Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Azioni Azimut

L’Azimut è una holding fondata nel 1988 a Milano, che occupa il settore finanziario, offrendo principalmente servizi di consulenza e gestione patrimoniale. Dotato di una forte presenza all’estero, è una delle realtà italiane più propense alla crescita anche presso i mercati emergenti, con sedi presso il Cile, il Brasile e Taiwan.

L’holding milanese fa il proprio debutto in Borsa nel 2004, rientrando negli Indici FTSE MIB e Eurostoxx50. Dunque, l’obiettivo principale della guida è rispondere ai diversi dubbi che attanagliano gli investitori, come: “Comprare azioni Azimut conviene?” e poi ancora: “Le azioni Azimut Holding possono rivelarsi una scelta remunerativa per i miei investimenti finanziari?

Si giungerà ad una conclusione mediante uno studio approfondito del gruppo come attivo di Borsa, con un focus sull’analisi tecnica e fondamentale del titolo in questione.

Naturalmente, per approfittare di azioni potenzialmente appetibili, è necessario partire col piede giusto: scegliere la giusta modalità d’investimento. Per questa ragione, la guida si occuperà anche di trattare tale argomento, approfondendo il discorso legato al trading online.

Con la possibilità di accedere ai mercati mediante strumenti derivati (CFD), oppure in maniera “tradizionale”, cioè diretta, il trading si rivela una delle più innovative opzioni per investimenti gestibili completamente online. Ciò permetterà, a chiunque sia interessato al mercato azionario, di ottenere le informazioni di cui necessita per cimentarsi in un’attività finanziaria evitando i tipici errori dovuti all’inesperienza.

Principali caratteristiche del titolo AZIMUT:

ISINIT0003261697
Quotata in borsa dal2004
Indice di riferimentoFTSE MIB
SettoreMTA / Finanziario
Capitalizzazione2,29  Mrd €
Target Price Medio18,61 €
Come comprareAzioni DMA / CFD
Dove comprareeToroCapital.com / Trade.com
principali caratteristiche azioni Azimut

Come comprare azioni Azimut: CFD e azioni reali DMA

Prima di analizzare nel dettaglio la holding indipendente Azimut e la posizione che detiene sui mercati, è importante capire come investire in Borsa.

Attualmente, la scelta che sembra accomunare investitori di tutto il mondo è una: fare trading online. In effetti, si tratta di una modalità innovativa a cui va l’indiscusso merito di aver reso il mondo delle finanze accessibile ad un gran numero di persone.

Trattandosi di un’attività completamente gestibile dalla propria abitazione o dal proprio ufficio, consente a chiunque di elaborare un piano da attuare come e quando preferisce. Inoltre, le occasioni di comprare azioni Azimut col trading sono due:

  • Trading CFD: investimenti mediante strumenti finanziari derivati, in questo caso ci si riferisce ai “Contracts for Difference”;
  • Trading DMA: così come l’acronimo indica (Direct Market Access), implica un diretto accesso ai mercati

Nel primo caso, i CFD sono degli strumenti con cui i traders hanno la possibilità di speculare su un asset, senza doverlo necessariamente acquistare. In breve, ciò significa che si potranno generare profitti dalle frequenti variazioni di prezzo che lo stesso registra.

Inoltre, se non si acquista direttamente un asset, un investitore avrà una maggiore esposizione a qualsiasi occasione di mercato. Di conseguenza, potrà avere una duplice chance di registrare plusvalenze, potendo investire al rialzo, ma anche al ribasso. La vendita allo scoperto è un’operazione altrettanto rapida e semplice, con cui poter tentare di trarre il meglio anche quando i mercati sembrano incamminarsi verso direzioni ribassiste.

E’ chiaro che fare trading CFD propone condizioni d’investimento flessibili, che possono adattarsi bene a qualsiasi tipologia di trader. Il trading DMA, invece, risulta un’opzione più consona per investitori che operano in long, con profitti e rischi da trarre da ogni operazione ben chiari.

Un accesso diretto ai mercati significa possedere il titolo azionario in questione, diventando soci del gruppo a tutti gli effetti. Se previsti, si potranno ricevere anche i dividendi annuali emessi dalla stessa società. Purtroppo, però, richiama il modo più tradizionale di investire: i profitti arrivano esclusivamente se le azioni rialzano.

