InvestimentiFinanziari.net
Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Binance: Opinioni e recensioni 2021 [Come funziona e come si usa]

L’appetibilità relativa alle valute digitali, meglio definite come criptovalute, è stata tale che sono immediatamente apparsi sui mercati exchange di livello come Binance (qui per il suo sito ufficiale). 

Si tratta di servizi online realizzati appositamente per la negoziazione di tali assets, ma Binance è sicuro o è una truffa? Il quesito è tra i più comuni nel settore, in quanto non è raro che un exchange non sia professionale come si potrebbe credere.

Non a caso, la guida si concentrerà su quelle che sono le maggiori caratteristiche di Binance, cercando di comprendere se possa effettivamente essere l’exchange giusto a cui affidarsi per scambiare criptovalute. In realtà, per offrire un quadro più esaustivo, si presenteranno anche delle alternative a Binance, presentando i vantaggi del trading online CFD.

Considerando che si tratta di un’opzione più adatta ai principianti e a coloro che iniziano da capitali esigui, non mancherà una menzione ai migliori broker per il trading di criptovalute: scegliendo una valida piattaforma di trading si avrà la certezza di concretizzare i propri piani di investimento senza incorrere in truffe e situazioni spiacevoli.

Tipologia:EXCHANGE – Sito Ufficiale
Nascita:2017
Valute accettate:euro/dollari
Conti disponibili:Standard
Criptovalute disponibili:Bitcoin, Ethereum, Ripple, etc.
Registrazione:MFSA
Opinioni e Voto:Positive – 8🟢
👍Alternative:Trading CFD eToroFP MarketsTrade.com – 🥇Elenco completo
🤔Affidabilità:Alta
Principali caratteristiche del servizio di Binance

Cos’è Binance

Binance è un exchange per scambiare criptovalute, apparso sui mercati nel 2017. Si tratta di un progetto di origini cinesi, ma per evitare di incorrere in problematiche a causa del divieto nell’uso di queste piattaforme nei principali Paesi asiatici, la compagnia decide di spostarsi a Taiwan e a Malta.

Attualmente, l’exchange in questione è il più utilizzato al mondo, concorrendo direttamente con un ulteriore piattaforma: Coinbase, diretto rivale quotato persino in Borsa di recente. In effetti, conta un volume medio giornaliero di trading pari a 2 miliardi ed un numero di utenti in crescita negli ultimi tempi.

Il team che lavora all’exchange presenta una vera e propria missione: diventare un perno nella prestazione di servizi infrastrutturali nel sistema della blockchain, offrendo esclusivamente condizioni di investimento innovative e avanzate.

Binance: guida all'exchange a cura di InvestimentiFinanziari.net. Cos'è e come si usa Binance.
Binance: come funziona? Guida completa all’exchange a cura di InvestimentiFinanziari.net

Risulta interessante affermare che Binance non rientra solo tra i più noti exchange di criptovalute del settore, ma è anche un wallet per conservare le crypto che si possiedono. Inoltre, ha lanciato sul mercato una propria valuta digitale: Binance Coin (BNB); utile per sentirsi parte integrante dell’ecosistema creato dall’exchange. Difatti, si otterranno delle riduzioni circa le commissioni applicate alle singole transazioni; all’inizio del 2018 erano pari al -50%.

Purtroppo, non consente lo scambio tra valute digitali e fiat (valute tradizionali), ma questo sembra non aver messo in difficoltà l’exchange, in quanto gli sviluppatori si sono concentrati su ulteriori proposte. Ad esempio, è possibile investire in ICO (Initial Coin Offering): una modalità del tutto innovativa con cui raccogliere dei fondi per un proprio progetto legato alla blockchain.

Mediante queste brevi ma essenziali informazioni, si è già compresa la natura di Binance: un exchange improntato verso l’innovazione, ricco di funzioni e strumenti utili per gli investitori interessati ad un mercato in costante evoluzione come quello criptovalutario.

Visita il sito ufficiale di Binance qui.

Come funziona Binance

La maggior parte dei traders, soprattutto coloro che fanno affidamento sulle migliori criptovalute del momento, sono alla costante ricerca di un servizio affidabile, ma che offra anche negoziazioni rapide ed un’interfaccia intuitiva per ottimizzare i propri investimenti.

