InvestimentiFinanziari.net
Gli Investimenti Finanziari a 360°.

ETF Cyber Sicurezza

Investire in ETF cyber sicurezza offre un’esposizione ad uno settori maggiormente in crescita dell’ultimo anno. A ciò, bisogna aggiungere un vantaggio: Gli ETF si rivelano profittevoli, ma concedono anche una maggiore protezione dai rischi sistematici degli investimenti online.

Gli esperti stimano un progressivo aumento degli attacchi informatici fino al 2031: una situazione che potrebbe arrecare diversi danni. Pertanto, si stima che il bisogno di società operanti nel campo della cyber security non farà altro che crescere, sia in Italia che nel resto del mondo. Non a caso, il lancio di alcuni ETF cyber sicurezza è abbastanza recente, così come l’exploit vissuto da questo settore.

La scelta di inserire almeno un ETF cyber sicurezza sembra collocarsi tra le migliori per investitori interessati ad operazioni di medio/lungo periodo. In effetti, se le stime dovessero realizzarsi, si potrebbe cavalcare la crescita del campo cyber security per ricavarne dei vantaggi personali.

ETF Cyber Sicurezza – Riepilogo:

Cosa sono:Exchange Traded Fund su panieri di titoli comprendenti i migliori asset del settore legato alla cyber sicurezza
Rischi:Eventi che possono condizionare l’andamento del settore di riferimento / Volatilità del Mercato
🏅Migliori 3:1) L&G cyber security UCITS ETF;
2) iShares Digital Security UCITS ETF;
3) Rize Cybersecurity and Data Privacy
💡Dove investire:Migliori piattaforme ETF cyber sicurezza
🤔Opinioni:⭐⭐⭐⭐⭐
Tabella caratteristiche principali ETF cyber sicurezza

ETF cyber sicurezza: Cosa sono? Principali Tipologie

Cosa sono gli ETF cyber sicurezza? In prima istanza, quando si parla di ETF si intendono degli strumenti finanziari che permettono di investire nel settore della cyber sicurezza in maniera più ampia rispetto ad un singolo titolo azionario e non è necessario possedere un capitale elevato per ricavarne dei possibili profitti. Tutto questo si traduce per i piccoli investitori come una possibilità di investire in un intero settore senza dilapidare il proprio capitale. 

Cos’è, però, in definitiva un ETF? Questo acronimo sta per Exchange Traded Fund, e sono dei fondi a gestione passiva che danno la possibilità ai traders di operare su un paniere di titoli che sono presenti in borsa e di cui replicano l’andamento in tempo reale. Gli ETF cyber sicurezza, quindi, sono dei fondi che investono in azioni di aziende che sono legate allo sviluppo di software e tecnologie per promuovere la sicurezza informatica. Questi ETF risultano allora uno dei migliori metodi per poter condurre un’operazione particolarmente economica ed efficiente nel mercato della cyber sicurezza. 

Andando ad operare con gli ETF si potrà costruire un portafoglio ben diversificato perché i titoli all’interno del paniere saranno accumunati da alcune caratteristiche che li inseriscono in un settore specifico e anche altri settori legati per vie traverse. Il fatto che gli ETF siano a gestione passiva fa sì che siano molto liquidi. 

Un ETF viene classificato in base ad alcune caratteristiche specifiche come per esempio il metodo di replica e la politica dei dividendi. Il primo aspetto indica il modo in cui i gestori dell’ETF decidono di replicare l’andamento di un indice e si possono trovare:

  • ETF a replica fisica totale: per questa tipologia di ETF il fondo che lo gestisce va ad investire nella maggior parte dei titoli presenti all’interno dell’indice di riferimento. La replica del fondo è fedele alla composizione dell’indice. In questi casi la gestione del fondo ha una trasparenza maggiore e comporta dei rischi minori;
  • ETF a replica sintetica (unfunded): in questa tipologia di ETF la replica dell’indice da parte del fondo non è basata sull’investimento in tutti i titoli al suo interno ma su contratti a swap che possiedono una controparte. Ciò fa sì che possono essere chiamati anche ETF su swap. La principale differenza con gli ETF a replica totale è che la replica non è fedele al 100% e ciò comporta che si avrà un rischio maggiore. 

