Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Azioni Ferrari Race

Casa automobilistica che ha fatto la storia delle auto sportive, la Ferrari è una società tutta italiana, la cui fondazione risale al 1947 a Maranello.

Pietra miliare del settore, poiché in attività già dal 1929, nasce come progetto di Enzo Ferrari. La scuderia è riuscita, in poco, a conquistare il mondo della Formula Uno, ottenendo immediatamente una visibilità mondiale.

Trattandosi di un indiscutibile colosso, che cavalca l’onda tanto di Wall Street, quanto di Piazza Affari, risulta un titolo molto ambito agli occhi di numerosi investitori. La posizione e la la popolarità del titolo Ferrari saranno sufficienti a risolvere dubbi come “comprare azioni Ferrari conviene per i propri investimenti finanziari?

Lo scopo della guida è chiarire i vantaggi e gli svantaggi della Ferrari come attiva di Borsa, procedendo con un’accurata analisi societaria e dando un’occhiata a come si muoverà il titolo in futuro.

Naturalmente, per fornire un quadro esaustivo agli investitori interessati, la guida si preoccuperà anche di spiegare come e quando accedere ai mercati finanziari, spiegando come si investe in borsa in maniera semplice e sicura.

Principali caratteristiche del titolo Ferrari:

ISINNL0011585146/NL0011509302
Quotata in borsa dal2015
Indice di riferimentoFTSE MIB/NYSE
SettoreAutomobilistico
Capitalizzazione29,80Mrd €
Target Price Medio136 €
Come comprareAzioni DMA / Trading CFD
Dove comprareeToro Capital.com / Trade.com
Principali caratteristiche Ferrari

Come comprare azioni Ferrari Race: CFD e azioni reali DMA

Prima di iniziare ad analizzare il titolo Ferrari e valutarne la convenienza, è importante capire come sfruttare al meglio la fama, la popolarità e la visibilità che contraddistingue il marchio. Nello specifico, bisogna capire come trarne dei vantaggi finanziari, accedendo ai mercati finanziari con gli strumenti adatti.

Attualmente, gran parte degli investitori si muove in un’unica direzione, scegliendo di investire comodamente da casa o dall’ufficio, facendo trading online.

Le possibilità d’investimento, in questo caso, sono due: trading CFD oppure accesso diretto ai mercati.

  • Trading DMA: nel secondo caso, l’acronimo DMA sta per “Direct Market Access” e significa che, un investitore, può procedere con l’acquisto diretto delle azioni Ferrari. Di conseguenza, si diventerà azionisti a tutti gli effetti della società, avendo persino diritto ad eventuali dividendi annuali, questa opportunità è offerta da broker come eToro e FP Markets, ma non solo.

Ciò è reso possibile dall’intermediazione di un broker DMA, il cui scopo è piazzare l’ordine dei propri utenti sulla scia della “best execution”, senza modificare in alcun modo i prezzi delle azioni. Tale scelta sembra accomunare maggiormente investitori propensi al lungo termine, ben consapevoli dei rischi intrinsechi del mercato azionario.

In effetti, fare trading DMA comporta un rapporto direttamente proporzionale tra profitti e andamento del titolo: risultati positivi sono ottenibili solo quando le azioni rialzano. In caso contrario, è inevitabile registrare delle perdite.

comprare azioni Ferrari previsioni e analisi
Logo storico del cavallino Ferrari.
  • Trading in CFD del titolo Ferrari: è possibile introdurre un’altra modalità per fare trading online: investimenti con strumenti finanziari derivati, cioè i CFD. In questo caso, l’acronimo indica “Contracts for Difference”, ampiamente apprezzati perché adatti a qualsiasi tipologia d’investimento.

E’ bene sapere che fare trading CFD offre la possibilità di speculare su un titolo senza acquistarlo direttamente. Dunque, un trader avrà l’occasione di generare profitti grazie alle continue variazioni di valore di un asset. Inoltre, si ha una doppia chance di rendimenti positivi, potendo investire al rialzo, ma anche al ribasso.

Risulta chiaro che s’impongono come degli strumenti con cui comprare azioni Ferrari a condizioni flessibili, versatili e a zero spese. I broker da poter utilizzare per mettersi alla prova facendo trading DMA e CFD in totale sicurezza sono:

Dove comprare azioni Ferrari: migliori piattaforme

Per garantirsi un’esperienza di trading online positiva e remunerativa grazie a titoli di mercato allettanti come Ferrari, è di fondamentale importanza la scelta del broker. Questo discorso si rende necessario, soprattutto per i meno esperti, in quanto le truffe non sono estranee al settore.

