InvestimentiFinanziari.net
Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Quanto guadagna un trader

Quanto guadagna un trader? Negoziare sui mercati finanziari può considerarsi un’attività remunerativa sul lungo periodo? Queste tipologie di domande, per chi si avvicina per la prima volta nel mondo dei mercati, sono molto importanti e le relative risposte non andrebbero considerate come scontate. 

Un investitore principiante spesso considera la vita del trader online professionista come quella di una persona molto ricca che riesce a guadagnare migliaia se non milioni di euro in poco tempo e non deve lavorare, potendosi godere la vita. Questa non è la realtà.

Bisogna subito informare i lettori, infatti, che quello che spesso si pensa sul trading online e sui suoi guadagni sono per la maggior parte delle fantasie che riflettono i desideri inconsci di ognuno: poter guadagnare senza impegno e in maniera veloce. Non tutti i traders, però, riescono a diventare milionari. Anzi, la maggior parte delle volte si finisce solo per perdere il proprio denaro.

Ciononostante, coloro che riescono a trasformare quest’attività in una forma di guadagno tengono un comportamento lontano da quello si immagina. Si tratta di investitori che si impegnano ogni giorno a migliorare le proprie conoscenze e capacità di trading, evitando gli eccessi e le distrazioni.

Infatti, un esempio illustre è dato da Warren Buffet, il trader più famoso in circolazione, che vive in una casa modesta e non sperpera i suoi guadagni in futilità. Ma quanto guadagna davvero un trader? La questione sarà qui approfondita in modo analitico e soprattutto chiaro e trasparente per capire davvero fin dove si può arrivare negoziando sui mercati finanziari, e soprattutto come. Intanto va fatta subito una distinzione di massima tra 2 categorie di traders:

  1. Coloro che effettuano quest’attività per conto di una banca o un’altra istituzione finanziaria;
  2. Coloro che praticano il trading in maniera indipendente. 

Quanto guadagna un trader – Riepilogo:

💸Quanto si può guadagnare:Profitti medi mensili tra 500 e 2000€ al mese tra i traders professionisti.
Funziona:Si, se fatto in maniera professionale
👶Esperienza richiestaMedio/Alta
⛔Rischi:Volatilità di Mercato / Eventi imprevisti che possono andare a condizione l’andamento di un settore su cui si vuole investire
🥇Piattaforme migliori per fare tradingeToro / Capital.com / Trade.com
🤔Opinioni:⭐⭐⭐⭐⭐
💻Corso per imparare:Materiale didattico GRATIS di Trade.com 
Tabella caratteristiche principali su quanto guadagna un trader

Quanto guadagna un trader: dipende!

Prima di rispondere dettagliatamente alla domanda “quanto guadagna un trader” è importante sapere chi è e cosa fa un trader nel modo più chiaro e semplice possibile. Un trader non è altro che una persona che opera sui mercati e si occupa della compravendita di strumenti finanziari come dei titoli azionari, le materie prime, criptovalute e molto altro. 

Infatti, la parola inglese trader significa letteralmente “colui che scambia”. Solitamente un trader online effettua le sue operazioni da casa o dal suo ufficio, servendosi solamente di un computer o un altro dispositivo elettronico in possesso di una buona connessione wifi.

Oggigiorno lo sviluppo della tecnologia ha permesso agli investitori di effettuare le proprie operazioni da qualsiasi luogo grazie all’intermediazione dei broker online autorizzati che permettono di accedere ai mercati finanziari mondiali.  Queste piattaforme danno la possibilità di effettuare le proprie attività di trading a costi più contenuti (o assenti) rispetto al passato quando ci si rivolgeva alle banche o altre istituzioni finanziarie.

Leggi anche: Come diventare trader

Analisi sui potenziali guadagni di un trader

Anzitutto descriviamo in 3 passi quello che deve fare un trader o aspirante tale per iniziare a portare a casa dei profitti: 

  1. Utilizzo di un intermediario finanziario (come ad esempio eToro);
  2. Stabilire un piano orario in cui dedicarsi agli investimenti;
  3. Compravendita di asset attraverso il proprio dispositivo e i migliori strumenti.