Il primo tipo di ETF ha il rischio di avere una diversificazione minore, mentre per il secondo tipo c’è da notare che l’area su cui si investe è maggiore e ciò permette di diversificare di più l’investimento effettuato. Purtroppo non esiste un modo per affermare in maniera definitiva quale dei due sia più valido. Molto dipende da quali siano i propri obiettivi di investimento. 

Lato dividendi, invece, i gestori decidono con che modalità amministrare i dividendi periodici che sono frutto delle performance del fondo. Questi possono essere trimestrali, semestrali oppure annuali. È possibile dividere i dividendi in:

  • Quelli ad accumulazione: sono quelli dei fondi che non distribuiscono i dividendi tra gli investitori ma vanno a riutilizzarli come investimento sul fondo stesso. Attraverso questa scelta il fondo può continuare a crescere perché otterrà un patrimonio più alto nel breve periodo;
  • Quelli a distribuzione: il funzionamento è più o meno uguale ai dividendi rilasciati dalle società che sono quotate in borsa. Ciò significa che periodicamente i dividendi sono distribuiti tra tutti gli investitori. 

Altri fattori che si possono nominare brevemente per definire un ETF sono:

  • Costi di gestione annuali;
  • La distribuzione geografica;
  • La diversificazione settoriale

Analizzando tutti i fattori elencati è possibile valutare la convenienza o meno di un particolare ETF.

Migliori ETF Cyber Sicurezza su cui investire: Classifica 2022

📑ISIN & TICKER💸COMMISSIONI👍VOTO💰DOVE COMPRARE
IE00BYPLS672 – ISPY0,75%⭐⭐⭐⭐⭐eToro/ Capital.com/ Trade.com
IE00BG0J4C88 – LOCK0,40%⭐⭐⭐⭐⭐eToro/ Capital.com/ Trade.com
IE00BJXRZJ40 – CYBR0,45%⭐⭐⭐⭐⭐eToro/ Capital.com/ Trade.com
IE00BF16M727 – CIBR0,60%⭐⭐⭐⭐eToro/ Capital.com/ Trade.com
Tabella riepilogativa migliori ETF cyber sicurezza 2022

Prima di presentare singolarmente i migliori ETF Cyber sicurezza 2022, è necessario, andare parlare degli indici che questi ETF replicano. Questi sono:

  • l’ISE Cyber Security UCITS
  • Lo STOXX Global Digital Security
  • Foxberry Tematica Research Cybersecurity & Data Privacy
  • Nasdaq CTA Cybersecurity 

L’area geografica di riferimento di questi indici è mondiale. Sono stati scelti questi indici proprio per questa loro caratteristica. In questo modo, infatti, i traders possono essere attratti maggiormente nell’investire su di essi. Tra le principali società che possono ritrovarsi al loro interno vi sono:

  • Cloudflare: importante società americana specializzata nel content delivery network (rete per la consegna di contenuti), nei servizi di sicurezza internet e nei servizi di DNS;
  • Cisco: una multinazionale che è specializzata nella fornitura di sistemi di networking e tra le altre cose si occupa di sicurezza informatica, offrendo dei servizi di VPN e Firewall;
  • Palo Alto Networks: azienda molto recente che è occupata nel settore della sicurezza informatica e nella prevenzione di attacchi hacker per diverse centinaia di società e organizzazioni sparse per il mondo;
  • FireEye: società americana di sicurezza informatica che è specializzata nella protezione contro minacce informatiche, malware e phishing
  • CrowdStrike: altra società tecnologica americana che va a fornire la sicurezza degli endpoint, servizi di intelligence contro le minacce web e quelli contro gli attacchi hacker. 

L&G cyber security UCITS ETF

L&G cyber security UCITS ETF è l’ETF sulla cyber sicurezza più famoso e maggiormente scambiato sulla Borsa italiana e anche in quelle delle principali borse europee. La crescita vissuta da questo ETF è stata pari a +75% nel corso degli ultimi 3 anni. L’indice replicato è quello dell’ISE Cyber Security UCITS

Principali caratteristiche L&G cyber security UCITS ETF:

📄ISIN & Ticker:IE00BYPLS672 – ISPY
Tipologia di ETF:ETF indicizzato
💡Indice di Riferimento:ISE Cyber Security UCITS
💰Commissioni annue:0,75%
💻Dove comprare:eToro/ Capital.com/ Trade.com
Tabella riassuntiva principali caratteristiche L&G cyber security UCITS ETF

