Gli Investimenti Finanziari a 360°.

XTB: Recensione ed Opinioni

XTB è un broker Forex e CFD che offre accesso a mercati quali quello azionario, quello delle materie prime, delle criptovalute, degli ETF e degli Indici.

Si tratta di un broker con licenza europea, che oggi vanta diverse migliaia di clienti e che è sicuramente uno dei nomi “importanti” del settore. Nella guida di oggi dovremo pertanto occuparci dell’analisi approfondita dei servizi, dei costi e delle commissioni di trading, nonché dei titoli offerti e degli eventuali servizi aggiuntivi.

Ricordiamo ancora una volta ai nostri lettori, cosa che facciamo nelle recensioni di tutti i broker che offrono CFD, che la scelta del giusto intermediario è spesso fondamentale per la riuscita dei nostri investimenti.

Conoscerne pertanto tutti gli aspetti è il primo passo per compiere una scelta informata, per esser consci di quello che un determinato brand del settore può offrirci, oppure, per l’appunto, non offrirci.

XTB broker cos’è

XTB è un gruppo con licenza europea (e non soltanto) attivo da oltre 15 anni nel settore dell’intermediazione finanziaria. Ad oggi opera in più di 10 paesi – non tutti europei – segno di un gruppo sicuramente internazionale e importante, almeno a livello di share di mercato.

Quello che interessa però noi europei, noi italiani, è che il gruppo è attivo, con diverse licenza, nell’UE. Cosa che lo rende quantomeno legale – cosa che nel mondo dei broker non è necessariamente scontata.

Ci sono poi altre caratteristiche del broker che andranno analizzate, perché come sappiamo già dai nostri altri approfondimenti, non può ridursi a questo il giudizio della qualità di un broker. Partiremo con un breve prospetto, che ci permetterà di conoscere le caratteristiche di base di XTB, per poi analizzare ciascuno di questi aspetti più approfonditamente.

Attivo dal:2005
Licenze:CySEC, FCA, KNF
Deposito minimo:N.d.
Assets:1.500+
Tipologia:Market Maker
Sicuro:Si
Perchè conviene:Trading Academy /
Sito ufficiale:https://www.xtb.com/it
Principali caratteristiche di XTB

XTB Truffa o è affidabile?

XTB non è una truffa. Potrebbe essere per qualcuno un broker lontano dall’ideale, ma questo sicuramente non si traduce nella presenza nel broker di schemi truffaldini. XTB ha infatti ottenuto, come avremo modo di vedere, tre diverse licenze in ambito ESMA ed è attivo anche in paesi extra-europei, senza che esistano dei ragionevoli dubbi sulla sua affidabilità.

XTB sito internet guida
Il sito internet ufficiale di XTB

Parleremo delle licenze tra pochissimo, cercando di esplicitare anche la complicata situazione con CONSOB – avere una licenza è una cosa, essere registrati un’altra – ma questo non vuol dire assolutamente che siamo davanti ad un broker ideale. Sono molti altri gli aspetti che vanno necessariamente analizzati quando si parla di broker e intermediari. Per ora, ci muoveremo sulle licenze.

Licenze e regolamentazioni XTB

Caso più unico che raro, XTB è un broker che ha ottenuto tre diverse licenze in ambito europeo. Abbiamo infatti FCA, ovvero la licenza rilasciata dal Regno Unito, CySEC, che viene rilasciata dalle autorità di Cipro, nonché la particolare licenza KNF, che è rilasciata dalle autorità polacche.

XTB CySEC Licenza
La licenza CySEC di XTB

Va anche segnalato il fatto che XTB è dotato di licenza operativa negli altri paesi, extra-europei, anche se la cosa non deve essere necessariamente di nostro interesse. Un broker che vuole operare con clienti italiani deve avere semplicemente delle licenze europee. Cosa che XTB ha e che dunque chiude la discussione.