Quanto guadagna un trader – Tabella proiezioni profitti in base al grado di esperienza*:

📆Anni di esperienza🤑Potenziali profitti mensili😞Livello di stress e difficoltà
10/500€⭐⭐⭐⭐⭐
2250/750€⭐⭐⭐⭐⭐
3700/1000€⭐⭐⭐⭐
41000/1500€⭐⭐⭐
51500/2000€⭐⭐⭐⭐
62000€/♾️⭐⭐⭐⭐⭐
Tabella ipotetica curva di apprendimento in relazione ai guadagni di un trader

*ATTENZIONE: i dati qui riportati sono puramente statistici. Si tratta quindi di stime su percorsi di apprendimento e miglioramento dei risultati nel corso del tempo per trader che scelgono di diventare professionisti.

Come è possibile notare, ottenere risultati concreti attraverso questa attività è tutt’altro che semplice. Il livello di difficoltà e stress si abbassa durante il primo periodo di attività, ma ritorna al massimo quando si decide di spingere sull’acceleratore per ottenere profitti più elevati che vadano al di sopra dei 2000€ mensili. Il momento migliore è forse intorno ai 4-5 anni di esperienza dove si può riuscire a guadagnare anche intorno ai 2000€ mensili in media senza eccessivi livelli di stress.

Leggi anche: Cos’è il Trading Online

Come diventare un trader capace di guadagnare?

Come diventare un trader esperto è un’altra delle domande che spesso accompagnano quelle relative a quanto si può guadagnare dagli investimenti effettuati online. Bisogna sin da subito che non è necessario un titolo di studio apposito per iniziare questa professione. Chiunque, infatti, può fare trading e diventare un investitore in poco tempo.

Ciononostante, farlo in maniera profittevole è tutta un’altra questione. Avere delle nozioni preliminari di economia e del funzionamento dei mercati e degli strumenti finanziari può essere un grosso vantaggio, ma oggigiorno sono disponibili diversi broker qualificati che mettono a disposizione ottimo materiale formativo ideale per i principianti con cui si possono imparare le nozioni di questa attività in maniera semplice e comprensibile. 

Quanto guadagna un trader: come diventare un trader esperto.
Come diventare un trader esperto

Per diventare un trader con dei buoni guadagni bisogna prepararsi mentalmente al fatto che si dovrà diventare indipendenti per quanto riguarda la gestione del proprio tempo. Il singolo trader dovrà saper scegliere dove, quando e come operare per aumentare le sue possibilità di guadagno.

Si tenga in considerazione, inoltre, che nel percorso per diventare un trader di successo è necessario saper anche perdere il proprio capitale investito, una possibilità che accade più spesso di quanto lo si voglia pensare, oltre a elaborare un buon piano di trading per affrontare al meglio queste situazioni. Nei prossimi paragrafi saranno elencate alcune delle piattaforme di trading che riescono a guidare i principianti nel proprio percorso di crescita e iniziare a guadagnare come un vero trader.

Guadagnare come un trader: migliori piattaforme consigliate

Migliori piattaforme per guadagnare come un trader [CLASSIFICA 2022]

TRADING

Voto: 10/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Copia Trader Migliori
  2. App Gratis
  3. Portafogli gestiti
  4. Azioni pure a 0 spese
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: Illimitato

VANTAGGI:

  1. Intelligenza Artificiale
  2. App Gratis
  3. Zero commissioni
  4. Formazione avanzata
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: STP / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Trading Automatico
  2. Expert Advisor e Segnali
  3. Spreads bassi
  4. Social e CopyTrading
TRADING

Voto: 9,7/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 10.000$

VANTAGGI:

  1. Social Trading
  2. Conto VIP
  3. Deposito 10€
  4. Trade min. 1€
TRADING

Voto: 9,5/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Segnali gratuiti
  2. MetaTrader 4
  3. Live Coaching
  4. Azioni reali DMA

Come è stato accennato nei paragrafi introduttivi di questa guida, iniziare un percorso per diventare un trader comporta diverse scelte da fare e una serie di rischi intrinseci a cui si dovrà andare incontro. Utilizzare un broker online affermato permette di semplificare l’inizio del proprio percorso e migliorare gradualmente.

