InvestimentiFinanziari.net
Gli Investimenti Finanziari a 360°.

ETF Turchia

È possibile investire in indici azionari della Turchia sulla Borsa italiana o le principali borse europee?  I trader interessati a investire in asset Turchi possono optare per gli ETF, dei fondi a gestione passiva che consentono di investire in un paniere di titoli come se si trattasse di un asset singolo. 

La Turchia è un paese che si trova in una posizione strategica, a metà tra Europa e Asia e subisce influenze da entrambe le culture. Infatti, le diverse zone del territorio differiscono da un punto di vista politico, religioso ed anche economico. Da un punto di vista finanziario è dominante Istanbul dove ha luogo la BIST, cioè, la Borsa di Istanbul dove sono quotate le principali aziende turche.  

L’economia turca non ha ancora raggiunto una stabilità pari alle principali potenze economiche. Difatti, dai massimi del 2013, la Borsa Turca sembra non aver più raggiunto tali risultati. Nonostante questo, sembra che gli investitori stiano mostrando interesse per i piccoli passi in avanti che contraddistinguono i maggiori titoli finanziari turchi, ampliando le proprie occasioni di trading online e riducendo i margini di rischio grazie alla presenza di ETF Turkey.

ETF Turchia – Riepilogo:

❓Cosa sono:Exchange Traded Fund sui titoli azionari e asset turchi
⛔Rischi:Volatilità di Mercato/ Eventi che possono condizionare l’andamento del settore di riferimento/ Tracciamenti ciclici dei prezzi
🏅Migliori 3:1)iShares MSCI Turkey UCITS ETF USD (Dist);
2)Lyxor MSCI Turkey UCITS ETF – Acc;
3) HSBC MSCI Turkey UCITS ETF
💡Dove comprareMigliori piattaforme ETF Turchia
🤔Opinioni⭐⭐⭐⭐⭐
Tabella caratteristiche principali ETF Turchia

ETF Turchia: Cosa sono? Principali tipologie

Prima di entrare nel dettaglio sugli ETF Turchia, è opportuno fare qualche chiarimento sulla definizione stessa di ETF per spiegare meglio di cosa si tratta ai lettori che non hanno ancora ben chiaro il concetto. Si tratta di fondi a gestione passiva che replicano l’andamento di un indice borsistico e l’acronimo sta per Exchange Traded Fund. Questi fondi permettono di investire in un paniere di titoli accorpandoli in un unico strumento finanziario che viene quotato sui mercati come un vero e proprio asset.

ETF Turchia- migliori 2022
ETF Turchia: Guida completa ai Migliori ETF Turchia 2022 a cura di InvestimentiFinanziari.net

Una delle principali caratteristiche degli ETF è la liquidità dovuta proprio alla gestione passiva e alla capacità di effettuare investimenti ampi e diversificati mettendo in gioco un capitale non troppo elevato. Per questo motivo sono convenienti per i piccoli trader amatoriali che intendono investire in un settore o in un preciso paniere di titoli, costruendo un portafoglio diversificato e vario. Gli ETF presentano delle caratteristiche ben precise grazie alle quali è possibile capire se soddisfano le proprie esigenze o meno. In fase di scelta, infatti, un trader può prendere in considerazione i seguenti elementi: 

  • Metodo di replica;
  • Politica dei dividendi;
  • Costi di gestione annua;
  • Indice di riferimento;
  • Distribuzione geografica;
  • Patrimonio gestito. 

In particolare, occorre fare qualche precisazione sui primi due elementi che, a loro volta, si diramano in altre due tipologie e possono condizionare la crescita del fondo stesso. Il metodo di replica, ad esempio, si divide in:

  • ETF a replica fisica totale: in cui il fondo investe quasi nella totalità di titoli presenti nell’indice di riferimento. In questo modo, si avrà una replica più fedele con un rischio ridotto;
  • ETF a replica sintetica (unfunded): tipica dei fondi chiamati anche ETF su swap, non si basa sull’investimento della totalità dei titoli ma su contratti diretti stipulati con la controparte alla quale vengono pagati dei rendimenti periodici. Caratteristica fondamentale di questi fondi è la replica meno accurata e il rischio di controparte. Tuttavia, sono quelli che consentono investimenti più diversificati perché tendono a coprire un’area più ampia.

