InvestimentiFinanziari.net
Gli Investimenti Finanziari a 360°.

ETF e-commerce

Dall’inizio della pandemia, l’e-commerce è diventato sempre più presente nella vita quotidiana e le aziende che operano in questo settore stanno dominando i mercati finanziari. Per questo motivo, numerosi trader cercano sempre nuovi mezzi per investire in questo settore così proficuo, come gli ETF e-commerce.

L’e-commerce, infatti, nel corso degli ultimi anni ha avuto una crescita esponenziale con a capo multinazionali di successo mondiale che registrano fatturati da record di anno in anno. Tra queste si possono citare Amazon per i mercati occidentali, Alibaba per quelli orientali e Mercadolibre per il Sud America. 

Del settore fanno parte anche aziende attive nel trasporto merci, servizi di logistica o di pagamento differenziato. È chiaro, quindi, che investire nelle singole aziende potrebbe non essere così semplice. Per questo motivo, uno dei modi migliori per investire nel settore dell’ e-commerce sono gli ETF, dei fondi che consentono di puntare su un paniere di titoli senza doverli analizzare singolarmente. 

 ETF e-commerce – Riepilogo:

Cosa sono:Exchange Traded Fund sui titoli e asset coinvolti nel settore del commercio elettronico
Rischi:Volatilità di Mercato/ Eventi che possono condizionare l’andamento del settore di riferimento/ Tracciamenti ciclici dei prezzi
🏅Migliori 4:1)HANetf EMQQ Emerging Markets Internet & Ecommerce UCITS ETF;
2)L&G Ecommerce Logistics UCITS ETF;
3)HANetf Global Online Retail UCITS ETF Acc;
4)Global X E-commerce UCITS ETF USD Accumulating
💡Dove investire Migliori Piattaforme ETF e-commerce 
Opinioni⭐⭐⭐⭐⭐
Tabella caratteristiche principali ETF e-commerce

ETF e-commerce: Cosa sono? Principali tipologie

ETF è un acronimo che sta per Exchange Traded Fund e indica dei fondi a gestione passiva che replicano l’andamento di un indice borsistico. In questo modo, è possibile investire in un intero settore come l’e-commerce. Tramite questi fondi si può investire senza comprare le singole azioni ma puntando sull’intero paniere di titoli contenuti nel fondo stesso.

Gli ETF sono particolarmente adatti per investimenti sul lungo periodo e permettono di costruire un portafoglio differenziato. Una delle caratteristiche principali degli ETF è quella di consentire investimenti ampi senza investire grosse somme. Ciò è possibile perché, pur contenendo un certo numero di titoli, vengono quotati sui mercati come se fossero singoli asset. Inoltre, la gestione passiva li rende particolarmente liquidi. 

Gli ETF differiscono per alcune caratteristiche, in particolare vanno segnalate la modalità di replica e la politica dei dividendi. Per quanto riguarda la replica, si distinguono in:

  • ETF a replica fisica totale: che riguarda gli ETF che investono in quasi tutte le azioni presenti nel benchmark fornendo un andamento quasi del tutto fedele a quello dell’indice di riferimento;
  • ETF a replica sintetica (unfunded): detti anche ETF su swap, non si basa sull’acquisto diretto del sottostante ma su contratti stipulati con la controparte, alla quale il fondo paga dei rendimenti periodici. Questi fondi tendono a ricoprire un’area più ampia e a fornire maggiore diversificazione di quelli a replica totale. Tuttavia, va aggiunto il rischio di controparte.
ETF e-commerce: Guida completa ai Migliori ETF e-commerce 2022 a cura di InvestimentiFinanziari.net
ETF e-commerce: Guida completa ai Migliori ETF e-commerce 2022 a cura di InvestimentiFinanziari.net

Oltre alla modalità di replica, gli ETF differiscono anche per la politica dei dividendi che può essere: 

  • Accumulazione: propria di quei fondi che reinvestono i dividendi nella crescita del fondo stesso, senza, quindi, distribuirli tra gli azionisti; 
  • Distribuzione: tipica di quei fondi che distribuiscono i dividendi tra gli investitori a cadenza trimestrale, semestrale o annuale. 

Oltre a questi due elementi, ci sono altre informazioni importanti che possono aiutare il trader a definire meglio l’ETF e-commerce nel quale investire: 

  • Commissioni di gestione annua;
  • Distribuzione settoriale e geografica;
  • Valuta di riferimento; 
  • Indice di riferimento. 

