InvestimentiFinanziari.net
Gli Investimenti Finanziari a 360°.

ETF Cotone

Può convenire investire negli ETF Cotone per chi è interessato a questa commodity e ai settori che vi ruotano attorno? Il cotone è una fibra tessile adoperata fin dall’antichità, ma è solamente con l’invenzione della sgranatrice di cotone meccanica alla fine del ’700 che il cotone è potuto crescere fino a diventare il tessuto più adoperato nell’abbigliamento. Infatti, ad oggi questa fibra rappresenta il 40% della materia prima adoperata nell’industria tessile, risultando essere la materia prima più usata al mondo.  

Oltre a ciò, il cotone è importante anche per altre industrie come quella cosmetica e quella sanitaria. Proprio quest’ultima, con la pandemia da Coronavirus ha visto un aumento della domanda di cotone per soddisfare la produzione dei tamponi, visto che le loro estremità sono in cotone. Nel corso dell’ultimo biennio 2020/2021 questa fibra naturale ha visto un incremento del suo prezzo e sta vivendo un andamento generale abbastanza positivo. 

Si potrebbe supporre, quindi, che nel prossimo futuro vada a crescere il valore del cotone e delle relative società che lavorano con esso, sia direttamente che indirettamente. Sotto quest’ottica come può un investitore accedere ai mercati e operare in maniera profittevole con le azioni legate al cotone? La risposta potrebbe trovarsi negli ETF Cotone. Questi sono la miglior tipologia di asset per chi desidera effettuare investimenti ampi con minori rischi.

Parte della crescita attuale del cotone può essere ricondotta alla contrazione dell’offerta degli Stati Uniti. Questa è stata causata da un lato dal peggioramento delle condizioni climatiche che hanno castrato la produzione della materia prima a livello globale, dall’altro lato i dazi reciproci tra Cina e USA hanno portato la prima a diminuire l’importazione del cotone statunitense.

In generale, quindi, si è assistito da marzo 2020 una costante crescita del cotone. Questo ha portato diversi analisti ad interessarsi alle previsioni future legate agli ETF Cotone, in quanto strumento più efficace a disposizione di un trader che è interessato a inserirsi nel mercato legato alla fibra naturale. 

ETF Cotone – Riepilogo: 

Cosa sono:Exchange Traded Fund su panieri di titoli comprendenti i migliori asset legati al cacao
Rischi:Volatilità di Mercato / Eventi che possono condizionare l’andamento del settore di riferimento / Tracciamenti ciclici dei prezzi
🏅Migliori 3:1) WisdomTree Cotton;
2) WisdomTree Cotton – EUR Daily Hedged ETF;
3) iPath Dow Jones-UBS Cotton Subindex Total Return ETN.
💡Dove investire:Migliori piattaforme ETF Cotone
🤔Opinioni:⭐⭐⭐⭐⭐
Tabella caratteristiche principali ETF Cotone 

Cosa sono gli ETF Cotone e le Principali tipologie

Si deve cominciare la guida di oggi sui migliori ETF legati al cotone andando prima a presentare una serie di informazioni tecniche su quello che sono gli ETF in quanto strumenti finanziari. Così facendo i lettori alle prime armi che si sono avvicinati per la prima volta agli ETF potranno comprendere quelle che sono le loro caratteristiche peculiari. L’acronimo ETF sta per Exchange Traded Fund. Si tratta di fondi a gestione passiva che vanno a replicare l’andamento di un indice in borsa

Adoperando un ETF, quindi, un investitore sarà capace di operare su un intero settore o anche più di uno. Ciò è reso possibile dal fatto che l’investimento verrà condotto su un paniere di titoli e non sulle singole società all’interno dell’indice di riferimento. Altra caratteristica degli ETF è quella di possedere un’elevata liquidità. Questa è frutto proprio del fatto di essere dei fondi a gestione passiva.

Quando un investitore inserisce nel proprio wallet un ETF sta conducendo un’operazione di investimento molto ampia e non dovrà sborsare un capitale elevato, perché non sarà necessario investire sui singoli titoli. Coloro che sono interessati al cotone e a tutto ciò che vi ruota intorno, quindi, potrebbero trovare che gli ETF cotone siano una tipologia di strumento finanziario adatta ai propri obiettivi. 