Per quanto riguarda i dividendi, invece, si contano due tipologie: 

  • Accumulazione: che non distribuisce i dividendi tra gli investitori ma li reinveste nella crescita del fondo stesso; 
  • Distribuzione: i dividendi vengono distribuiti periodicamente, proprio come avviene con le azioni delle aziende quotate in borsa.

Migliori ETF Turchi su cui investire: Classifica 2022

📑ISIN & TICKER💸COMMISSIONI👍VOTO💰DOVE COMPRARE
IE00B1FZS574 ITKY0,74%⭐⭐⭐⭐⭐eToro/ Capital.com/ Trade.com
LU1900067601 LTUR0,45%⭐⭐⭐⭐⭐eToro/ Capital.com/ Trade.com
IE00B5BRQB73 HTR 0,50%⭐⭐⭐⭐⭐eToro/ Capital.com/ Trade.com
Tabella riepilogativa Migliori ETF Turchia

In base alle caratteristiche sopra elencate, sono stati selezionati i principali ETF Turchia quotati sulla borsa italiana o, più in generale, su quelle europee. La prima cosa da considerare, in questo caso, è l’indice di riferimento e la sua composizione per capire il paniere di titoli in questione a cosa si riferisce. L’indice che replica l’andamento economico della Turchia è MSCI Turkey Index, lanciato nel 1998 con un rendimento annualizzato medio del 4,26%. 

All’interno di questo indice sono presenti 11 aziende turche che rappresentano l’85% del mercato azionario dell’intera nazione. Queste società operano in diversi settori tra  cui beni di consumo, settore energetico, finanziario, materie prime, ed altri ancora. Si tratta, quindi, di un indice ben diversificato. In sostanza, i titoli presenti sono i seguenti nel caso in cui si vogliano approfondire singolarmente: 

  • BİM Birleşik Mağazalar;
  • Ereğli Demir ve Çelik Fabrikalari;
  • Turkiye Garanti Bankasi;
  • Turkcell İletişim Hizmetleri;
  • Akbank;
  • Koç Holding;
  • Ford Otosan;
  • Tüpraş;
  • Aselsan Elektronik;
  • Turkiye Sise ve Cam Fabrikalari.

È importante precisare che, dal 2013, l’indice ha vissuto un calo significativo e, di conseguenza, anche il prezzo delle azioni contenute al suo interno è sceso. Tuttavia, gli investitori mostrano sempre più interesse verso questo paese dal punto di vista finanziario e ciò ha portato alla nascita di diversi ETF tra cui quelli selezionati per questa guida:

  • iShares MSCI Turkey UCITS ETF USD (Dist);
  • Lyxor MSCI Turkey UCITS ETF – Acc;
  • HSBC MSCI Turkey UCITS ETF.

Si tratta di tre diversi ETF che replicano l’andamento dell’MSCI Turkey, con diverse modalità e caratteristiche. Ad esempio, quello gestito da iShares è il più capitalizzato, ma anche il più costoso. Lyxor e HSBC sono di dimensioni minori ed anche più economici. Di seguito saranno analizzati singolarmente in modo dettagliato.

iShares MSCI Turkey UCITS ETF USD (Dist)

Come accennato in precedenza,l’iShares MSCI Turkey UCITS ETF USD (Dist) è l’ETF sulla Turchia più grande che gestisce un capitale di oltre 100 milioni EUR. Com’è facilmente intuibile, il fondo replica l’andamento dell’MSCI Turkey tramite replica fisica, e con un ribilanciamento trimestrale. Il fondo è abbastanza consolidato nel tempo, infatti, è stato fondato nel 2006 con residenza fiscale in Irlanda ma quotato in USD e senza copertura in EUR. 

Principali caratteristiche iShares MSCI Turkey UCITS ETF USD (Dist) ETF:

📄ISIN & Ticker:IE00B1FZS574 ITKY
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato (per es)
💡Indice di RiferimentoMSCI Turchia
💰Commissioni annue0,74%
💻Dove comprareeToro / Capital.com / Trade.com
Tabella riassuntiva principali caratteristiche iShares MSCI Turkey UCITS ETF USD (Dist) ETF

I dividendi sono a distribuzione semestrale mentre il TER, cioè i costi di gestione annua, corrispondono allo 0,74%, un po’ sopra la media. Tuttavia è il fondo prediletto dagli investitori proprio perché è molto ampio ed offre un’ottima diversificazione. 