Migliori ETF su cui investire: Classifica 2022

📑ISIN & TICKER💸COMMISSIONI👍VOTO💰DOVE COMPRARE
IE00BFYN8Y92 EMQQ0,86%⭐⭐⭐⭐⭐eToroCapital.comTrade.com
IE00BF0M6N54 ECOM0,49%⭐⭐⭐⭐⭐eToroCapital.comTrade.com
IE00BN7JGL35 IBUY0,69%⭐⭐⭐⭐⭐eToroCapital.comTrade.com
IE00BMH5XY61 EBIZ0,50%⭐⭐⭐⭐⭐eToroCapital.comTrade.com
Tabella riepilogativa Migliori ETF e-commerce

Gli ETF e-commerce si basano sostanzialmente su due principali indici che comprendono aziende operanti nel settore di e-commerce e logistica. Occorre precisare che si tratta di indici molto diversificati perché rappresentano un settore ramificato in diversi campi. Nello specifico, gli indici sono: 

  • EMQQ Emerging Markets Internet & Ecommerce: un indice che include aziende che fanno parte del settore e-commerce e internet nei mercati emergenti. In generale, si tratta di società anche impegnate in motori di ricerca, intrattenimento online, social network, sistemi di pagamento e addirittura viaggi.  Requisito fondamentale per incluse nell’indice è riuscire ad ottenere almeno la metà dei ricavi dal settore;
  • Solactive eCommerce Logistics Index: le aziende contenute in questo indice, invece, sono legate al settore e-commerce in senso più circoscritto e, per farne parte, occorre che soddisfino determinati requisiti di liquidità e dimensione;
    EQM Global Online Retail Growth: che include azioni con focus retail a livello globale;

L’andamento di questi due indici viene replicato da diversi fondi di cui sono stati selezionati i migliori quattro dagli esperti di InvestimentiFinanziari.net:

  • HANetf EMQQ Emerging Markets Internet & Ecommerce UCITS ETF
  • L&G Ecommerce Logistics UCITS ETF
  • HANetf Global Online Retail UCITS ETF Acc
  • Global X E-commerce UCITS ETF USD Accumulating

HANetf EMQQ Emerging Markets Internet & Ecommerce UCITS ETF

L’HANetf EMQQ Emerging Markets Internet & Ecommerce UCITS ETF è un ETF che include aziende del settore e-commerce nei paesi emergenti e replica l’andamento dell’indice EMQQ Emerging Markets Internet & Ecommerce con una replica fisica totale.

Principali caratteristiche HANetf EMQQ Emerging Markets Internet & Ecommerce UCITS ETF:

📄ISIN & Ticker:IE00BFYN8Y92 EMQQ
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato 
💡Indice di RiferimentoEMQQ Emerging Markets Internet & Ecommerce
💰Commissioni annue0,86%
💻Dove comprareeToro / Capital.com / Trade.com
Tabella riassuntiva principali caratteristiche HANetf EMQQ Emerging Markets Internet & Ecommerce UCITS ETF

Il fondo è abbastanza recente, infatti è stato fondato nel 2018 in Irlanda ma presenta già dimensioni abbastanza grandi. La valuta di riferimento è l’USD e la politica dei dividendi è ad accumulazione. I costi di gestione annua sono leggermente alti e corrispondono all’86%.

L’esposizione geografica si concentra principalmente nelle aree del pianeta dove ci sono, appunto, paesi emergenti con una maggior concentrazione in Asia. Nello specifico, si può così dividere: 

  • Asia (paesi emergenti) : 66,85%;
  • Asia (paesi sviluppati): 9,94%;
  • America centrale e meridionale: 8,36%;
  • Il restante si suddivide tra Europa e Africa.

Chiaramente, se l’esposizione geografica si concentra principalmente in Asia, le aziende col peso maggiore tendono a far parte di quel territorio. Si possono citare le prime tre: 

  • Tencent Holdings Ltd: 8,08%;
  • Alibaba Group Holding Ltd ADR: 7,25%;
  • Meituan: 6,44%.

L&G Ecommerce Logistics UCITS ETF

L&G Ecommerce Logistics UCITS ETF è un fondo a gestione passiva che prova a replicare l’andamento dell’indice Solactive eCommerce Logistics Index seguendo una modalità fisica totale.

