InvestimentiFinanziari.net
Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Time Frame

Che cos’è il time frame e perché si usa? Coloro che decidono di investire nei mercati finanziari facendo trading online devono tener conto dell’arco temporale in cui inserire le proprie operazioni. Si tratta di una delle scelte più importanti da fare prima di aprire una posizione. 

L’orizzonte temporale, il time frame, è alla base di una buona strategia d’investimento e delle diverse tecniche per operare con un determinato strumento finanziario. Nel mondo del trading, quindi, si può parlare di investimenti sul breve, medio e lungo periodo di tempo. A seconda di quale viene scelto cambierà il metodo portato avanti per poter raggiungere i propri obiettivi. 

In questa guida si andrà a trattare il tema in maniera approfondita al fine di fornire una serie di informazioni chiave per poter investire nei mercati al meglio delle proprie possibilità e con la giusta conoscenza. Si andrà a spiegare il perché è importante il time frame, le varie tipologie, come funzionano e le opinioni in merito. 

Time Frame – Riepilogo:

👉 Cos’è:Arco temporale dei grafici di prezzo per investimenti finanziari
❓ Come si utilizza:Da settare in base alla propria strategia di trading
⛔ Rischi:Bassi / Medio / Alto in base al TF selezionato
🎯 Efficacia:Medio / Alto
👍 Opinioni:⭐⭐⭐⭐⭐
💡 Dove si utilizza:Top piattaforme di trading online
💪 Dove fare pratica:Aprendo un conto demo gratis qui
Time Frame – Tabella introduttiva con le caratteristiche principali

Cos’è il Time Frame?

Cos’è il Time Frame? Nel trading online il time frame è l’arco temporale applicato ad un grafico per studiare l’andamento di un asset. Ciò significa che per poter fare trading online e utilizzare i time frame è necessario apprendere ad effettuare delle analisi tecnica e analisi fondamentale.  L’utilizzo dei grafici può spaventare i principianti perché è relativo alla parte tecnica.

TIME FRAME nel TRADING - Guida completa a cura di InvestimentiFinanziari.net
TIME FRAME nel TRADING – Guida completa a cura di InvestimentiFinanziari.net

In questa il time frame assume un’importanza fondamentale. I grafici di trading, infatti, quando devono essere impostati per un’analisi necessitano la selezione di un arco temporale in cui studiare un asset. Questo viene fatto per poter conoscere il valore di mercato di uno strumento finanziario. Ciò vale anche per comprendere l’effettiva forza e direzione di un trend in un arco di tempo. 

Sui grafici ciò che si imposta come time frame influenza l’andamento delle candele giapponesi o candlestick. Spesso i traders alle prime armi si concentrano troppo su un determinato intervallo di tempo invece di analizzarli tutti in maniera equa. Così facendo, infatti, i principianti si convincono di una tendenza di un asset senza prima valutare attentamente le eventuali trend line sul grafico. 

Sul grafico, come riportato nell’esempio sottostante estrapolato dal conto demo gratuito di eToro, il periodo temporale che si è scelto verrà indicato dalle candele giapponesi e a queste si applicano degli indicatori. 

Esempio grafico con candele giapponesi a 1 giornata
Esempio grafico con candele giapponesi a 1 giornata

Da qui si creeranno degli schemi che mostrano l’andamento dell’asset nel corso del tempo in base al posizionamento delle candlestick. Le migliori piattaforme di trading online consentono di impostare diversi tipi di time frame, sia sul breve che sul medio-lungo periodo. 

Perché il Time Frame è importante nel trading online

L’importanza del time frame e dal suo utilizzo in maniera corretta è data dal fatto che aumenta la possibilità di ridurre il proprio profilo di rischio all’interno di un’operazione di trading

Coloro che sono ancora alle prime armi dovrebbero segnare l’argomento del time frame fra i primi da imparare perché è tra quegli elementi di un investimento che possono far la differenza tra il successo o meno dei propri movimenti di trading. Si può dire che i time frame vengono solitamente suddivisi a grandi linee in time frame corti, medi o lunghi. Nel corso dei prossimi paragrafi saranno analizzati nel dettaglio, mostrandone vantaggi e svantaggi.

Operazioni di impostate sulla breve durata come ad esempio lo scalping sono molto diverse da quelle sulla lunga durata fatte con elevati capitali a disposizione. Conoscere le differenze tra i time frame migliora le proprie competenze come investitore e permette di entrare sul mercato al momento giusto. 