Dunque, è giusto domandarsi “come funziona Binance? È adatto anche ai principianti?”

L’immagine riportata mostra un exchange la cui struttura appare abbastanza chiara ed intuitiva: ogni sezione conduce l’utente direttamente al servizio/funzione di cui necessita.

home page del sito di binance
Come funziona Binance: interfaccia dell’exchange

Una delle caratteristiche più apprezzate circa il funzionamento di Binance riguarda la possibilità di selezionare personalmente il livello con cui si vuole fare trading, potendo decidere tra:

  • Livello Base: apparirà un’interfaccia semplice da usare, adatta principalmente ai meno esperti;
  • Livello Avanzato: si utilizzerà una piattaforma più sofisticata, comprendente tutti gli strumenti di trading per ottimizzare e velocizzare le proprie operazioni.

In realtà, Binance offre anche l’occasione di investire con leva finanziaria: strumento tipico dei broker online, utile per incrementare la propria esposizione ai mercati quando si inizia investendo piccole somme. Per aprire un conto Binance e scoprire tutte le funzionalità proposte, saranno sufficienti pochi minuti:

Aprire un conto Binance - pannello di registrazione
Come aprire un conto con l’exchange Binance – Pannello di registrazione

Bisogna prestare particolare attenzione al momento dell’iscrizione: l’exchange permette di applicare l’autenticazione a due fattori.Si tratta di un di un metodo di sicurezza da non sottovalutare se si intende realmente proteggere il proprio account. Dopodichè, gli utenti potranno utilizzare interamente Binance, avendo l’opportunità di trasferire o convertire crypto, comprare/vendere valute digitali o inserire nel wallet offerto.

Come comprare criptovalute con Binance

Per scendere ancor più nel dettaglio, è bene capire come comprare (o anche vendere) le principali crypto sull’exchange Binance. Prima di tutto, è importante sapere che l’exchange intende velocizzare e agevolare tali operazioni, offrendo agli utenti diverse soluzioni di pagamento, così come accetta differenti valute fiat o stablecoin per l’acquisto di tali assets digitali. Difatti, dall’euro, al dollaro statunitense all’USDT (Tehter), ciascun utente potrà gestire al meglio la propria attività.

Dopo aver effettuato un ordine, la nuova crypto verrà direttamente inserita nel proprio wallet Binance, così da poter negoziare nuovamente quando e come si preferisce.

L’exchange più popolare al mondo presenta anche l’occasione di fare trading P2P, ovvero “Peer to Peer”, il che significa che si negozierà direttamente con un acquirente/venditore. In questo caso, è importante sottolineare che le offerte e i prezzi non derivano da Binance, in quanto l’unico  scopo della piattaforma è semplificare gli scambi tra le due parti.

Le negoziazioni Peer to Peer sono, dunque, realizzate unicamente tra due utenti: si potrà decidere, di comune accordo, quale valuta fiat scambiare per una determinata cryptovalute, selezionando anche le modalità previste per i pagamenti.

Chiunque potrà inserire dei veri e propri annunci per scambiare un asset: ci sono dei limiti differenti a cui prestare attenzione, i quali differenziano gli utenti basic dai commercianti. 

Come comprare criptovalute con Binance
Binance: limiti di vendita per gli utenti

In linea generale, per comprare criptovalute con Binance  mediante una carta di credito/addebito, il procedimento è davvero rapido:

  • Bisognerà inserire un importo;
  • Confermare dettagli del pagamento;
  • Occuparsi della certificazione di sicurezza 3DS (solo con carte di credito);
  • Concludere l’operazione.

Puoi iscriverti su Binance a questo indirizzo.

Prima di terminare il paragrafo, è bene porre l’accento sul fatto che, la maggior parte degli utenti, apprezza i diversi metodi con cui poter comprare/vendere criptovalute: dalla carta di credito al trading P2P a contrattazioni con terze parti, si può gestire la propria attività come più si preferisce.

Infine, Binance consente anche di comprare criptovalute attraverso il saldo di cassa: in termini semplici, si potrà negoziare utilizzando il saldo che si detiene sul proprio wallet.

Si può concludere che tali paragrafi si sono resi utili per iniziare a capire i motivi del successo di Binance: sfruttando molteplici servizi attraverso un’unica piattaforma, gli utenti attratti dalle criptovalute e dalle dinamiche che reggono tale mercato, possono inserirsi direttamente nel settore ed operare secondo le proprie preferenze/esigenze.