Nell’elenco soprastante sono state riportate tutte le piattaforme migliori certificate dalle principali autorità di controllo come CySEC e CONSOB. Il possesso della loro autorizzazione da parte di un broker online garantisce ai propri utenti di non incorrere in eventuali truffe a danno dei suoi capitali quando pratica l’attività di trading.  

Ad esempio, per iniziare a guadagnare come un trader può convenire scegliere un broker del calibro di Capital.com (vai qui per il sito ufficiale). Si tratta di un’ottima scelta per chi vuole cominciare partendo da zero perché mette a disposizione una piattaforma molto semplice da utilizzare e dal facile accesso a livello economico. Sotto quest’ultimo aspetto è da segnalare come non vi sono commissioni sulle proprie operazioni e l’unica cifra che si andrà a pagare è lo spread. Inoltre, i principianti saranno contenti di sapere che il deposito minimo per iniziare a fare trading con un conto reale è di soli 100 EUR. Si segnala, oltretutto, l’ottima area di formazione che è tra le più complete del settore

Per chi vuole partire con un’esperienza di trading più complessa, ma che permette sul lungo periodo di ottenere dei guadagni come un trader professionista, si segnala il broker FP Markets (qui per il sito ufficiale). Questo è un intermediario molto spesso scelto dagli investitori esperti per gli strumenti tecnici disponibili e le piattaforme di trading che possono essere utilizzate.

Queste ultime, infatti, sono MetaTrader, piattaforma più completa per effettuare investimenti, IRESS e quella proprietaria. Con queste saranno disponibili i segnali di trading adatti a cogliere le migliori opportunità di mercato. Si può testare la qualità della piattaforma aprendo un conto demo gratuito da utilizzare senza restrizioni di tempo.

Usare eToro per puntare a guadagni da vero trader

Chi vuole guadagnare come un trader professionista attraverso strumenti di investimento esclusivi bisogna accennare a eToro (clicca qui per accedere al sito ufficiale). Questo è il broker numero uno al mondo, infatti più di 35+ milioni di utenti lo adoperano giornalmente per effettuare le proprie operazioni. Questi sono stati colpiti dagli strumenti esclusivi messi a disposizione dalla piattaforma, dalla sua semplicità e dai costi irrisori che presenta. 

quanto guadagna un trade: usare eToro e guadagnare come un trader professionista
Usare eToro e guadagnare come un trader professionista

Sul lato sicurezza bisogna informare che eToro è in possesso delle autorizzazioni CONSOB e CySEC, una garanzia sull’affidabilità del broker e per evitare rischi superflui durante il proprio percorso da trader. Per ciò che riguarda i costi eToro non ha commissioni, l’unico costo da sostenere è legato allo spread. Gli strumenti esclusivi che hanno attratto gli investitori, sia professionisti che principianti, sono il Social Trading e il Copy Trading. Il Social Trading può essere compreso andando a considerare la piattaforma come un social network in cui gli utenti possono condividere le proprie opinioni e suggerimenti riguardo ad un determinato asset o segnale di mercato. 

Il Copy Trading, invece, è un metodo di investimento automatico che permette di copiare alla lettera le operazioni dei Top Investor presenti sulla piattaforma e che presentano uno storico di trading segnato da numerose vincite. Adoperando questo strumento anche i principianti potranno iniziare a guadagnare degli eventuali profitti come i professionisti. Per scoprire dettagliatamente le funzionalità della piattaforma si consiglia di iniziare aprendo un conto demo gratuito. Con questo non si adopereranno i propri soldi reali, ma il broker ne fornirà di virtuali per muoversi all’interno di una simulazione dei mercati.  