Leggi anche: Cos’è e come funziona il Trading

Come si sceglie il Time Frame

Andare a decidere quale time frame adoperare è fondamentale per l’eventuale successo delle proprie operazioni. A seconda dell’arco temporale preso in esame e la tipologia di strumento finanziario studiato si otterranno una serie di dati precisi. Da qui bisogna applicare delle strategie di investimento efficaci. 

In base alla liquidità e volatilità di un determinato mercato cambierà anche il time frame scelto per analizzare un asset. Generalmente i trader adoperano:

  • Tecniche di scalping con time frame di 1-10 minuti;
  • Strategie di trading intraday e altre di breve durata;
  • Strategie impostate sulle 4 i più ore. Questo arco di tempo è solitamente il più adoperato perché efficace sul medio periodo di tempo. abbastanza versatile a seconda dello stato dei mercati;
  • 1 giorno, settimana, mese, anno conducono a strategie di lunga durata in cui spesso sono utilizzati elevati capitali dai grandi cassettisti alla Warren Buffett

Si comprende come a maggior ragione la scelta del time frame per le proprie analisi ed operazioni dipenda dalle caratteristiche del mercato studiato, come si vuole investire e i risultati consultabili sul grafico. Alcuni dei principali mercati che vengono frequentati sono il Forex, in cui vengono scambiate le coppie valutarie ed è il più liquido giornalmente, e quello azionario. 

Come utilizzare il Time Frame

Come è stato accennato, quando si effettua un’analisi tecnica solitamente i time frame vengono suddivisi in periodi di tempo brevi, intermedi e lunghi. I diversi mercati finanziari sono scanditi dal tempo ed ognuno di essi può essere studiato in relazione ad ogni intervallo di tempo. 

In questo modo, quindi, a seconda del time frame con cui si va a studiare un asset è possibile osservare un eventuale rialzo sul suo prezzo in quel frangente, oppure un possibile ribasso. 

Lo studio continuo dei time frame e la loro giusta applicazione nel trading online possono far la differenza fra un investitore che ottiene dei successi finanziari ed uno che invece perde spesso sui propri investimenti. 

Bisogna tenere sempre presente che nelle proprie strategie di trading è importante sapersi muovere fra i diversi intervalli di tempo. Ciò assume vitale importanza perché una tendenza che è primaria potrebbe influire anche nel trading di breve termine e se il trader non lo verifica andando ad aumentare il time frame di riferimento si potrebbero commettere diversi errori di valutazione e operazionali. 

Avvalersi di materiale didattico come quello di ottima qualità offerto da Trade.com per apprendere al meglio l’argomento e per imparare ad effettuare le proprie analisi tecniche può essere la soluzione per migliorare le proprie operazioni finanziarie future. 

Strumenti finanziari per il Time Frame

Andare ad impostare i propri time frame adoperati nelle proprie operazioni è importante per il possibile successo di in un investimento, ma comprendere come si opera può essere utile per capire qual è l’utilità del time frame a seconda del metodo di investimento che si è scelto di adoperare. Bisogna, quindi, accennare a quella che è la differenza tra l’investimento con i CFD e quello DMA

  • I CFD, Contract For Difference

Sono degli strumenti finanziari derivati che sono principalmente adoperati da traders che desiderano investire sul breve periodo di tempo. Chi li adopera, infatti, va ad operare sull’andamento di un determinato asset con l’obiettivo di ottenere dei possibili guadagni a seconda della propria previsione, sia che l’asset viva un rialzo o un ribasso.

La loro particolarità sta proprio nel permettere agli investitori di trasformare iniziali situazione considerate svantaggiose in delle situazioni di mercato particolarmente favorevoli. L’utilizzo del time frame con questi strumenti è generalmente sul brevissimo e breve-medio periodo di tempo;

  • Il trading trading DMA

Questo acronimo sta per Direct Access Market. Si tratta del metodo preferito da coloro che desiderano investire sul mercato principalmente sul lungo periodo di tempo e lo vogliono fare nella maniera classica. Facendo trading DMA, infatti, si va ad acquistare direttamente l’asset di proprio interesse e si effettuano operazioni che possono durare solitamente anche mesi e anni. Per ottenere degli eventuali profitti con questo metodo il trend vissuto dall’asset di riferimento deve essere al rialzo altrimenti si avrebbero delle perdite. 