Bisogna sottolineare, inoltre, che gli ETF si differenziano in base a quelle che sono le loro specifiche caratteristiche, queste possono rispondere ad esigenze e possibilità di investimento diverse da trader a trader. Alcuni dei fattori che andrebbero considerati per valutare adeguatamente un ETF sono: 

  • Il metodo di replica;
  • La politica applicata alla gestione dei dividendi;
  • Quali sono i costi annuali per gestire l’ETF;
  • L’indice di riferimento;
  • La distribuzione geografica del fondo;
  • L’entità del patrimonio gestito.

I due elementi più importanti da considerare sono il metodo di replica e la politica di gestione dei dividendi. Per la prima vi può essere una suddivisione del genere:

  • ETF a replica fisica totale: si tratta di ETF in cui il gestore del fondo decide di investire nella quasi totalità dei titoli che sono all’interno dell’indice di riferimento. Questo tipo di replica è molto fedele e comporta dei rischi operazionali inferiori per un trader. Ciononostante, l’investimento che un trader andrebbe a fare con ETF del genere è meno ampio rispetto all’altra tipologia di replica;
  • ETF a replica sintetica (unfunded): questi ETF sono spesso chiamati anche ETF su swap e vedono il gestore non investire su quasi tutti i titoli presenti nell’indice sottostante, ma stipulare dei contratti diretti con una controparte. Oltretutto, la controparte riceverà come garanzia dei rendimenti periodici in base all’andamento dell’ETF. Per questo tipo di fondi a gestione passiva la replica risulta meno precisa, ma un’operazione effettuata con essi sarà molto ampia. 

Per ciò che riguarda la politica di gestione dei dividendi un ETF può scegliere di: 

  • Applicare una gestione per accumulazione: per questo tipo di ETF i dividendi non verranno distribuiti tra tutti gli investitori ma saranno accumulati e reinvestiti nel fondo stesso. Ciò permetterà a quest’ultimo di crescere con maggiore rapidità in un arco di tempo minore;
  • Applicare una gestione per distribuzione: qui l’ETF si comporta come solitamente si comportano le società quotate in borsa. A cadenza periodica (trimestrale, semestrale o annuale) il fondo andrà a distribuire i dividendi generati tra tutti i suoi investitori. 

Migliori ETF Cotone su cui investire: Classifica 2022

📑ISIN & TICKER💸COMMISSIONI👍VOTO💰DOVE COMPRARE
GB00B15KXT11 – COTN0,54%⭐⭐⭐⭐⭐eToro / Capital.com / Trade.com
JE00B70DCH80 – ECTN0,49%⭐⭐⭐⭐⭐eToro / Capital.com / Trade.com
US06739H2711 – BALTF0,75%⭐⭐⭐⭐⭐eToro / Capital.com / Trade.com
Tabella riepilogativa Migliori ETF Cotone

La tabella soprastante riporta quelli che sono risultati essere i migliori ETF Cotone presenti sulla borsa italiana e che si possono trovare anche nelle principali piazze d’Europa. Questi ETF sono stati scelti a seguito di diverse verifiche di mercato e analisi tecniche. Come è stato accennato nell’introduzione, il mercato del cotone è in costante aumento da marzo 2020 e le sue previsioni future sono particolarmente interessanti, avendo le possibilità di ritornare lentamente ai massimi raggiunti nel 2011. Prima di proseguire con la presentazione dei singoli ETF selezionati, conviene accennare a quelli che sono gli indici che questi fondi replicano. 

Si tratta di indici che nella maggioranza dei casi replicano l’andamento della materia prima in sé o replicano anche l’andamento delle società legate alla produzione, lavorazione e distribuzione del cotone. Per ciò che riguarda l’area geografica di riferimento degli ETF scelti, questa è principalmente quella euroamericana, ma vi sono anche ETF con un’area di riferimento globale. Un consiglio che si vuole dare ai traders europei ed in particolare italiani è quello di prestare attenzioni ai rischi legati al cambio EUR/USD quando si ha a che fare con un ETF con una valuta di riferimento che non è l’euro e che non possiede la copertura valutaria. 