Quanto guadagna un trader professionista

Quanto guadagna un trader professionista? Questa probabilmente è la domanda più importante di questa guida che necessita di una risposta approfondita. Innanzitutto, bisogna dire che i trader professionisti sono coloro che sono arrivati al punto di poter vivere di trading, ossia di avere delle entrate mensili abbastanza elevate. Quanto guadagnano di preciso? difficile poter fornire una risposta univoca perché esistono diverse tipologie di traders professionisti. 

Il piccolo trader professionista che opera da casa o dal proprio smartphone può riuscire ad avere delle entrate fisse intorno ai 5.000/10.000 EUR al mese, oppure, in rarissimi casi vi sono i medi investitori professionisti che hanno dei capitali maggiori con cui possono guadagnare diverse centinaia di migliaia di euro al mese o addirittura milioni.

Nonostante questo, il punto che accomuna queste diverse categorie di trader esperti è la considerazione che hanno del trading. Infatti, i professionisti possono essere considerati tali per il fatto di avere una mentalità da imprenditore, come accade nel caso del noto Warren Buffet, citato in precedenza.

La regola di Warren Buffett per aumentare i propri guadagni
La regola di Warren Buffett per aumentare i propri guadagni

Questi non sono estranei all’abbonamento a servizi che offrono segnali di trading con un’elevata qualità o a servizi di news specifici. Investimenti di questo genere possono presentare un costo importante ma sono un passo importante per trasformare il trading da un hobby ad una vera e propria professione. Infatti, non a caso la mentalità che accomuna gli investitori professionisti è quella di imparare ogni giorno qualcosa di nuovo, e di dedicare gran parte della propria giornata allo studio dei mercati, degli strumenti finanziari e delle ultime notizie del mondo. 

Quanto guadagna un trader principiante

Quanto guadagna un trader principiante? Rispetto al paragrafo precedente, per rispondere a questa domanda bisogna tenere a mente fattori differenti come ad esempio:

  • La piattaforma di trading utilizzata;
  • Il capitale di partenza;
  • La propria conoscenza ed esperienza in materia

Si può affermare, in ogni caso, che le speranze di diventare ricchi in poco tempo e senza impegno sono solamente una chimera. Anzi, avere questa mentalità quando si naviga sui mercati può trasformare la propria esperienza di investimento in una pesante sconfitta, o peggio in un incubo se si subisce una truffa. Per quest’ultima considerazione si possono evitare le truffe andando ad adoperare soltanto le piattaforme di investimento autorizzate

Il capitale di partenza può essere un fattore importante per le proprie possibilità di guadagno se usato efficacemente, ma è possibile iniziare ad ottenere dei profitti anche senza avere molti soldi da parte. Importante è ricordare che i profitti non supereranno i 500€ al mese per almeno i primi 16 mesi di attività. Anzi potrebbero anche verificarsi pesanti perdite.

Sarà d’aiuto, per migliorare le prestazioni, tenere monitorati i grafici in tempo reale degli asset su cui si è interessati per effettuare le giuste operazioni e servirsi del materiale didattico spesso messo a disposizione da noti broker come l’affidabile Trade.com.

Altro consiglio è quello di sforzarsi di praticare ogni giorno grazie ad un conto di prova per non rischiare eventuali perdite sui propri capitali di partenza. Inoltre, i professionisti sono tali perché hanno un ottimo controllo delle proprie emozioni. Svilupparlo, infatti, evita di effettuare operazioni sotto stress e di mantenere la lucidità anche dopo una perdita importante. Nei prossimi paragrafi saranno descritti alcune tipologie di trader e i relativi guadagni.

Entrate di varie professioni relative al trading

Analizziamo nei prossimi paragrafi i proventi che possono ottenere varie tipologie di professionisti che operano nell’ambito del trading (online e non solo).

Trader indipendente

I trader indipendenti sono quella categoria di investitori il cui valore dei profitti dipende soprattutto dai capitali che vanno ad investire. In linea generale sono traders che riescono a guadagnare nel medio-lungo periodo ed investendo gradualmente, per non correre rischi inutili e gestire i propri soldi in maniera oculata. 