La scelta del metodo di investimento da adoperare quando si fa trading online spetta unicamente al trader finale. Infatti, a seconda di quelli che sono i propri obiettivi e possibilità di investimento cambieranno gli obiettivi di trading, il metodo utilizzato e il time frame di riferimento. Prima di condurre tutte queste scelte è consigliabile valutare le eventuali commissioni di trading e costi applicati alle proprie operazioni.

Migliori piattaforme con funzione Time Frame per fare trading

Per avere un’ampia scelta di time frame da selezionare per le proprie analisi tecniche ed operazioni di trading bisogna scegliere un intermediario finanziario che permetta l’accesso ai mercati. Perciò, qui sotto è stata proposta una tabella in cui sono elencate le migliori piattaforme di trading online per qualità della loro offerta e numero di utenti che adoperano i loro servizi. 

Migliori piattaforme sicure ed affidabili per utilizzare il Time Frame [CLASSIFICA 2022]

TRADING

Voto: 10/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Copia Trader Migliori
  2. App Gratis
  3. Portafogli gestiti
  4. Azioni pure a 0 spese
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: Illimitato

VANTAGGI:

  1. Intelligenza Artificiale
  2. App Gratis
  3. Zero commissioni
  4. Formazione avanzata
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: STP / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Trading Automatico
  2. Expert Advisor e Segnali
  3. Spreads bassi
  4. Social e CopyTrading
TRADING

Voto: 9,7/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 10.000$

VANTAGGI:

  1. Social Trading
  2. Conto VIP
  3. Deposito 10€
  4. Trade min. 1€
TRADING

Voto: 9,5/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Segnali gratuiti
  2. MetaTrader 4
  3. Live Coaching
  4. Azioni reali DMA

L’utilizzo dei time frame in maniera efficace può avvenire solamente adoperando le migliori piattaforme di trading presenti nel settore. Queste sono moltissime dal momento che si tratta di un’attività praticata da milioni di persone ogni giorno e chi è alle prime armi in questo mondo può sentirsi a disagio nella propria scelta. Infatti, non è raro trovare piattaforme che si rivelano essere delle truffe vere e proprie e altre che sono costose per le commissioni imposte oppure non possiedono le necessarie autorizzazioni. 

I broker che sono elencati nella tabella sono tutte piattaforme in possesso delle licenze necessarie per poter operare sui mercati in maniera legale grazie alle autorizzazioni di enti come CONSOB e CySEC. Il loro possesso è una garanzia per poter effettuare operazioni affidabili e sicure. 

Tra queste piattaforme spicca tra quelle più adoperate dagli investitori online FP Markets (qui per il sito ufficiale). Si tratta di un broker che è in grado di offrire dei servizi adatti a tutte le tipologie di investitore indipendentemente dal proprio livello di esperienza o dalle proprie possibilità economiche.

Ciò si riflette anche nella scelta delle piattaforme da poter utilizzare per le proprie operazioni. Queste sono l’evergreen MetaTrader e IRESS Platform. Con entrambe si possono impostare i time frame più adoperati nel trading nei propri grafici. Per poter testare i servizi offerti da FP Markets è possibile aprire un conto demo gratuito

Un’altra piattaforma degna di nota è Capital.com (qui per il sito ufficiale). Questo broker multi-asset è diventato nel corso del tempo una garanzia di affidabilità e sicurezza per gli utenti, sia per le autorizzazioni in suo possesso che per i servizi disponibili mentre si studiano i mercati nei diversi archi temporali. Tra le particolarità di Capital.com vi è la sua cura per l’utente e l’esperienza per i meno esperti. Infatti, questi troveranno una piattaforma dall’interfaccia particolarmente intuitiva e facile da adoperare. 

Altro punto forte del broker è la sua sezione formativa in cui imparare le basi del trading gradualmente. Grazie al materiale fornito gli utenti alle prime armi potranno apprendere il necessario per effettuare operazioni più consapevoli. Si può subito mettere in pratica ciò che si apprende all’interno di una simulazione di trading grazie alla possibilità di aprire un conto demo gratuito

Utilizzare il Time Frame con eToro

Una piattaforma che merita un paragrafo apposito è eToro (qui per il sito ufficiale). Questo è il broker numero uno al mondo per numero di utenti che l’adoperano giornalmente e l’hanno assunto a loro broker preferito. Più di 20 milioni di utenti possono usufruire dei servizi e strumenti esclusivi di eToro e della sua piattaforma web proprietaria completa e allo stesso tempo facile da adoperare. 

eToro: il broker numero uno al mondo ottimo anche per time frame
eToro: il broker numero uno al mondo

Grazie alle autorizzazioni per poter operare legalmente in Europa, eToro è una garanzia di sicurezza e i suoi strumenti più efficaci per il trading sono il Social Trading e il Copy Trading di eToro. Per comprendere il primo bisogna immaginare il broker come un vero e proprio social network in cui ogni trader possiede un proprio profilo da cui poter condividere e leggere le proprie opinioni e quelle degli altri investitori. 