ETF Cotone: Guida completa ai Migliori ETF Cotone 2022 a cura di InvestimentiFinanziari.net
ETF Cotone: Guida completa ai Migliori ETF Cotone 2022 a cura di InvestimentiFinanziari.net

Il team di esperti di InvestimentiFinanziari.net ha selezionato i seguenti tre ETF Cotone che si sono dimostrati essere i migliori per andamento di mercato e prospettive future:

  • WisdomTree Cotton;
  • WisdomTree – EUR Daily Hedged ETF;
  • iPath Dow Jones-UBS Cotton Subindex Total Return ETN

Tutti e tre questi ETF saranno descritti avendo la premura di evidenziare quelle che sono le loro caratteristiche peculiari e la loro possibile convenienza per i trader che desiderano inserirle nel proprio wallet.

WisdomTree Cotton 

Il primo fondo a gestione passiva che si vuole presentare ai lettori è il WisdomTree Cotton. Questo è, secondo i numeri che lo rappresentano, l’ETF più importante per ciò che riguarda il cotone come materia prima. Infatti, il patrimonio gestito dall’ETF è pari a 7.34 milioni di USD, la cifra più alta tra i 3 ETF selezionati in questa guida. L’indice replicato dal fondo è il Bloomberg Cotton Subindex Total Return. La data di lancio del fondo è il 2006.

Questo è indicativo della stabilità mostrata nel corso del tempo da parte di questo ETF. La valuta di riferimento è il dollaro americano e non è presente la copertura valutaria. I traders europei, quindi, prima di effettuare un investimento con questo asset dovrebbero valutare attentamente i rischi legati al cambio di moneta tra l’EUR e l’USD. Il metodo di replica è quello della replica sintetica basata su swap. Andando a investire in questo ETF si potrà condurre un’operazione abbastanza ampia ma con dei rischi operativi più elevati.  

Principali caratteristiche WisdomTree Cotton:

📄ISIN & Ticker:GB00B15KXT11 – COTN
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato (per es)
💡Indice di Riferimento:Bloomberg Cotton Subindex Total Return
💰Commissioni annue:0,54%
💻Dove comprare:eToro / Capital.com / Trade.com
Tabella riassuntiva principali caratteristiche WisdomTree Cotton

Il domicilio del fondo è situato nel Jersey, Regno Unito, mentre l’emittente del fondo è WisdomTree. Per ciò che riguarda i costi di gestione annuali questi si attestano attualmente allo 0,54%. La politica di gestione dei dividendi è basata sull’accumulazione. I dividendi generati dall’ETF, quindi, sono reinvestiti nel fondo stesso per aumentarne il valore rapidamente. 

WisdomTree Cotton – EUR Daily Hedged ETF

Secondo ETF ad essere presentato ai lettori è il WisdomTree Cotton – EUR Daily Hedged ETF. Questo fondo come quello precedente è stato emesso da WisdomTree e l’indice di cui riproduce l’andamento è il Bloomberg Cotton Subindex Euro Hedged Daily TR. La valuta di riferimento dell’ETF è l’EUR e questa è una buona notizia per i traders italiani che non dovranno preoccuparsi di eventuali rischi legati allo scambio valutario. La data di lancio è avvenuta nel 2012.

Quest’anno, quindi, il fondo ha compiuto i suoi primi 10 anni di vita ed è una buona dimostrazione della sua validità come possibile asset da inserire nel proprio portafoglio di trader. La volatilità annuale per il fondo si attesta intorno al 22,65%. Si tratta di un buon numero che mostra il livello di scambi che avvengono con questo ETF

Principali caratteristiche WisdomTree Cotton – EUR Daily Hedged ETF:

📄ISIN & Ticker:JE00B70DCH80 – ECTN
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato (per es)
💡Indice di Riferimento:Bloomberg Cotton Subindex Euro Hedged Daily TR
💰Commissioni annue:0,49%
💻Dove comprare:eToro / Capital.com / Trade.com
Tabella riassuntiva principali caratteristiche WisdomTree Cotton – EUR Daily Hedged ETF 

I costi delle commissioni annuali sono pari allo 0,49%. Ciò rende l’ETF il più economico da gestire per i traders tra i 3 che sono stati selezionati per la guida di oggi. Il fondo gestisce un patrimonio che è pari a più di 209 mila EUR. Il domicilio dell’ETF è situato nel Jersey, Regno Unito. Per quello che riguarda il metodo di replica questa è della tipologia a replica sintetica basata su swap.