Principali caratteristiche L&G Ecommerce Logistics UCITS ETF:

📄ISIN & Ticker:IE00BF0M6N54 ECOM
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato 
💡Indice di RiferimentoSolactive eCommerce Logistics Index
💰Commissioni annue0,49%
💻Dove comprareeToro / Capital.com / Trade.com
Tabella riassuntiva principali caratteristiche L&G Ecommerce Logistics UCITS ETF

Anche in questo caso si tratta di un fondo abbastanza ampio con un patrimonio gestito di centinaia di milioni EUR. La politica dei dividendi è ad accumulazione, ma rispetto al precedente ha costi di gestione annua ridotti, corrispondenti allo 0,49%.

L’ETF è nato in Irlanda nel 2018 e, come il precedente, ha come valuta di riferimento USD. Tutte queste similitudini presenti nella gestione non ci sono nella composizione dato che replicano due indici completamente diversi tra loro. In questo caso, infatti, il sottostante comprende aziende principalmente di paesi sviluppati e le tre principali sono: 

  • VIPSHOP HOLDINGS LTD: 6,05%;
  • NIPPON YUSEN KK: 3,79%;
  • RYDER SYSTEM INC: 3,73%.

Questo si nota anche andando ad analizzare l’esposizione geografica che si va a concentrare proprio in quelle aree del pianeta più sviluppate:

  • Stati Uniti (29,0%);
  • Giappone (19,00%);
  • Asia (14,19).

HANetf Global Online Retail UCITS ETF Acc

L’ETF HANetf Global Online Retail UCITS ETF Acc investe in un paniere di titoli con focus retail a livello globale. L’indice di riferimento è EQM Global Online Retail Growth e viene replicato dal fondo acquistandone tutti gli asset e, quindi, a replica totale. Per quanto riguarda i dividendi, invece, sono ad accumulazione.

Principali caratteristiche ETF HANetf Global Online Retail UCITS ETF Acc:

📄ISIN & Ticker:IE00BN7JGL35 IBUY
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato 
💡Indice di RiferimentoEQM Global Online Retail Growth
💰Commissioni annue0,69%
💻Dove comprareeToro / Capital.com / Trade.com
Tabella riassuntiva principali caratteristiche ETF HANetf Global Online Retail UCITS ETF Acc

Il fondo è molto recente lanciato solo nel 2020, infatti, le sue dimensioni sono ridotte rispetto ai precedenti con un patrimonio gestito di 4 milioni EUR. Le commissioni annue ammontano allo 0,69%. Al suo interno sono contenuti circa 55 titoli, e quelli col peso maggiore sono: 

  • PINDUODUO INC ADR 7,26%;
  • AFFIRM HOLDINGS ORD SHS CLASS A 5,99%; 
  • CARVANA CO ORD 5,01%.

Nonostante si tratti di un fondo di piccole dimensioni, c’è un’ottima diversificazione sia geografica che settoriale. Dal punto di vista geografico, si può così suddividere: 

  • Stati Uniti 57,39%; 
  • Cina 14,25%;
  • Germania 7,50%;
  • Argentina 2,73%;
  • Altri 18,13%.

Per quanto riguarda i settori, si tratta di tutta una serie di sottocategorie che si collegano a quella più ampia dell’e-commerce:

  • Beni voluttuari 69,66%;
  • Industria 13,37%;
  • Informatica 9,71%;
  • Telecomunicazioni 2,15%;
  • Altri 5,11%.

Global X E-commerce UCITS ETF USD Accumulating

Infine c’è L’ETF Global X E-commerce UCITS ETF USD Accumulating che investe in un paniere di titoli principalmente di beni voluttuari distribuiti su scala globale. Anche in questo caso il benchmark è l’indice Solactive e-commerce Logistics Index, replicato secondo una replica fisica totale. 

Principali caratteristiche ETF Global X E-commerce UCITS ETF USD Accumulating:

📄ISIN & Ticker:IE00BMH5XY61 EBIZ
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato (per es)
💡Indice di RiferimentoSolactive eCommerce Logistics Index
💰Commissioni annue0,50%
💻Dove comprareeToro / Capital.com / Trade.com
Tabella Principali caratteristiche ETF Global X E-commerce UCITS ETF USD Accumulating

I dividendi, invece, sono ad accumulazione e, quindi, reinvestiti nel fondo stesso. Il fondo è il più piccolo tra quelli fino ad ora presentati e gestisce un patrimonio di 1 milione di EUR. Questo accade perché è anche quello più recente, attivo da meno di un anno. 

