InvestimentiFinanziari.net
Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Azioni Bayer

La Bayer è una delle più grandi case farmaceutiche della zona europea, anche se ormai conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo. Nell’ultimo periodo, sembra che l’attenzione mediatica sia rivolta alla compagnia tedesca per la collaborazione attuata con la CureVac, con lo scopo di mettere in commercio un vaccino contro il virus covid-19.

Protagonista della Borsa di Francoforte, sembra suscitare un certo appetito tra gli investitori. Ma comprare azioni Bayer conviene?

La sola soluzione per scoprirlo è studiare la società da un punto di vista prettamente finanziario, approfondendo le maggiori particolarità del titolo mediante analisi tecnica e fondamentale: le discipline principali del trading on line.

Partendo dal presupposto che si tratta dell’attività più adatta per i propri investimenti finanziari, la prima parte della guida si concentrerà sulle modalità possibili per investire in Bayer. Ciò significa che verranno menzionate le migliori piattaforme di trading online con cui assicurarsi un accesso sicuro ai mercati ma, soprattutto, che offrono una moltitudine di strumenti per agevolare utenti alle prime armi.

Una volta compreso che il focus della guida è l’analisi del titolo finanziario tedesco Bayer e una breve presentazione delle soluzioni migliori per negoziarvi, è possibile iniziare a fornire una tabella riguardante le maggiori caratteristiche del titolo.

ISIN:DE000BAY0017 : BAYN
Quotata in borsa dal:1997
Indice di riferimento:DAX 30
Settore:Chimico e farmaceutico
Capitalizzazione:54,10 Mrd
Target Price Medio:60 €
Come comprare:Azioni DMA / CFD
Migliori piattaforme:eToro / FP Markets / Trade.com /
Principali caratteristiche del titolo Bayer a cura di InvestimentiFinanziari.net

Dove comprare azioni Bayer: migliori piattaforme consigliate

Questa tabella presenta le migliori piattaforme di trading online con cui investire sulle azioni Bayer. La selezione è avvenuta secondo precisi criteri, attraverso i quali riconoscere servizi di trading sicuri, affidabili e legalmente autorizzati da apposite autorità di controllo. Più nel dettaglio, sono stati inseriti esclusivamente broker regolamentati CySEC e CONSOB; i principali enti europei che si occupano di rendere i mercati trasparenti e tutelare i traders online.

TRADING

Voto: 10/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Copia Trader Migliori
  2. App Gratis
  3. Portafogli gestiti
  4. Azioni pure a 0 spese
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: Illimitato

VANTAGGI:

  1. Intelligenza Artificiale
  2. App Gratis
  3. Zero commissioni
  4. Formazione avanzata
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: STP / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Trading Automatico
  2. Expert Advisor e Segnali
  3. Spreads bassi
  4. Social e CopyTrading
TRADING

Voto: 9,7/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 10.000$

VANTAGGI:

  1. Social Trading
  2. Conto VIP
  3. Deposito 10€
  4. Trade min. 1€
TRADING

Voto: 9,5/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Segnali gratuiti
  2. MetaTrader 4
  3. Live Coaching
  4. Azioni reali DMA

Inoltre, ogni piattaforma è caratterizzata da interessanti proposte, strumenti e funzioni che consentono a chiunque di potersi inserire sul mercato senza riscontrare eccessive difficoltà operative. Infine, è altrettanto importante sapere che ognuna di queste, offre l’occasione di iniziare da un conto demo gratuito: essenziale per mettersi alla prova senza correre rischi.

Come comprare azioni Bayer: Trading CFD e acquisto diretto (DMA)

L’introduzione si è rivelata importante per delineare i punti chiave della guida. Dunque, senza indugiare oltre, è giunto il momento di comprendere i motivi della popolarità ottenuta dal trading online, ormai intesa come una delle opzioni più pratiche, semplici e accessibili per investire. 

Investire in azioni bayer- Analisi tecnico-finanziaria a cura di InvestimentiFinanziari.net
Sede principale del gruppo farmaceutico Bayer – Analisi finanziaria tecnico/analitica a cura di InvestimentiFinanziari.net

In effetti, dopo aver accuratamente selezionato una piattaforma sicura e professionale, si potrà personalmente decidere se fare:

  • Trading CFD;
  • Trading DMA.