Il metodo di replica di questo ETF è di tipo fisico, e tra le aziende principali che sono contenute all’interno del paniere vi sono Cloudflare, Cisco Systems, BlackBerry, Proofpoint, Fortinet e FireEye. Questo ETF è presente dal 2015, un tempo molto lungo considerato il settore di riferimento che è quello della sicurezza informatica. Il patrimonio gestito è di 2,4 miliardi di euro. Per quanto riguarda i dividendi questi sono gestiti per accumulazione, mentre i costi di gestione a cui si andrebbe incontro sono dello 0,75%. 

Il 79% dell’ETF è formato da azioni di titoli americani, alcuni dei quali appartenenti a piccole-medie imprese con un elevato margine di crescita futuro. Quest’ultimo aspetto rende l’ETF particolarmente interessante per le sue potenzialità, ma allo stesso tempo aumentano la percentuale di rischio a cui si andrebbe incontro investendo su di esso. 

iShares Digital Security UCITS ETF

Il secondo ETF ad essere nominato è l’iShares Digital Security UCITS ETF. Si tratta del secondo più importante ETF legato al settore della cyber sicurezza in Europa ed è quotato nelle principali borse europee come quella di Milano. L’indice replicato è quello STOXX Global Digital Security.

Principali caratteristiche iShares Digital Security UCITS ETF:

📄ISIN & Ticker:IE00BG0J4C88 – LOCK
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato
💡Indice di Riferimento:STOXX Global Digital Security
💰Commissioni annue:0,40%
💻Dove comprare:eToro/ Capital.com/ Trade.com
Tabella riassuntiva principali caratteristiche iShares Digital Security UCITS ETF 

Fondato abbastanza recentemente nel 2018, attualmente questo ETF ha raggiunto una capitalizzazione pari a 1,2 miliardi di euro e presenta dei costi di gestione particolarmente bassi: 0,40% all’anno. Il numero di titoli che il paniere racchiude è pari a 124 con una preponderanza di titoli statunitensi (62%). Le società di sicurezza informatica giapponesi toccano un 13% del totale a cui seguono poi India, Regno Unito, Israele, Svizzera, Svezia, Germania e Taiwan. Ognuna di queste ha un valore tra il 2% e il 4% dell’ETF. 

La diversificazione dei titoli è maggiore rispetto al precedente ETF, infatti è da tenere in considerazione che la società più grande per valore al suo interno ha un peso del 2% sul valore totale. 

Rize Cybersecurity and Data Privacy

Terzo fondo a gestione passiva ad essere nominato è il Rize Cybersecurity and Data Privacy. Si tratta di un ETF molto recente, nato all’inizio del 2020. Già dalla sua apparizione, però, il fondo è riuscito a registrare un incremento promettente del +26%. 

Principali caratteristiche Rize Cybersecurity and Data Privacy:

📄ISIN & Ticker:IE00BJXRZJ40 – CYBR
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato 
💡Indice di Riferimento:Foxberry Tematica Research Cybersecurity & Data Privacy
💰Commissioni annue:0,45%
💻Dove comprare:eToro/ Capital.com/ Trade.com
Tabella riassuntiva principali caratteristiche Rize Cybersecurity and Data Privacy

L’indice che il fondo rappresenta è il Foxberry Tematica Research Cybersecurity & Data Privacy. Questo replica molte società internazionali i cui profitti derivano in gran parte dai settori legati alla sicurezza informatica e il data privacy. Come per il fondo precedente, il paese più rappresentato sono gli Stati Uniti con il 68%. Seguono il Giappone con il 9% e Israele con l’8%. La politica del fondo per quanto riguarda i dividendi è l’accumulazione. 

Il metodo di replica è fisico, mentre i costi di gestione annuali sono dello 0,45%. Le aziende più importanti all’interno del paniere sono Cloudflare, Crowdstrike, Sailport Technologies, Zscaler, Hennge, Rapid7 e Palo Alto Networks. 

First Trust Nasdaq Cybersecurity UCITS ETF

Ultimo ETF ad essere descritto è il First Trust Nasdaq Cybersecurity UCITS ETF. Questo è il fondo più giovane tra quelli presentati, essendo stato lanciato verso metà 2020. Nel corso dell’anno le sue performance sono state elevate, registrando un +40%. 