Anche in questo caso si tratta di un fondo domiciliato in Irlanda con valuta di riferimento USD. La spesa complessiva è abbastanza accessibile toccando lo 0,50% l’anno. 

Come investire in ETF e-commerce

Una volta scelto il fondo che rispecchia di più quelle che sono le proprie esigenze di investimento, si può cominciare ad accedere ai mercati. Per fare questo, occorre scegliere una delle due opzioni disponibili: 

  • Investimenti tramite piattaforme di trading online;
  • Investimenti tramite banca. 

Per scegliere una o l’altra tipologia di trading occorre, sì basarsi sulle proprie percezioni ed esigenze, ma anche sulle caratteristiche intrinseche di ognuna di esse per valutare al meglio quale sia la strada da percorrere. Sostanzialmente, queste due tipologie di investimento differiscono completamente tra loro ed offrono servizi completamente opposti. Ad esempio, il trading online offre un accesso autonomo ai mercati mediante piattaforme che forniscono tutti gli strumenti per effettuare analisi di mercato, mettere in atto strategie e apprendere tutto ciò che c’è da sapere per fare trading. 

Al contrario, le banche offrono assistenza continua di un consulente, ma scarsa flessibilità e costi elevati. Tuttavia, la scelta dell’intermediario è a discrezione del trader che valuterà, analizzando a fondo tutte le opzioni, in base alle proprie esigenze.

Trading ETF e-commerce: Migliori piattaforme e soluzioni consigliate 

Migliori piattaforme per ETF e-commerce [CLASSIFICA 2022]

TRADING

Voto: 10/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Copia Trader Migliori
  2. App Gratis
  3. Portafogli gestiti
  4. Azioni pure a 0 spese
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: Illimitato

VANTAGGI:

  1. Intelligenza Artificiale
  2. App Gratis
  3. Zero commissioni
  4. Formazione avanzata
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: STP / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Trading Automatico
  2. Expert Advisor e Segnali
  3. Spreads bassi
  4. Social e CopyTrading
TRADING

Voto: 9,7/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 10.000$

VANTAGGI:

  1. Social Trading
  2. Conto VIP
  3. Deposito 10€
  4. Trade min. 1€
TRADING

Voto: 9,5/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Segnali gratuiti
  2. MetaTrader 4
  3. Live Coaching
  4. Azioni reali DMA

Quelle elencate nella tabella sono le piattaforme di trading online migliori al mondo che offrono una serie di strumenti utili per fare trading in modo sicuro e autonomo. Se si sceglie di investire in ETF e-commerce tramite piattaforma di trading online, infatti, si può accedere a tutta una serie di risorse utili per gestire personalmente il proprio wallet. Tuttavia, si è esposti a maggiori rischi di incorrere in broker disonesti, pertanto, occorre affidarsi solo a broker certificati come quelli elencati in questa guida.

Degni di nota sono i servizi di Capital.com (qui per il sito), una piattaforma di trading ricca di contenuti che offre servizi adatti a tutti i livelli e tutte le tasche. L’utilizzo è sempre rapido e semplice, mentre l’offerta è variegata e a prezzi contenuti. Una delle funzioni più allettanti di Capital.com è la formazione gratuita che si pone l’obiettivo di istruire i trader dal livello base a quello avanzato. In questa sezione, infatti, è possibile accedere a video lezioni, e-book e tutorial gratuiti a tema trading. Il tutto si può testare in modalità demo gratuita e illimitata.

Per  trader più esigenti, si può consigliare FP Markets (clicca qui per accedere), una piattaforma di trading che ha come obiettivo primario quello di soddisfare le esigenze più disparate dei propri utenti. A questo proposito, offre una serie di strumenti avanzati per consentire l’esecuzione di investimenti di un certo livello, anche utilizzando i segnali di trading. Inoltre, consente di integrare alla propria offerta quella delle piattaforme di MetaTrader e IRESS, disponibili sul sito ufficiale del broker. Anche in questo caso si può accedere alla modalità demo gratuita, al fine di testare tutte le funzionalità della piattaforma.