Binance: criptovalute disponibili

Naturalmente, capire come funziona un exchange è importante, ma è altrettanto fondamentale comprendere quali sono le criptovalute disponibili su cui negoziare. Da questo punto di vista, Binance propone un ottimo listino di assets su cui fare trading, comprendendo le crypto principali come BitcoinEthereumRipple

Sono presenti più i 150 valute digitali, tra cui anche criptovalute emergenti e i token che si basano sulla blockchain dell’exchange in questione. Si può fornire una lista delle crypto principali negoziabili su Binance:

CRIPTOVALUTE PRINCIPALI SU BINANCESIGLA
BITCOINBTC
ETHEREUMETH
RIPPLEXRP
BITCOIN CASHBCH
LITECOINLTC
EOSEOS
CARDANOADA
MONEROXMR
NEONEO
COSMOSATOM
DASHDASH
Stellar LumensXLM
ZcashZEC
Offerta delle principali tipologie di criptovalute disponibili su Binance

La piattaforma in questione è davvero avanzata: la lista viene aggiornata mensilmente, per far sì che le crypto dai volumi poco elevati vengano rimosse, ma anche per introdurre eventuali nuove ed allettanti valute digitali.

Infine, come già accennato, le valute fiat accettate per il deposito sono: euro, sterlina, dollaro e tante altre, così da permettere ad utenti di tutti i paesi di utilizzare Binance come arma principale per investire in criptovalute.

Quali servizi offre Binance exchange?

Per scoprire se effettivamente fare trading con Binance conviene è necessario approfondire la questione relativa ai servizi proposti agli utenti. Come già accennato in precedenza, è innegabile che l’exchange avanzi soluzioni ben riflettute per soddisfare le esigenze di differenti tipologie di investitori.

Ci sono delle novità introdotte dall’exchange che non possono passare inosservate, come:

  • Binance Earn;
  • Binance Pool;
  • Binance Academy.

Prima  di analizzare tali servizi singolarmente, potrebbe apparire interessante approfondire anche cos’è il Binance Lending: una funzione che ha ottenuto un notevole successo, poiché consente di concedere dei prestiti mediante le crypto in possesso. Una volta scaduto il periodo, si riceveranno indietro con un margine di interessi, lasciando che ogni utente abbia tutte le chances per far crescere il proprio volume d’affari sulle valute digitali.

Binance Earn

Il primo servizio da dover approfondire è Binance Earn definiito come “un conto di risparmio crypto”. Si tratta di una soluzione che può interessare anche coloro che non hanno intenzione di fare trading sulle crypto, ma intendono trovare delle modalità per far fruttare ugualmente i propri risparmi.

Naturalmente, si andrà incontro a diverse soluzioni per detenere un conto risparmi che si riveli fruttuoso nel tempo. In prima istanza, si potrà decidere di ottenere interessi sui fondi depositati attraverso “Flexible Savings”: non è altro che un deposito flessibile per lasciar maturare degli interessi da poter prelevare in qualsiasi momento.

Un’ulteriore opzione è nota come “Fixed Savings”: non offre condizioni flessibili come quella precedente, poiché sarà l’utente in persona a decidere il periodo in cui racimolare interessi dal proprio deposito. Nonostante questo, si otterranno ricavi più elevati e le tempistiche disponibili variano dai 7 ai 90 giorni.

Inoltre, una soluzione ampiamente apprezzata dagli investitori è la “Dual Savings” con cui gestire e, soprattutto, cercare di minimizzare i rischi. Il funzionamento è molto intuitivo: una volta depositata una crypto, si bloccheranno i fondi per un determinato periodo di tempo. Dopo la data di scadenza, gli utenti riscatteranno le crypto con gli interessi aggiunti. Oltre le solite crypto come i BTC, la funzione in questione è disponibile anche per gli Stablecoin come USDT.

Naturalmente, appare superfluo chiarire che tutto ciò è accessibile esclusivamente a coloro che già possiedono un account con l’exchange Binance.

Iscriviti gratuitamente su Binance qui.