Bisogna sapere che esistono dei requisiti da poter verificare per capire subito se la piattaforma è affidabile o meno. Innanzitutto, per investitori europei la scelta dovrebbe ricadere esclusivamente su broker ESMA, cioè che rispettano le normative imposte sul territorio per la tutela e la salvaguardia dei loro diritti ed interessi.

I principali enti a cui far riferimento in questo ambito sono:

Un altro argomento da dover chiarire una volta per tutte è legato alle spese: fare trading online non prevede commissioni, se non una cifra irrisoria tecnicamente definita spread. Dunque, bisogna diffidare da broker che applicano costi sulle singole transazioni da effettuare, o spese di gestione per l’account.

Dopodiché, si consiglia di attuare una scelta in base alle proprie esigenze personali: un trader principiante non avrà gli stessi bisogni di un professionista.

Intanto, la guida proseguirà menzionando le migliori piattaforme con cui comprare azioni Ferrari, facilmente utilizzabili da traders in erba, ma al contempo sicure e professionali per i più esperti.

eToro

eToro (qui il sito ufficiale) risulta essere la prima scelta da parte di traders di tutto il mondo, tanto che si è guadagnato la fama di leader del settore. Chiaramente, è autorizzato CONSOB e CySEC, offrendo agli utenti sicurezza, affidabilità e innovazione.

Per comprare azioni Ferrari con eToro si avranno due scelte: utilizzare i CFD, oppure accedere direttamente al mercato. Entrambe le soluzioni sono a zero commissioni. Per scoprire la vasta offerta sulle Real Stock di eToro e acquistare direttamente i migliori titoli di mercato, puoi visitare quest’indirizzo.

Coloro che temono di non esser ancora pronti per investire in totale autonomia, possono usufruire di strumenti gratuiti e brevettati come il Social Trading e il Copy Trading.

La piattaforma in questione funziona come un social di trading, su cui viene messa in primo piano l’interazione tra gli utenti. Di conseguenza, è possibile ricavare previsioni di Borsa semplicemente seguendo il sentiment dei traders più esperti.

Il Copy Trading è, però, la funzione più apprezzata perché basterà selezionare dei popular investor per far sì che la piattaforma, in automatico, replichi i risultati da loro raggiunti sul proprio profilo. Puoi seguire qui i traders migliori di eToro e approfittare immediatamente delle più appetibili offerte di mercato.

In conclusione, gli investitori incuriositi dal broker, potranno testare la qualità dei servizi offerti semplicemente accedendo ad un conto demo gratuito.

Importante su eToro: questo broker permette di investire in azioni sia attraverso la modalità del trading in prodotti CFD sia attraverso l’acquisto diretto di azioni (trading in DMA).

FP Markets

Un altro broker la cui posizione sul podio tra le migliori piattaforme di trading è più che meritata è FP Markets (qui il sito ufficiale). Autorizzato e regolamentato, risulta adattarsi tanto alle esigenze di investitori già affermati, tanto ai bisogni dei neofiti.

FP Markets consente di accedere al titolo finanziario Ferrari mediante CFD, potendo speculare anche al ribasso senza dover pagare alcuna commissione.

Allo stesso tempo, si propone come un valido broker DMA con cui poter accedere direttamente al mercato, usufruendo della piattaforma più amata in assoluto dai traders: MetaTrader.

In verità, la piattaforma è abbastanza completa, poiché ricca di strumenti con cui procedere a precise analisi di mercato, come Autochartist.

Con una sezione didattica gratuitamente disponibile e la presenza di un conto demo gratuito e senza vincoli, ogni utente potrà far pratica o testare le strategie elaborate senza utilizzare il proprio capitale.

Infine, è importante sottolineare che il deposito minimo FP Markets ammonta a 250 euro: cifra accessibile a chiunque, ma utile per avere dei margini di manovra più ampi sugli investimenti iniziali.

Non dimentichiamo che FP Markets offre IRESS, piattaforma di nuova generazione progettata dal team tecnico del broker. La IRESS presenta un’interfaccia innovativa e personalizzata per le varie tipologie di investimento e ti permette di fare affidamento a tempi esecutivi ultra-rapidi, massimizzando l’efficacia del trading CFD.

Nota: Anche FP Markets permette di utilizzare ambedue le modalità di investimento:

  • Trading CFD;
  • Trading DMA.

