InvestimentiFinanziari.net
Gli Investimenti Finanziari a 360°.

ETF Acqua

Che cosa si intende quando si parla di ETF acqua? Da inizio dicembre 2020, tra l’incredulità generale e i vari dubbi del caso, l’acqua ha fatto il suo ingresso a Wall Street nella classe delle materie prime. Per questo motivo, quando si va a trattare con gli ETF relativi alle commodities, è diventata pratica obbligatoria prendere in considerazione anche gli ETF acqua.

L’acqua va ad affiancare le altre materie prime che già da tempo erano quotate in Borsa come il petrolio, il litio, l’oro e così via. Detto ciò, dal mese di dicembre sono sempre di più gli investitori che hanno visto negli ETF acqua una possibilità concreta di trarre profitti notevoli anche con operazioni sul breve periodo.

Chiaramente gli investimenti sugli ETF non richiedono costi elevati e permettono ai traders di creare un portafogli diversificato; in questo modo, agli ETF acqua si potranno aggiungere altre operazioni riguardanti le materie prime o altri potenziali asset.

ETF Acqua – Riepilogo:

❓Cosa sono:Exchange Traded Fund sulla materia prima Acqua (Water)
⛔Rischi:Volatilità di Mercato/ Eventi che possono condizionare l’andamento del settore di riferimento/ Tracciamenti ciclici dei prezzi
🏅Migliori 3:1)Lyxor MSCI Water ESG Filtered (DR) UCITS ETF – Dist;
2) iShares Global Water UCITS ETF;
3) L&G Clean Water UCITS ETF.
💡Dove investire Migliori piattaforme ETF Acqua
🤔Opinioni⭐⭐⭐⭐⭐ – Rating: 9/10
ETF Acqua- caratteristiche introduttive

ETF Acqua: Cosa sono? Principali tipologie

Prima di andare a vedere nel dettaglio cosa sono gli ETF acqua è opportuno fare un po’ di chiarezza su questi particolari strumenti finanziari. É molto importante conoscere a fondo gli strumenti con i quali si sta operando in modo da individuare qual è la tipologia di investimento che più si adatta alle proprie esigenze e quali sono le strategie di trading più convenienti per il proprio portafoglio.

Detto ciò, cosa sono gli ETF? L’acronimo ETF sta per Exchange Traded Fund e si tratta di fondi di investimento a gestione passiva che sostanzialmente vanno a replicare l’andamento di un determinato indice borsistico sui mercati finanziari. A gestione passiva perché i fondi cui si sta facendo riferimento si presentano con una liquidità elevata e di conseguenza consentono ai traders di diversificare i propri investimenti.

Volendo entrare più nello specifico, gli ETF sono dei particolari strumenti finanziari che non fanno riferimento a singoli asset, bensì ad un paniere contenente diversi titoli che si riferiscono ad aziende diverse. Quanto appena detto sta a significare che quando si va ad investire sugli ETF si andrà a puntare su più aziende che spesso fanno riferimento a settori diversi tra loro.

ETF Acqua- Guida completa
ETF Acqua: Guida completa ai Migliori ETF Acqua 2022 a cura di InvestimentiFinanziari.net

Quanto alla loro natura, gli ETF non sono tutti uguali ma possono variare per composizione, profilo di rischio e tipologie di società che essi contengono. Difatti, esistono degli ETF più targettizzati come quelli riferiti al petrolio o all’acqua come il caso di questa guida, ed ETF più differenziati ad esempio quelli che si riferiscono ad un’intera nazione (ETF Russia).

Per questo motivo, volendo comprendere al meglio le diverse tipologie e le caratteristiche che gli ETF presentano, è fondamentale osservare quelli che sono i metodi di replica che essi applicano rispetto ai principali benchmark. Le due tipologie di replica sono:

  • ETF a replica fisica totale: è una tipologia di ETF che si presenta con le caratteristiche di sicurezza e trasparenza verso gli investitori, in quanto la figura incaricata di gestire il fondo si occuperà di acquistare i titoli nella loro interezza in modo da andare a replicare in maniera fedele le loro andature;
  • ETF a replica sintetica (unfunded): si tratta di una tipologia di ETF dove si andrà ad operare con una controparte che avrà un ruolo fondamentale; quest’ultima, ruolo spesso ricoperto da una banca, va a svolgere un ruolo fondamentale in quanto va a regolare la replica dei titoli attraverso un contratto swap occupandosi, tra l’altro, di pagare il rendimento degli investimenti agli stessi detentori del Fondo. Per questo motivo spesso gli ETF a replica sintetica prendono il nome di ETF su swap nei quali si genera una situazione dove si verifica il cosiddetto rischio di controparte.