Principali caratteristiche Rize Cybersecurity and Data Privacy:

📄ISIN & Ticker:IE00BF16M727 – CIBR
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato 
💡Indice di Riferimento:Nasdaq CTA Cybersecurity 
💰Commissioni annue:0,60%
💻Dove comprare:eToro/ Capital.com/ Trade.com
Tabella riassuntiva principali caratteristiche Rize Cybersecurity and Data Privacy

L’indice di riferimento va a replicare i titoli delle società legate alla fornitura di servizi e tecnologia per la cyber security. Nello specifico protocolli di sicurezza applicati alle reti pubbliche e private, i computer e dispositivi mobili come smartphone e tablet. In questo ETF il maggior peso è detenuto dagli Stati Uniti che rappresentano l’80%. 

Vi sono poi alcuni paesi europei come Irlanda e Regno Unito con il 6% e 2%. Anche altri paesi come Israele e Giappone sono rappresentati all’interno del paniere. La replica dell’ETF è fisica, mentre i costi di gestione annuali si aggirano sullo 0,60%. Come il precedente ETF anche questo ha una gestione dei dividendi ad accumulazione. 

Come investire in ETF Cyber Sicurezza

Sono stati presentati i migliori ETF legati alla cyber sicurezza per il 2022 e si può procedere andando ad approfondire quelle che sono le i metodi per poter effettuare i propri investimenti. Questi sono essenzialmente due: 

  1. Investire attraverso una piattaforma di trading online;
  2. Operare attraverso una banca

Queste due possibilità per operare sui mercati presentano delle caratteristiche molto diverse e possono offrire ai traders alcuni strumenti di investimento che sono opposti fra loro. Andando ad investire tramite una banca bisogna informare che si andranno a pagare delle commissioni molto alte e si potrebbero ottenere degli eventuali profitti solamente nei momenti di rialzo vissuti da un asset. 

Diversamente, adoperando delle valide piattaforme trading online spesso non si hanno commissioni e si ottiene l’accesso a strumenti di investimento che permettono di operare profittevolmente anche durante dei cali di mercato. 

La scelta del metodo per investire sugli ETF è totalmente soggettiva. Per fornire il maggior numero di informazioni in merito, in questa guida verranno studiate entrambe le opzioni nominate. Ciò per dare chiarezza ai lettori e permettergli di prendere una decisione consapevole in modo da effettuare un investimento più sicuro.

Trading ETF cyber sicurezza: Migliori piattaforme e soluzioni consigliate

Migliori piattaforme per ETF Cyber sicurezza [CLASSIFICA 2022]

TRADING

Voto: 10/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Copia Trader Migliori
  2. App Gratis
  3. Portafogli gestiti
  4. Azioni pure a 0 spese
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: Illimitato

VANTAGGI:

  1. Intelligenza Artificiale
  2. App Gratis
  3. Zero commissioni
  4. Formazione avanzata
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: STP / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Trading Automatico
  2. Expert Advisor e Segnali
  3. Spreads bassi
  4. Social e CopyTrading
TRADING

Voto: 9,7/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 10.000$

VANTAGGI:

  1. Social Trading
  2. Conto VIP
  3. Deposito 10€
  4. Trade min. 1€
TRADING

Voto: 9,5/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Segnali gratuiti
  2. MetaTrader 4
  3. Live Coaching
  4. Azioni reali DMA

Nella tabella soprastante sono state inserite diverse tra le migliori piattaforme di trading che permettono l’accesso ai mercati e di investire negli ETF cyber sicurezza, fornendo strumenti di investimento efficaci e garantendo il massimo della sicurezza. Infatti, sotto quest’ultimo aspetto è necessario informare che tutti questi broker online sono in possesso delle autorizzazioni rilasciate dalle autorità di vigilanza apposite come CONSOB e CySEC. Certificazioni di questo tipo garantiscono all’utente finale la sicurezza di non incorrere in eventuali truffe a danno dei propri capitali. 