Il Copy Trading, invece, è un metodo di trading automatico che dà possibilità di copiare alla lettera le operazioni dei top investors presenti all’interno della piattaforma. In questo modo i principianti possono apprendere ad utilizzare i giusti time frame per i diversi asset e mercati finanziari. Altro vantaggio di questo broker è il fatto che permetta di testare gratuitamente la sua offerta aprendo un conto demo gratuito

Time Frame di breve termine: quali sono?

I time frame corti sono tutti quei periodi di tempo brevi che vengono utilizzati dagli investitori sia per le proprie analisi e previsioni sugli asset di proprio interesse, sia per condurre operazioni rapide di intraday. Nei prossimi paragrafi si andranno a mostrare degli esempi di utilizzo di time frame corti in maniera tale da poter fornire un aiuto valido ai lettori. 

Il Time Frame intraday

Quando si parla di trading intraday ci si vuole riferire alle operazioni di compravendita che avvengono nell’arco di una stessa giornata. Gli investimenti intraday possono essere all’interno anche di strategie di trading più lunghe e di ampio respiro ma generalmente non superano il periodo di tempo di 1 o 2 giorni. 

Tra time frame corti più utilizzati si trovano diversi gradi intermedi che possono essere utilizzati sui grafici per ottenere previsioni di trading molto rapide. Questi sono: 

  • 1 minuto;
  • 5 minuti;
  • 10 minuti;
  • 15 minuti;
  • 30 minuti;
  • 60 minuti;

 Bisogna informare che tutti i time frame che sono al di sotto di 30 minuti sono particolarmente utilizzati dagli investitori che preferiscono operare facendo scalping. Si tratta di periodi di tempo molto brevi da cui un trader può ottenere numerosi vantaggi ed eventuali profitti, a patto di essere investitori esperti capaci di gestire tempi di operazioni rapidissimi. In queste situazioni, infatti, l’emozione gioca un ruolo fondamentale nel riuscire a portare a successo un’operazione. 

Per le operazioni che avvengono tra 1 e 5 minuti spesso i traders decidono di lasciare che siano i robot di trading o altri metodi di investimento come l’utilizzo del copy trader di eToro per copiare i migliori

Il funzionamento dei Time Frame corti

Per comprendere al meglio il funzionamento dei time frame corti sarà utile fare riferimento ad un esempio di grafico in cui è stato impostato un time frame corto. Nell’esempio sottostante si è deciso di utilizzare un periodo di tempo di 1 minuto per avere una previsione molto breve dell’andamento dell’asset di riferimento, in questo caso le azioni Amazon. Impostando in questo modo il grafico ogni candela giapponese aggregherà le informazioni di trading relative ad 1 minuto. Sul grafico d’esempio estrapolato dal conto demo gratuito di eToro si possono osservare diverse oscillazioni nell’arco di 24 ore. 

grafico d'esempio con time frame a 1 minuto
Grafico d’esempio con time frame a 1 minuto

Utilizzando un time frame a 5 minuti sempre sulle azioni Amazon si può osservare come anche per questo esempio le candele vanno ad occupare tutta l’area del grafico riportando un arco di tempo più elevato. Per l’esempio ottenuto si ottiene una panoramica di qualche giorno. 

grafico d'esempio con time frame a 5 minuti
Grafico d’esempio con time frame a 5 minuti

Decidendo di adoperare un periodo di tempo più lungo è stato deciso di impostare il time frame ad 1 ora. In questo modo sarà possibile osservare che nel grafico le candlestick vanno ad occupare sempre tutta l’area del grafico ma in questo caso in maniera più ampia perché l’arco temporale di riferimento è più alto. Quest’ultimo, infatti, racchiude diversi giorni all’interno di un’unica interfaccia. Le candele giapponesi qui vanno a racchiudere i prezzi di 1 ora. 

Grafico d'esempio con time frame a 1 ora
Grafico d’esempio con time frame a 1 ora

In questa situazione si evidenziano una serie di possibili operazioni. Nei diversi ribassi l’utilizzo dei CFD sul medio-breve periodo potrebbe essere una soluzione conveniente nonostante i costi da pagare per mantenere la propria posizione su più giornate. 