Trade.com

Un ultimo broker a cui dover necessariamente far riferimento quando si parla dei servizi più efficienti e di qualità attualmente disponibili sul Web, è Trade.com (qui il sito ufficiale).

Il broker è apparso sul mercato nel 2013, scalando subito la vetta perché avente tutte le carte in regola per fornire i propri servizi ad utenti di tutto il mondo.

Le possibilità di fare trading con un broker professionale e ben gestito come questo, sono due:

Qualsiasi soluzione si scelga, è importante sapere che non si dovranno pagare commissioni. Anzi, si accederà ad una piattaforma che propone diversi supporti per accedere ai mercati con le migliori strategie per trarne dei vantaggi significativi.

I principianti che optano per Trade.com, infatti, possono avvalersi della formazione gratuita resa disponibile per iniziare ad acquisire dimestichezza col settore. Non bisogna dimenticare che è disponibile anche un conto di prova gratis per mettersi alla prova senza esporsi ad alcun tipo di rischio.

Azioni Ferrari Race: analisi completa del titolo

Dopo aver selezionato una piattaforma di trading online, si potrà passare all’analisi dei titoli da inserire nel proprio wallet.

In questo specifico caso, si tratta delle azioni Ferrari da dover studiare secondo due discipline differenti, ma che convergono per offrire una panoramica più ampia del probabile andamento del titolo. Per i novizi traders, è importante sapere che si tratta di materie portanti nel trading online, che sono:

  • Analisi fondamentale: una tipologia di studio che si basa sull’analisi di fattori microeconomici e macroeconomici, cioè elementi esterni o interni alla società, che potrebbero influenzarne l’andamento sul mercato;
  • Analisi tecnica: analisi più complessa e dettagliata che richiede l’uso di appositi grafici e dati statistici, con cui si parte da rendimenti passati per dedurre i più probabili target price futuri.
il tipico modello sportivo ferrari
Modello sportivo Ferrari, dal design accattivante e il rosso fiammante tipico della Scuderia

Gli esperti consigliano di non sottovalutare nessuna delle due discipline. In effetti, sarebbe meglio affiancarle entrambe per riconoscere immediatamente le potenzialità di un asset.

Per quanto possa sembrare un’impresa troppo ardua per traders inesperti, la soluzione più efficace per non perdersi alcuna notizia di mercato, o per seguire in tempo reale l’andamento dei titoli selezionati, è fare trading con broker esperti e autorizzati.

Analisi fondamentale azioni Ferrari Race

Per iniziare dall’analisi fondamentale delle azioni Ferrari, non si può non ripercorrere l’interessante storia che ha reso il marchio un leader del settore automobilistico. La scuderia Ferrari viene fondata nel 1929 a Maranello, con l’obiettivo di introdurre sul mercato automobili da corsa.

Nonostante questo, l’azienda decide, nel 1947, di iniziare a produrre anche vetture per la strada, sempre dal design accattivante e con le caratteristiche principali che rendono il logo Ferrari riconoscibile in tutto il mondo.

La Ferrari occupa un posto importante nel settore, conquistando la stima e il cuore degli italiani dopo numerose vittorie nei campionati di Formula 1, riuscendo ad andare ben oltre i confini territoriali.

Nessuno può dimenticare la personalità di Micheal Schumacher che ha fatto sognare, per diversi anni, i tifosi del cosiddetto “cavallino rampante”.

La Ferrari è diventata immediatamente un brand di prestigio e di lusso dal calibro mondiale, riversando il suo successo anche dal punto di vista finanziario. Presente in ben 60 Paesi, la società non solo è quotata presso la Borsa di Milano, ma rientra anche tra i titoli negoziabili a Wall Street.

L’IPO della Ferrari

La società Ferrari inizia la propria scalata verso i mercati finanziari internazionali nell’ottobre del 2015, debuttando presso la Borsa di New York. Con la sigla “Race” gli obiettivi della compagnia sono stati subito ben chiari, ribattezzando il titolo come Ferrari NV, sotto un nuovo consiglio di amministrazione.

Il valore di mercato è stato valutato pari a 8,65 miliardi. Inoltre, le azioni sono state scambiate ad un prezzo di 52 dollari, rappresentando circa il 10% sul totale del capitale della società. Un altro 10% è rimasto nelle mani di Pietro Ferrari, figlio della mente geniale da cui è nata la scuderia in questione.