I trader indipendenti sono totalmente autonomi e devono gestire tutto ciò che riguarda la loro attività di investimento, dal capitale agli orari da dedicare a quest’attività e al proprio miglioramento. Questo comporta numerosi rischi e sta alla passione e bravura del singolo trader riuscire a rendere quest’attività un lavoro a tutti gli effetti. Per quanto riguarda i guadagni veri e propri, questi possono attestarsi mensilmente tra i 5%/10% del proprio capitale investito. Si tratta, quindi, di un percorso di crescita graduale. 

Junior Trader

Gli junior trader sono quegli investitori che lavorano per conto di società finanziarie. Si tratta di figure professionali ricercate da enti come:

  • Banche;
  • SIM;
  • Fondi speculativi;
  • Hedge Fund.

Si tratta, quindi, di un lavoro d’impiego, in cui è necessario possedere una laurea riguardante le materie economiche e/o matematiche. Queste istituzioni il più delle volte sono alla ricerca di persone giovani sotto i 30 anni e che provengono dalle migliori università del mondo. Quanto guadagna un junior trader? Il loro salario iniziale può aggirarsi tra i 19.000 EUR lordi all’anno per una figura entry-level fino ai 22.000/25.000 EUR lordi per chi ha maggiore esperienza. La figura junior, quindi, può arrivare ad avere un salario mensile che oscilla tra i 1.300 e i 1.600 EUR.

Popular Investor

Il popular investor è una tipologia unica di trader legata unicamente al broker eToro. Si tratta di una strada che si può intraprendere per ottenere degli eventuali con maggiore rapidità. Non sono necessari titoli di studio e chiunque può fare domanda per iscriversi al programma. Gli unici passaggi necessari sono: 

  • Registrarsi sul broker;
  • Avere due mesi di operatività continua;
  • Terminare questo periodo in profitto. 

Bisogna informare che per poter ottenere questa possibilità bisogna effettuare un deposito minimo di 200 EUR. Il punto che riguarda i due mesi di operatività è il più difficile da portare a termine. Si tratta, però, di un metodo adoperato dal broker per effettuare una prima scrematura e selezionare solo i trader più competenti e volenterosi. Non è necessario ottenere grossi profitti, ma è sufficiente chiudere in positivo. Terminati questi due periodi di “prova” si entrerà di diritto alla sezione “Champion”. Qui si andranno ad ottenere dei guadagni reali su base mensile:

  • Si avrà un salario fisso che parte dai 500 EUR al mese;
  • Bonus in base ai risultati che si conseguono;
  • Il massimo dalle performance realizzate. 

Trader online

In questo paragrafo si vogliono sottolineare i guadagni che un trader online può conseguire. Come è stato scritto nei precedenti paragrafi della guida, si tratta di investitori indipendenti e che decidono di operare sui mercati attraverso il proprio dispositivo connesso ad una linea internet stabile e sicura. 

Quanto guadagna un trader: Quanto guadagna un trader online
Quanto guadagna un trader online

Come si può intuire, rispetto ai trader dipendenti che hanno uno stipendio mensile base, oltre a bonus e commissioni, gli investitori online ottengono i propri eventuali profitti solamente grazie alla proprie bravura sui mercati. Alcuni dei principali vantaggi di questa categoria di investitori sono la flessibilità e la possibilità di guadagni illimitati.

Infatti, questi possono operare quando lo desiderano e senza dover avere degli orari di lavoro prestabiliti. Inoltre, non avendo uno stipendio fisso vi possono essere margini di guadagno legati solamente alla propria capacità di investimento. 

Vi sono, però, una serie di svantaggi da tenere in considerazione. Questi possono essere visti nel fatto che essendo indipendenti, questi trader rischiano in prima persona il capitale che utilizzano per le proprie operazioni. Inoltre, non hanno nessuna entrata garantita con il rischio di non ottenere delle vincite per un mese intero o anche di più. Infine, rispetto ad un trader dipendente le spese sono tutte a proprio carico. Queste includono i costi per la connessione internet, quelli di gestione e le eventuali commissioni da pagare per le proprie operazioni. 