Tutto ciò si rende possibile grazie a figure come i broker DMA, il cui ruolo è quello di intervenire, piazzando l’ordine dei propri utenti, seguendo la scia della migliore esecuzione.

I migliori broker DMA con cui comprare azioni Azimut sono:

Andiamo ora a definire meglio le caratteristiche di ognuno.

Dove comprare azioni Azimut: migliori piattaforme

Per poter comprare azioni Azimut e garantirsi un’esperienza positiva, è necessario ponderare attentamente sulla scelta della piattaforma. Purtroppo, le truffe sono un argomento da dover affrontare anche nel settore del trading online, anche se facilmente evitabili.

Innanzitutto, è indispensabile operare con broker ESMA, cioè che rispettano quanto previsto, in termini di legge, sul territorio europeo. Più precisamente, le autorità preposte per l’autorizzazione e la regolamentazione dei broker, il cui scopo è tutelare l’interesse e i diritti dei traders, sono:

Dopo di ciò, è altrettanto importante prestare attenzione alle spese proposte dalla piattaforma scelta, in quanto fare trading online non prevede commissioni di trading fisse. L’unica somma applicata è lo spread e le commissioni overnight: tecnicamente, è il divario tra il valore iniziale e quello finale di un asset, nel momento in cui si chiude una posizione.

Per quanto molto spesso sia un argomento sottovalutato, in verità è di fondamentale importanza per traders che investono piccole somme: l’assenza di commissioni consente di destinare tutto il capitale ai singoli investimenti, senza limitare le opportunità di accesso al mercato.

Infine, bisogna tranquillizzare i meno esperti: le migliori piattaforme di trading risultano semplici ed intuitive sin dal primo utilizzo, così che non riscontreranno difficoltà operative. Intanto, la guida proseguirà con delle breve menzioni ai broker azionari più affidabili ed efficienti attualmente disponibili sul mercato.

eToro

eToro (qui per il sito ufficiale) è un consolidato leader del settore, con un elevato numero di utenti in tutto il mondo. Autorizzato CySEC e CONSOB, offre una piattaforma in regola con quanto previsto dalle attuali normative, del tutto gratuita e friendly user.

E’ importante sottolineare che eToro consente di acquistare azioni Azimut sia con CFD, che in modalità reale (DMA). In effetti, è una delle piattaforme più valide con cui fare trading azionario. Per scoprire l’offerta sulle Real Stock eToro, visita questo indirizzo.

La fama del broker è stata sancita dall’introduzione di funzioni gratuite ma di reale supporto per i meno intenditori del settore, come il noto Social Trading. Proponendosi come la prima piattaforma di trading imitante un social network, si potrà entrare in contatto con i più esperti ed ottenerne consigli e previsioni di mercato.

Allo stesso tempo, si potrà decidere di fare Copy Trading, per selezionare dei popular investor, lasciando che automaticamente la piattaforma ne replichi i risultati sul proprio profilo. Visita questa pagina per seguire i guru del trading di eToro.

Per coloro che necessitano prima di acquisire familiarità con strumenti del genere, il broker mette a disposizione un accounto demo gratuito, non vincolante e con cui non ci si esporrà ad alcun rischio.

FP Markets

Un altro broker che ha ottenuto immediatamente il favore di numerosi traders è FP Markets (qui per il sito ufficiale). Proponendo una piattaforma gratuita e regolamentata, che si adatta alle esigenze di qualsiasi utente, rientra senza dubbio tra le proposte più innovative e funzionali del momento.

In primis, è bene sapere che chiunque ne necessiti, potrà accedere una sezione didattica, ricca di materiali gratuiti, per colmare eventuali lacune in ambito teorico: aspetto tanto fondamentale quanto la pratica nel trading online. La validità della teoria studiata potrà esser testata, sempre a titolo gratuito e senza rischi, accedendo ad un conto demo. Accedi a questa pagina per aprire un conto di prova gratuito con FP Markets.

E’ altrettanto importante sottolineare che, come su eToro, anche il broker in questione consente una duplice chance per comprare azioni Azimut: trading CFD, oppure in modalità reale DMA. In entrambi i casi, a zero spese.