Il restante 80% delle azioni Ferrari, nel 2016, è stata quotata presso la Borsa di Milano con un valore iniziale di 43 euro. Tutto ciò avviene dopo una separazione della Ferrari dall’FCA, rendendo gli analisti speranzosi che il potenziale della casa automobilistica italiana potesse meglio svilupparsi seguendo un progetto singolo ed autonomo.

Azioni Ferrari: quotazioni e dati storici

Il valore delle azioni Ferrari, nel corso degli anni, non poteva non subire delle fasi rialziste che hanno suscitato l’interesse di traders di tutto il mondo. In verità, dopo il debutto iniziale, il titolo ha immediatamente subito dei ribassi: da 56 euro, in pochi mesi è giunto ad un prezzo di 30 euro per azione.

Dopo questo crollo momentaneo, la Ferrari ha iniziato nuovamente una scalata verso il successo: a partire da luglio 2017 tocca quota di 101,62 euro, senza più scendere al di sotto di tale soglia.

Infatti, risalendo a dati più recenti, nell’ultimo anno la Ferrari ha riportato una variazione del +9,26%. In verità, il titolo in questione sembrerebbe più performante sul lungo termine piuttosto che per posizioni short.

Tutto ciò serve ad evidenziare una delle principali peculiarità dei mercati finanziari: l’instabilità. Per avere l’opportunità di vendere allo scoperto, si ricorda l’importanza di utilizzare piattaforme CFD.

Azioni Ferrari Race: principali competitors

Per comprendere qual è la posizione detenuta dalla Ferrari nel settore automobilistico, è bene dare un’occhiata alle società più temibili che potrebbero bloccarne la crescita.

Tra i principali competitors Ferrari, ci sono:

  • Aston Martin;
  • Audi;
  • Mercedes Benz;
  • Bentley;
  • Lamborghini;
  • BMW;
  • Porsche;
  • Lexus;
  • Maserati;
  • Jaguar.

La menzione alle prime 10 società più note nel settore di automobili luxury che fronteggiano in maniera diretta la Ferrari, rende palese che il settore è in continua evoluzione e soggetto ad un’aggressiva competizione. Nonostante ciò, il cavallino rampante sembra rispondere bene a tale situazione, tentando sempre nuove modalità per conquistare i mercati.

Si consiglia di monitorare con costanza eventuali cambiamenti o annunci da parte di tali compagnie, come il lancio di un nuovo prodotto. Il modo più rapido per conoscere le principali news di mercato è affidarsi a broker come Trade.com.

Azionariato Ferrari

Un breve accenno anche all’azionariato Ferrari potrebbe risultare interessante per capire effettivamente l’interesse che diversi investitori mostrano per il medesimo titolo.

Attualmente, è altrettanto interessante sapere che l’azienda è guidata dall’amministratore delegato Louis Camilleri, con presidente John Elkan.

L’azionariato è così diviso:

  • Piero Ferrari:10%;
  • Gruppo Exor: 22,9% (proprietà degli Agnelli e gruppo FIAT)

Il restante 66,5% è posseduto da traders, azionisti interessati al titolo. Tra gli azionisti a fondi istituzionali si possono menzionare istituti bancari come Morgan Stanley (1,77%) o il Vanguard Group.

Si può concludere che il titolo di origine italiana sia uno dei marchi di cui il Paese va più fiero, impostosi come uno delle prime scelte finanziarie di investitori su scala globale.

Ferrari: business model e piani strategici

Non è facile ottenere entrate così ingenti quando si opera nei settori di beni di lusso, poiché è chiaro che implicano un target di consumatori selezionato e ristretto.

Prima di tutto, il brand è riuscito ad imporsi in termini globali perché simbolo di innovazione, performance, esclusività, ma soprattutto richiama l’importante retaggio ingegneristico italiano.

Si può citare direttamente quella che appare la visione del gruppo italiano:

“l’eccellenza italiana che fa sognare il mondo.”

La Ferrari è ben consapevole di rivolgersi ad una clientela specifica, ma è ciò che rende forte il business della stessa compagnia. E’ il primo acquisto di celebrità, personalità sportive e amanti del settore che possono permettersi il lusso di possedere autovetture simili.

Allo stesso tempo, partecipa ad eventi e campionati sportivi mondiali, conferendo ulteriore visibilità al marchio.