XTB CONSOB

XTB afferma sul suo sito di essere autorizzato CONSOB, ovvero di essere autorizzato dall’ente che in Italia vigila sui mercati e sugli intermediari. La cosa è vera, ma è vera per tutti i broker che sono in possesso di una licenza europea.

Per il particolare funzionamento di MiFID II e di ESMA, una licenza europea vale l’altra e pertanto si è autorizzato, in Italia come in Francia, in Spagna come a Malta, anche se si ha una licenza polacca o cipriota.

Si tratta dunque di qualcosa di vero anche se scarsamente rilevante, dal momento in cui abbiamo davanti un broker autorizzato a livello europeo.

XTB come funziona: recensione completa + valutazione

XTB è un broker CFD e offre contratti di intermediazione verso diversi mercati, non è un broker che offre la possibilità di accesso diretto al mercato e presenta anche accesso ai listini Forex.

Il suo funzionamento, in via generale, è pertanto simile agli altri broker CFD che abbiamo analizzato già sul nostro sito, e sarà anche uguale a quelli che avremo modo di analizzare in futuro. Si compra un contratto, tramite XTB, che non costituisce il titolo, ma che in realtà rappresenta il prezzo del titolo stesso.

Per capirci, non abbiamo la possibilità con XTB di andare ad acquistare direttamente le azioni Tesla, oppure di comprare effettivamente Bitcoin. Abbiamo la possibilità esclusiva di acquistare dei contratti che ne rappresentino il valore.

XTB CFD
XTBoffre il classico nucleo di servizi CFD

È il modo classico di funzionare dei broker market maker, che agiscono pertanto sempre da controparte dei nostri investimenti. I contratti suddetti, infatti, li compriamo da e li rivenderemo a XTB.

È una situazione anomala o preoccupante? Assolutamente no. Ma è altrettanto vero che oggi tanti broker di qualità hanno deciso di offrire accesso ai mercati sia in DMA che in MM, offrendo ai propri clienti una maggiore possibilità di scelta.

Chi dovesse invece orientarsi verso XTB, dovrà passare dai contratti CFD: non è assolutamente un male in generale, perché son pur sempre contratti che offrono accesso a diverse funzionalità – che l’investimento diretto non può garantire – e sulle quali non possiamo che rimandare ad altri approfondimenti presenti sul nostro sito.

Non si limita soltanto a questo il “funzionamento di XTB“, perché un broker prescinde oggi, in larga parte, da quello che viene offerto a livello di modalità di investimento. Ci sono anche servizi aggiuntivi che vanno valutati e ci sono modalità operative che prescindono dalla diatriba tra CFD e accesso diretto al mercato.

Quello che possiamo aggiungere su XTB è che ad esempio è dotato, come vedremo più avanti, di una piattaforma proprietaria come xStation, che è accompagnata anche da MetaTrader. Possiamo inoltre aggiungere che è dotato di una piattaforma educativa molto modesta – altre piattaforme sanno fare decisamente meglio – e che nel complesso manca, come vedremo più avanti, quel nucleo di servizi aggiuntivi che dovrebbero fortemente spingerci tra le braccia di un broker.

Un broker dunque che ha un funzionamento estremamente classico, che permette di accedere sì a diversi mercati con investimenti davvero bassi, ma che presenta anche problematiche che non potremo assolutamente ignorare nel corso della nostra guida di oggi.

XTB demo: come funziona

XTB offre due diversi tipi di conti demo, uno tramite la piattaforma xStation, l’altro con MetaTrader, che è la seconda delle piattaforme offerte da questo broker.

Come abbiamo già detto xStation è una piattaforma proprietaria ed esclusiva, che è disponibile sia in versione web, sia invece in versione per smartphone e tablet. Vale la pena di ricordare ancora una volta che il conto demo che viene offerto da XTB propone accesso sia tramite questa piattaforma proprietaria, sia invece tramite MetaTrader.