Per i più esperti, FP Markets rende disponibile l’uso della piattaforma più ricercata dai traders, in quanto sofisticata ed avanzata: MetaTrader 4 e 5. Con una molteplicità di strumenti di supporto per investire in maniera corretta e con le strategie giuste, la piattaforma in questione potrebbe rivelarsi la scelta più giusta per fare trading online.

Trade.com

L’ultima piattaforma che rientra sul podio tra le migliori disponibili è Trade.com (qui per il sito ufficiale). Broker professionale e dotato delle dovute regolamentazioni, senza dubbio presta particolare attenzione ai bisogni dei propri utenti, senza tralasciare i principianti.

I prima istanza, è bene sapere Trade.com vanta un’ampia selezione di titoli azionari su cui negoziare con CFD, oppure in DMA, garantendosi un diretto accesso al mercato borsistico. Visita questo indirizzo per fare trading azionario con Trade.com a zero spese.

Per i meno esperti, il fiore all’occhiello di una piattaforma gratuita ed intuitiva come questa, è la presenza di una sezione formativa. Grazie a molteplici materiali, quali ebook, glossario e video-lezioni, si propone tra i più validi materiali didattici sul trading. Qui puoi ottenere la formazione individuale gratuita col broker.

Infine, oltre al conto demo gratuito proposto per mettersi alla prova senza esporsi ad alcun rischio, Trade.com consente di ottenere un account con soli 100 euro di deposito minimo.

Azioni Azimut: analisi completa del titolo

Dopo aver esposto le possibilità di accesso al titolo azionario Azimut, è giunto il momento di incamminarsi verso un aspetto più tecnico: lo studio della società come attiva di Borsa. Nello specifico, la guida proporrà due discipline dall’indubbia importanza nel trading online:

  • Analisi fondamentale: si prende in analisi l’aspetto microeconomico e macroeconomico di una società, dunque sia i fattori esterni che interni. Lo scopo è quello di capire quali sono gli elementi che determinano variazioni di prezzo del titolo, ma anche comprenderne le probabilità di crescita;
  • Analisi tecnica: mediante l’utilizzo di appositi grafici, si studieranno i rendimenti passati di un titolo per prevederne il più probabile andamento futuro.

Il consiglio principale è quello di affiancare entrambe le discipline: offrono una visione totale di come si comporta l’asset scelto sul mercato, agendo con una maggiore consapevolezza. Inoltre, si consiglia anche di intraprendere questa strada con le conoscenze adeguate. Pertanto, un aiuto concreto sarebbe studiare da validi materiali didattici di trading.

Analisi fondamentale azioni Azimut

Il primo aspetto su cui ci si soffermerà riguarda l’analisi fondamentale delle azioni Azimut. La società nasce nel 1988 a Milano, rivelandosi, attualmente, un’importante rappresentanza italiana all’estero: una holding leader del risparmio gestito.

La società principale è la Azimut Holding, fondata col nome di “Azimut Consulenza SIM S.p.A“, a cui appartengono altre otto compagnie che integrano al meglio i servizi offerti alla clientela.

La crescita è stata immediata per il gruppo in questione: l’anno successivo alla fondazione, apre una filiale a Lussemburgo (AZ Fund Management SA). Il passo successivo, invece, ne vede sorgere una a Dublino.

Titolo Azimut - analisi previsionale di medio e lungo periodo con target price, analisi tecnica e fondamentale. a cura di InvestimentiFinanziari.net.
Logo del gruppo Azimut, che richiama una delle principali peculiarità della società: una forte presenza su scala globale

L’IPO avviene nel 2004: La Azimut debutta in Borsa, con un prezzo iniziale un po’ deludente: 4 euro per azione, ed una valutazione di circa 577 milioni di euro. L’ascesa per il gruppo continua, soprattutto grazie a nuove acquisizioni, approdando tanto pressi gli USA, Messico, Singapore, Hong Kong ed altri mercati emergenti.

Attualmente, è tra i titoli più ambiti quotati presso l’Indice FTSE MIB, contenente esclusivamente i titoli più performanti in termini di capitalizzazione.