I dividendi e la politica della loro gestione è basata sull’accumulazione. Le operazioni che deriverebbero adoperando questo ETF risultano essere molto ampie, ma i traders non potranno godere di eventuali dividendi, in quanto reinvestiti totalmente sul fondo stesso per aumentarne il valore. 

iPath Dow Jones-UBS Cotton Subindex Total Return ETN

Ultimo ETF ad essere descritto è l’iPath Dow Jones-UBS Cotton Subindex Total Return ETN. L’emettitore di questo fondo è Milleis Investissements Funds, mentre il patrimonio gestito dall’ETF è pari a 3 milioni di USD. Questo lo pone al secondo posto per grandezza tra i 3 ETF che sono stati selezionati per l’articolo di oggi.

La data di lancio del fondo è il 2008, rendendolo anche il secondo ETF per anzianità della guida. Questo fatto, inoltre, è un indizio della buona stabilità mantenuta dal fondo nel corso degli anni. 

Principali caratteristiche iPath Dow Jones-UBS Cotton Subindex Total Return ETN:

📄ISIN & Ticker:US06739H2711 – BALTF
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato (per es)
💡Indice di Riferimento:Dow Jones-UBS Cotton Subindex Total ReturnService Mark
💰Commissioni annue:0,75%
💻Dove comprare:eToro / Capital.com / Trade.com
Tabella riassuntiva principali caratteristiche iPath Dow Jones-UBS Cotton Subindex Total Return ETN

L’indice di riferimento per l’ETF è il Dow Jones-UBS Cotton Subindex Total ReturnService Mark. Per quel che riguarda le commissioni annuali queste si attestano sullo 0,75%. Ciò rende il fondo il più costoso da gestire tra quelli presenti. Il metodo di replica scelto è quello della replica basata su swap. La politica applicata sui dividendi, invece, è del tipo a distribuzione. Questo significa che coloro che investono nel fondo potranno godere degli eventuali dividendi distribuiti annualmente. Il fondo è particolarmente interessante anche per quelle che sono state le sue performances nell’ultimo anno che hanno toccato un +48,58%.  

Come investire in ETF Cotone

Avendo osservato quelle che sono le caratteristiche principali dei migliori ETF legati al cotone, è necessario parlare di quelle che sono le modalità di accesso al mercato a disposizione dei traders che desiderano investire nelle società legate al cotone e a questa materia prima. Bisogna sapere che gli investitori hanno a disposizione due possibili opzioni tra cui scegliere. Queste sono: 

  1. Rivolgersi ad un intermediario finanziario e adoperare i servizi offerti da una piattaforma di trading online
  2. Scegliere di affidarsi ad un istituto bancario per investire nei mercati

Entrambe queste opzioni presentano delle peculiarità che le rendono adatta per diversi strumenti finanziari. Le loro caratteristiche sono tali che risultano essere diametralmente opposte ed entrambe con vantaggi e svantaggi. Per esempio, se un trader decide di affidarsi ad una piattaforma di trading online potrà godere di un’ampia autonomia nelle proprie scelte di investimento e gli strumenti che può adoperare.

Usando una banca, invece, si avrà l’innegabile vantaggio di essere seguiti costantemente da un consulente finanziario nelle proprie operazioni. Purtroppo, però, non si potrà avere la stessa autonomia che si avrebbe con un broker online perché le banche spesso pongono delle limitazioni alle proprie possibilità di trading

Conviene di più usare un broker online o affidarsi ad una banca? Non è possibile fornire una risposta oggettiva a questo interrogativo. I singoli investitori, infatti, sono gli unici a sapere qual è la scelta più adatta a soddisfare quelle che sono i loro obiettivi di trading e le loro possibilità economiche. Ciononostante, entrambe queste modalità di accesso ai mercati saranno trattate approfonditamente nei prossimi paragrafi in modo da fornire un quadro completo ed esauriente ai lettori.