Comprare ETF e-commerce con eToro

Tra tutti i broker citati, si distingue eToro (panoramica del sito qui), diffuso in tutto il mondo come una delle migliori piattaforme di trading in circolazione. Per investire in ETF e-commerce e in tanti altri asset è l’ideale grazie alla vasta scelta di prodotti finanziari presenti nella sua offerta, tutti a zero commissioni e spread competitivi.  La sicurezza è un altro punto di forza di eToro grazie alle numerose certificazioni in suo possesso.

eToro è una rinomata piattaforma per la compravendita di ETF
eToro è una rinomata piattaforma per la compravendita di ETF

Tra i tanti servizi offerti si possono citare il Social Trading e Copy Trading, degli strumenti brevettati dal broker che hanno contribuito al suo successo. Il Social Trading, infatti, lo rende tra i più innovativi in circolazione fornendogli una struttura simile a quella di un Social Network. In questo modo, gli utenti potranno scambiarsi informazioni e commenti in modo facile e divertente.

Il Copy Trading, invece, consiste in un algoritmo che copia automaticamente le operazioni di trading di un Top Investor, ossia, un trader che si distingue per investimenti proficui. Ciò consente anche ai trader alle prime armi di realizzare investimenti di successo. Per provare tutti i servizi di eToro è possibile aprire un conto demo illimitato e gratuito al termine del quale, è possibile aprire un conto reale con un deposito minimo di soli 50$. 

Leggi anche: Cos’è il Social Trading

Comprare ETF e-commerce in Banca: Conviene? 

Come detto in precedenza, per i trader più tradizionalisti c’è la possibilità di investire in ETF e-commerce tramite Banca, ma conviene? Per diverse ragioni, l’investimento bancario non sembra essere particolarmente adatto ad investire in ETF. 

Questa sfiducia degli esperti nei confronti delle banche per esporsi sul mercato degli ETF deriva dalle caratteristiche di questi ultimi che vanno, in un certo senso, a contrapporsi con l‘offerta tipica del trading bancario. Innanzitutto per i costi: le banche, infatti, richiedono una serie di commissioni aggiuntive che non esistono nel trading online, come costi di gestione, imposte di bollo e commissioni per le varie operazioni di trading. Secondo questo principio, gli ETF perderebbero la loro caratteristica convenienza economica dato che il rapporto tra capitale e commissione non sarebbe equilibrato.

Inoltre, le banche non sono particolarmente “attrezzate” per realizzare questa tipologia di investimento: gli ETF, infatti, si sono evoluti principalmente in un contesto di trading online, il quale, ha sviluppato tutta una serie di strumenti atti a sostenere strategie di trading adeguate  questo tipo di mercato. In effetti, molti istituti bancari non inseriscono gli ETF nella propria offerta proprio perché potrebbero non essere convenienti per la banca stessa, oltre a non fornire il giusto supporto ai clienti. 

Tuttavia occorre specificare che la scelta di un intermediario finanziario dipende puramente dalle esigenze del trader e dal proprio approccio agli investimenti finanziari. 

Analisi Tecnica ETF e-commerce 

Investire in ETF e-commerce tramite piattaforma di trading online, vuol dire anche effettuare autonomamente le proprie analisi di mercato. Questo è possibile tramite analisi tecnica, uno studio che permette agli investitori di rilevare le performance di un asset nel tempo tramite l’utilizzo di grafici e dati statistici. Per realizzare un’analisi tecnica ottimale, occorre impostare dei parametri come indicatori di trading e il time frame di riferimento. 

Gli indicatori di trading permettono di individuare alcuni dati ben precisi come la direzione del trend (in rialzo, in ribasso o laterale), momentum, volatilità, volumi, e tanti altri ancora. Su piattaforme di trading regolamentate come eToro, infatti, è possibile trovare innumerevoli indicatori per realizzare un’analisi tecnica di livello basso, medio o avanzato. Il time frame, invece, indica il lasso di tempo che si vuole analizzare e permette di effettuare strategie sul breve, medio o lungo periodo. 

Per effettuare l’analisi tecnica dell’ETF L&G Ecommerce Logistics UCITS ETF, è stato utilizzato un grafico sul lungo periodo al quale è stato applicato un time frame di 1 ora. In questo modo è stato possibile studiare i movimenti del mercato e-commerce nel corso del 2021. L’indicatore di trading scelto, invece , è una Media Mobile semplice che permette di individuare la direzione del trend:

Analisi tecnica ETF e-commerce
ETF e-commerce: Analisi tecnica L&G Ecommerce Logistics UCITS ETF

Il grafico mostra una crescita esponenziale del fondo avvenuta, principalmente, tra Maggio e settembre del 2021. A maggio, infatti, è stato registrato il prezzo minimo dell’anno dopo il quale si è verificata un’inversione di trend e un rialzo fino al 18,52%. A questo rialzo è seguita una fase laterale che ha mantenuto i livelli di prezzo più o meno costanti con qualche piccola oscillazione. Il fondo, quindi, ha mostrato un ottimo andamento nel corso dell’anno e si predispone in modo positivo ad un acquisto sul lungo periodo. 