Probabilmente il trading online CFD è la modalità più nota per comprare azioni. In effetti, è conosciuta come una soluzione che propone condizioni di investimento flessibili e versatili, grazie alla natura degli strumenti finanziari derivati sopracitati. Infatti, è bene sapere i CFD (Contratti per Differenza) consentono di speculare sulle fluttuazioni di valore di un sottostante, piuttosto che del titolo in sé. In breve, non si aggiungerà il titolo Bayer nel proprio wallet, in quanto con i CFD si potranno generare ricavi grazie ai repentini cambiamenti di prezzo che riporta sul mercato. 

In verità, il vantaggio principale di questi strumenti è legato alla maggiore esposizione ai mercati che offrono. I traders, in questo caso, avranno una duplice chance per negoziare su un titolo, potendo investire al rialzo, oppure al ribasso. 

Questa seconda operazione è più comunemente conosciuta come short selling, cioè vendita allo scoperto: permette di puntare ad un asset anche se dovesse avviarsi verso tendenze negative, speculando per ottenere ugualmente dei risultati positivi.

Per investitori di stampo più tradizionale, esiste il trading online in modalità DMA, ovvero che consente un accesso diretto, come suggerisce l’acronimo “Direct Market Acess” agli assets prescelti. Questa soluzione si adatta meglio a traders ed azionisti interessati al lungo periodo, così da evitare commissioni overnight e, soprattutto, perché l’acquisto diretto non è elastico quanto gli investimenti con i CFD. In termini più semplici, il DMA permette di diventare azionisti effettivi di un gruppo, avendo persino diritto a dividendi quando e se previsti dalla società. 

Tuttavia, in questo caso, si potrà investire esclusivamente al rialzo: affidandosi a dei validi broker DMA, anche sul medio/lungo periodo si potranno avere delle concrete possibilità di trarre benefici dal rialzo di un asset. 

Entrambe le soluzioni si rivelano un asso nella manica per diverse tipologie di investitori: la scelta dipende dai propri obiettivi e da esigenze di natura personale. In qualsiasi caso, da un lato si procederà con la speculazione su un asset, dall’altro si investirà a tutti gli effetti. 

Ti consigliamo la lettura di:

Analisi fondamentale azioni Bayer

Dopo aver compreso quali sono le soluzioni più adatte per investire sulle azioni Bayer, è possibile iniziare a studiare il titolo in maniera più approfondita. Il primo aspetto su cui concentrarsi riguarda l’analisi fondamentale relativa alle azioni Bayer, ovvero lo studio di tutti quegli elementi interni ed esterni al gruppo che hanno una certa influenza sull’andamento del titolo sul mercato. 

Questa disciplina consente, prima di tutto, di comprendere il contesto in cui opera la compagnia tedesca, in modo da conoscere la posizione che occupa nel settore e come fronteggia i competitors. Inoltre, è un interessante studio che conduce a delle prime previsioni di Borsa, in quanto si prendono in considerazione anche le strategie, la mission e i piani futuri che il gruppo intende mettere in atto. In breve, si potrà iniziare a dedurre se la Bayer presenta ancora allettanti margini di crescita, oppure è meglio cambiare direzione.

Analizzare lo stato economico della multinazionale in questione e le prospettive future che la riguardano implica, come diretta conseguenza, capire anche se il titolo BAYN può ancora giocare da protagonista sui mercati finanziari. Sulla base di queste brevi considerazioni, la guida proseguirà con l’approfondimento di tali dati:

  • Dati finanziari: lo storico da cui rilevare le performances passate del gruppo in questione;
  • Business model: l’insieme delle logiche e delle soluzioni utilizzate per crescere, creare valore ed assicurarsi una costante espansione sul mercato;
  • Competitors: una semplice rassegna delle compagnie che occupano il medesimo settore della Bayer, in modo da capire quale posizione occupa e se alcuni titoli potrebbero arrestarne la crescita;
  • Azionariato: interessante spunto che evidenzia l’affidabilità del titolo in analisi e se ci sono personalità di spicco che hanno conferito fiducia alla Bayer.

Dati societari della Bayer A.G: il rosso da 10,5 miliardi e lo scandalo del glifosato

La Bayer è tra le pietre miliari del settore farmaceutico, adesso attiva anche nel campo della salute delle piante e degli animali. Creatrice della famosa aspirina, nel corso degli anni ha registrato delle performances che hanno solidificato lo stato patrimoniale del gruppo.