Trading ETF Cotone: Migliori piattaforme e soluzioni consigliate

Migliori piattaforme per ETF Cotone [CLASSIFICA 2022]

TRADING

Voto: 10/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Copia Trader Migliori
  2. App Gratis
  3. Portafogli gestiti
  4. Azioni pure a 0 spese
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: Illimitato

VANTAGGI:

  1. Intelligenza Artificiale
  2. App Gratis
  3. Zero commissioni
  4. Formazione avanzata
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: STP / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Trading Automatico
  2. Expert Advisor e Segnali
  3. Spreads bassi
  4. Social e CopyTrading
TRADING

Voto: 9,7/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 10.000$

VANTAGGI:

  1. Social Trading
  2. Conto VIP
  3. Deposito 10€
  4. Trade min. 1€
TRADING

Voto: 9,5/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Segnali gratuiti
  2. MetaTrader 4
  3. Live Coaching
  4. Azioni reali DMA

Per coloro che decidono di seguire la prima opzione d’accesso ai mercati presentata nel paragrafo precedente, ossia affidarsi ad una piattaforma di trading online, la tabella soprastante elenca quelli che sono i migliori broker online sul mercato. Ognuno presenta delle offerte esclusive e strumenti di investimento diversi che possono soddisfare i trader di ogni livello.

Si tenga presente, inoltre, che l’autonomia garantita da una piattaforma di trading può condurre al rischio di incappare in broker non autorizzati e truffaldini. Per questo motivo tutte le piattaforme elencate sopra sono certificate dai principali enti di vigilanza riconosciuti a livello europeo come CONSOB e CySEC

Come è stato accennato, i broker presentati offrono diverse opzioni di investimento e strumenti esclusivi. Per esempio, il broker Capital.com (approfondisci sul sito ufficiale) è rinomato tra gli investitori per offrire una sezione formativa completa, in cui un trader potrà scaricare gratuitamente e-book PDF, seguire video aule e webinar. In questo modo coloro che sono agli inizi potranno seguire un corso di formazione e migliorarsi passo dopo passo nel mondo del trading.

Dal punto di vista dei costi Capital.com è molto conveniente perché non vi sono commissioni. L’unica cifra che un investitore sarà tenuto a pagare è lo spread. Per poter testare l’efficacia e le funzionalità di Capital.com si può aprire un conto dimostrativo gratuito. Adoperandolo non si dovranno utilizzare i propri capitali reali ma sarà il broker stesso a fornirne di virtuali. 

Un altra piattaforma che merita di essere approfondita è FP Markets (sito ufficiale disponibile qui). Questo broker è particolarmente indicato per i traders che hanno molta esperienza e in generale i professionisti perché risulta essere una piattaforma molto tecnica e completa. Gli strumenti di trading messi a disposizione, infatti, sono molto vari e si adattano a tutti i tipi di strategia. La professionalità di FP Markets è rilevabile anche dalle piattaforme di trading messe a disposizione.

Queste sono MetaTrader (la più utilizzata nel mondo del trading) e IRESS Platform. Oltre a queste due, gli utenti con poca esperienza potranno sfruttare le potenzialità di FP Markets grazie alla sua piattaforma proprietaria, semplificata e di facile utilizzo. Come per il broker precedente è possibile aprire un conto demo gratuito con cui mettere alla prova le funzionalità di FP Markets. 

Comprare ETF Cotone con eToro

eToro (qui per il sito ufficiale) è il broker numero uno al mondo per numero di utenti che lo adoperano giornalmente. Infatti, attualmente la piattaforma ha raggiunto un bacino di clienti che supera le 35 milioni di persone. Queste hanno deciso di affidarsi ad eToro per il numero di strumenti finanziari disponibili, le sue caratteristiche esclusive e i bassi costi operazionali che presenta.

Che un traders sia ad un livello professionista oppure ancora ad un livello amatoriale, chiunque si troverà a proprio agio con la piattaforma di eToro che è intuitiva e allo stesso tempo ricca di funzionalità. Per quanto riguarda la sicurezza, i traders possono dormire sonni tranquilli in quanto eToro è in possesso delle autorizzazioni rilasciate da CONSOB e CySEC. Autorizzazioni di questo tipo garantiscono agli utenti di non imbattersi in eventuali truffe a danno dei propri capitali. 

eToro è una rinomata piattaforma per la compravendita di ETF
eToro è una rinomata piattaforma per la compravendita di ETF

Gli strumenti esclusivi di eToro che lo hanno reso il broker più utilizzato del settore sono il Social Trading e il Copy Trading. Per comprendere il primo bisognerà immaginare eToro come un vero e proprio social network. Il Copy Trading è intimamente legato al Social Trading perché grazie a questo si potranno copiare alla lettera gli investimenti dei Top investors presenti sulla piattaforma. Si tratta di un vero e proprio metodo di trading automatico con cui i traders alle prime armi possono iniziare ad ottenere gli stessi risultati conseguiti dagli investitori professionisti e imparare dalle strategie di trading che attuano. 

