ben solidi che accompagnano ogni singolo progetto e/o commissioni, quali la riduzione di costi e tempistiche.

La società Fincantieri dichiara di aver stabilito il proprio modello business sulla scia del make or buy , in modo da stabilire un perfetto equilibrio tra mansioni interne, e compiti da poter delegare a professionisti esterni. Al contempo, si rivela particolarmente attenta ad operare per raggiungere un soddisfacente grado di flessibilità, così da rispondere alle esigenze della clientela nel migliore dei modi.

Una caratteristica che rende la società, anche da un punto di vista finanziario, apprezzabile è l’avvicinarsi a tematiche come la sostenibilità: intesa come una vera e propria missione, la società Fincantieri opera nel rispetto dell’ambiente circostante, con lo scopo di conferire valore al proprio marchio sul lungo termine.

Con quasi 20.000 dipendenti, di cui il 53% all’estero, Fincantieri è uno dei player maggiori che lavora nella cantieristica navale, avendo alle proprie spalle anni di esperienza ed un marchio popolare e, al contempo, degno di fiducia.

Analisi tecnica azioni Fincantieri

La guida proseguirà con un focus su quello che, agli occhi di investitori inesperti, potrebbe apparire come l’aspetto più complesso del trading online: l’analisi tecnica sulle azioni Fincantieri.

Con più precisione, si sta per osservare un esempio concreto grazie al grafico offerto da TradingView.com:

azioni Fincantieri
Grafico generato grazie agli strumenti presenti sulla piattaforma di trading online di eToro

E’ stata utilizzata, per stabilire un punto di partenza per la propria analisi, una delle strategie di trading di uso più comune: la Doppia Media Mobile. Come si può intuire, si tratta di un calcolo derivante da due medie esponenziali, in questo caso: una veloce (linea rossa), l’altra lenta (linea gialla).

Impostate su un arco temporale ben determinato, si potranno iniziare a definire i punti d’ingresso/di uscita dal mercato. L’intersezione tra le linee mostra due chiari segnali:

  • Di acquisto: se la media mobile veloce incontra quella gialla dal basso verso l’alto;
  • Di vendita: in caso contrario, se la media mobile veloce incontra quella gialla dall’alto verso il basso.

Il primo cerchio mostra un movimento della media mobile veloce rialzista, da cui i traders comprendono che ci sono buone possibilità di profitto se si procede con l’acquisto. Il secondo cerchio, invece, mostra un segnale di vendita.

In tal caso, si ribadisce che solo facendo trading con una valida piattaforma CFD si potrà tentare la vendita allo scoperto, speculando al ribasso per ottenerne dei benefici personali.

Infine, per indicazioni più accurate, una volta acquisita dimestichezza con tali strumenti, è naturale iniziare a combinare diversi indicatori di trading ed affinare le proprie tecniche.

Azioni Fincantieri: quotazione e grafico in tempo reale

Per poter investire correttamente sul titolo in questione, è necessario tenerne d’occhio l’andamento sul mercato. Per tale ragione, ecco un grafico con la quotazione in tempo reale sulle azioni Fincantieri:

[GRAFICO PREZZO AZIONI FINCANTIERI, QUOTAZIONE IN TEMPO REALE]

Azioni Fincantieri: target price e prospettive future

Intanto, prima di giungere alle conclusioni, si vogliono fornire delle informazioni riguardo il più probabile target price che, secondo gli analisti, potrebbe riguardare le azioni Fincantieri sul medio periodo. In più, ci si potrà informare anche sulle previsioni di mercato previste per il biennio 2021/2022.

Target price azioni Fincantieri

Il tagret price indica, semplicemente, i range di prezzo che secondo gli analisti le azioni Fincantieri potrebbero toccare sul medio periodo, dal livello più basso a quello più alto.

A ciò, si vuole precisare l’importanza di elaborare previsioni di Borsa il più precise possibili. Affidarsi a ai migliori broker di trading offre l’opportunità di avere a propria disposizione strumenti per ottimizzare tale processo ed approfittare, in maniera immediata, di qualsiasi situazione di mercato.

0,60 TM0,50 TB0,65 TA
Livelli di target price- medio, basso,alto- sulle azioni Fincantieri

Il valore delle azioni Fincantieri si aggira intorno ai 0,52 euro. Stando alle previsioni, il titolo potrebbe raggiungere una quotazione media di 0,60 euro.

Il minimo nell’ultimo anno è stato di 0,39 centesimi, dimostrando una performance nettamente superiore entro la fine del 2020, target price minimi stimato è di 0,60 euro

Importante nota sull’aggiornamento dei dati: le previsioni e le relative informazioni inserite nella guida, sono sottoposte a revisioni costanti da parte del nostro staff di esperti, il cui scopo è renderli dati utili ai fini degli investimenti.

Azioni Fincantieri: previsioni 2021/2022

Il 2020 è stato un anno complicato, da una prospettiva finanziaria, per quasi tutti i settori del mercato. La causa, come si può facilmente intuire, è stata la rapida diffusione del virus covid-19. Il periodo di lockdown ha pesato gravemente anche sul gruppo Fincatieri,che ha vissuto il secondo trimestre dell’anno in rosso di 137 milioni.