Il conto trading demo di XTB mette a disposizione 100.000 USD di capitale virtuale per fare investimenti, o meglio, per testarne la piattaforma e soprattutto per testare le proprie strategia. Somma sicuramente adeguata, sulla quale non si può ragionevolmente avere nulla da eccepire.

Il conto demo è liberamente accessibile e non presenta alcun tipo di impegno ad aprire successivamente un conto con capitale reale. Può essere dunque utilizzato liberamente, fino all’esaurimento del capitale messo a disposizione, oppure fino all’esaurimento delle 4 settimane che il broker mette a disposizione.

Il limite di 4 settimane, francamente, non ci piace. Lo riteniamo troppo limitante per tutti coloro i quali si avvicinano per la prima volta ai mercati e ad un nuovo broker. Non è detto che in queste tempistiche sia effettivamente possibile andare a testare una cosa complessa come un conto demo di trading.

Piattaforme XTB

Come già ripetuto più volte, XTB affida il tramite degli investimenti a due diverse piattaforme, ovvero xStation e MetaTrader. Sulla seconda ci siamo già spesi a sufficienza, sulla prima sarà invece necessario spendere qualche parola.

Non siamo pregiudizialmente contrari alle piattaforme proprietarie. Anzi, molti dei broker che finiamo poi per consigliare ai nostri lettori sono dotati di soluzioni simili e talvolta anche funzionali, anche se paragonate a mostri sacri come MetaTrader. C’è però sicuramente da aggiungere altro.

xStation è una piattaforma che riteniamo indietro rispetto a quelle offerte da altri broker – qui se ne può testare un’altra, secondo noi decisamente più prestante – dato che manca di immediatezza e di funzionalità. Immediatezza che manca perché anche la selezione degli asset sui quali investire non è esattamente agile. Funzionalità che mancano perché inserire indicatori è difficile – e anche la qualità degli stessi non è sicuramente al top.

XTB PROPRIETARIA
xStation è la piattaforma proprietaria di XTB

Anche per quanto concerne i servizi aggiuntivi che vengono proposti da questo broker tramite la sua piattaforma xStation sono pochi, se non delle indicazioni di investimento ricavate dal sentiment degli altri trader. Oggi le altre piattaforme possono offrire sicuramente di più.

Il fatto di avere a disposizione MetaTrader controbilancia le mancanze di xStation. Conosciamo bene MetaTrader e sappiamo cosa è in grado di offrire. Ma rimane il fatto che chi volesse operare via web con XTB si troverà a fare i conti co una piattaforma ampiamente migliorabile.

XTB depositi e prelievi

XTB offre diversi metodi per depositare denaro e per prelevarlo, nel caso in cui si fossero conseguiti dei guadagni. Nello specifico:

  • Bonifico bancario: che è intra-Ue e dunque dovrebbe essere, praticamente con qualunque tipo di conto bancario, gratuito;
  • Carte: sono accettate praticamente tutte le carte, da Visa a Visa ELECTRON, passando per Mastercard e Maestro;
  • Altri tipi di mezzi di pagamento: sono anche disponibili sistemi come PayPal, Skrill, Paydoo e PayU.

La scelta di metodi per versare e prelevare capitale sono sicuramente sufficienti. Da riconoscere a XTB sicuramente il fatto che almeno il versamento tramite bonifico sia libero da commissioni aggiuntive.

Il limite per il prelievo è di 100 euro. Si può ritirare anche meno, pagando però una sovrattassa di 10 euro. Non sarà molto, ma va messo in relazione con la politica di zero investimento minimo del broker. Perché potremmo sicuramente iniziare a fare trading con 10 euro, ma al tempo stesso dovremmo aspettare di fare il +1.000% (sicuramente operazione non banale) per non vederci sottrarre una parte importante dei nostri eventuali guadagni.

Costi e commissioni XTB

Come per tutti i broker CFD, anche XTB applica un doppio livello di commissioni: da un lato infatti abbiamo lo spread tra acquisto e vendita, dall’altro le commissioni overnight. In aggiunta, su XTB si dovranno pagare commissioni sui dividendi, nonché tutta una serie di balzelli che non mancheremo di riportare.