Per testare le diverse funzionalità di eToro è possibile aprire un conto demo gratuito. Con questo si andrà ad operare all’interno di una simulazione dei mercati e non si potrà incorrere in eventuali perdite a danno dei propri capitali. Sarà il broker stesso a fornire dei capitali virtuali con cui effettuare le proprie operazioni e si potrà utilizzare il conto demo per un tempo illimitato.

Leggi anche: eToro recensioni e opinioni

Comprare ETF Cotone in Banca conviene?

Avendo approfondito la prima opzione a disposizione di un investitore per accedere ai mercati, si può andare a rispondere ai dubbi di chi si chiede se comprare ETF Cotone attraverso una banca conviene.

Secondo quello che è il parere dei traders più esperti, andare ad operare con una banca per questa tipologia di asset solitamente non è efficace. Il motivo principale è che questi strumenti finanziari hanno delle caratteristiche intrinseche che mal si adattano a quelli che sono gli obiettivi di un istituto bancario.

Una banca dà l’accesso ai mercati e permette di aprire delle posizioni in maniera abbastanza classica. Gli strumenti tecnici con cui investire non risultano essere molto adatti per gli ETF. Questi infatti sono nati nel trading online e con esso si sono evoluti nel corso del tempo. 

Il principale vantaggio che può derivare dall’utilizzo dei servizi di una banca è l’essere affiancati da un consulente finanziario. Ciò potrebbe risultare molto utile per gli investitori principianti che ancora non conoscono approfonditamente i mercati e potrebbero giovare della compagnia di un esperto. Purtroppo, però, questo vantaggio viene in qualche modo annullato dal fatto che vi sono diverse commissioni e costi da sostenere per godere di questo servizio.

Inoltre, i traders professionisti sopporterebbero a fatica la presenza di un consulente che controlla le proprie operazioni. Questo porta all’altro svantaggio di utilizzare una banca: poca autonomia. Molti asset moderni non sono presenti all’interno dei listini di una banca e non ci si potrà muovere in maniera indipendente come quando si utilizza una piattaforma di trading autorizzata. I diversi costi da sostenere con una banca cozzano con quello che è uno dei principali motivi per cui un trader potrebbe desiderare di investire negli ETF, ossia la loro convenienza economica. 

Presentati quelli che sono i vantaggi e svantaggi di una banca per comprare ETF Cotone, toccherà al trader fare la scelta finale in base a quelli che sono i suoi obiettivi di trading e le proprie possibilità economiche. 

Analisi Tecnica ETF Cotone

Se si decide di intraprendere la strada dell’affidarsi ad una piattaforma di trading online, bisognerà iniziare a familiarizzare con lo studio degli asset su cui si è interessati e le relative analisi. Uno dei principali studi che vengono elaborati dai professionisti quando devono decidere se investire o meno in uno strumento finanziario è l’analisi tecnica. Per condurre questo genere di analisi ci si avvale di grafici e indicatori di trading. Questi permettono di osservare sul grafico diverse informazioni come per esempio la volatilità di un titolo nel corso del tempo. 

I traders principianti potrebbero trovarsi a disagio con l’analisi tecnica perché a primo impatto sembra molto complicata, ma non lo è. Qualsiasi investitore, indipendentemente dal proprio livello di esperienza, può elaborare un’analisi tecnica adeguata. Per fornire un aiuto a chi è agli inizi sarà presentato un grafico d’analisi tecnica d’esempio. Grafici di questo tipo possono essere ottenuti con i migliori broker online come Trade.com

L’esempio sottostante è relativo all’andamento nel corso del tempo dell’ETF WisdomTree Cotton. Il time frame si è deciso di impostarlo ad 1 giornata. In questo modo si potranno riscontrare quelle che sono le possibili operazioni sul medio periodo. Come indicatore di trading è stato scelto l’indicatore Alligator. Questo dà la possibilità di individuare i segnali di ingresso e di uscita dal mercato mostrati sul grafico dell’ETF analizzato.