Azioni Azimut: quotazione e dati storici

Come già accennato, la Azimut Holding accede in Borsa con un valore iniziale di 4 euro per azione. Dopo la crisi del 2008, i cui impatti negativi si sono intravisti su scala mondiale, il gruppo milanese è riuscito a riportare nuovamente il titolo tra i più allettanti del periodo. Difatti, in soli quattro anni, c’è stato un costante rialzo delle azioni, che hanno raggiunto un valore di 30 euro.

Anche il 2017 è continuato su una scia rialzista, registrando una variazione del +33%, concludendo con un +4,1 milioni in entrate rispetto a quello precedente. Il 2019 ha visto la Azimut Holding come una delle migliori società presenti nel FTSE MIB, rivelandosi di gran lunga interessante per numerosi traders, sia sul breve che sul lungo termine.

Azioni Azimut: principali competitors

Uno sguardo ai principali competitors del gruppo Azimut Holding può rivelarsi altrettanto utile per assicurarsi della posizione che il gruppo occupa nel proprio settore. Partendo dal presupposto che rientra quelli più competitivi, la concorrenza principale per Azimut è data da:

  • Unipol gruppo S.p.A;
  • Assicurazioni Generali;
  • Gruppo SanPaolo;

Nonostante si tratti di istituti bancari ben affermati, la Azimut non manca di esperienza nel campo, che le consente di destreggiarsi bene tra altrettanti giganti del settore finanziario. Per restare aggiornati sulle principali news di mercato, sarebbe bene affidarsi a strumenti come il calendario economico; una proposta esclusiva di sicure e valide piattaforme di trading.

Azionariato Azimut

L’azionariato Azimut può esser così suddiviso:

  • Azioni proprie: 3,676%;
  • Gestori, dipendenti e consulenti finanziari: 21%.

Ciò significa che il flottante diviso tra azionisti e piccoli traders retail di tutto il mondo è pari al 76%. In tal caso, è bene informare gli investitori interessati che nel 2019, la Azimut Holding ha approvato l’erogazione di dividendi pari ad 1 euro per ogni azione.

Azimut: business model e piani strategici per il futuro

Alla base di un gruppo resiliente e solido, c’è sempre un business model e delle strategie di mercato sapientemente attuato in base al settore che si occupa.

Nel caso della Azimut Holding, si può parlare di un modello business verticale, basato sull’integrazione tra gestione e distribuzione. In effetti, non si può negare che il gruppo abbia messo in pratica una strategia di diversificazione interessante per mantenere un profilo di rischio basso.

I prodotti offerti dalla Azimut sono:

  • Gestioni Patrimoniali;
  • Fondi;
  • Prodotti assicurativi;
  • Consulenze;
  • Analisi patrimoniale;
  • Servizi di supporto per privati o imprese;
  • Servizi bancari.

A tutto ciò, si aggiunge una forte presenza internazionale, che ha contribuito a rendere più solido il marchio, nonché degno di fiducia da numerosi clienti.

Nel corso degli anni, si è guadagnata il primato nelle vesti di primo gruppo nel risparmio gestito in Italia. Riesce a mantenere tale posizione grazie a valori fondamentali quali l’innovazione e l’attenzione continua verso le esigenze della clientela.

La società ha introdotto delle piattaforme online con cui agevolare, velocizzare ed ottimizzare la distribuzione dei propri prodotti, confermandosi una delle più valide alternative anche tra risparmiatori ed investitori non esperti.

Attualmente, detiene più di 1.800 dipendenti formati e in grado di fornire soluzioni rapide e di aiuto ad ogni cliente, rendendo il marchio in questione ancor più affidabile. Un rapporto privato e “personalizzato” permette all’istituto di risparmi di solidificare i rapporti intrattenuti con i clienti, così da valorizzare il proprio business.

Una crescita costante ed organica del gruppo è stata la diretta conseguenza di un titolo finanziario così appetibile anche agli occhi dei traders.

Analisi tecnica azioni Azimut

Ora si presenterà forse la disciplina verso la quale i traders in erba potrebbero risentire una maggiore avversione, a causa dell’inesperienza: l’analisi tecnica sulle azioni Azimut. La guida ne fornirà un concreto esempio, avvalendosi di un apposito grafico offerto dal conto di prova gratuito di eToro:

GRAFICO AZIONI AZIMUT
Grafico generato grazie agli strumenti presenti sulla piattaforma di trading online di eToro

Al grafico riportato è stata applicata una strategia di ampio utilizzo tra diversi utenti di trading, poichè rientra tra le più semplici. Intanto, si consiglia di far pratica in prima persona, avvalendosi dei consigli dei più esperti grazie al Social Trading.