È consigliabile tenere presente che quando si riduce il time frame impostato su di un grafico andrà ad aumentare il “rumore”. Questo non è altro che l’insieme delle diverse oscillazioni casuali e di bassa rilevanza che possono generare falsi segnali e condurre un trader a commettere degli errori. 

Si tratta, quindi, di informazioni sbagliate, dei movimenti random di prezzo che non dovrebbero interessare l’investitore che vuole individuare il vero trend vissuto da un asset. I principianti spesso sbagliano convinti ad effettuare un’operazione da falsi segnali. Le oscillazioni che appartengono al rumore possono essere il frutto di rumors oppure movimenti speculativi. 

Si tenga in considerazione, inoltre, che quando si adoperano dei time frame corti sui propri grafici si osserveranno generalmente dei movimenti di piccola entità dei prezzi degli asset. Ciò rende necessario fare più operazioni oppure utilizzare capitali più elevati per poter ottenere degli effettivi profitti dal proprio investimento. 

Potrebbe interessarti anche: Migliori Segnali di Trading Online

Esempio di trading con un Time Frame corto 

Per comprendere meglio l’ultimo argomento affrontato bisogna fornire un ulteriore esempio che permetta di capire il perché sui time frame corti spesso gli investitori sono quasi costretti ad utilizzare size maggiori e/o condurre un numero di operazioni maggiori. 

Nell’esempio sottostante è stato inserito un grafico d’esempio ottenuto dal conto dimostrativo gratuito di eToro sulle azioni Apple. Il time frame impostato è di 5 minuti e dall’esempio si possono osservare alcune eventuali operazioni da poter effettuare. 

Grafico d'esempio con time frame a 5 minuti
Grafico d’esempio con time frame a 5 minuti

Archi di tempo come questo per essere sfruttati a dovere necessitano di numerose operazioni. In questo modo si possono ottenere degli effettivi profitti che valgono il rischio intrapreso. Il size delle proprie operazioni, inoltre, può aumentare l’effettiva vincita di un investimento.

Anche l’eventuale utilizzo della leva finanziaria può potenziare i possibili profitti. La leva consente di moltiplicare i guadagni ottenuti in caso di successo senza dover necessariamente possedere capitali elevati. Allo stesso tempo anche le possibili perdite vengono moltiplicate dalla leva finanziaria. 

Size maggiori o leva l’utilizzo di queste due strategie permette di bilanciare eventuali tasse, commissioni applicate alle proprie operazioni dagli intermediari utilizzati per accedere ai mercati finanziari. Investendo in questa maniera bisogna informare che aumenta il profilo di rischio. Si consiglia, quindi, di valutare caso per caso se si vogliono incorrere tali rischi in un arco di tempo molto breve. 

Vantaggi e svantaggi degli archi temporali brevi

Dopo aver presentato e descritto quelli che sono i time frame corti generalmente più utilizzati dai traders conviene andare a presentare e spiegare quelli che possono essere considerati i principali vantaggi e svantaggi di questi archi di tempo brevi. Nei prossimi paragrafi, quindi, verranno trattati i pregi e difetti di operazioni fatte in questi periodi. 

Vantaggi

I time frame hanno alcuni determinati vantaggi che li rendono particolarmente interessanti da utilizzare per le proprie analisi tecniche e per effettuare operazioni di investimento. Uno di questi è quello di poter chiarire meglio quelli che sono i punti di ingresso e di uscita sul grafico di un determinato asset. 

Solitamente, inoltre, questi archi temporali vengono adoperati nel Forex e nel mercato delle materie prime per la loro liquidità e volatilità. Nel mercato valutario vi sono diversi pregi nell’utilizzo di strategie di breve durata che prevedono numerose operazioni e l’utilizzo di size elevati e/o la leva finanziaria. Altro market che potrebbe essere conveniente per strategie di breve periodo è quello delle criptovalute vista la sua elevata volatilità. 

Svantaggi

Utilizzando dei time frame corti un trader è costretto ad andare ad analizzare e prendere rapidamente delle decisioni quando è all’interno di un mercato finanziario. Ciò comporta delle criticità emotive che portano a:

  • Commettere maggiori errori;
  • Subire più pressione e ansia;
  • Vivere sotto stress

Quando si vive un mercato e si effettuano operazioni molto rapide il desiderio di utilizzare size maggiori e tenere sotto controllo i movimenti di prezzo sono fattori che determinano stati di ansia e stress che possono inficiare sulla tenuta mentale di un investitore e nel suo benessere generale. 