Binance Pool

Dopo il lancio di Binance Pool, il team di esperti che si nasconde dietro al progetto intero ha mostrato la volontà di realizzare un ecosistema completo, efficiente e rapido per gli utenti, soprattutto per i miner interessati concretamente al settore.

Si tratta di una mining pool a tutti gli effetti, totalmente integrata con l’exchange Binance, la quale supporta due sistemi:

  • Mining Proof-of-Work;
  • Mining Proof-of-State.

Tale soluzione è perlopiù indirizzata a coloro che hanno già solide conoscenze relative a questione più tecniche, come il minino per l’appunto. In breve, si tratta di estrazione di criptovalute,in questo caso utilizzando il medesimo algoritmo. 

La prima pool fu sui Bitcoin, dopodiché è stata lanciata anche quella relativa ad Ethereum, lasciando operare gli utenti a zero commissioni di trading. Grazie alla “Smart Pool”, i traders hanno anche l’occasione di estrarre, in automatico, la valida digitale più profittevole, ma basata sempre sull’algoritmo supportato dalla piattaforma.

Binance Academy

La presenza di un’area formativa è l’ideale per tutti gli investitori alle prime armi che intendono intraprendere un percorso che, nel tempo, si riveli proficuo così come sperato. Per tale ragione, è importante porre enfasi sulla presenza della Binance Academy: una sezione interamente dedicata alla scoperta delle crypto, del funzionamento di tali assets e di come negoziare su quelli che si preferiscono.

Si potrà accedere a delle lezioni divise per contenuti, iniziando dalle basi: cos’è una criptovaluta? Cosa la differenzia da un token? E così vià.

In realtà, si andrà incontro ad una proposta più variegata di ciò che sembra: Binance propone una formazione divisa per livelli, partendo dai principianti per giungere all’avanzato. In questo modo, si potrà iniziare un percorso graduale che condurrà ad un’esperienza di trading più consapevole e mirata per i propri scopi/obiettivi finali.

Infine, è presente in tale area, anche un’intera sezione relativa al mondo della blockchain: in questo caso, si tratta di informazioni da acquisire per ottenere una conoscenza globale di cosa significa entrare a far parte dell’avanzata tecnologia che sta alla base  di ogni criptovaluta.  Nonostante Binance offra soluzioni didattico-formative come i diretti competitors, tra cui Kraken, sembra che da questo punto di vista l’exchange qui in analisi riesca ad avere la meglio.

Commissioni e costi su Binance

Un aspetto fondamentale da valutare prima di iniziare ad investire online è legato alle commissioni di tradingDi norma, gli exchange offrono dei costi leggermente superiori a quelli delle piattaforme di trading online, come si vedrà in seguito.

Nonostante questo, diversi utenti apprezzano le tariffe di Binance che appaiono concretamente competitive rispetto ai competitori. In primis, appare un commissione fissa 0,1% applicata su ogni singola operazione: in questo caso, se si utilizza il token proprio dell’exchange (BNB) si otterrà uno sconto del 25%;

Inoltre, i prezzi variano in base al volume di scambi ed il servizio scelto per la negoziazione: come già affermato, infatti, nel caso in cui si faccia trading peer to peer, i costi non vengono decisi dall’exchange. Risulta importante sapere che Binance non applica costi per i depositi, così come di recente l’exchange ha deciso di ridurre le commissioni di prelievo.

Tali riduzioni valgono esclusivamente per:

  • Bitcoin: i costi di prelievo sono stati ridotti a 0,0004 BTC;
  • Ethereum: tariffe ridotte fino a 0,003 ETH.

Periodicamente l’exchange effettua operazioni simili, variando le commissioni in base all’andamento e le performances di ciascuna valuta digitale.

Visita il sito ufficiale di Binance qui.

Binance: problematiche e controversie legali

Binance, come già ampiamente affermato, riveste un ruolo primario tra gli exchange per cripto su scala internazionale. Nonostante questo, è inevitabile trattare anche delle controversie e delle problematiche legali legate a questa piattaforma.

Purtroppo, è bene sapere che molti utenti hanno riscontrato problematiche col funzionamento di questo exchange: Binance risultava inattivo, o ancora peggio, il conto degli utenti risultava azzerato. Allo stesso modo, di recente sono apparse ulteriori notizie che non contribuiscono a migliorare la fama relativa alla piattaforma di scambio di origini cinesi: Binance è sotto inchiesta da parte del governo di giustizia americano.