  • Spread: difficilissimo valutare lo spread per questo broker, dato che vengono applicati due diversi livelli per i clienti classici e i clienti professionali. Terremo pertanto conto soltanto di quelle per i clienti non professionali.

Sulle azioni abbiamo almeno lo 0,08% del valore sui mercati USA, UK, Portogallo, Spagna, Germania, Francia e gli altri non specificati successivamente. Poi abbiamo lo 0,30% sulle azioni Repubblica Ceca e per le azioni Italia una commissione che parte da 0,25 per investimenti fino a 2.500 euro, per finire a 200 euro per investimenti superiori al milione di euro.

Per quanto concerne il Forex abbiamo 0.00009 su EUR/USD di media, che è molto invitante, e lo stesso si può dire su valute che sono maggiormente trafficate. Discorso poi diverso ancora per le Criptovalute, dove si applicano spread che vanno dallo 0,5% fino al 2,5% sulle principali criptovalute.

Il fatto però, ripetiamo, che vengano indicate delle forbici tanto ampie anche per gli spread medi non può che essere fonte di preoccupazione e gettare un’ombra sul costo effettivo di questo broker e delle operazioni che compiamo tramite le sue piattaforme.

Sono commissioni che vengono pagate sulle posizioni che rimangono aperte oltre le 23:00 e che sono applicate praticamente da tutti i broker CFD al mondo. Lo stesso vale anche per XTB, che applica il tasso di interesse generale e uno swap variabile a seconda del sottostante.

Anche qui riteniamo che quanto venga affermato da XTB sia relativamente nebuloso e che renda volutamente difficile il confronto con altri broker, particolarmente più chiari sul punto.

In aggiunta su questo aspetto i broker che offrono CFD pagano sicuramente uno scotto rispetto a chi è in grado di offrire anche accesso in DMA. Perché i secondi possono offrire investimenti long senza che ci siano pagamenti di commissioni overnight di sorta.

Trading con XTB: conviene?

No, non riteniamo che XTB sia un broker conveniente, per tutta una serie di motivi che andremo ad illustrare tra pochissimo. Motivazioni che sono ovviamente legate alla nostra redazione e al nostro sentire e che possono esser discusse tramite la sezione commenti del nostro sito.

  • Costi: molti sono nascosti

Il modo di applicare commissioni da parte di XTB è troppo oscuro e comunque lascia spazio ad un’arbitrarietà del broker che riteniamo eccessiva. Ci si può trovare a pagare anche 1 punto percentuale in più di spread sul valore di un titolo, cosa che è intollerabile soprattutto su posizioni già aperte. Cosa che si verifica puntualmente ad esempio nel settore criptovalute di questo broker.

  • Piattaforma web ampiamente rivedibile

La piattaforma trading lato web è ampiamente rivedibile, nel senso che a nostro avviso mancano ancora troppi servizi e manca soprattutto quell’immediatezza che deve essere alla base di una piattaforma web di questo tipo.

  • Non neutrale

Investire su mercati diversi ha costi sensibilmente diversi, cosa che non dovrebbe accadere all’interno di un broker CFD. Uno degli scopi dei CFD è quello di offrire una neutralità quasi perfetta rispetto ai mercati che andremo a scegliere. Cosa che qui, a nostro avviso, manca.

  • Mancanza di servizi aggiuntivi

Oggi il mercato dei broker è molto competitivo e i partecipanti a questo tipo di fornitura di servizi si danno battaglia, in modo acceso, offrendo servizi aggiuntivi che possono fare davvero la differenza per chi investe. Tra chi offre analisi in intelligenza artificiale e chi offre strumentazione altrettanto unica, la scelta, come vedremo tra pochissimo c’è. E spesso lascia al palo quello che viene offerto da XTB.

XTB NON è consigliato: ecco le migliori alternative da scegliere!