Trader bancario

I trader bancari sono coloro che possono essere assimilati alla figura dell’investitore dipendente ed hanno maggiori certezze economiche. Come è stato accennato nel paragrafo sugli junior trader, infatti, questa tipologia di investitori ha uno stipendio base mensile e bonus che si possono accumulare nel tempo e che aumentano il lordo totale percepito all’anno.  

Fattori che influenzano la performance finanziaria del trader

Arrivati a questo punto della guida di oggi si può comprendere come i guadagni di un trader cambino di molto a seconda del proprio livello di esperienza. Anche se molti possono pensare che la differenza tra un trader professionista e un principiante sia nei capitali a disposizione, in realtà è proprio l’esperienza fattore fondamentale per riuscire a vivere di trading con successo.

Riepilogo variabili e loro impatto sulle performance finanziarie:

✔️Variabile🎯Valutazione impatto sul trading
Esperienza⭐⭐⭐⭐⭐
Propensione al rischio⭐⭐⭐⭐⭐
Disciplina⭐⭐⭐⭐
Controllo emotivo⭐⭐⭐⭐⭐
Strumenti di trading⭐⭐⭐⭐
Capitale disponibile⭐⭐⭐
Tabella variabili che influenzano i profitti del trader

Per aumentare il proprio livello di esperienza non c’è che un’unica via maestra: praticare. Più un investitore principiante fa pratica e dedica gran parte del suo tempo a quest’attività, maggiori sono le possibilità di ottenere dei guadagni effettivi e costanti sul lungo periodo. Per i trader alle prime armi che non se la sentono ancora di mettere subito a rischio il proprio piccolo capitale di partenza, bisogna ribadire come le piattaforme di trading che sono state elencate in questa guida permettono di aprire un conto demo gratuito in cui si può far pratica senza rischi. 

Migliorare i profitti se sei un trader: soluzioni e consigli

Nonostante le notizie che si sentono spesso in giro per il web riguardo a trader che sono stati truffati o persone che hanno perso tutti i risparmi, con il trading si può guadagnare, e anche tanto. Come si sarà compreso, però, per riuscire a conseguire dei guadagni speculando sui mercati bisogna avere metodo e costanza, la fretta deve essere lasciata da parte perché è la peggior nemica di un investitore.

Non importa se si è un investitore indipendente che opera attraverso un broker o sotto contratto con un ente finanziario, il guadagno deve essere messo sempre da parte rispetto a ciò che si può ottenere sul lungo periodo grazie alla pratica e allo studio. Ciononostante, è innegabile come negli investimenti sui mercati vi siano dei rischi intrinsechi e molti hanno avuto una brutta esperienza. Alcuni dei motivi per cui capitano questi eventi saranno approfonditi nei prossimi paragrafi.

1 – Attenzione alle truffe

L’evento classico per cui una persona che ha avuto un’esperienza negativa finisce per credere che con il trading online non si guadagna sono le truffe. Questo è da imputare al fatto che si sia utilizzata una piattaforma di trading che non era in possesso delle autorizzazioni rilasciate dagli enti di controllo appositi. Infatti, senza questo tipo di certificazioni l’utente non ha la garanzia della sicurezza dei propri investimenti e del suo capitale. 

Solamente i broker controllati possono permettere ad un investitore di riuscire a guadagnare per davvero e lavorano per i suoi interessi. 

2 – Investire con un metodo

Altro fattore che porta alcune persone a credere che non si riesca a guadagnare con il trading e che si perdano i propri soldi è l’assenza di preparazione. Molti di coloro che si avvicinano a questa attività sono stati attratti dalle pubblicità ingannevoli fatte da sedicenti guru dell’investimento online, che si trovano in giro per il web. Queste sponsorizzano il trading come un’attività facile da fare e che permette di diventare ricchi in poco tempo. 