Nonostante ciò, nel 2020 la compagnia ha subito una forte battuta d’arresto, causata ovviamente dalla rapida diffusione del covid-19, ma anche dai vari scandali legati ad un prodotto commercializzato durante quel periodo.

In verità, la Bayer è riuscita probabilmente a mantenere stabili i ricavi grazie all’elevata domanda dei prodotti sanitari. Tuttavia, lo scandalo del glifosato contenuto in un erbicida ha causato delle rilevanti perdite: la Bayer ha chiuso il 2020 in rosso di 10,5 miliardi di euro. Infatti, è qui possibile visionare i principali dati finanziari Bayer dal 2018 al 2020:

Dati di bilancio Bayer (in miliardi di euro)201820192020
Fatturato39,58643,54541,400
Indebitamento35,67934,068 37,575 
Flusso di Cassa5,5545,5572,485
Dati finanziari Bayer- 2018/2020

Attraverso i risultati riportati dalla Bayer, in realtà, si vuole mettere in luce un altro dato: nonostante la querelle che ha arrecato dei danni notevoli allo stato finanziario del gruppo, la situazione si è mantenuta più o meno stabile grazie alle diverse attività di cui si occupa. Infatti, nonostante un periodo complesso, la casa farmaceutica tedesca è riuscita a riprendersi velocemente, mostrando di aver diversificato in maniera ottimale i propri servizi, così da equilibrare situazioni sfavorevoli come quella vissuta durante il 2020.

Business Model Bayer

Il gruppo Bayer è uno dei maggiori player mondiali nella creazione,  produzione e commercializzazione di prodotti farmaceutici e sanitari. Inoltre, si occupa anche di prodotti chimici destinati all’agricoltura  e a quelli veterinari.

Prima di analizzare nel dettaglio il modello business che da sempre accompagna la crescita della società, è importante capire che occupa un ruolo chiave anche oltre l’eurozona. Gran parte del fatturato deriva da:

  • USA: 24,8%;
  •  Africa a Medio Oriente: 24,9%;
  •  Asia-zona del Pacifico: 13,1%.

Questi semplici dati si rivelano utili per capire l’importanza ormai assunta dalla Bayer, il cui principio che sta alla base del modello di business è “science for a better life”. L’obiettivo della compagnia è quello di giocare un ruolo chiave nell’offerta di soluzioni innovative che provvedano tanto al miglioramento della salute delle persone, quanto alla distribuzione di prodotti che non danneggino la terra. 

Il business Bayer si divide in tre settori:

  1. Farmaceutico;
  2. Sanitario;
  3. Scienza delle piante.

La visibilità e la customer satisfaction legati al gruppo in questione derivano da principi cardine che, da anni, fanno sì che assuma una posizione di predominio sul mercato: innovazione, sostenibilità e trasformazione digitale. Il tutto, attraverso logiche di trasparenza e collaborazione con altri società, in quanto la Bayer intende fare la differenza per ogni singolo cliente.

Sembra che le strategie della multinazionale tedesca si stiano dirigendo verso il campo dell’agricoltura, poiché è da poco che ha assunto una posizione da leader anche in questo comparto. Intanto, l’integrazione tra i business contribuisce ad uno sviluppo più equilibrato e coerente nella crescita della Bayer.

Azioni Bayer: modello di business della società
Bayer: il modello business del leader farmaceutico

Infine, il principio della sostenibilità è ciò che ha influenzato positivamente tanto la clientela quanto gli investitori: l’interesse mostrato verso la salute dei propri clienti, ma anche l’acquisizione e le alleanze strategiche per offrire soluzioni contro il cambiamento climatico, hanno reso il marchio degno di fiducia e di interesse. 

Principali Competitors Bayer

Il settore chimico-farmaceutico è sicuramente tra i più esposti ad una crescita costante, per l’importanza fondamentale che assume nella società. Per questo motivo, probabilmente è facile intuire che è anche uno dei più competitivi, poiché ricco di giganti storici e nuovi player che intendono dominare il campo.

Uno dei vantaggi assoluti della Bayer rispetto ai competitors che si stanno per citare riguarda la già citata diversificazione delle proprie attività: non è impegnata esclusivamente nella farmacia, ma occupa ambiti molto più vasti. In termini finanziari, questo offre margini di manovra più ampi nel caso in cui la situazione economica dovesse flettersi in negativo, ma è una strategia che consente anche al gruppo di espandere le proprie vendite.