In effetti, oltre al lancio di nuovi modelli di auto su base annua, la Ferrari lavora a diversi progetti. L’obiettivo principale è un’espansione nel settore del lusso, con prodotti da integrare alle vetture sportive in commercio. Tutto ciò renderà ancor più esclusivo il brand, che vorrebbe creare un vero e proprio stile di vita luxury per clienti ormai fedeli ed innamorati.

Non bisogna sottovalutare le strategie di crescita in Paesi in via di sviluppo, in modo che la società riesca a mantenere i costi di produzione bassi, senza alterare l’eccellente qualità delle auto lanciate sul mercato.

Innovazione, tecnologia e capacità di adattarsi alle mutevoli esigenze dei consumatori sono i punti chiavi che hanno reso la Ferrari uno dei marchi di lusso più noti ed apprezzati al mondo.

Purtroppo non tutti gli investitori mostrano subito un’attitudine positiva verso tale disciplina. Il consiglio è quello di iniziare facendo trading automatico per iniziare a comprendere qual è l’approccio migliore a tale attività finanziaria.

Analisi tecnica azioni Ferrari Race

Affacciandosi alla seconda disciplina basilare del trading online, la guida vuole fornire un esempio concreto di analisi tecnica sulle azioni Ferrari.

Più precisamente, sarà riportato un grafico offerto dal conto demo eToro per delineare il più probabile andamento futuro del titolo Ferrari:

Analisi tecnica del titolo Ferrari RACE – analisi strumentale sull’andamento del titolo

Per imparare l’analisi tecnica leggi anche: Strategie di Trading: Migliori 10 tecniche d’investimento.

L’analisi è stata condotta mediante l’applicazione di una delle strategie di trading più semplici, efficaci ed utilizzate dai traders: la Doppia Media Mobile. In breve, si basa sul calcolo di due medie differenti: una veloce (impostata a 50) e una lenta (impostata a 100) per capire il movimento del titolo in questione durante un determinato arco temporale.

I traders dovranno prestare principalmente attenzione ai momenti in cui le linee s’intersecano, poiché forniscono dei chiari segnali con cui capire come e quando accedere al mercato.

I segnali sono due:

  • D’acquisto: se la media mobile veloce (rossa) incontra quella lenta dal basso verso l’alto;
  • Di vendita: se la media mobile veloce incontra quella lenta dall’alto verso il basso.

Nel primo cerchio riportato (sinistra verso destra), c’è un movimento che va verso il ribasso, dunque mostra chiaramente una tendenza negativa per le azioni Ferrari. Il successivo cerchio, invece, identifica un momento di rialzo per il titolo, così come rende palese il movimento verso l’alto della media mobile veloce.

Coloro che vogliono approfittare di qualsiasi movimento di mercato, devono necessariamente aprire un conto di trading con broker regolamentati ed efficienti come FP Markets.

Comprare azioni Ferrari: grafico con quotazione in tempo reale

Per tenere sotto controllo l’andamento del titolo, in modo da avere la possibilità di introdursi immediatamente sul mercato, ecco un grafico che mostra la quotazione in tempo reale delle azioni Ferrari:

[GRAFICO CON QUOTAZIONE AZIONI FERRARI IN TEMPO REALE]

Azioni Ferrari: Target price e previsioni future.

Per offrire un quadro più che completo del titolo italiano Ferrari, è importante conoscere le previsioni sul titolo, con conseguente target price per il futuro.

Per quanto si tratti di dati statistici non sicuri, a causa dei diversi fattori che alterano il consueto andamento delle azioni sul mercato, risulta ugualmente conoscere il parere degli analisti al riguardo.

Target Price azioni Ferrari

Le previsioni dei maggiori analisti riguardo il target price sulle azioni Ferrari è abbastanza variabile, poiché il 2020 è stato un anno abbastanza complesso a causa del virus covid-19.

170 TM149 TB199,46 TA
Target price Ferrari – MEDIO PERIODO

Con un’attuale quotazione di 179 dollari (si tratta di quotazione NYSE), le previsioni sul titolo sul medio peridio non risultano affatto negative. In effetti, molti traders vivono ribassi come opportunità di entrata sul titolo, per eventuali profitti successivi.

Stando alle previsioni, le azioni Ferrari potrebbero raggiungere una quotazione massima poco al di sotto dei 200 dollari, ribadendo come sia legata ad una società con interessanti margini di crescita per il futuro.

Azioni Ferrari: previsioni 2021/2022

L’amministratore delegato della Ferrari, Louis Camilleri ha affermato che il 2021 potrebbe essere un anno molto positivo per la società, anche se è complesso fare delle stime. Il motivo non è assolutamente legato a qualche problema societario, bensì al clima d’insicurezza instaurato a causa del covid-19.