Nell’utilizzo di time frame corti, quindi, la psicologia e disciplina diventano tra gli elementi più importanti da saper padroneggiare al meglio per aumentare le possibilità di successo delle proprie operazioni. I professionisti sono tali perché sono capaci di gestire le emozioni derivanti dal trading e lo considerano un’attività lavorativa vera e propria che necessità di pratica e studio quotidiani. 

Il rischio principale dei time frame corti è che far trading in questi archi di tempo può diventare facilmente time consuming ossia che consuma il proprio tempo senza fornire grossi ritorni economici. 

Time frame di lungo periodo

Conclusa la presentazione dei periodi di tempo corti si possono andare a descrivere quelli che sono i time frame lunghi. Come si può facilmente intuire questi sono l’opposto dei time frame corti e permettono di avere uno sguardo ed un’operatività che copre un orizzonte temporale di medio e/o lungo periodo. 

Per il trading sul medio lungo periodo i time frame più utilizzati solitamente dagli investitori sono: 

  • Giornaliero;
  • Settimanale;
  • Mensile

Questo va a significare che sui propri grafici ogni candela giapponese andrà a rappresentare informazioni relative ad un giorno, settimana o mese. Per esempio nel caso di un time frame giornaliero andrà a racchiudere un’intera giornata. 

Il trading e la scelta del timing 

Quando si utilizzano time frame lunghi nelle proprie analisi ed operazioni vi sono 3 principali tipologie di strategie che i traders adottano e che sono:

  1. Il Position Trading;
  2. Fare Swing Trading

Tutti e tre questi stili di trading verranno presentati e descritti nei prossimi paragrafi. Si tenga presente che la scelta del timing e del quando analizzare uno strumento finanziario può influenzare fortemente i possibili guadagni ottenuti da un’operazione.

Time Frame e position trading

Per position trading si intende il trading che punta ad operare molto sul lungo periodo. Ciò significa che si vanno ad effettuare investimenti che acquistano un determinato asset perché i prezzi mostrano di vivere un trend di lungo periodo al rialzo. Lo scopo finale solitamente è quello di mantere la propria posizione per molti mesi o addirittura anni se vi sono le condizioni adatte per farlo in maniera efficace. Tutto ciò fino a quando vi sono le prove che il trend permanga, generando dei guadagni. 

Sotto è stato inserito un esempio ottenuto dal conto demo gratuito di eToro in cui si è scelto di utilizzare le azioni Google come asset di riferimento. Il periodo di tempo scelto è stato quello di 1 settimana. 

Grafico d'esempio con time frame a 1 settimana
Grafico d’esempio con time frame a 1 settimana

Come si può osservare dall’esempio, con un time frame lungo si possono osservare i trend di lungo periodo che durano anche mesi e anni. In questo caso effettuare un’operazione di position trading come quella evidenziata sul grafico potrebbe portare a degli eventuali profitti. Qui si può osservare un rialzo che perdura da diversi anni e su cui aprire una posizione di mantenimento potrebbe convenire fortemente.

Time Frame e Swing trading

Quando si parla di swing trading si riferisce ad uno stile che è a metà strada tra il day trading e il position trading. Questo metodo di investimento è uno stile sul medio periodo di tempo che va a sfruttare i movimenti di prezzo relativamente rapidi sul medio-lungo periodo. 

Solitamente i traders che adoperano questa strategia aprono delle posizioni che hanno una durata che può variare dai 5 giorni ad 1 mese intero o poco più. Per chi opera su questi archi di tempo l’obiettivo sarebbe quello di riuscire ad ottenere dei profitti superiori al 10% per ogni operazione. Rispetto ad un trader che fa daytrading qui non vi è la stessa fretta nel dover comprendere il trend in corso e prendere una decisione. 

Con lo swing trading, quindi, si possono effettuare degli investimenti con maggiore calma e tranquillità, delle caratteristiche che i daytraders non si possono permettere. 

Grafico d'esempio con time frame a 1 giorno
Grafico d’esempio con time frame a 1 giorno

L’immagine soprastante è un grafico d’esempio di swing trading ottenuto dal conto demo gratuito di Capital.com. In questo esempio l’asset di riferimento sono le azioni Tesla. In questo caso il time frame che è stato impostato è di 1 giorno.

Come si può osservare sul grafico sono state evidenziate alcune operazioni da condurre nell’arco dei mesi. Ognuna di esse ha una durata media di alcune settimane. La serie di ribassi evidenziati offre la possibilità di utilizzare i CFD al ribasso in maniera efficiente nonostante le commissioni di mantenimento. 