I principali competitors della Bayer sono:

Di recente, la Bayer si è introdotta nel campo di ricerca per vaccini contro il covid-19, fronteggiando direttamente colossi come Pfizer-Moderna che hanno realizzato una cura avanzata grazie all’mRNA.

Azionariato Bayer: la partecipazione di Vanguard Group e BlakcRock

L’azionariato della Bayer comprende un’interessante partecipazione di investitori istituzionali, così ripartita:

Harris Associates LP 3,02%
Norges Bank Investment Management 2,98%
The Vanguard Group, Inc. 2,47%
Fidelity Management & Research Co. LLC 1,45%
DWS Investments (UK) Ltd. 1,25%
Massachusetts Financial Services Co. 1,24%
Amundi Asset Management SA (Investment Management) 1,22%
Dodge & Cox 1,19%
BlackRock Asset Management Deutschland AG 1,06%
Suddivisione azionariato Bayer: la presenza di Vanguard Group e BlackRock

Il 41,69% delle azioni è destinato, dunque, alle istituzioni, ma ci sono anche interessanti partecipazioni da parte della Bayer CropScience Limited con il 56,4% e la Covestro AG col 2,99%. Naturalmente, il titolo è tra i più appetibili agli occhi di azionisti e traders di tutto il mondo, in quanto gode di una quotazione anche sulla Borsa Italiana e quella di Tokyo, ma è presente anche nel listino del NASDAQ.

Analisi tecnica azioni Bayer (BAYN)

Dopo uno studio teso maggiormente a ricavare delle previsioni per il lungo periodo, grazie al focus sulle strategie attuate dalla Bayer ed una panoramica sullo stato finanziario, adesso è possibile approfondire un altro aspetto attraverso l’analisi tecnica delle azioni Bayer. Procedendo versa questa direzione i traders riusciranno ad ottenere informazioni più precise sul breve/medio periodo.

In che modo? Molto semplice: dotandosi di  grafici di trading professionali, è possibile studiare l’andamento di un titolo sul mercato, valutando ogni singola variazione di prezzo che registra, in modo da decidere quale strategia attuare.

Come si vedrà nei paragrafi successivi, è importante avere le idee ben chiare prima di fare analisi tecnica, in modo da selezionare il time frame giusto ed operare secondo tattiche ben definite. Infatti, si andranno a considerare diversi elementi, come la volatilità del titolo Bayer, la tendenza dominante di mercato ed eventuali inversioni.

Monitorando costantemente il titolo attraverso un grafico, si avranno delle possibilità concrete di dare una direzione ai propri investimenti, semplicemente tenendo conto della fase che sta vivendo. Infatti, entrambe le tipologie di analisi menzionate nel corso della guida si rivelano importanti per far sì che gli investitori abbiano una visione completa di come un asset si comporterà sul mercato, elaborando piani precisi per decidere come e quando inserirsi.

Potrebbe rivelarsi utile approfondire anche:

Bayer (BAYN): analisi tecnica di breve periodo

Il primo aspetto su cui soffermarsi riguarda l’analisi tecnica di breve periodo, dunque su un orizzonte temporale che va dai 5 ai 30 minuti. Per operazioni del genere, traders dinamici e attenti alle brusche ma continue variazioni di prezzo di un assets riescono ad ottenere interessanti informazioni su un titolo, su cui negoziare intraday.

Il titolo Bayer, di norma, è abbastanza stabile. Nonostante ciò, è bene sapere che nei periodi in cui la società è stata oggetto di indagini e scandali, il volume di scambi è diminuito, causando dei picchi di volatilità sulle azioni in questione.  Ciò significa che negoziare con i CFD sulle azioni Bayer, in situazioni simili, potrebbe rivelarsi la scelta migliore. Un esempio di repentini cambiamenti nell’andamento delle azioni Bayer è mostrato nell’immagine qui riportata, ottenuta dal conto dimostrativo gratuito di eToro:

studio del grafico di breve periodo sulle azioni Bayer
Analisi tecnica di breve periodo sulle azioni Bayer

In questa precisa situazione, sono state utilizzate le Bande di Bollinger: uno dei più interessanti indicatori di volatilità. Attraverso l’impostazione del time frame a 5 minuti, è stato possibile mettere in evidenza come le azioni Bayer siano oggetto di variazioni di trend nell’arco di poco tempo. Infatti, il grafico inizialmente mostra un rialzo per il titolo Bayer, la cui durata è di un’ora e il valore azionario incrementa del +1,82%.