Nonostante questo, in linea di massima i risultati più interessanti per il titolo dovrebbero arrivare nel 2022, quando la Scuderia avrà tutte le carte in regola per partecipare alla Formula 1 ed uscirne vittoriosa.

Intanto, si consigliano investimenti mediante strumenti come i CFD, in modo da poter investire anche al ribasso senza dover affrontare spese o commissioni. Aprendo un conto gratuito di trading online, si potrà visionare con costanza l’andamento del titolo Ferrari e valutare i vantaggi ottenibili sul medio/lungo termine.

Nota importante sull’aggiornamento dei dati: i dati previsionali ivi proposti sono soggetti a costanti revisioni in quanto periodicamente il nostro team di analisti si impegna

Investire in azioni Ferrari conviene?

Prima di giungere alle conclusioni, bisogna fornire finalmente una risposta al dubbio principale che attanaglia i traders: Comprate azioni Ferrari conviene?

La risposta non può, purtroppo, essere univoca. I vantaggi e gli svantaggi di un titolo sono direttamente legati ai propri obiettivi di trading e alle posizioni da voler assumere sul mercato.

In generale, il titolo Ferrari risulta performante tanto sul mercato italiano, quanto su quello americano. Inoltre, per quanto sia una pietra miliare del settore automobilistico, possiede ancora possibilità di crescita molto valide.

Considerando, però, la volatilità che contraddistingue il mercato azionario, la soluzione d’investimento più conforme al titolo Ferrari è la scelta di un valido broker di trading.

Si ricorda che le possibilità d’accesso al titolo sono due: trading CFD e investimenti in DMA, in modo da poter investire comodamente da casa nella maniera che più si preferisce.

Comprare azioni Ferrari: considerazioni ed opinioni finali

La Ferrari è una delle società rappresentative della cultura e dello spirito italiano all’estero, destinata a prodotti amati, apprezzati e che si rivelano il sogno di chiunque.

Con un marchio tanto popolare quanto degno di fiducia da parte clienti in tutto il mondo, il titolo non poteva non riscuotere il successo che, ancora oggi, detiene. Purtroppo, però, per quanto possa avere ancora prospettive di crescita interessanti, bisogna ricordarsi che il mercato azionario è tra quelli con un tasso di rischi più elevati.

Ciò non significa dover rinunciare a comprare azioni Ferrari, ma semplicemente implica una maggiore attenzione verso le modalità d’investimento da scegliere.

Come già spiegato in precedenza, gli strumenti più adatti a trarre benefici anche da situazioni di mercato apparentemente negative sono i CFD.

Scegliendo un broker ben affermato nel settore come eToro, Trade.com o FP Markets si potrà tentare di far fruttare il proprio capitale investendo a zero spese, in maniera sicura e con il supporto di cui si ha bisogno.

Azioni Ferrari: domande frequenti

Comprare azioni Ferrari conviene?

Attualmente, gli analisti hanno aspettative positive per il titolo Ferrari, conveniente soprattutto per il lungo termine. Alcune analisi confermano che il titolo potrebbe allinearsi su un asse di crescita, ma non è scontato vista la situazione Covid. In ogni caso i marchi di lusso come questo ne hanno risentito poco e le vendite potrebbero presto tornare a decollare.

Come posso comprare azioni Ferrari?

La scelta più conveniente ricade sul trading online, in modo da poter accedere direttamente al titolo, oppure scegliere i CFD, con cui investire anche al ribasso.

Dove compro azioni Ferrari?

E’ necessario avvalersi di un’apposita piattaforma di trading, autorizzata a regolamentate per evitare spiacevoli sorprese.

Comprare azioni Ferrari comporta commissioni?

No, fare trading online non implica commissioni se si scelgono i broker giusti con cui accedere ai mercati finanziari.

Qual è la capitalizzazione di mercato della società Ferrari?

La Ferrari ha un’attuale capitalizzazione di mercato di 20,80 miliardi di euro.

Qual è l’attuale quotazione delle azioni Ferrari?

Il valore di un’azione Ferrari RACE si aggira in un range compreso tra le 170 / 190 USD caduna (quotazione NYSE).

Qual è il target price delle azioni Ferrari?

Il target price massimo si aggira verso i 200 dollari, mentre il minimo verso i 149 dollari.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.