Una di queste piattaforme, FP Markets (scopri qui la piattaforma) è la preferita degli investitori esperti per via dei numerosi strumenti utili all’analisi tecnica che mette a disposizione. Questi possono essere d’aiuto ai traders alle prime armi per le proprie previsioni. La piattaforma di trading messa a disposizione è MetaTrader, una garanzia. È possibile testare la qualità di questo broker aprendo un conto demo gratuito (richiedilo qui) che farà operare all’interno di una simulazione dei mercati. 

Altro broker tra quelli della lista molto famoso è Trade.com (sito ufficiale qui). Questo offre una piattaforma completa ma molto intuitiva che farà la gioia degli investitori principianti. Inoltre, per questa tipologia di trader è disponibile un’intera sezione dedicata alla formazione con materiale didattico gratuito di prima qualità. Si potrà usufruire di ebook, corsi e video aule gratuitamente. Inoltre, non vi sono commissioni di sorta e l’unica cifra imposta da pagare è lo spread.   

Comprare ETF cyber sicurezza con eToro

La piattaforma al primo posto per investire in ETF legati alla cyber sicurezza è eToro (sito ufficiale qui). Si tratta del leader mondiale nel settore trading con una base di utenti pari a più di 10 milioni di traders. La sua sicurezza è garantita dalle autorizzazioni CySEC e CONSOB, mentre per quanto riguarda i suoi costi non vi sono commissioni, ma si paga solamente lo spread, tra i più bassi in circolazione. 

eToro: eccellente broker per ETF Cyber Sicurezza
eToro: eccellente broker per ETF Cyber Sicurezza

Se si ritiene di non avere l’esperienza adatta ad investire negli ETF cyber sicurezza, eToro mette a disposizione dei suoi utenti uno strumento esclusivo che è il Copy Trading. Utilizzandolo si potranno copiare alla lettera le operazioni dei migliori investitori presenti sulla piattaforma. In questo modo si potranno migliorare piano piano le proprie capacità di trading ed ottenere anche dei primi eventuali profitti. Il deposito minimo richiesto è particolarmente basso: 50 euro. Se si desidera prima testare la piattaforma si può aprire un conto demo gratuito e ILLIMITATO con cui adoperare capitali fittizi forniti dal broker in totale sicurezza. 

Comprare ETF cyber sicurezza in Banca: Conviene?

Se non si vogliono provare le piattaforme di trading online ma si desidera procedere seguendo la strada più classica, è possibile scegliere di fare degli investimenti bancari. Conviene comprare ETF cyber sicurezza in banca? Rivolgersi ad una banca può offrire l’opportunità di essere seguiti da un consulente finanziario, ma gli esperti sono soliti sconsigliare quest’opzione, in particolare per asset come gli ET.

Bisogna tenere in considerazione il fatto che gli ETF sono degli asset che si sono evoluti grazie al trading online negli ultimi anni. Una banca rispetto ad un broker online non possiede quegli strumenti di investimento tarati per rendere al meglio nelle piattaforme sul web. Il principale fattore negativo nell’adoperare i servizi di una banca per investire in ETF è legato al tema delle commissioni. Infatti, queste sono solite imporre costi salati, sopratutto per quanto riguarda il consulente finanziario che viene messo a disposizione. 

Sicuramente si tratta di un aiuto molto apprezzato, ma che presenta anche un costo elevato. Una piattaforma di trading, invece, spesso non presenta alcuna commissione e l’unica cifra che viene applicata è quella sullo spread. Andando ad operare in ETF attraverso una banca annulla i vantaggi di questi asset, ossia la convenienza dell’investimento a livello economico. Nonostante questi aspetti, la scelta finale per come decidere di investire spetta al trader, che conosce i propri obiettivi e livello di esperienza. 

Analisi Tecnica ETF cyber sicurezza

Se si desidera accedere ai mercati finanziari attraverso il trading online è consigliabile effettuare una buona analisi tecnica. Per coloro che hanno poca esperienza in merito non c’è da preoccuparsi perché attraverso degli indicatori tecnici di facile lettura è possibile ricavare delle buone analisi in maniera autonoma. Per ottenere i risultati sperati è necessario utilizzare una piattaforma di trading come eToro. Questo tipo di piattaforma permette di adoperare diversi strumenti di analisi tecnica. 