La fase successiva, come evidenzia la restrizione dell’ampiezza tra le tre bande, è contraddistinta da una contrazione della volatilità, che sembra durare poco. Infatti, osservando meglio l’immagine, è chiaro che lo step successivo sarebbe stato quello di aprire una posizione al ribasso.

Il titolo Bayer, soggetto nuovamente ad un aumento della volatilità, si è incamminato verso una tendenza negativa: la fase ribassista è durata circa  due ore, diminuendo il valore del titolo statisticamente del -1,20%. Considerando che la piattaforma eToro permette di vendere allo scoperto applicando la leva finanziaria, speculare sul titolo Bayer in periodi simili potrebbe rivelarsi davvero vantaggioso.

Ti consigliamo anche l’approfondimento di:

Bayer: Analisi tecnica di medio periodo

L’analisi tecnica sulle azioni Bayer  di medio periodo implica uno studio del titolo su time frame più ampi rispetto alla situazione precedente. Infatti, l’orizzonte temporale oscilla da un’ora a quattro ore ed è davvero utile per identificare le tendenze principali vissute dal titolo nell’arco di qualche settimana.

Analizzando il grafico ottenuto grazie al conto di prova gratuito di eToro, è stato possibile analizzare il comportamento delle azioni Bayer durante 4 ore di negoziazione:

studio del grafico di medio periodo sulle azioni bayer con doppia media mobile
Azioni Bayer: analisi medio periodo

All’immagine è stata applicata una delle più semplici strategie di trading: la Doppia Media Mobile. In breve, si tratta di un indicatore basic che offre interessanti segnali di entrata o di uscita dal mercato. Bisogna prestare attenzione all’intersezione tra le due medie mobili e aver cura di impostarle su periodi differenti (di norma, una è veloce e l’altra è lenta). 

Il grafico qui riportato mostra una fase ribassista per le azioni Bayer, in quanto la media mobile veloce (linea rossa) entra in relazione con quella lenta (linea gialla) con un movimento che va dall’alto verso il basso. Come si può notare, infatti, l’arco temporale considerato mostra un andamento piuttosto negativo per il titolo, il quale ha registrato una perdita del -30,77%.

Potrebbe interessarti anche:

Bayer: Analisi tecnica lungo periodo

Per concludere, è stato analizzato il titolo Bayer con l’analisi tecnica sul lungo periodo. In questo caso, la scelta se investire con CFD o in modalità DMA dipende esclusivamente dalle proprie esigenze e/o preferenze al riguardo. Studiando il titolo con time frame davvero ampi, che vanno da qualche giorno ad un mese, si avranno delle informazioni tali da effettuare investimenti anche annuali.

Il grafico impostate su orizzonti temporali più vasti consentirà di studiare l’andamento stagionale del titolo, conoscendone lo sviluppo economico dei prezzi delle azioni in analisi. In questo caso, l’immagine riportata, ricavata dal conto dimostrativo gratuito di eToro, considera il titolo Bayer su un arco temporale di una settimana:

studio del grafico di lungo periodo sulle azioni bayer: tendenza ribassista
Azioni Bayer: analisi lungo periodo – Grafici gratuiti offerti dal broker eToro

Al grafico è stato applicato l’Alligator: uno dei più importanti indicatori di trend. Infatti, considerando la formazione assunta dalle tre linee, è stato facile dedurre che:

  • Le azioni Bayer stanno affrontando trend ben definito: nello specifico, stanno vivendo un ribasso. L’arco temporale studiato mostra una diminuzione del –16,13% per il titolo (da agosto a marzo);
  • Si tratta di un movimento correttivo.

L’immagine mostra una situazione meno volatile rispetto a quelle precedentemente analizzate, per cui le azioni Bayer si rivelano maggiormente interessanti su investimenti di lungo periodo.

Azioni Bayer: prospettive sul lungo termine a cura di InvestimentiFinanziari.net

Gli ultimi paragrafi si sono rivelati importanti per iniziare a capire se il titolo Bayer sia più performante sul breve periodo o sul medio/lungo. Insomma, studiare le azioni tedesche attraverso una dettagliata analisi tecnica dovrebbe chiarire agli investitori se procedere con un’operazione di speculazione (CFD) o con un investimento a tutti gli effetti (DMA).