Il Time Frame adatto ai principianti

Un consiglio che si potrebbe dare a coloro che sono alle prime armi e non conoscono ancora il trading online è quello di iniziare ad operare partendo da investimenti sul lungo periodo e gradualmente ridurre il time frame delle proprie operazioni. In questo modo è possibile imparare e migliorare il proprio approccio al trading con un livello di stress minore rispetto agli archi di tempo troppo brevi. 

Minore è il time frame preso in esame e più frenetico diventa operare nel mercato, aumentando i rischi legati alla gestione emotiva. Coloro che fanno position trading o swing trading possono permettersi il lusso di operare prendendo le decisioni su dove, cosa e come investire con calma.

L’investitore può scegliere i livelli di acquisto, stop loss e take profit senza relativa fretta. L’impatto emotivo e psicologico, quindi, è molto inferiore rispetto ai day traders. Utilizzando una buona piattaforma di trading online che permette di aprire un conto demo è possibile fare pratica in sicurezza iniziando da investimenti sul lungo periodo e man mano diminuendo il proprio time frame.

Esempio di trading con un Time Frame lungo 

Per aiutare i lettori in questo paragrafo si andrà a presentare un esempio di analisi tecnica con un time frame lungo. Si prenda in considerazione il grafico sottostante elaborato utilizzando il conto demo gratuito di Capital.com. In questo il time frame è stato impostato ad 1 settimana e l’asset di riferimento è il petrolio.

In questo modo si può vedere che ogni candela giapponese corrisponde alle informazioni relative ad una settimana e l’intera schermata mostra un grafico con un orizzonte temporale abbastanza lungo e che permette una serie di operazioni. Si tenga presente che le oscillazioni di prezzo per questi range temporali sono abbastanza alte. Non è strano, infatti, che su determinati asset nel lungo periodo si assistono a variazione vicine al 100% anche se non è questo il caso.

Grafico d'esempio con time frame a 1 settimana
Grafico d’esempio in un arco di 1 settimana

Nel caso il time frame fosse stato impostato ad un mese l’interfaccia del grafico restituirebbe un orizzonte di tempo di diversi anni. In queste situazioni le variazioni di prezzo sono molto più facili da osservare perché si riesce a studiare l’andamento nel corso del tempo se non proprio dall’anno di quotazione di un asset. In grafici di questo tipo i cosiddetti “rumori” come accennato precedentemente si vanno ad annullare. I trend individuabili sono più puliti e veritieri. 

L’utilizzo di time frame lunghi consente, diversamente dai time frame corti, di utilizzare capitali più bassi e ridurre il numero di operazioni da gestire contemporaneamente. Inoltre, operando con archi temporali di riferimento più lunghi è possibile analizzare un asset e studiarlo nel tempo con maggiore calma, indipendentemente dal fatto che i mercati possano essere chiusi ad una determinata ora. 

Time Frame lunghi: vantaggi e svantaggi

Presentati e descritti i principali time frame lunghi utilizzati dai traders si andranno ora descrivere quelli che sono i loro vantaggi e svantaggi in relazione alle possibili operazioni di trading che si possono effettuare con essi e rispetto ad avere come punto di riferimento degli archi temporali più bassi. 

Vantaggi

I principali vantaggi dell’usare time frame lunghi per le proprie analisi sono:

  • Generalmente vi sono minori errori;
  • Uno stress minore quando si frequentano i mercati;
  • Bassa pressione e ansia a cui andare incontro;
  • Rischi minori

Tutti questi aspetti non si traducono in un lasciar da parte la pratica e lo studio quotidiani. Infatti, anche nelle operazioni di lungo periodo è importante avere cura di elaborare una buona strategia di investimento in modo da diminuire il proprio profilo di rischio. Ciononostante, è indubbio che tra i vantaggi dei time frame lunghi vi sia il fatto che siano molto meno time consuming, lasciando molto tempo al trader per poter dedicarsi ad ulteriori operazioni e analisi. 

Svantaggi

Tra gli svantaggi dei periodi di tempo lunghi è possibile affermare che proprio le loro caratteristiche intrinseche impediscono di poter raggiungere obiettivi di trading legati ad ottenere dei profitti in poco tempo, che siano elevati o meno. 