Qual’è la principale differenza tra queste due diverse tipologie di ETF?

Sostanzialmente gli ETF su swap, grazie alle loro caratteristiche, riescono a ricoprire fette di mercato più ampie specie perché si presentano con una composizione meno eterogenea rispetto agli ETF a replica fissa. Di conseguenza, operando con gli ETF su swap, ci saranno più opportunità per i traders di trarre profitti notevoli.

Per quanto riguarda i dividendi, invece, troviamo due tipologie:

  • Accumulazione: reinveste i dividendi nel fondo invece di distribuirli agli investitori; in questo modo il fondo stesso tenderà a crescere;
  • Distribuzione: i dividendi vengono distribuiti tra gli azionisti periodicamente, proprio come avviene per le azioni.

Chiaramente l’investimento è un’operazione strettamente personale, per questo motivo non si può screditare l’una o l’altra tipologia di ETF semplicemente perchè rispondono a delle esigenze diverse. L’importante è affidarsi ad una piattaforma di trading online affidabile e trasparente come eToro tramite la quale si potrà investire sugli ETF senza alcun problema.

Migliori ETF Acqua: Su quali investire? [CLASSIFICA 2022]

Come si è già detto in precedenza, tra le tantissime discussioni, l’acqua dal mese di Dicembre del 2020 è entrata in Borsa. Da allora si è creato un mercato che, ovviamente, ha attirato l’attenzione dei maggiori investitori di tutto il mondo. Si pensi che nel mondo ci sono posti in cui ogni anno si verifica un eccesso di questa materia prima e altri in cui trovare dell’acqua pulita è praticamente un miraggio.

Proprio questa situazione di disparità ha spianato l’ingresso in Borsa alla materia prima più importante per la nostra sopravvivenza e per la vita quotidiana. Situazione che, evolvendosi, ha portato alla nascita degli ETF acqua ampliando le modalità con cui poter speculare sulla stessa.

Chiaramente ci sono diverse tipologie, cui si farà riferimento in seguito, per investire su questa materia prima ma da un po’ di tempo sempre più investitori hanno riscontrato che investire sugli ETF Acqua può risultare molto conveniente, specie se si decide di fare affidamento a broker certificati del calibro di eToro.

Elenco completo migliori ETF sull’acqua consigliati dagli analisti di InvestimentiFinanziari.net:

📑ISIN & TICKER💸Commissioni👍Voto💰Dove Comprare
FR0010527275 – Lyxor MSCI Water ESG Filtered (DR) UCITS ETF – Dist0,60%⭐⭐⭐⭐⭐eToro/ Capital.com/ Trade.com
IE00B1TXK627 – iShares Global Water UCITS ETF0,65%⭐⭐⭐⭐eToro/ Capital.com/ Trade.com
IE00BK5BC891 – L&G Clean Water UCITS ETF0,49%⭐⭐⭐⭐eToro/ Capital.com/ Trade.com
Classifica migliori ETF Acqua 2022

Prima di andare ad esaminare nel dettaglio le caratteristiche degli ETF citati, è molto importante parlare di quelli che sono i principali rischi che si corrono quando si va ad operare con gli ETF. Si tratta sostanzialmente di due fattori di rischio:

  • Volatilità elevata: può succedere che un ETF sia composto perlopiù da startup o da aziende non ancora consolidate; in questo caso si andrà ad incorrere in un rischio legato alla volatilità di alcuni titoli presenti nel fondo;
  • Diversificazione limitata: si verifica nel momento in cui i gestori del fondo decidono di concentrarsi su poche aziende; in questo caso ci sono molte probabilità di perdere buona parte dell’investimento.

Ora che si sono chiarite le caratteristiche più importanti degli ETF, si procederà andando a vedere la composizione dei migliori ETF acqua ai quali si è accennato in precedenza.

Lyxor MSCI Water ESG Filtered (DR) UCITS ETF – Dist

Il primo ETF trattato, Lyxor MSCI Water ESG Filtered (DR) UCITS ETF – Dist, replica dei titoli inerenti al settore idrico globale; questi ultimi vengono selezionati a seconda dei criteri ESG (ambientali, sociali e di corporate governance).