Intanto, però, entro il 2022 il gruppo di origini italiane dovrebbe riuscire a portare a termine un gran progetto: con un contratto di 4 miliardi di euro, la Fincantieri si occuperà di realizzare, per la prima volta, una nave da difesa per il Qatar.

Ciò lascia ben sperare per il lungo termine, spingendo gli analisti a rivalutare positivamente un titolo che, per diversi periodi, si mostra abbastanza incerto. Infatti, per il periodo breve il titolo Fincantieri si rivela più adatto a traders allettati da rischi elevati, per ottenere, in egual modo, dei profitti.

Per molti investitori, un accesso sulle azioni in questione ad un prezzo più basso si rivela un’opportunità per trarne successivamente dei vantaggi. Nonostante un attuale indebolimento del titolo, dunque, i traders si stanno dimostrati interessati ai potenziali di crescita che ancora rendono le azioni Fincantieri alcune delle più interessanti dell’Indice FTSE MIB.

Comprare azioni Fincantieri: conviene?

Dopo un attento studio, sotto diversi punta di vista, del gruppo Fincatieri, si vuole finalmente giungere ad una risposta per la tipica questione:” comprare azioni Fincantieri conviene?”

Prima di tutto, è bene inserire la società Fincantieri nel contesto a cui appartiene: il settore della cantieristica navale. Per quanto possa essere sconosciuto a molti, è un comparto abbastanza competitivo, soprattutto per quanto riguarda la costruzione di navi da crociera e di lusso.

Nonostante ciò, tra i punti di forza del gruppo italiano si può annoverare l’alta qualità dei prodotti e dei servizi offerti, che rendono il marchio uno dei più affidabili su scala internazionale.

Inoltre, la sostenibilità e l‘innovazione che reggono i principi fondamentali della compagnia, non fanno altro che offrire maggiore visibilità alla Fincantieri, allettante anche dal punto di vista finanziario.

E’ molto interessante sapere che, per le acquisizioni più importanti, protende per il lungo termine, con cui si assicura collaborazioni proficue e entrate ingenti.

Infine, destinando una parte dei propri profitti alla ricerca e allo sviluppo, i clienti hanno la sicurezza di poter richiedere dei servizi ottimali, personalizzati in base alle proprie esigenze, secondo tecnologie all’avanguardia.

Purtroppo, però, non suscita molto spesso i consensi degli azionisti, perché non è sempre ottimale nella gestione delle proprie entrate. In linea generale, si consiglia di non sottovalutare il titolo Fincantieri: i piani per l’azienda offrono ancora numerosi ed interessanti spunti di crescita.

Comprare azioni Fincantieri: considerazioni ed opinioni generali

Comprare azioni Fincantieri è una scelta che sta stuzzicando l’interesse di diversi traders, principalmente allettati dalla portata che il gruppo sta assumendo nel settore navale. Imponendosi a livello mondiale, il gruppo italiano è riuscito a definirsi come una delle realtà italiane più promettenti ed interessanti, sotto diversi punti di vista, di questi ultimi anni.

Nonostante ciò, è innegabile che molto spesso il titolo va incontro a lunghi periodi di instabilità ed incertezza, contraddistinguendolo per un’elevata volatilità giornaliera.

Purtroppo, è una problematica con cui si dovrà scontrare sempre: l’instabilità dei mercati. Per cui, rientrano in gioco i CFD: strumenti versatili con cui poter approfittare anche di situazioni negative.

Poter gestire la propria attività di trading, attuando strategie propriamente elaborate, potrà condurre a delle importanti soddisfazioni. Per garantirsi un’esperienza positiva, è bene affidarsi a broker ben noti ed affermati nel settore come eToro, FP Markets o Trade.com.

Azioni Fincantieri: domande frequenti

Come posso comprare azioni Fincantieri?

La modalità più apprezzata è investire direttamente online, a zero commissioni e col supporto giusto. Nello specifico, si tratta di fare trading online sulle azioni Fincantieri.

Dove posso comprare azioni Fincantieri?

Il trading online richiede l’ausilio di un’apposita piattaforma. Le migliori risultano accessibili anche ai meno esperti, rivelandosi semplici sin dal primo utilizzo.

Posso acquistare azioni Fincantieri in modalità reale?

Sì, in questo caso, ci si riferisce al trading DMA, divenendo soci a tutti gli effetti del gruppo.

E’ possibile investire al ribasso sulle azioni Fincantieri?

Per investire al ribasso bisognerà operare con un broker CFD, con cui procedere con la vendita allo scoperto.

Qual è il target price delle azioni Fincantieri?

Sl medio periodo, il target price delle azioni Fincantieri previsto si aggira intorno ai 0,60 euro.

Comprare azioni Fincantieri conviene?

Le previsioni per le azioni Fincantieri fanno ben sperare, conferendo al titolo alte probabilità di crescita sul lungo termine.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.