La strategia in questione è la Doppia Media Mobile. In breve, si basa sul calcolo di due medie differenti (una veloce, l’altra lenta), impostate su un intervallo di tempo ben determinato. Lo scopo di tutto ciò è individuare i punti d’ingresso e di uscita dai mercati, studiando il più probabile trend che caratterizzerà il titolo.

Ricordiamo che è possibile provare la strategia in modo semplice e gratuito approfittando del conto demo (GRATIS) di eToro, il quale può essere aperto in meno di 5 minuti e non costituisce un impegno al deposito in un momento successivo.

Più precisamente, è possibile leggere due segnali:

  • D’acquisto: quando la media mobile veloce (linea rossa) incontra quella lenta con un movimento che va dal basso verso l’alto;
  • Di vendita: seguendo un ragionamento inverso, si ha quando la media mobile veloce interseca quella lenta dall’alto verso il basso.

Come si può notare, sul grafico sono state cerchiate entrambe le situazioni. Il primo cerchio mostra un movimento al rialzo, mentre il secondo mostra una flessione negativa. Si vuole chiarire che, per ottenere previsioni di mercato più precise, è sempre meglio utilizzare più indicatori di trading.

Azioni Azimut: grafico con quotazione in tempo reale

Il modo più efficace per investire correttamente sulle azioni Azimut è controllarne costantemente l’andamento sul mercato. Per tale motivo, ecco un grafico con quotazione in tempo reale del titolo Azimut Holding:

[GRAFICO PREZZO AZIONI AZIMUT, QUOTAZIONE IN TEMPO REALE]

Azioni Azimut: Prospettive future e Target Price

Proseguendo in linea con lo scopo preposto dalla guida, si vogliono fornire indicazioni riguardo il target price previsto, sul medio periodo, per le azioni Azimut.

Inoltre, si presenteranno le più probabili previsioni sul titolo riguardo il biennio 2021/2022. Trattandosi di semplici indicazioni, perché è pressoché impossibile prevedere il sicuro sviluppo di un titolo azionario sul mercato, sarebbe opportuno affidarsi a piattaforme di trading innovative e costantemente aggiornate.

Target price azioni Azimut

Si stanno per proporre i target price rispettivamente: medio, basso ed alto, sul breve periodo, opportunamente ricavati dai pareri degli analisti.

18,61 TM15,80 TB24,50 TA
Target Price di livello medio, basso e alto del titolo Azimut – MEDIO PERIODO

Il valore attuale delle azioni Azimut è di 16,18 euro. In quest’ultimo anno, invece, il minimo toccato è stato pari a 10,20 euro. Di conseguenza, con un target price minimo di 15,80 euro, entro fine anno il titolo potrebbe evidenziare una netta ripresa rispetto ai risultati passati.

Da ciò si evince che fare previsioni di Borsa è di fondamentale importanza per trarre il meglio da titoli in netto miglioramento come questo. Pertanto, i neofiti potrebbero trovare supporto grazie a pacchetti formativi gratuiti, facilmente scaricabili dal Web.

Importante nota sull’aggiornamento dei dati: le previsioni, i target price e ogni dato tecnico riportato durante la guida sono sottoposte a revisioni periodiche dal nostro team di esperti nel settore. In questo modo, si vogliono garantire indicazioni valide ai lettori per i propri investimenti.

Azioni Azimut: previsioni 2021/2022

Per il biennio 2021/2022 le prospettive degli analisi riguardo le azioni Azimut risultano pressoché positive. In effetti, si presume che il titolo abbia buone chance di continuare il rally in ascesa intrapreso in questi ultimi mesi del 2020.

Entro fine anno, ci si aspetta una chiusura con una variazione dell’utile netto del +5% (su base annuale). Sembra che sia proprio il dirigente del gruppo a ritenere, che attualmente, il titolo Azimut sia sottovalutato.

Per Goldman Sachs, invece, bisogna restare cauti nelle previsioni: eventuali rialzi o ribassi per le azioni del gruppo milanese saranno sanciti da situazioni macroeconomiche, ma anche dalle risposte fornite dai mercati emergenti.