Principali caratteristiche Lyxor MSCI Water ESG Filtered (DR) UCITS ETF – Dist:

📄ISIN & Ticker:FR0010527275 – WAT
🌈Tipologia di ETF:ETF Indicizzato a replica fisica totale
💡Indice di RiferimentoMSCI ACWI IMI Water ESG Filtered
💰Commissioni annue0,60%
💻Dove comprareeToro / Capital.com / Trade.com
Tabella Principali caratteristiche Lyxor MSCI Water ESG Filtered (DR) UCITS ETF – Dist

C’è da dire che l’ETF appena menzionato si presenta con una volatilità medio annua pari al 12,17%, il che comporta un ampio margine di rischio per gli investitori che sono soliti operare nel lungo periodo. Quanto alla composizione, le prime dieci partecipazioni possiedono circa il 50,88%; tra le più importanti troviamo: ALFA LAVAL ORD con il 5,65%, AMERICAN WATER WORKS ORD con il 5,52%, XYLEM ORD con il 5,39% e WASTE MANAGEMENT ORD con il 5,35%.

Attivo dal 2007, l’ETF in questione investe in titoli azionari con focus sociale/ambientale; le commissioni sono pari allo 0,60% annuo e i dividendi vengono distribuiti tra gli investitori con cadenza semestrale. Si tratta di un ETF di dimensioni molto grandi con un patrimonio gestito pari a 1.343 mln.

Nonostante sia domiciliato in Francia, l’ETF qui trattato ha maggiore esposizione negli Stati Uniti con il 46,85% e nel Regno Unito con il 13,63%. Ovviamente avendo parlato del focus dell’ETF non dovrebbe essere una sorpresa il fatto che il settore principale cui fa riferimento questo strumento finanziario è quello dell’industria e dei servizi per la pubblica utilità.

iShares Global Water UCITS ETF

Il secondo ETF trattato è iShares Global Water UCITS ETF e si occupa di replicare i 50 titoli azionari più grandi e con maggiore liquidità di tutto il mondo che sono impegnati nell’economia idrica.

Principali caratteristiche iShares Global Water UCITS ETF:

📄ISIN & Ticker:IE00B1TXK627 – IH2O
🌈Tipologia di ETF:ETF Indicizzato a replica fisica totale 
💡Indice di RiferimentoS&P Global Water
💰Commissioni annue0,65%
💻Dove comprareeToro / Capital.com / Trade.com
Tabella Principali caratteristiche iShares Global Water UCITS ETF

Il secondo ETF trattato si presenta con una volatilità medio annua pari al 12,53%, motivo per cui vale lo stesso discorso fatto per l’ETF e cioè, quando si opera nel lungo periodo la percentuale di rischio si alza relativamente. Il peso delle prime dieci partecipazioni influisce molto sulla composizione di questo ETF in quanto ricoprono circa il 54,67% dello stesso. Sono due le società che detengono una percentuale più consistente e si tratta di AMERICAN WATER WORKS ORD con il 9,47% e di XYLEM ORD con l’8,95%.

Si sta facendo riferimento ad un ETF che è attivo da più di cinque anni e ha domicilio fiscale in Irlanda ma effettua operazioni per la maggiore negli Stati Uniti e nel Regno Unito, complice anche un mercato molto più versatile. Inoltre, l’ETF iShares Global Water UCITS ETF è di dimensioni molto grandi con un patrimonio gestito pari a 2.456 mln di Euro.

L&G Clean Water UCITS ETF

Il terzo e ultimo ETF proposto, L&G Clean Water UCITS ETF, replica l’andamento di società che sono attivamente coinvolte nell’industria internazionale delle acque pulite attraverso la fornitura di servizi tecnologici, digitali, ingegneristici, di utilità e di altra tipologia.

Principali caratteristiche L&G Clean Water UCITS ETF:

📄ISIN & Ticker:IE00BK5BC891 – GLUG
🌈Tipologia di ETF:ETF Indicizzato a replica fisica totale 
💡Indice di RiferimentoSolactive Clean Water
💰Commissioni annue0,49%
💻Dove comprareeToro / Capital.com / Trade.com
Tabella Principali caratteristiche L&G Clean Water UCITS ETF

Quest’ultimo ETF si presenta con una volatilità medio annua pari al 13,48%, di poco maggiore rispetto ai due trattati in precedenza; questo porta alla medesima situazione vista in precedenza, dove gli investimenti sul lungo periodo possono comportare un rischio maggiore. Quanto alla composizione, le aziende possiedono una percentuale molto ridotta dell’ETF in questione specie perché si tratta di un ETF abbastanza giovane; si pensi che i possedimenti delle prime dieci partecipazioni ammontano solo al 20,77%.