Sembra che, durante il 2019, l’exchange sia stato utilizzato per effettuare transazioni illegali tramite Bitcoin pari a $756 milioni. Prima di concludere il paragrafo, è necessario riportare una vicenda accaduta durante lo stesso anno: dopo un 2018 filato liscio, Binance è stato attaccato da alcuni hacker, i quali sono riusciti ad ottenere circa $40 milioni in cripto.

Di conseguenza, l’exchange ha deciso di coprire le perdite subite dagli utenti, in quanto l’accaduto non dipendeva da scelte compiute da loro: questo gesto si è rivelato utile per far sì che Binance ottenesse la fiducia degli investitori.

In conclusione, come per ogni exchange, anche questo non è estraneo ad attacchi informatici e diverse controversie legali, ma come si vedrà nel proseguo della guida, Binance NON rientra tra i soliti servizi truffaldini.

Alternative a Binance: il trading online CFD

Migliori piattaforme alternative consigliate a Binance [CLASSIFICA]

TRADING

Voto: 10/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Copia Trader Migliori
  2. App Gratis
  3. Portafogli gestiti
  4. Azioni pure a 0 spese
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: Illimitato

VANTAGGI:

  1. Intelligenza Artificiale
  2. App Gratis
  3. Zero commissioni
  4. Formazione avanzata
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: STP / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Trading Automatico
  2. Expert Advisor e Segnali
  3. Spreads bassi
  4. Social e CopyTrading
TRADING

Voto: 9,7/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 10.000$

VANTAGGI:

  1. Social Trading
  2. Conto VIP
  3. Deposito 10€
  4. Trade min. 1€
TRADING

Voto: 9,5/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Segnali gratuiti
  2. MetaTrader 4
  3. Live Coaching
  4. Azioni reali DMA

Dopo un’attenta descrizione dei principali servizi e prodotti offerti da uno degli exchange più innovativi del settore, è giunto il momento di ampliare la propria visione: per investire in criptovalute, è possibile valutare anche alternative come il trading online di contratti per differenza (CFD).

Per molteplici ragioni, sono davvero numerosi i traders che decidono di optare per tale scelta piuttosto che utilizzare un exchange. Naturalmente, si tratta di decisioni soggettive: l’unica costante che deve guidare le proprie preferenze riguarda l’importanza di affidarsi ad una piattaforma/exchange regolarmente autorizzato.

Per capire meglio quale sia l’opzione più adatta ai propri scopi, ma anche alle proprie capacità, è bene indagare approfonditamente sui vantaggi di investire col trading CFD. 

Prima di tutto, è un’attività considerata flessibile e gestibile anche se non si possiede un bagaglio conoscitivo alle spalle. Inoltre, con i CFD si potrà speculare sulle crypto, piuttosto che inserirle direttamente nel proprio portafoglio. In termini brevi, i Contratti per Differenza sono strumenti derivati che replicano l’andamento dell’asset scelto, consentendo ai traders di generare profitti approfittando delle oscillazioni di prezzo riportate sui mercati.

Contestualizzando tale aspetto al mercato criptovalutario, emerge che gli investitori avranno il vantaggio di operare beneficiando di una delle principali caratteristiche delle valute digitali: la volatilità giornaliera.

Inoltre, è importante sapere che con i CFD si potrà automaticamente aumentare la propria esposizione ai mercati, potendo investire anche al ribasso. Tale operazione è definita come “vendita allo scoperto” ed è un asso nella manica da giocarsi nel momento in cui i mercati riportano delle flessioni negative.

Intanto, nella tabella seguente sono elencati i migliori broker criptovalute: ognuno di questi broker detiene le regolamentazioni e le autorizzazioni che ne attestano la professionalità e la trasparenza nei servizi offerti. 

Binance è sicuro o è una truffa? Opinioni e recensioni dei traders

Fare trading è senza dubbio un’attività che può condurre a delle importanti soddisfazioni, ma è necessario partire col piede giusto. Ciò significa che sarà necessario prestare maggiore attenzione a questioni relative alla sicurezza e alle autorizzazioni possedute da un exchange, così come da una piattaforma di trading online.

Per offrire una panoramica più dettagliata di Binance, è importante approfondire tale questione. Si può iniziare immediatamente placando eventuali dubbi: Binance non è una truffa, così come i volumi di trading e di utenti in costante crescita possono dimostrare.