Attraverso l’uso di grafici ed indicatori si potranno effettuare ottime analisi sulla performance di un asset e le relative previsioni future. Successivamente si potrà procedere a stabilire la strategia di trading più adatta alle proprie esigenze ed obiettivi di trader. Si consiglia di tenere sotto controllo due fattori importanti che sono l’arco temporale e gli indicatori di trading adoperati. Il primo dà la possibilità di effettuare degli studi sul breve, medio e lungo periodo di tempo andando ad impostare il relativo time frame. Con il secondo, invece, si possono studiare elementi come la direzione del trend, la volatilità, i volumi di trading e molto altro. 

L’esempio di analisi tecnica riportato sotto è sull’ETF L&G cyber security UCITS ETF. Al grafico d’esempio è stato applicato come indicatore di trading una media mobile semplice. Questo tipo di strumento permette di ottenere molte informazioni di facile lettura. Come time frame si è scelto un periodo di 1 ora che permette di osservare in maniera ampia i mercati. 

eta cyber sicurezza- etf cyber sicurezza
ETF cyber sicurezza- analisi tecnica L&G cyber security UCITS ETF.

Si può osservare come l’asset abbia vissuto una lunga fase di rialzo che è durata per tutto l’anno. Solamente verso la fine dell’anno solare si è avuto un leggero calo correttivo a cui sta seguendo nuovamente un rialzo, seppur leggero. Per queste situazioni si può pensare di effettuare un operazione di lunga durata andando a comprare. 

Comprare ETF cyber sicurezza Previsioni 2022/2023

Cosa pensano gli esperti e quali sono le previsioni sulla possibile evoluzione degli ETF cyber sicurezza per il biennio 2022/2023? Vista l’incertezza che si è vissuta sui mercati negli ultimi due anni a causa della pandemia da Coronavirus è importante tenere sotto controllo le previsioni degli esperti e attuare la migliore strategia di investimento in base a ciò che si è appreso.

La precedente analisi tecnica ha mostrato come il settore della cyber sicurezza stia vivendo un ottimo periodo sui mercati ed è molto probabile che perduri per il prossimo biennio. Infatti, le previsioni degli esperti sono positive. Nonostante le nuove preoccupazioni per la variante del covid omicron, gli analisti ritengono che il settore continuerà a crescere. Con le nuove limitazioni introdotte il settore informatico potrebbe ricevere un’ulteriore spinta che attrarrà l’aumento di attacchi informatici e la domanda i relativi servizi di sicurezza. 

ETF cyber sicurezza- previsioni 2022/23
ETF Cyber sicurezza- previsioni 2022/2023 a cura di InvestimentiFinanziari.net

Il grafico soprastante mostra come per il 2023 vi possa essere una forte crescita del settore che supererà i valori ottenuti negli ultimi anni. Dal calo correttivo di fine 2021 vi potrebbe essere un trend positivo che perdurerà con alcune oscillazioni correttive al ribasso. 

Bisogna sottolineare come le previsioni riportate siano puramente indicative e basate sull’analisi dei trend vissuti nell’ultimo biennio da parte del settore e le ultime notizie che possono modificare l’andamento del settore cyber sicurezza. I dati riportati non sono definitivi ma un’idea per un eventuale investimento

Investire in ETF cyber sicurezza Conviene? Vantaggi e svantaggi

Arrivati in questa parte della guida ci si può domandare se investire in ETF cyber sicurezza conviene?

Le informazione che sono state consultate e riportate fin’ora sono abbastanza da poter fornire una risposta approfondita a questa questione. È necessario, pertanto, andare a valutare i pro e i contro di questa tipologia di asset e il settore a cui appartiene. Prendendo per buone le opinioni degli analisti e le loro previsioni, si può dire che il settore della cyber sicurezza vivrà una forte crescita nei prossimi anni a causa dell’evoluzione della società che si fa sempre più connessa e tecnologica e in cui gli attacchi informatici di malintenzionati non possono che aumentare. 

I prossimi paragrafi andranno a parlare dei vantaggi e svantaggi degli ETF legati alla cyber sicurezza per permettere di effettuare una scelta consapevole.