L’ETF L&G Clean Water UCITS ETF è attivo dal 2019, ha domicilio fiscale in Irlanda e gestisce un patrimonio pari a 321 mln di euro. Nonostante la sua recente fondazione l’ETF in questione negli ultimi periodi ha attratto una mole ingente di investitori che hanno visto delle potenzialità nel Fondo cui si sta facendo riferimento.

Come investire in ETF Acqua

Prima di effettuare un investimento c’è uno step molto importante da affrontare che equivale alla scelta del modo in cui andare ad operare. Chiaramente le esigenze e le possibilità variano da trader a trader, proprio per questo si è deciso di trattare entrambi i modi per investire sugli ETF Acqua:

  • Trading online tramite piattaforme attraverso il quale si possono trarre profitti sia dal rialzo che dal ribasso di un titolo grazie a dei particolari strumenti chiamati CFD;
  • Investimenti tramite un istituto bancario.

Quanto a queste due modalità per andare ad investire in ETF Acqua c’è da precisare che ci sono delle palesi differenze. Quando si va ad operare attraverso un istituto bancario, ad esempio, ci si dovrà sottoporre a delle commissioni abbastanza alte in quanto si tratta perlopiù di investimenti spalmati in periodi di tempo abbastanza lunghi; per questo motivo sempre più investitori retail non prendono in considerazione questa modalità.

Operando con una piattaforma di trading online, invece, le barriere all’ingresso saranno molto più accessibili e si potrà investire usufruendo di particolari strumenti derivati che prendono il nome di CFD (Contracts for Differences) mediante i quali si potranno trarre profitti notevoli anche dalle oscillazioni di prezzo in quanto si potrà investire sia al rialzo che al ribasso. Altro punto a favore dei broker di trading online è il fatto che consentono ai propri utenti di operare senza l’aggiunta di ulteriori commissioni in quanto la loro fetta di profitti è definita in base al solo spread.

Inoltre, quando si va ad operare con i broker di trading online si può accedere all’utilizzo di strumenti specifici per investire in ETF Acqua in maniera autonoma. Grazie a questi molteplici strumenti si potranno realizzare delle strategie di trading adatte all’investimento che si vuole realizzare. Per familiarizzare al meglio con questi strumenti la cosa da fare è, ad esempio, aprire un conto demo gratuito sul sito ufficiale di eToro in modo da effettuare le prove necessarie e vedere qual è la strategia che fa al caso proprio.

Trading ETF Acqua: Migliori piattaforme e soluzioni consigliate

Migliori piattaforme per ETF Acqua [CLASSIFICA 2022]

TRADING

Voto: 10/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Copia Trader Migliori
  2. App Gratis
  3. Portafogli gestiti
  4. Azioni pure a 0 spese
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: Illimitato

VANTAGGI:

  1. Intelligenza Artificiale
  2. App Gratis
  3. Zero commissioni
  4. Formazione avanzata
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: STP / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Trading Automatico
  2. Expert Advisor e Segnali
  3. Spreads bassi
  4. Social e CopyTrading
TRADING

Voto: 9,7/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 10.000$

VANTAGGI:

  1. Social Trading
  2. Conto VIP
  3. Deposito 10€
  4. Trade min. 1€
TRADING

Voto: 9,5/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Segnali gratuiti
  2. MetaTrader 4
  3. Live Coaching
  4. Azioni reali DMA

Gli analisti esperti di InvestimentiFinanziari.net hanno deciso di realizzare una classifica con all’interno numerose piattaforme di trading online mediante le quali è possibile investire in ETF Acqua senza correre rischi.

Il settore del trading online spesso è preso di mira dai truffatori che cercano di dilaniare i portafogli dei traders meno esperti presentandosi come dei broker che assicurano profitti sicuri e zero perdite. Sia chiaro, il trading online è una pratica difficile che richiede una dose di studio ed impegno quotidiani per far sì che vengano raggiunti i risultati sperati, bisogna essere diffidenti verso chi si presenta con offerte di questo tipo.