Ma, invece, quali sono le prospettive sul lungo termine per la Bayer? 

Dopo aver passato periodi altamente instabili (2018-2020) a causa di problemi sorti dopo l’acquisizione Monsanto Roundupe, ovviamente, per colpa della rapida diffusione del virus covid-19, è lecito chiedersi cosa attende la società nel futuro.

Gli esperti analisti di Investimentifinanziari.net si sono concentrati sulla recente notizia che vede il gruppo tedesco coinvolto nella realizzazione di un vaccino, sviluppato dalla CureVac, per contrastare il virus. Sembra che gli obiettivi siano ben chiari: lanciare sul mercato almeno 160 milioni di dosi entro il 2022. L’Europa pare aver già prenotato 450 milioni di vaccini e, dopo la notizia dell’accordo, anche le azioni CureVac hanno registrato una corsa al rialzo. 

Mettersi in prima linea non farà altro che fornire maggiore visibilità al gruppo, incrementando le entrate nette e aiutando il titolo a ritrovare la stabilità passata. Le notizie, però, non terminano qui: ci sono ulteriori spunti che fanno intendere che, nel futuro, la Bayer possa rimettersi in gioco. Ultimamente, il CEO del gruppo – Baumann – ha presentato le sfide e i piani della società fino al 2024.  

I piani sembrano ben chiari: rialzare le vendite nel settore farmaceutico, mantenendo costante l’integrazione tra i diversi comparti del gruppo Bayer. Con probabili ricavi pari a 43/44 milioni di euro, i margini di crescita futuri per la Bayer appaiono ancora ben ampi.

La svolta inizierà dal 2022: se la campagna vaccinale dovesse filare liscia, ci sono concrete possibilità che il titolo BAYN schizzi nuovamente alle stelle. Intanto, sono numerosi gli esperti che ritengono che le azioni Bayer siano tra le più sottovalutate di mercato, consigliando di optare per operazioni sul lungo termine.

Target price azioni Bayer

Analizzare i target price delle azioni Bayer significa indentificare i livelli di prezzo entro i quali il titolo si muoverà. Infatti, è bene prestare attenzione a questo particolare: non si tratta di valori che le azioni dovranno raggiungere realmente, ma sono dei range di prezzo che, con elevate probabilità, caratterizzeranno il titolo.

Le valutazioni del team di analisti InvestimentiFinanziari.net su un ulteriore aspetto predittivo legato alle azioni Bayer per il medio periodo sono:

Target Price AltoTarget Price MedioTarget Price Basso
64,5€60€51€
Target Price delle azioni Bayer a cura di InvestimentiFinanziari.net

Per arricchire ulteriormente le previsioni sul titolo, è bene sapere che:

  •  19/29 analisti spingono per il buy delle azioni Bayer per il lungo termine;
  •  2/29 consigliano il sell: prevedono che la società non abbia ancora le carte in regola per affrontare la competizione, soprattutto in un periodo in cui le case farmaceutiche sono quasi tutte occupate nella ricerca di una cura contro il corona virus;
  • 7 assumono una posizione neutrale: consigliano di attendere e procedere con cautela, in modo che il titolo si assesti e si riesca a capire meglio qual è la direzione verso la quale potrebbe incamminarsi sul medio/lungo periodo.

Importante in merito all’aggiornamento dei dati: ogni informazione relativa alle previsioni di mercato è costantemente aggiornata dal team di esperti di InvestimentiFinanziari.net, così da offrire dati evergreen per le proprie operazioni future.

Azioni Bayer: previsioni per il 2022 / 2023

Prima di concludere, è importante offrire una prospettiva che non sia troppo lontana dagli obiettivi attuali degli investitori, per cui è giusto chiedersi quali saranno le previsioni sulle azioni Bayer durante il biennio 2022/23.

Per poter spiegare ciò, è stato nuovamente impiegato un grafico professionale di trading, ricavato dal conto demo gratuito di eToro:

azioni bayer previsioni
Previsioni azioni Bayer a cura di InvestimentiFinanziari.net

L’immagine qui inserita mostra la resilienza delle azioni Bayer, in cerca di un assestamento definitivo sul mercato. Infatti, per il biennio 2022/23 è possibile aspettarsi un rialzo per il titolo: la probabile quotazione  da raggiungere s’inscrive entro i 63/65 euro per azione, avendo un raggio di azione davvero ampio, che potrebbe persino toccare quota 75 euro per azione.