Il consiglio generale è quello di procedere con cautela, valutando attentamente i rischi e i profitti sulle singole operazioni. Tuttavia, le azioni Azimut potrebbero dimostrare un buon potenziale sia per il lungo termine, che per posizioni short.

Comprare azioni Azimut: conviene?

Dopo aver lungamente analizzato molteplici aspetti del maggior player nella gestione dei risparmi, si vuole finalmente giungere ad una risposta al quesito: “comprare azioni Azimut conviene?”

In verità, il titolo si è dimostrato sempre interessante e ben adatto a diverse strategie di trading. La convenienza del gruppo Azimut è, prima di tutto, l’ormai ben dimostrata resistenza anche durante situazioni di mercato avverse.

Il tutto dipende dall’ottimo ventaglio di prodotti che offre, combinato ad un’importante presenza internazionale. I servizi proposti, innovativi ed efficiente anche nel campo degli investimenti, consentono al gruppo di mantenere una clientela fidelizzata, ma di incrementare la propria visibilità senza trope difficoltà.

Nonostante ciò, bisogna ugualmente inserire il titolo nel settore in cui opera: quello finanziario. Purtroppo, è uno di quelli maggiormente legati a situazioni politico-economiche mondiali, riversandosi talvolta negativamente anche sui titoli azionari.

Inoltre, è anche un segmento in costante sviluppo e aggiornamento: il gruppo Azimut deve attuare piani strategici più definiti per sbaragliare la concorrenza in futuro.

Ciò significa che le azioni Azimut hanno molteplici opportunità di crescita, soprattutto su mercati ancora in via di sviluppo. L’unico modo per trarne dei benefici effettivi, anche in caso di flessioni negative, è fare trading CFD con broker autorizzati e professionali.

Azioni Azimut: opinioni e considerazioni finali

La guida ha preso in analisi uno dei leader del settore finanziario in Italia, con una maggiore predisposizione verso il risparmio gestito. Con una crescente attenzione anche verso la promozione e distribuzione di servizi finanziari, il gruppo si è rivelato un’eccellenza italiana anche sul versante extra-europeo.

Dunque, si può concludere che rientra tra i titoli azionari più ambiti e potenzialmente remunerativi da inserire nel proprio piano di trading. Partendo dal presupposto che i mercati non sono mai stabili, c’è bisogno di subentrare mediante le modalità d’investimento più giuste. In tal caso, entrano nuovamente in gioco i CFD.

Con la possibilità di investire anche al ribasso, per i traders più attenti e dinamici, si spalancheranno nuove porte per raggiungere risultati positivi. Naturalmente, per comprare azioni Azimut è indispensabile optare per piattaforme ormai ben note nel settore, come eToro, FP Markets o Trade.com. Solo in questo modo, ci si garantirà un’esperienza che si riveli all’altezza delle proprie aspettative.

Azioni Azimut: domande frequenti

Come compro azioni Azimut?

La soluzione più valida, attualmente, è fare trading online per comprare azioni Azimut, potendo gestire la propria attività in autonomia e nei momenti che si preferiscono.

Dove compro azioni Azimut?

Per fare trading online bisogna necessariamente affidarsi a piattaforme autorizzate e professionali, con cui garantirsi un’esperienza positiva.

Posso comprare azioni Azimut senza pagare commissioni?

Sì, scegliendo di fare trading online sulle azioni Azimut, non si andrà incontro ad alcuna commissione o costo da applicare sulle singole transazioni.

Posso comprare in modalità diretta le azioni Azimut?

Fare trading DMA comporta anche un diretto accesso alle azioni Azimut, a zero spese e divenendo soci effettivi del gruppo.

Qual è la capitalizzazione di mercato del gruppo Azimut?

Il leader italiano della gestione risparmi Azimut detiene una capitalizzazione di mercato di 2,29 miliardi di euro.

Qual è il target price delle azioni Azimut?

Il target price medio sulle azioni Azimut, per il medio periodo, dovrebbe aggirarsi intorno ai 18,61 euro.

Comprare azioni Azimut conviene?

Stando alle previsioni degli analisti, il titolo Azimut è in netta ripresa, rivelandosi potenzialmente interessante sia sul breve che sul lungo termine.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.