Vantaggi degli ETF cyber sicurezza

Iniziando a parlare dei vantaggi degli ETF cyber sicurezza si può affermare che il settore ha vissuto una forte crescita negli ultimi anni, in particolare con lo scoppio della pandemia da Coronavirus nel 2020. Il mondo è sempre più interconnesso e con l’aumento dell’utilizzo delle tecnologie informatiche sono aumentati a dismisura gli attacchi informatici, portando ad una crescita della domanda dei servizi legati alla cyber sicurezza. Gli ETF in questo senso danno la possibilità di condurre degli investimenti diversificati e senza adoperare un capitale elevato

Ciò permette di ridurre i rischi di un’operazione nel momento in cui le previsioni effettuate dovessero rivelarsi incorrette. In queste situazioni investire sugli ETF permette di gestire meglio l’eventuale problema perché si va a tenere sotto controllo un intero settore invece che un singolo titolo azionario.

Svantaggi degli ETF cyber sicurezza

Per quanto riguarda gli svantaggi, invece, è possibile affermare che questi sono legati principalmente all’attività del trading online. Questa, infatti, è un’attività che comporta sempre una certa percentuale di rischio quando si conduce un’operazione, nonostante si siano effettuate delle previsioni particolarmente corrette. 

Si consiglia, quindi, di tenere attentamente sotto controllo il mercato e di adoperare solamente le piattaforme autorizzate per non incorrere in eventuali rischi a danno dei propri capitali.

Investire in ETF cyber sicurezza: Opinioni massimi esperti

Altro fattore che si dovrebbe tenere in considerazione prima di investire in ETF legati alla cyber sicurezza è quello delle opinioni dei principali esperti. Queste possono aiutare fortemente a prendere una decisione ben ragionata. Attualmente il settore della sicurezza informatica vive un buon momento che è probabile che continui nei prossimi anni. 

Gli esperti finanziari sono dell’idea che il settore continuerà a performare bene in futuro perché è molto probabile che gli attacchi informatici crescano a dismisura vista la sempre più alta interconnessione tra la società e il web. Tutto ciò è ben esemplificato dal rating che gli analisti hanno dato all’ETF First Trust Nasdaq Cybersecurity UCITS ETF:

ETF cyber sicurezza- rating esperti
ETF Cyber sicurezza- il racing dei massimi esperti

Come si può osservare nell’immagine inserita sopra, infatti, la maggioranza degli analisti sono concordi nell’acquisto con 16 consensi positivi su 26. Gli pareri sono 0 analisti propensi alla vendita e 10 neutrali. 

Considerazioni finali

Arrivati alla conclusione della guida sugli ETF legati alla cyber sicurezza è possibile andare a fornire delle considerazioni finali che possano chiarire la questione. Nel corso dell’articolo è emerso come il settore di appartenenza di questa tipologia di asset mostra delle prospettive future particolarmente interessanti per investire. Negli ultimi anni sono nate molte società legate alla sicurezza informatica sia a seguito dell’aumento delle persone e aziende connesse ad internet, sia per il conseguente aumento di attacchi informatici. 

Questo trend in crescita, quindi, è destinato a durare e investire su uno strumento vantaggioso come gli ETF può essere la soluzione per le proprie esigenze di trader. Questi fondi a gestione passiva permettono, infatti, di poter investire nelle principali società legate alla sicurezza informatica attraverso una sola operazione. Si ricorda, però, che per procedere con questo tipo di operazioni è fondamentale adoperare una delle migliori piattaforme di trading online, che garantiscono la sicurezza dei propri utenti grazie alle certificazioni in possesso, rilasciate dalle autorità di controllo apposite. 

FAQ – ETF cyber sicurezza: Domande e Risposte Frequenti

Cosa sono gli ETF cyber sicurezza?

Gli ETF legati alla cyber sicurezza sono dei fondi a gestione passiva che permettono agli investitori di operare in un paniere di titoli che sono legati alla sicurezza informatica e a tutto ciò che vi ruota intorno.

Come investire in ETF cyber sicurezza?

Per poter investire in ETF legati alla cyber sicurezza si consiglia di utilizzare solamente piattaforme di trading online autorizzate dalle autorità di vigilanza competenti e riconosciute internazionalmente oppure rivolgersi ai servizi di investimento di una banca. 

Quali sono gli ETF cyber sicurezza migliori?

Gli ETF del settore cyber sicurezza su cui si consiglia di investire sono: L&G cyber security UCITS ETF, iShares Digital Security UCITS ETF, Rize Cybersecurity and Data Privacy e First Trust Nasdaq Cybersecurity UCITS ETF. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.