Per questo motivo è bene precisare che le piattaforme di trading qui proposte godono delle regolamentazioni e certificazioni dei due enti che regolano i mercati finanziari in Italia e all’estero, ossia la CONSOB e la CySEC. Inoltre, operando con questi broker si avranno a disposizione una mole di strumenti molto ampia per realizzare le proprie strategie e le relative analisi del trend.

Uno degli esempi più lampanti è costituito dal broker Capital.com (sito ufficiale qui), una delle piattaforme di trading più utilizzate sia da traders esperti che da quelli alle prime armi. Oltre ai classici strumenti per analizzare il grafico del trend, infatti, il broker appena citato offre ai suoi utenti del materiale didattico in modo da aiutarli a familiarizzare con la pratica del trading online. Si tratta di una sezione formativa completa e gratuita, da poter affiancare ad un conto demo gratuito e illimitato (da testare qui). Grazie a tale strumento, si potrà verificare l’efficacia della teoria appresa, ma senza esporre a rischi il proprio capitale: si usufruirà di un credito virtuale.

Investitori attratti dai potenziali profitti insiti in asset come gli ETF Acqua, potrebbero considerare anche broker come FP Markets (sito ufficiale qui). La piattaforma user-friendly rende semplice programmare il piano di investimento da seguire, in quanto rende disponibili strumenti tecnico-analitici per studiare l’andamento del mercato in tempo reale. I più navigati, avranno a disposizione la nota MetaTrader: la piattaforma più utilizzata di sempre, in quanto offre l’occasione di fare trading automatico grazie all’impostazione di appositi Expert Advisor.

Anche FP Markets propone una modalità demo GRATUITA (da provare qui) con la quale mettersi alla prova con la certezza di non limitare il proprio capitale di partenza.

Potrebbe interessarti anche:

Comprare ETF Acqua con eToro

Tra i broker elencati nella tabella qui sopra ce n’è uno che merita un po’ di attenzione in più. Si tratta del broker di trading online eToro (sito ufficiale qui): pluripremiato ed utilizzato da più di 9 milioni di utenti. Il colosso cipriota ad oggi si presenta come vero e proprio leader del settore in cui opera, tanto da raggiungere sponsorizzazioni e collaborazioni con alcuni dei marchi più ambiti in ambito finanziario, si pensi alla collaborazione con diverse società calcistiche sia in Italia che in Europa.

eToro: eccellente broker per ETF Acqua
eToro: eccellente broker per ETF Acqua

Attraverso il servizio di Copy Trading, eToro consente ai suoi utenti di copiare letteralmente gli investimenti di altri trader. sicuramente uno strumento molto importante per comprendere le strategie adottate dai trader più esperti per andare a realizzare, successivamente, le proprie operazioni in autonomia. Per quanto riguarda la tipologia di investimento, eToro è un broker molto dinamico in quanto consente di trarre profitti notevoli sia con il day trading nel breve periodo, grazie all’utilizzo di strumenti come CFD e leva finanziaria, sia nel lungo periodo attraverso la vera e propria compravendita di azioni (DMA).

Dunque, il colosso cipriota si presenta con una solidità unica dovuta soprattutto al fatto di fornire un servizio a zero commissioni in quanto i profitti saranno generati dal solo spread. Inoltre, eToro offre la possibilità di aprire un conto demo gratuito nel quale si andrà ad operare con valuta virtuale, un ottimo strumento per imparare a muoversi all’interno dei mercati finanziari.

Comprare ETF Acqua in Banca: Conviene?

Come si è accennato in precedenza esistono due tipologie di investimento per comprare ETF Acqua; difatti, oltre ad affidarsi alle piattaforme di trading online c’è la possibilità di investire in ETF Acqua attraverso gli istituti bancari. Dunque, ci si potrebbe chiedere:comprare ETF Acqua tramite una Banca conviene?”

Ci sono molti aspetti da considerare quando si va ad operare con gli istituti bancari: innanzitutto non si avranno a disposizione tutti gli strumenti che può offrire una piattaforma di trading online e, di conseguenza, le opportunità di investimento saranno abbastanza limitate. In secondo luogo non si può non considerare l’aspetto legato alle commissioni in quanto di solito le banche impongono ai propri clienti dei costi di commissione abbastanza elevati che vanno ad incidere pesantemente sul costo totale dell’investimento. Operando in questa direzione si andrà a vanificare la caratteristica principale degli ETF: i costi ridotti.