Partendo da questa considerazione, non è possibile offrire esclusivamente una visione positiva e comune a tutti gli utenti: si tratta pur sempre di esperienze soggettive. Infatti, diversi traders hanno riscontrato qualche problematica nel funzionamento dell’exchange durante sedute molto affollate. Ciò non significa che Binance  è un exchange inaffidabile, ma  che riporta i tipici malfunzionamenti degli exchange.

In effetti, la maggior parte delle opinioni negative su Binance riguarda l’assistenza clienti: sembra che sia abbastanza complicato ricevere un supporto in lingua italiana. Da questo punto di vista, non si può negare che potrebbe essere un limite, soprattutto nei casi in cui c’è bisogno di capire come funziona la piattaforma e come iniziare a negoziare.

Nonostante questo, molti investitori ritengono ugualmente che Binance si sia imposto tra le colonne portati degli exchange per acquistare, comprare o conservare criptovalute, soprattutto per la varietà delle funzioni e dei servizi disponibili.

Sicuramente investire facendo trading online CFD potrebbe risultare più conveniente da un punto di vista economico, ma si tratta nuovamente di decisioni su cui ponderare in base alle proprie disponibilità.

In conclusione, esistono pareri divergenti riguardo l’exchange Binance, ma si è rivelato fondamentale chiarire che non è assolutamente un servizio truffaldino, bensì rappresenta uno degli exchange dalla crescita più rapida durante questi ultimi anni.

Utilizzare binance conviene? Vantaggi e svantaggi

Prima di tirare le somme e giungere alle conclusioni, s’intende rispondere al tipico quesito: ”utilizzare Binance conviene?” Per poter far ciò, si possono semplicemente riportare i vantaggi e gli svantaggi relativi all’uso di tale exchange.

Tra i pro di Binance ci sono:

  • Ampia offerta di criptovalute disponibili;
  • Disponibile anche in Italia con deposito in EUR;
  • Prelievi gratuiti e possibilità di pagare con carte di credito;
  • Exchange sicuro ed affidabile.

Apri un conto su Binance qui.

Tra i conto di Bilance, si evidenziano invece:

  • Scarsa assistenza clienti;
  • Impossibilità di vendere allo scoperto;
  • Commissioni competitive esclusivamente tra gli exchange: per molti utenti, il trading CFD si è rivelata la scelta migliore per non sentirsi limitati per via del capitale iniziale disponibile.

Tali informazioni potrebbero esser utili per decidere se investire con Binance sia la scelta più adatta per investire in crypto, accedendo sicuramente ad uno degli exchange più rinomati del settore.

Considerazioni finali

Scegliere di inserirsi sul mercato criptovalutario attraverso degli appositi exchange può rivelarsi una scelta tanto positiva quanto pessima: il tutto, dipende dall’affidabilità e dalla professionalità del servizio in questione.  Nel corso della guida, è stato introdotto il più popolare exchange di criptovalute al mondo: L’exchange Binance, di cui si è scoperto che non si tratta assolutamente di una truffa.

Per quanto offra servizi e funzioni interessanti, soprattutto per cercare di far fruttare i propri risparmi, sono state proposte anche delle alternative più accessibili come le piattaforme di trading online CFD.

Si può concludere affermando che la scelta della modalità di investimento è del tutto soggettiva: la questione principale è sapere che l’exchange Binance non è il solito servizio truffaldino che potrebbe mettere in pericolo la propria attività di trading sulle crypto.

FAQ Binance exchange: domande e risposte frequenti

Cos’è Binance?

Binance (qui il sito ufficiale) è un exchange di criptovalute, come Coinbase o BitPanda, con cui comprare, vendere o conservare le valute digitali che si preferiscono.

Bilance è sicuro o è una truffa?

Nel corso del tempo, Bilance è riuscito ad imporsi come uno degli exchange migliori del settore, dimostrando di non esser paragonabile ai tipici servizi truffaldini ed inaffidabili che contraddistinguono il trading sulle criptovalute.

Quali sono le migliori alternative a Binance?

Tra le alternative migliori ci sono le migliori piattaforme di trading online, valide per investire a commissioni basse e per garantirsi condizioni flessibili e versatili di investimento.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.