Riteniamo che ci siano oggi disponibili sul mercato alternative maggiormente valide rispetto a XTB, per chi vuole investire i propri risparmi sui mercati. Li indicheremo qui, rimandando poi agli approfondimenti che gli abbiamo dedicato.

Broker che può offrire oltre 2.000 titoli sui quali investire e, cosa più importante, sia in modalità DMA (per azioni, criptovalute e ETF), sia in modalità CFD. Broker di assoluta qualità, con una grande piattaforma web e soprattutto con la possibilità di utilizzare il CopyTrader, sistema che permette di investire copiando i trader che hanno i migliori risultati.

Sicuramente un broker che ha un vantaggio competitivo enorme rispetto a quello che è oggetto della nostra recensione di oggi. Si può testare anche in demo, senza costi aggiuntivi e soprattutto senza il limite delle 4 settimane che viene invece imposto da XTB.

Approfondimento: Recensioni e opinioni su eToro

Capital.com è un altro broker storico e che, come XTB, punta esclusivamente alla forma di investimento tramite CFD. Siamo davanti ad un broker solido, sicuro e che offre come vantaggio principale la possibilità di avere delle analisi in intelligenza artificiale, che aiutano a migliorare il nostro portafoglio nonché le nostre strategie future.

Capital.com si può testare in demo e offre la possibilità di accedere ad un conto con 1.000 USD di capitale virtuale, sicuramente più vicino, rispetto alle offerte degli altri broker, a quanto ci troveremo poi ad investire sul serio.

Approfondimento: Recensioni e opinioni su Capital.com

Un broker australiano che però, ormai da tempo, opera anche con una licenza europea. Più di 10.000 i titoli a disposizione e una profondità incredibile su tutti gli asset quotati sulle borse americane. Qui è possibile testare in demo FP Markets, broker che tra le altre cose offre degli spread estremamente bassi su tutta la gamma di titoli che offre. Anche lui inoltre offre investimenti con pricing DMA.

Approfondimento: Recensioni e opinioni su FP Markets

Trade.com è un broker di elevatissima qualità e che offre, sia in modalità CFD che in modalità DMA, migliaia di titoli. La scelta giusta per chi vuole creare portafogli complessi e diversificati, con la possibilità di sfruttare sia una piattaforma web di livello, sia invece MetaTrader. Qui si può testare in demo, con 100.000 USD di capitale virtuale a disposizione.

Approfondimento: Recensioni e opinioni su Trade.com

XTB opinioni e recensioni reali

Abbiamo raccolto le nostre opinioni su XTB, quelle della nostra redazione e quelle che invece si possono raccogliere su siti terzi, a patto che siano trasparenti e affidabili.

Sul quadro che ne esce non possiamo che lasciare ampia e totale libertà di giudizio ai nostri lettori. Noi ci limiteremo a dire la nostra e a riportare le opinioni sul trading espresse anche da chi ha già operato tramite questo broker.

XTB Google Play e Apple Store opinioni

Per quanto concerne gli store più popolari di App, dovremo riportare i voti conseguiti da xStation, che è per l’appunto la piattaforma mobile esclusiva di XTB.

I punteggi sono particolarmente buoni, segno che esiste comunque un apprezzamento per la versione “software” di xStation, con quella web che, almeno a nostro avviso, continua a presentare delle criticità importanti.

  • xStation su AppStore: voto 4,4

Un voto sicuramente importante, che però va rapportato con il numero, particolarmente esiguo, di recensioni. Nel momento in cui vi scriviamo, infatti, ne sono presenti soltanto 51. Cosa che rende il punteggio molto meno affidabile.

  • xStation su PlayStore: voto 4,3

Qui il numero di recensioni è invece più alto, oltre 5.000 e rende il voto sicuramente più rilevante per chi vuole informarsi tramite questi canali. Un risultato di grande livello, che va riconosciuto, seppur limitatamente alla questione App, a XTB.