Inoltre, si deve puntualizzare che gli istituti bancari non hanno molto interesse nello spingere gli investimenti in ETF poiché, essendo fondi a gestione passiva, non garantiscono dei rientri economici molto alti per le banche. C’è da dire comunque che ogni trader andrà a scegliere la tipologia di investimento e la strategia di trading che soddisfi le proprie esigenze e che rientri nelle sue potenzialità.

Analisi Tecnica ETF Acqua

Chiaramente uno dei vantaggi dell’investire in ETF Acqua attraverso una piattaforma di trading online è quello di avere a disposizione un grande numero di strumenti utili a realizzare l’analisi tecnica. Sostanzialmente, si tratta di uno studio analitico sul grafico del trend in questione che viene svolto applicando dei particolari strumenti detti indicatori di trading.

Per realizzare una corretta analisi tecnica si dovranno impostare due fattori, che sono:

  • time frame: è il lasso di tempo durante il quale si andrà ad eseguire la propria operazione; si può investire sul breve, sul medio e sul lungo periodo;
  • indicatori di trading: sono dei particolari strumenti, perlopiù analitici, che una volta applicati generano dei segnali di ingresso o di uscita dal mercato che il trader dovrà cogliere al momento.

Realizzando un’attenta e completa analisi tecnica si riusciranno ad effettuare delle previsioni abbastanza precise sull’andamento del titolo, il che è da sfruttare a proprio favore per cercare di limitare le perdite e di massimizzare i profitti. Al grafico qui sotto è stato applicato un time frame di un’ora, in modo da realizzare l’analisi tecnica sull’ETF Lyxor MSCI Water ESG Filtered (DR) UCITS ETF – Dist relativa al medio periodo:

ETF Acqua analisi tecnica
ETF Acqua- Analisi tecnica ETF Lyxor MSCI Water ESG Filtered (DR) UCITS ETF

Una volta impostato il time frame si dovrà procedere con l’applicazione dell’indicatore di trading. In questo caso, gli analisti esperti di InvestimentiFinanziari.net hanno optato per l’indicatore Bande di Bollinger. Si tratta di uno degli indicatori di trading più utilizzati sia dai neofiti che dai traders esperti in quanto è molto semplice da usare ed opera con una precisione impeccabile.

Questo indicatore è formato da una Banda centrale che segue l’andamento del trend; nel momento in cui una candela va a sforare la Banda, si genera un segnale di ingresso (cerchio verde). Questo significa che è un ottimo momento per entrare nel mercato come difatti conferma il successivo trend rialzista (retta blu) che fa schizzare la quotazione da 55€ a 60,40€. Chiaramente c’è da seguire l’andamento del titolo per poi cogliere l’occasione di entrare nel mercato al momento giusto cercando di massimizzare i profitti dell’operazione.

ETF Acqua Previsioni 2022/2023

Quanto alla direzione verso la quale si stanno dirigendo gli ETF Acqua, gli analisti esperti di InvestimentiFinanziari.net hanno ben pensato di pronosticare delle previsioni relative al biennio successivo al 2021.

Chiaramente, per capire quale direzione sta prendendo il trend in questione c’è da tener conto dell’andamento complessivo degli indici di riferimento in quanto si tratta di fondi d’investimento a gestione passiva. L’acqua è entrata in Borsa verso la fine del 2020 e quindi si sta ancora cercando di capire quelli che possono essere i fattori che andrebbero a giovare a questa tipologia di titoli.

Per quanto riguarda le previsioni sul biennio 2022/2023 gli analisti esperti hanno pensato di mettere a disposizione dei lettori un esempio realizzato direttamente sul grafico dell’ETF Lyxor MSCI Water ESG Filtered (DR) UCITS ETF – Dist, in modo da offrire degli spunti molto chiari ai traders che vogliono approcciare a questa tipologia di investimento.

ETA Acqua previsioni 2022/23
ETF Acqua- Previsioni 2022/23 Lyxor MSCI Water ESG Filtered (DR) UCITS ETF – Dist a cura di InvestimentiFinanziari.net

Nel grafico qui sopra è stato evidenziato l’incidente trend rialzista dell’ETF Lyxor MSCI Water ESG Filtered (DR) UCITS ETF – Dist verificatosi dalla metà del 2020 ad oggi. Si può facilmente notare come la quotazione di questo ETF sia balzata da soli 32€ a più di 60€, facendo verificare un raddoppio del prezzo di inizio 2020. Chiaramente questa crescita esponenziale ha portato gli analisti a realizzare le loro previsioni.