Come è stato ribadito più volte, tutto ciò è falso. Come ogni attività lavorativa sono necessari l’impegno e molto tempo. Non si può effettuare un’operazione senza avere un piano di trading da seguire. Un investitore che opera senza un metodo è un investitore che perderà i propri capitali. 

3 – Evitare le commissioni

Molti dei trader alle prime armi che non riescono ad ottenere un euro dal trading sono quelli che pagano diverse commissioni fisse ogni volta che effettuano un investimento. Nei primi tempi in cui si fa trading online si tratta di un grosso errore e che può impedire la crescita di un trader e i suoi possibili guadagni nel tempo. 

Quanto guadagna un trader: evitare le commissioni
Evitare le commissioni aiuta a migliorare i guadagni

Infatti, partendo con un capitale iniziale abbastanza basso non lo si può sprecare in spese superflue ma deve essere gestito in maniera oculata. Per questo motivo si consiglia di adoperare solamente le piattaforme senza commissioni. Queste permettono di operare spesso pagando solamente lo spread.  

4 – Gestire il livello di rischio

Legato a diversi argomenti trattati nel corso della guida c’è la gestione del livello di rischio che si prende ad ogni operazione. Quando si è agli inizi della propria attività di trading bisogna imparare a individuare il rischio che si vuole correre per i propri investimenti. Un consiglio è quello di non superare il 2% del proprio capitale con una perdita. Un’altra possibilità che si può intraprendere quando si usa un broker online è quella di impostare un livello di stop loss. Quando l’eventuale perdita di un’operazione raggiunge il livello impostato la posizione aperta verrà chiusa immediatamente dal broker, impedendo di perdere ulteriori soldi. 

La differenza tra un esperto e un principiante è anche legata al fatto che il primo imposta sempre lo stop loss ed è pronto psicologicamente a delle eventuali perdite e le ha già considerate nella sua strategia di investimento.

Considerazioni finali

Giungendo alla conclusione della guida su quanto guadagna un trader, è possibile ora esporre quelle che sono le considerazioni finali in merito. Nel corso dell’articolo sono stati approfonditi diversi aspetti riguardanti questo argomento.  Si può affermare che i guadagni che si possono conseguire con questa attività dipendono da diversi fattori, in primis il livello di esperienza posseduto da un investitore. Questo è il principale elemento che condiziona i guadagni del trading online.

Un trader indipendente che è agli inizi con il giusto impegno può cominciare a guadagnare poche centinaia di euro al mese, mentre un professionista può arrivare anche a qualche migliaio o decine di migliaia. Lavorando per un ente finanziario si avrà il vantaggio di godere di un’entrata mensile fissa ed eventuali bonus, ma non si avrà la stessa indipendenza e possibilità di guadagno che i broker online possono offrire ai trader volenterosi di migliorarsi e che praticano con costanza.  

FAQ – Quanto guadagna un trader: Domande e Risposte Frequenti

Quanto guadagna un trader?

Non tenendo in considerazione i trader che lavorano per qualche istituto finanziario, un investitore indipendente può arrivare a realizzare tra il 5% e il 10% mensile del capitale che ha investito. Si tratta comunque di numeri che possono variare di molto in base ai soldi che si hanno a disposizione, l’esperienza e il piano di investimento che è stato elaborato. 

Dove ottiene guadagni un trader?

Oggigiorno la maggior parte degli investitori di successo guadagna dai propri investimento adoperando le migliori piattaforme di trading, che sono quelle autorizzate dagli enti di controllo riconosciuti internazionalmente come CySEC

Come guadagnare come un trader professionista?

Per ottenere gli stessi risultati di un trader professionista bisogna dedicare molto tempo al trading e allo studio dei concetti che ne stanno alla base: il funzionamento dei mercati e dei singoli strumenti. Per raggiungere i guadagni mensili di un esperto bisogna avere una prospettiva di lungo termine che tenga conto degli eventuali errori lungo il percorso e i rischi che si possono correre quando si effettua un’operazione. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.