Lyxor MSCI Turkey UCITS ETF – Acc

Un altro fondo molto ambito tra i trader di ETF interessati ad investire in turchia è quello della celebre Lyxor: Lyxor MSCI Turkey UCITS ETF – Acc.

Principali caratteristiche Lyxor MSCI Turkey UCITS ETF – Acc ETF:

📄ISIN & Ticker:LU1900067601 LTUR
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato (per es)
💡Indice di RiferimentoMSCI Turchia
💰Commissioni annue0,45%
💻Dove comprareeToro / Capital.com / Trade.com
Tabella riassuntiva principali caratteristiche Lyxor MSCI Turkey UCITS ETF – Acc ETF:

Questo, è stato fondato nello stesso anno dell’iShares ma con diverse caratteristiche. Innanzitutto, la replica non è fisica totale ma sintetica e, quindi, basata su un contratto swap con la controparte. I dividendi, invece, sono ad accumulazione e, quindi, vengono nuovamente investiti nella crescita del fondo stesso. 

Ciononostante gestisce un patrimonio inferiore pari a circa 60 mln EUR, presentandosi comunque ampio, ma non come quello del’iShares. L’ETF in questione è domiciliato in Lussemburgo e quotato in EUR, un vantaggio, quindi, è quello di non presentare un rischio di cambio per i trader italiano o europei in generale. Infine, i costi di gestione sono minori rispetto al precedente toccando la cifra di 0,45% annui. 

HSBC MSCI Turkey UCITS ETF

Infine il fondo più recente ma anche il più piccolo è HSBC MSCI Turkey UCITS ETF – Che replica l’andamento del MSCI Turkey Index acquistando il sottostante e, quindi, tramite replica fisica totale.

Principali caratteristiche HSBC MSCI Turkey UCITS ETF:

📄ISIN & Ticker:IE00B5BRQB73 HTR 
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato (per es)
💡Indice di RiferimentoMSCI Turchia
💰Commissioni annue0,50%
💻Dove comprareeToro / Capital.com / Trade.com
Tabella riassuntiva principali caratteristiche HSBC MSCI Turkey UCITS ETF

In questo caso c’è la distribuzione semestrale dei dividendi e un ribilanciamento trimestrale del fondo stesso. L’ETF è stato lanciato nel 2010 con domicilio fiscale in Irlanda ed un patrimonio di circa 9 mln EUR. Esattamente come quello dell’iShares, anche questo ETF Turchia presenta rischio di cambio dato che è quotato in USD senza copertura valutaria. I costi di gestione annua, invece, sono abbastanza irrisori toccando lo 0,50%.

Come investire in ETF Turchia

Investire nell’economia turca con gli ETF è certamente la strada migliore, ma quali sono le opzioni disponibili? In effetti è importante scegliere la modalità di accesso ai mercati per realizzare investimenti di successo e, in questo caso, è possibile scegliere tra due strade: 

  • Investimenti tramite piattaforme di trading online;
  • Investimenti tramite banca. 

Si tratta di due modalità di investimento diametralmente opposte e che, di conseguenza, offrono diversi servizi, opportunità e rischi. La prima opzione, ad esempio, permette di accedere ai mercati in modo autonomo tramite broker online e può presentare una serie di rischi legati a truffe o strategie sbagliate. Al contrario, l’investimento bancario permette di usufruire del sostegno di un consulente bancario ma offre strumenti limitati, costi elevati e poco margine di movimento autonomo. 

Qual è, quindi, l’opzione migliore? Purtroppo non esiste una risposta esaustiva a questa domanda, o meglio, non può essere fornita da fonti esterne dato che la decisione spetta al trader stesso. Tuttavia, di seguito saranno presentate in modo obiettivo ed esaustivo tutte le caratteristiche di entrambe le modalità di trading per aiutare i lettori a prendere la strada più adatta al raggiungimento dei propri obiettivi. 