L’ETF in questione, data la crescita verificatasi in questo ultimo anno, punta negli anni successivi a raggiungere prezzi mai visti prima. Sia il 2022 che il 2023 saranno anni importanti per il settore idrico in quanto le stime degli analisti lo prevedono come un periodo di crescita netta dovuto soprattutto all’ingresso di nuovi investitori nel mercato dell’acqua.

Una soluzione semplice e gratuita per effettuare l’analisi tecnica di strumenti finanziari come gli ETF Acqua è l’apertura di un conto demo gratuito con broker del calibro di eToro: grazie ad un apposito grafico di trading personalizzabile, si potranno studiare i principali asset di mercato da inserire nel proprio wallet.

Investire in ETF Acqua conviene? Vantaggi e Svantaggi

Giunti ormai alla fine di questa guida, non resta che dare risposta all’ultimo, ma non meno importante, quesito che sempre più traders si pongono prima di entrare in un mercato specifico: “Comprare ETF Acqua conviene?.

Chiaramente come per tutte le tipologie di investimenti ci sono dei vantaggi e degli svantaggi. Ovviamente ci sono dei fattori che influiscono positivamente sull’investimento come ad esempio la realizzazione di una buona strategia di trading, attraverso la quale si può puntare al principale obiettivo: massimizzare i profitti.

Anche la scelta della piattaforma andrà ad influire sui movimenti che si andranno a realizzare sui principali mercati finanziari. Il motivo è legato alle differenti proposte di trading disponibili: si potrà prediligere un broker che propone costi e commissioni contenute come Capital.com (panoramica della piattaforma qui). Oppure, investitori già navigati potrebbero optare per piattaforme regolamentate come FP Markets, le quali sono dotate di strumenti e funzioni tecnico-analitici per analizzare e studiare i mercati.

Intanto, è possibile proseguire con una breve sintesi di quelli che sono i pro ed i contro di investire in ETF Acqua. In questo modo, ciascun investitore avrà le informazioni necessarie per comprendere se questa tipologia di investimento si adatta alle proprie strategie, o se sarà utile per conseguire i risultati sperati.

Vantaggi degli ETF Acqua

Per identificare i vantaggi degli investimenti sugli ETF Acqua si deve innanzitutto tenere in considerazione la situazione macroeconomica legata alla materia prima. Si è appena detto che l’acqua ha fatto il suo ingresso in Borsa nel Dicembre del 2020, tra mille dubbi e altrettante contestazioni.

Da allora, però, sembra che si sia creato un mercato ad alto potenziale. si pensi, tralasciando il periodo legato alla pandemia, quanto l’ETF analizzato in precedenza sia cresciuto da un anno a questa parte. La sua quotazione è raddoppiata e ciò fa ben sperare gli investitori che stanno notando degli sviluppi di questa materia prima in ambito finanziario.

D’altro canto ci sono comunque i vantaggi degli ETF in generale, come ad esempio:

  • Ritorno a lungo termine: gli analisti prevedono un mercato in crescita almeno fino al 2025; per questo motivo, entrare nel mercato ora potrebbe essere molto vantaggioso per gli investitori;
  • Diversificazione degli investimenti: si sa che gli ETF sono composti da molti titoli che si differenziano tra di loro; dunque, potrebbe essere un’ottima soluzione per diversificare il proprio portafoglio e ridurre la percentuale di rischio correlato;
  • Costi di gestione: gli ETF Acqua, essendo giovani sul mercato, presentano costi di gestione del tutto accessibili, caratteristica comune a buona parte di questi fondi d’investimento.

Dunque, i vantaggi di investire in ETF Acqua sono più che evidenti; da considerare che questi vantaggi vengono valorizzati con la sottoscrizione ad uno dei broker di trading online come eToro, che consentono agli utenti di operare in massima libertà e sicurezza.

Svantaggi degli ETF Acqua

Quanto all’altra faccia della medaglia, ossia agli svantaggi di investire sugli ETF Acqua, ci si deve soffermare su più di un aspetto. Innanzitutto, si deve precisare che i titoli che fanno parte di questi fondi d’investimento possono essere selezionati in maniera limitata e quindi possono non rispecchiare una diversificazione sufficiente a minimizzare il rischio.