XTB Forum

Anche sui principali forum che is occupano di finanza si può discutere di XTB e si possono consultare anche discussioni che lo hanno coinvolto in passato. Abbiamo raccolto i principali forum dove è possibile discuterne.

  • InvestireOggi: il principale forum italiano di finanza non contiene però discussioni su XTB recenti. Le domande e le discussioni dei clienti risalgono tutte o quasi a prima del 2015.
  • FinanzaOnline: altro forum molto conosciuto, dove le discussioni su XTB sono tante e copiose. Non tutte di persone entusiaste. Consigliatissimo a chi volesse saperne di più sulla natura di questo broker.
  • Investing.com: qui si trovano molte discussioni su XTB, sulla sua società e sulla sua azienda. Tramite la sezione commenti è possibile discutere con altri utenti, che magari hanno già utilizzato il servizio.
  • ForexUp: altro forum italiano molto interessante per chi vuole saperne di più sugli intermediari. Anche qui si può discutere apertamente di XTB;
  • Reddit: rimane uno dei migliori contenitori di forum per chi vuole saperne di più di broker e trading. Anche qui le discussioni su XTB sono libere, così come è assolutamente libera la consultazione di quelle passate.

XTB Trustpilot

XTB presenta su TrustPilot circa 210 recensioni, per un punteggio totale di 4.0 su 5. Punteggio sicuramente valido e che segnala un certo apprezzamento almeno da una parte dei suoi clienti.

I commenti negativi si concentrano sulla presenza di profili di commissione non sempre trasparenti – cosa che abbiamo segnalato anche noi – sulla velocità di esecuzione e sulla gestione dei take profit.

Trustpilot xtb
Le recensioni di XTB su TrustPilot

Analizzare i commenti di TrustPilot su di un broker rimane comunque operazione molto complicata, in quanto per l’appunto sono diversi i trader risentiti in caso di operazioni errate.

Il nostro consiglio è sempre quello di prendere con le pinze quanto si trova su questo sito.

XTB AltroConsumo

Non sono presenti sul popolare network dedicato alla finanza a misura di consumatore recensioni o critiche su XTB. Questo può essere ritenuto un punto di merito, perché quantomeno XTB non è stato segnalato come broker con pratiche scorrette.

Vale comunque in aggiunta la pena di segnalare l’assenza totale di richieste, da parte degli utenti del sito, di delucidazioni sul broker stesso.

La nostra opinione finale su XTB

XTB è un broker legale, sicuro ma che oggi non offre il nucleo di servizi che ci aspettiamo da un intermediario che voglia imporsi come il migliore sulla piazza.

Riteniamo inoltre che le alternative oggi disponibili sui mercati siano sicuramente più allettanti e a costi talvolta inferiori. Come abbiamo già ampiamente detto, non riteniamo che XTB sia tra le migliori alternative disponibili oggi sul mercato.

Considerazioni finali

XTB è un broker CFD classico che paga il fatto di essersi aggiornato poco, a livello di servizi, negli ultimi anni. Un ritardo che, in un mondo così dinamico, si paga a carissimo prezzo, con la competizione che oggi è in grado di offrire ai propri clienti servizi sicuramente più adatti al mondo moderno del trading.

Riteniamo pertanto che sia saggio passare la mano e orientarsi verso altri intermediari. Intermediari che possono offrire tanto di più a costi più contenuti.

XTB Domande Frequenti

XTB è una truffa?

No. XTB è un broker regolarmente registrato, con tanto di licenza europea. Non è una truffa.

XTB è conveniente?

Gli spread medi possono variare enormemente e questo rende particolarmente aleatorie le considerazioni sulla convenienza del broker.

Che piattaforma offre XTB?

MetaTrader e la piattaforma proprietaria xStation, disponibile in versione web e via App.

Su quali mercati si può investire con XTB?

Forex, azioni, ETF, materie prime, indici.

Ci sono alternative più valide di XTB?

Sì. Secondo la nostra redazione sicuramente eToro, Capital.com, FP Markets e Trade.com.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.