ETF Cotone: Analisi tecnica WisdomTree Cotton
ETF Cotone: Analisi tecnica WisdomTree Cotton

Come si può osservare nell’immagine, a seguito di un andamento laterale di quasi 1 mese inizia una lunga e decisa crescita di circa 60 giorni e che porta l’ETF a toccare un +45% sul proprio valore. Successivamente si assiste ad un calo correttivo di qualche giornata. Infine vi è un’ulteriore crescita verso fine dicembre 2021 che perdura tuttora ed ha fatto segnare un +7%. Si possono trarre delle conclusioni preliminari e affermare che comprare ETF Cotone e mantenere la posizione per un lungo periodo potrebbe portare ad occasioni di mercato particolarmente interessanti.   

ETF Cotone Previsioni 2023 / 2024

Effettuata una valida analisi tecnica si avranno a disposizione delle previsioni relativamente affidabili da cui poi si andrà a cercare di effettuare un investimento per raggiungere il proprio obiettivo di trading. Saper leggere correttamente le proprie analisi per elaborare delle previsioni sul futuro di un asset è fondamentale. Il team di analisti esperti di InvestimentiFinanziari.net in questo paragrafo andrà a rispondere alla domanda che gli investitori hanno sugli ETF legati al cotone: 

Quali sono le previsioni degli esperti di mercato per l’andamento degli ETF Cotone nel biennio 2023/2024?

Per rispondere adeguatamente sono stati presi in considerazioni diversi elementi, sia di natura economica che socio-politica. Questi possono essere determinanti per l’andamento futuro del cotone e dei settori che vi ruotano attorno. Nonostante la pandemia da Coronavirus nel 2020, proprio il biennio 2020/2021 è stato in forte crescita per gli ETF Cotone. Questi, infatti, dopo il crollo di marzo 2020 hanno iniziato a vivere un lungo trend positivo che li sta riavvicinando ai massimi raggiunti nel 2011. Ciò può essere spiegato in parte con l’aumento della domanda di cotone da parte delle società del settore tessile e anche dalla diminuzione della produzione di cotone statunitense, uno dei principali paesi fornitori della commodity. Inoltre, l’aumento del prezzo del cotone è frutto anche della lotta commerciale tra USA e Cina che ha visto entrambe diminuire le proprie importazioni ed esportazioni di cotone. 

ETF Cotone Previsioni 2023/2024 a cura di InvestimentiFinanziari.net
ETF Cotone Previsioni 2023/2024 a cura di InvestimentiFinanziari.net

Dall’immagine d’esempio soprastante, che può essere ottenuta adoperando le piattaforme autorizzate come eToro, è possibile osservare l’opinione degli analisti in merito all’andamento del cotone per il prossimo biennio. L’ETF preso in esame è sempre il WisdomTree Cotton. Le previsioni elaborate dagli esperti sono che vi possa essere una generale crescita da qui alla fine del 2024.

Questa, però, sarà intervallata da alcuni importanti ribassi. Per esempio, verso la primavera del 2022 dovrebbe iniziare un lungo calo che dovrebbe interrompersi poco prima della metà del 2023. Da qui in poi si dovrebbe assistere ad una crescita lenta ma continua che potrebbe subire alcuni cali correttivi.   

Investire in ETF Cotone Conviene? Vantaggi e svantaggi

Dopo che sono state presentati diversi dati economici e non riguardanti gli ETF legati al cotone è possibile rispondere alla domanda se investire in ETF Cotone conviene.

Questi fondi a gestione passiva presentano sia degli aspetti positivi che negativi. Nel marzo del 2020 si è assistito ad un crollo del valore del cotone, ma subito dopo è iniziato un lungo periodo di crescita che perdura tuttora all’inizio del 2022. Per comprendere comprendere la convenienza di questi strumenti finanziari come possibile investimento nei prossimi paragrafi saranno descritti i vantaggi e svantaggi degli ETF Cotone. 