Inoltre, ci sono degli aspetti svantaggiosi che rientrano nelle caratteristiche proprie degli ETF, e sono:

  • Problemi legati alla liquidità del Fondo: spesso capita che dei fondi abbiano una liquidità molto bassa; ciò causa un grosso problema in quanto si fa fatica a vendere e ad attirare nuovi investitori;
  • Volatilità: si sa che gli ETF sono soggetti ad oscillazioni, per questo motivo le previsioni sugli andamenti degli ETF sul breve e sul medio periodo sono abbastanza complicate da realizzare.

C’è da dire che quando si va ad operare con gli ETF non ci si può aspettare un risultato migliore di quello fatto verificare dagli indici cui l’ETF fa riferimento (benchmark). Questo perché appunto si tratta di ETF indicizzati a replica fisica totale, il che significa che seguono alla lettera gli indici di riferimento.

Investire in ETF Acqua: Opinioni massimi esperti

Andare ad informarsi con quelle che sono le opinioni dei massimi esperti è sicuramente un punto a favore del trader, in quanto in ambito di materie prime si tratta di mercati molto particolari. Quando si decide di investire su commodities come l’acqua, si devono tenere in considerazione molti fattori. Primo tra tutti, quello ambientale e del cambiamento climatico. Gli analisti esperti consigliano comunque di tenere sempre sotto controllo le varie questioni che vanno ad interessare il tema come decisioni governative o impulsi da parte del settore tecnologico.

Inoltre, ad oggi, si ricorda una parte del mondo non ha accesso ad acqua pulita: questo uno dei motivi che ha spinto gli investitori a fare pressing per l’ingresso in borsa dell’acqua. Ingresso voluto principalmente per creare un ulteriore mercato sul quale speculare.

ETF Acqua rating massimi esperti
ETF Acqua – rating massimi esperti 2022/23

Volendo fare un esempio pratico, si è deciso di prendere in considerazione il grafico qui sopra; secondo il rating di 26 analisti esperti, nel lasso di tempo di un solo giorno i consensi verso l’acquisto dell’ETF Lyxor MSCI Water ESG Filtered (DR) UCITS ETF – Dist sono 13, notevoli anche gli analisti neutri (10) e in numero fortemente ridotto quelli che spingono verso una vendita (3).

Considerazioni Finali

Una mole sempre più grande di investitori si sta dirigendo verso questi particolari strumenti quali sono gli ETF, specie perché si tratta di un mercato costantemente in via di sviluppo con potenzialità molto elevate.

Come si è constatato in questa guida, i vantaggi dell’investire sugli ETF Acqua sono di gran lunga maggiori rispetto agli svantaggi. Chiaramente la riuscita dell’investimento è sempre a discrezione del trader; il consiglio che gli analisti esperti sono soliti dare è quello di scegliere una piattaforma di trading a zero commissioni, come ad esempio eToro, e realizzare una strategia di trading completa e adatta ai mezzi che si hanno a disposizione.

Un punto di partenza può essere sicuramente il conto dimostrativo gratuito di eToro, attraverso il quale si potrà operare con valuta virtuale senza perdere nemmeno un centesimo.

FAQ – ETF Acqua: Domande e Risposte frequenti

Cosa sono gli ETF Acqua?

L’acronimo ETF sta per Exchange Traded Funds e si tratta sostanzialmente di Fondi d’investimento a gestione passiva con focus sul settore idrico che replicano l’andamento degli indici cui fanno riferimento (benchmark).

Come investire in ETF Acqua?

Ci sono due modi per investire in ETF Acqua: affidarsi ad un istituto bancario oppure rivolgersi ad un broker di trading online. Nel primo caso ci saranno commissioni molto alte e possibilità ridotte di investimenti sul breve periodo. Nel secondo, invece, si potrà operare con i CFD (Contracts for Difference) mediante i quali sarà possibile investire anche al ribasso, approfittando di commissioni di trading accessibili e competitive.

Quali sono gli ETF Acqua migliori?

Gli ETF Acqua migliori sono 3 e sono stati trattati tutti in maniera dettagliata in questa guida. Si tratta di Lyxor MSCI Water ESG Filtered (DR) UCITS ETF – Dist, iShares Global Water UCITS ETF e L&G Clean Water UCITS ETF.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.