Comprare ETF e-commerce Previsioni 2023 / 2024

L’analisi tecnica è uno strumento utile per effettuare previsioni su un probabile andamento futuro di un asset finanziario. In questo caso, per completezza, si forniranno le previsioni degli esperti sugli ETF e-commerce per il biennio 2023/2024.  E’ fondamentale ricordare, prima di procedere, che le previsioni sono puramente indicative e vanno prese solo come spunto per costruire una strategia di trading. La decisione finale, infatti, spetta sempre al trader che dovrà agire secondo la propria percezione, nonché le proprie disponibilità in termini di capitale da investire e il massimo della cautela.

Per quanto riguarda i pronostici degli esperti sul futuro degli ETF e-commerce per il prossimo biennio, sono più che positivi. Nell’ultimo decennio, infatti, gli acquisti online hanno vissuto un’importante crescita che si è intensificata nel corso degli ultimi due anni. La pandemia, infatti, che ha portato il crollo di molti mercati, sul settore e-commerce ha avuto un effetto opposto incrementando in modo significativo i rendimenti delle aziende operanti nel settore. Secondo gli esperti, questa tendenza dovrebbe continuare anche dopo la fine dell’emergenza sanitaria mondiale proprio perché le modalità di acquisto generali sono cambiate.

 Si stima, infatti, che nel corso del prossimo decennio ci sarà un’intensificazione progressiva dei servizi e-commerce e della nascita di nuovi store online. Ciò è confermato anche dalla tendenza di molti negozi fisici a optare anche per l’alternativa online con lo scopo di sostenere al meglio le proprie attività restando al passo coi tempi. Il seguente grafico mostra un chiaro esempio della possibile evoluzione del settore nel corso del biennio 2023/2024, con un confronto diretto col biennio appena passato (2020/2021): 

previsioni ETF ecommerce
ETF e-commerce Previsioni 2023/2024 a cura di InvestimentiFinanziari.net

Per il grafico è stato nuovamente preso in esame l’ETF L&G Ecommerce Logistics UCITS ETF che è quello che offre una panoramica più completa dell’andamento del settore. Dopo il crollo immediato dovuto all’inizio improvviso del primo lockdown, si può notare una crescita continua del trend senza alcuna curva di ribasso. Il livello di crescita registrato, in questo caso, è del 160% e, secondo gli esperti, è solo l’inizio del percorso. Si stima, infatti, che entro il 2023 i massimi registrati nel corso dell’ultimo anno saranno superati abbondantemente fino a crescere ulteriormente nel corso del decennio.

Investire in ETF e-commerce Conviene? Vantaggi e svantaggi

Tutti i dati esposti fino ad ora possono fornire una risposta esaustiva alla domanda: “conviene investire in ETF e-commerce? In base a quanto detto fino ad ora sembra, quindi, che investire in ETF e-commerce sia potenzialmente conveniente. Per una decisione accurata occorre valutare tutti i punti, positivi e negativi, di questi strumenti. Nello specifico, sarà necessario esporre vantaggi e svantaggi di investire in ETF e-commerce. 

Vantaggi degli ETF e-commerce

I vantaggi, in questo caso, sono maggiori rispetto agli svantaggi sia per il settore di riferimento che per le caratteristiche intrinseche degli ETF stessi. Come è stato evidenziato nell’analisi tecnica e nelle previsioni, infatti, il settore e-commerce sembra essere particolarmente proficuo al momento e i livelli di crescita sono ottimi. Si tratta, quindi, di investire in uno dei settori più vantaggiosi del momento che può fornire ottime opportunità di trading. 