Come già spiegato, il titolo non sta affrontando una situazione favorevole, soprattutto sul breve periodo, infatti si registrano ampi volumi di scambio giornalieri. Nonostante ciò, lo status di medio termine sembrerebbe confermare che, nel corso del tempo, la Bayer ha ancora delle occasioni interessanti per migliorare le proprie performances.

Conviene comprare azioni Bayer oggi? I commenti dei tecnici

Per comprendere se effettivamente comprare azioni Bayer conviene, è importante capire quali sono i pareri dei tecnici e degli investitori. In effetti, è innegabile che il titolo in questione si trovi spesso sotto i riflettori: a volte a causa di situazioni negative, come gli scandali legati a prodotti nocivi per la salute delle persone.

Le opinioni più interessanti emerse dai forum azioni Bayer sono anche positive; molti azionisti vedono il titolo tedesco come una novità di mercato ormai passata, ma che mostra da sempre una solidità finanziaria che li ha condotti a dei risultati soddisfacenti. Infatti, non sono rari quelli che consigliano di portare pazienza, ritenendo che le battute d’arresto per la compagnia in questione siano semplicemente momentanee.

Purtroppo, però, bisogna conoscere entrambe i lati della stessa medaglia: da quando la Bayer è invischiata in questioni legali, l’interesse di numerosi investitori in tutto il mondo è scemato, lasciando che il titolo crollasse. Nonostante ciò, è ancora possibile elencare alcun punti di forza che giocherebbero a favore del gruppo tedesco in futuro, rientrando tra le migliori opportunità di crescita:

  • Ulteriore crescita sui mercati emergenti;
  • Nuove strategie interne che rafforzerebbero ulteriormente la strategia di differenziazione già adottata dal gruppo;
  • Sostenibilità, green e attenzione verso l’ambiente: un ulteriore sviluppo di questi campi sarà, senza dubbio, l’asso nella manica con cui la società mostrerà i propri valori fondamentali, fidelizzando un nuovo segmento di clienti.

In conclusione, per quanto il titolo Bayer stia affrontando delle situazioni complesse, rappresenta ancora uno dei colossi mondiali nel campo chimico-farmaceutico.

Considerazioni finali

Dopo un’attenta analisi, è possibile trarre delle considerazioni finali. La Bayer è una società dal calibro mondiale, le cui aspettative di crescita sono ancora numerose. Inoltre, nonostante l’instabilità mostrata sul breve periodo, il titolo in questione è una delle migliori scelte che hanno accompagnato i traders durante gli anni: sul medio/lungo termine offre performances davvero notevoli.

Naturalmente, è sempre bene non tralasciare i rischi intrinsechi al trading online, dovuti sia alle operazioni da effettuare, che a scelte sbagliate riguardo i servizi a cui affidarsi. Se il primo è un pericolo non può essere eliminato ma solo arginato, il secondo è un problema facilmente risolvibile. 

Selezionando le migliori piattaforme di trading online, sarà senza dubbio più semplice organizzare un piano di investimento e portarlo al termine. Avendo la certezza di non incappare in truffe e di godere del supporto costante delle funzioni presenti su una specifica piattaforma, anche utenti alle prime armi potranno cimentarsi in un’attività finanziaria e tentare di ottenere risultati soddisfacenti.

Prima di concludere definitivamente, si chiarisce che qui sotto sono presenti le domande più comuni legati agli investimenti sulle azioni Bayer, così da chiarire i principali dubbi che attanagliano i traders circa il titolo in questione.

FAQ azioni Bayer: domande frequenti

Come e dove comprare azioni Bayer?

Per comprare azioni Bayer la soluzione perfetta, considerando l’elasticità e la flessibilità delle condizioni di investimento, sarebbe fare trading online CFD. Accedendo alle migliori piattaforme di trading, anche i principianti possono inserirsi sul titolo e decidere se operare in modalità DMA o mediante CFD.

Qual è il Target Price medio previsto per le azioni Bayer?

Sul medio periodo, al titolo Bayer è stato accostato un target price medio di 60 euro; somma accessibile anche chi inizia ad investire piccole somme per guadagnare.

Comprare azioni Bayer conviene?

Sebbene il titolo stia affrontando un periodo abbastanza complesso, per il futuro le prospettive di crescita giocano ancora favore delle azioni Bayer, le quali si prestano maggiormente per investimenti di medio/lungo termine.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.