Stili di trading come lo scalping, infatti, se condotti adeguatamente possono portare a maggiori soddisfazioni nel brevissimo e breve periodo di tempo. Altro svantaggio di archi temporali lunghi è che solitamente i traders che li adoperano sono in gran parte i grandi cassettisti alla Warren Buffett. Sul lungo termine si possono sfruttare adeguatamente le variazioni elevate di prezzo con molti capitali. 

Oltretutto, nel lungo periodo l’utilizzo dei CFD perde i suoi tipici vantaggi perché si è costretti a pagare diverse commissioni per mantenere la propria posizione. Ciò porta ad una questione che verrà affrontata nel prossimo paragrafo

Qual è il Time Frame migliore?

Qual è il time frame migliore? I traders alle prime armi spesso si pongono questa domanda la cui risposta è: dipende. Infatti, un trader può preferire effettuare delle operazioni sul lungo periodo nonostante i time frame corti riescano a restituire emozioni più immediate. 

Coloro che desiderano operare con maggiore tranquillità e senza lo stress derivante da archi di tempo molto brevi dovrebbe optare per investimenti su time frame lunghi. In questo modo si potranno effettuare anche minori errori e avere un “rumore” inferiore. 

Chi invece è maggiormente improntato a voler ottenere diversi profitti sul breve periodo grazie alla gestione di molte operazioni contemporaneamente dovrebbe optare per time frame corti. In questo modo, inoltre, può convenire utilizzare la leva finanziaria e/o condurre investimenti con size elevati. 

Non esiste in definitiva un time frame migliore rispetto all’altro ma ognuno possiede come si è visto dei vantaggi e svantaggi. La scelta finale spetta al trader in base a quelli che sono i suoi obiettivi di trading e possibilità. 

Considerazioni finali

Giunti alla fine della guida di oggi si possono fornire quelle che sono le considerazioni finali in merito al time frame e a cos’è e come utilizzarlo per le proprie operazioni di trading online. 

Si è visto nel corso dell’articolo che si tratta dell’intervallo di tempo nel quale vengono analizzati i prezzi di un determinato asset che si sta studiando su un grafico attraverso l’analisi tecnica. La sua scelta va ad influenzare lo stile con cui si effettueranno i propri investimenti sul breve, medio o lungo periodo di tempo. 

Analisi tecniche fatte su archi temporali lunghi permettono di ottenere delle informazioni maggiormente accurate, annullando il “rumore” sulle linee di trend che appaiono con time frame corti. Con quest’ultimi, invece, vale la pena effettuare diverse operazioni contemporaneamente utilizzando la leva finanziaria o maggiori capitali. 

Ciononostante, questo stile di investimento è indicato solamente per i più esperti che sono in grado di affrontare un profilo di rischio più elevato. Come si è potuto appurare nel corso della guida non esiste un time frame migliore ma esiste il time frame adatto volta per volta a seconda della tipologia di investitore e l’asset di riferimento. 

Per poter avere a disposizione il maggior numero di time frame per le proprie analisi è consigliabile utilizzare solamente le migliori app di trading autorizzate dagli enti di vigilanza finanziaria appositi.

FAQ -Time Frame: domande e risposte frequenti

Cos’è il time frame?

Il time frame è l’intervallo di tempo con cui si vanno ad analizzare i prezzi e gli andamenti di un determinato asset attraverso un grafico fornito da una piattaforma di trading. I time frame possono essere brevi, medi o lunghi a seconda di quelli che sono i propri obiettivi di trading. 

Qual è il miglior time frame?

Non esiste un time frame migliore dell’altro ma ognuno è utile a seconda del contesto in cui è adoperato. Per esempio, time frame lunghi sono validi per chi vuole utilizzare ingenti capitali su operazioni di lunga durata, senza interessarsi delle evoluzioni di prezzo giornaliere. Diversamente, time frame corti permettono di osservare i segnali di trading da sfruttare a proprio vantaggio rapidamente grazie a strumenti come la leva finanziaria. 

Perché il time frame è importante?

L’importanza del time frame è legata strettamente all’analisi tecnica. Questo infatti è un elemento fondamentale che deve essere impostato sul grafico quando si vuole effettuare uno studio su un asset specifico e comprendere il suo andamento. 

Dove utilizzare il time frame?

Per poter impostare al meglio e avere un’ampia scelta di time frame è consigliabile utilizzare solamente le piattaforme autorizzate dagli enti di vigilanza come CONSOB e CySEC. Questi offrono numerosi time frame da poter impostare nei propri grafici tecnici e la garanzia di non incorrere in eventuali truffe a danno dei propri capitali.  

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.