Tuttavia, si tratta di investimenti molto ampi su grandi multinazionali che riportano cifre da record sui mercati. Ciò potrebbe intimidire i piccoli investitori amatoriali che avrebbero qualche remora ad investire in singole azioni e-commerce. Ecco perché, in questo caso specifico, gli ETF sono la soluzione migliore. Il principale vantaggio di questi strumenti, infatti, è proprio quello di riuscire a consentire di investire in un paniere di titoli vasto e variegato, senza dover necessariamente disporre di grossi capitali. In questo modo, i piccoli investitori interessati al settore e-commerce, potranno costruire un portafoglio di trading di un certo spessore.

Svantaggi degli ETF e-commerce 

Per quanto possa essere conveniente investire in ETF e-commerce, ci saranno sicuramente dei punti deboli da considerare. Gli svantaggi, in questo caso, possono essere legati semplicemente al classico livello di rischio tipico di qualsiasi investimento. I mercati finanziari, infatti, sono di base incerti e, per quanto conveniente possa essere un investimento, ci possono essere sempre degli eventi improvvisi che potrebbero sconvolgere qualsiasi previsione e causare importanti perdite. 

Per questo motivo è importante studiare bene i mercati e affidarsi solo a broker affidabili, in modo da tenersi pronti per ogni evenienza. Inoltre, è importante anche investire con la giusta cautela in modo da riuscire a sostenere le perdite in caso di ribasso improvviso. 

Investire in ETF e-commerce: Opinioni massimi esperti 

Quali sono le opinioni dei massimi esperti sugli ETF e-commerce? Anche questo è un punto importante da valutare in fase di pre-investimento. In base a tutti i dati raccolti fino ad ora, è intuibile che le opinioni dei massimi esperti a riguardo siano più che positive. Gli analisti, infatti, prevedono cifre da record per i prossimi anni e ritengono che il settore dell’e-commerce, nel corso del prossimo quinquennio, potrebbe dominare i mercati borsistici. 

Crescita del settore e-commerce fino al 2023 (dati Hootsuite)
Crescita del settore e-commerce fino al 2023 (dati Hootsuite)

Secondo le statistiche, infatti, un prodotto su cinque è acquistato online e circa il 20% degli acquisti viene effettuato su piattaforme e-commerce. Prima della pandemia, solo il 13% degli acquisti veniva effettuato online mostrando una crescita del settore molto marcata. Su scala globale, più della metà di queste vendite si concentra in Cina che conta oltre 700 milioni di acquirenti in tutto il mondo. Gli esperti, quindi, ritengono che la crescita del mercato online non si fermerà ma che si sta assistendo solo alla nascita di una vera e propria rivoluzione del commercio. 

Tutto ciò rende gli esperti molto propositivi sull’inserimento di ETF e-commerce nel proprio portafoglio di investimenti, anzi, questo sembra essere proprio il momento migliore per investire in modo da riuscire a beneficiare di questa crescita nel lungo termine con le giuste tempistiche. 

Considerazioni finali

Giunti alla fine di questa guida agli ETF e-commerce, si può dire che è stato possibile analizzare uno dei settori più proficui del momento per individuare ottime opportunità di trading sul lungo periodo. Gli acquisti online, infatti, stanno entrando a far parte nella vita quotidiana delle persone con sempre maggiore intensità e, un giorno, potrebbero essere predominanti su quelli fisici. Ciò potrebbe favorire la nascita di nuove aziende correlate a questo settore, con conseguente crescita del paniere di titoli contenuti negli indici e , di conseguenza, delle ottime opportunità di investimento. 

Se si vuole investire in un settore florido e con un ottimo potenziale, quindi, la strada migliore sembra essere proprio quella di comprare ETF e-commerce sulle migliori piattaforme di trading online come quelle elencate in questa guida.

FAQ – ETF e-commerce: Domande e Risposte frequenti

Cosa sono gli ETF e-commerce?

Gli ETF e-commerce sono dei fondi a gestione passiva che permettono di investire in un paniere di titoli di aziende operanti nel settore degli acquisti online.

Come investire in ETF e-commerce?

Per investire in ETF e-commerce si consiglia di adoperare una valida piattaforma di trading online, appositamente regolamentata da enti quali CONSOB e che propone commissioni di trading accessibili anche ai piccoli traders retail.

Quali sono gli ETF e-commerce migliori?

Gli ETF e-commerce migliori secondo gli esperti sono: HANetf EMQQ Emerging Markets Internet & Ecommerce UCITS ETF, L&G Ecommerce Logistics UCITS ETF, HANetf Global Online Retail UCITS ETF Acc, Global X E-commerce UCITS ETF USD Accumulating.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.