Vantaggi

Iniziando a parlare di quelli che sono i vantaggi degli ETF Cotone si può affermare che parte di questi siano legati alle caratteristiche proprie dei fondi a gestione passiva. Questi, infatti, consentono ai traders di operare su un intero paniere di titoli attraverso un’unico investimento. Coloro che sono alle prime armi o non possiedono un elevato capitale potranno effettuare degli investimenti abbastanza ampi senza dover sborsare molti soldi. 

Un’altro vantaggio degli ETF Cotone è la generale crescita che sta vivendo da due anni a questa parte il comparto. La crescita riguarda principalmente la materia prima in sé, ma le società legate alla produzione, lavorazione e distribuzione del cotone stanno vivendo anch’esse delle buone performances. Le prospettive degli analisti per il prossimo biennio 2023/2024 sono generalmente positive, portando gli ETF Cotone ad essere considerati degli asset convenienti.

Svantaggi

Gli svantaggi legati a questi fondi a gestione passiva possono trovarsi nelle stesse caratteristiche degli ETF. Infatti, operando su un intero paniere di titoli si potrebbero subire molte oscillazioni, oppure a causa di un evento improvviso avere singoli titoli del fondo molto penalizzati. 

Ciononostante, l’attuale situazione degli ETF Cotone è positiva. Si consiglia in ogni caso di tenere sotto controllo i mercati finanziari per riuscire ad avere buoni margini di previsione su possibili cali che potrebbero avvenire nei prossimi anni.  

Investire in ETF Cotone: Opinioni massimi esperti

Ultime informazioni che bisogna fornire ai lettori sono quelle relative alle opinioni dei massimi esperti nei confronti degli ETF Cotone. Questa tipologia di dati può essere particolarmente utile per i traders alle prime armi che vorrebbero capire se vale la pena o meno entrare in un determinato settore come quello del cotone. 

Nonostante vi siano esperti con pensieri ed idee diverse, l’opinione generale è quella di comprare e sfruttare a proprio vantaggio l’attuale trend vissuto dal comparto legato alla fibra tessile. 

ETF Cotone: Opinioni massimi esperti
ETF Cotone: Opinioni massimi esperti

Dall’immagine del rating soprastante si evidenzia come su un totale di 26 analisti esperti, 14 sono dell’idea di comprare, mentre 3 sono contrari all’acquisto e suggeriscono di vendere. Infine vi sono 9 analisti che mantengono una posizione neutrale e di mantenimento della propria posizione. 

Considerazioni finali

Arrivati al termine di questa guida sugli ETF è possibile esporre quelle che sono le considerazioni finali in merito a questi strumenti finanziari. Bisogna ribadire come nell’ultimo biennio le performances vissute dal cotone siano state ottime nonostante la crescita sia iniziata proprio con lo scoppio della pandemia da Coronavirus nel marzo 2020. 

Parte della crescita è legata ai problemi alla produzione avvenuti negli USA a causa del cambiamento climatico e dalla serie di dazi economici imposti alla Cina e da questa agli USA. Si tratta dei due principali player per ciò che riguarda l’import-export di cotone. Nei prossimi mesi si consiglia di osservare attentamente l’evoluzione del mercato e dei rapporti diplomatici tra i due paesi per osservare possibili variazioni, ma gli analisti sono generalmente propensi a prevedere una crescita per il prossimo biennio. 

FAQ – ETF Cotone: Domande e Risposte Frequenti

Cosa sono gli ETF Cotone?

Gli ETF Cotone sono dei fondi a gestione passiva che danno la possibilità ad un investitore di operare su un paniere di titoli di società che sono all’interno di un indice azionario di riferimento e ruotano intorno al cotone. 

Come investire in ETF Cotone?

Per investire in ETF Cotone si consiglia di accedere ai mercati grazie ad una piattaforma di trading online autorizzata da enti di vigilanza come CONSOB, accedendo a delle commissioni di trading contenute e adatte anche a piccoli investitori amatoriali.

Quali sono gli ETF Cotone migliori?

Secondo gli analisti esperti gli ETF Cotone migliori sono: il WisdomTree Cotton, il WisdomTree Cotton – EUR Daily Hedged ETF e l’iPath Dow Jones-UBS Cotton Subindex Total Return ETN.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.