Trading ETF Turchia: Migliori piattaforme e soluzioni consigliate 

Migliori piattaforme per ETF Turchia [CLASSIFICA 2022]:

TRADING

Voto: 10/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Copia Trader Migliori
  2. App Gratis
  3. Portafogli gestiti
  4. Azioni pure a 0 spese
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: Illimitato

VANTAGGI:

  1. Intelligenza Artificiale
  2. App Gratis
  3. Zero commissioni
  4. Formazione avanzata
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: STP / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Trading Automatico
  2. Expert Advisor e Segnali
  3. Spreads bassi
  4. Social e CopyTrading
TRADING

Voto: 9,7/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 10.000$

VANTAGGI:

  1. Social Trading
  2. Conto VIP
  3. Deposito 10€
  4. Trade min. 1€
TRADING

Voto: 9,5/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Segnali gratuiti
  2. MetaTrader 4
  3. Live Coaching
  4. Azioni reali DMA

L’opzione del trading online prevede la scelta di un intermediario finanziario: un broker. Questa tipologia di trading prevede l’investimento in ETF tramite piattaforme certificate che permettono di operare sui mercati in maniera autonoma. Per questo motivo, un buon broker online deve offrire una serie di servizi per garantire un’esecuzione ottimale degli investimenti. Ad esempio, possono offrire strumenti di analisi finanziaria, materiale didattico e tanti altri servizi per mettere in atto le proprie strategie di trading. 

Tra questi, ce ne sono alcuni degni di nota come Capital.com (qui per il sito ufficiale): un broker certificato dalle principali autorità europee che riesce a soddisfare le esigenze di principianti e investitori esperti grazie alla vasta gamma di servizi offerti. Il suo fiore all’occhiello è la piattaforma intuitiva con strumenti adatti a tutti, inoltre offre materiale formativo adatto a tutti i livelli per permettere agli utenti di apprendere quanto necessario dal livello zero a esperto. I costi sono veramente irrisori e tutte queste funzioni si possono provare in modalità demo gratuita.

La seconda piattaforma che vale un approfondimento è FP Markets (clicca qui per visitare il sito ufficiale), che presta una particolare attenzione al cliente offrendo numerosi strumenti per tutte le esigenze. Questo broker, infatti, è particolarmente in voga tra i trader più esperti grazie ai servizi avanzati che offre, anche integrando le piattaforme di MetaTrader e IRESS. Tuttavia, si presta bene anche per i principianti grazie all’utilizzo semplificato della piattaforma e l’opportunità di fare pratica aprendo un conto demo gratuito.

Comprare ETF Turchia con eToro

Nella tabella presentata, sono elencate le migliori piattaforme di trading online per investire in ETF Turchia in modo sicuro ed efficace. Tra queste, si distingue particolarmente eToro (scopri qui la piattaforma ufficiale): il broker online numero uno al mondo che conta milioni e milioni di utenti attivi e soddisfatti.

eToro: eccellente broker per ETF Turchi
eToro: eccellente broker per ETF Turchi

La piattaforma, infatti, si presenta estremamente user-friendly grazie ad un’impostazione intuitiva e, soprattutto, per merito del Social Trading che fornisce alla piattaforma un funzionamento simile a quello di un social network, con la possibilità di tenersi in contatto con altri utenti, condividere e commentare performance.

Tra i tanti servizi offerti, quello certamente più noto è il Copy Trading, un sistema che permette agli utenti di selezionare un Top Investor da cui copiare automaticamente tutte le operazioni di trading e, quindi, ottenere gli stessi risultati. Il tutto a zero commissioni e a spread leader di mercato. Infine, per provare tutti questi servizi senza correre alcun rischio è possibile aprire un conto demo gratuito e illimitato per simulare strategie e analisi senza mettere in gioco il proprio capitale. Una volta che ci si sente pronti, si può aprire un conto live con un deposito minimo a partire da 50 EUR.

Comprare ETF Turchia in Banca: Conviene? 

Conviene comprare ETF Turchia in banca? In genere gli esperti tendono a non consigliare l’investimento bancario per gli ETF per diversi motivi. Questi fondi, infatti, presentano una serie di caratteristiche che vanno a cozzare con quelle tipiche dell’investimento bancario e potrebbero non esserci i risultati sperati scegliendo questo intermediario.

Le banche, infatti, offrono un’impostazione più canonica che poco si adatta a strumenti giovani e dinamici come gli ETF. Questi, infatti, necessitano di strumenti più all’avanguardia che sono tipici del trading online essendosi evoluti proprio in questo ambiente. Inoltre, ci sarebbero una serie di costi aggiuntivi che renderebbero l’investimento poco abbordabile per i piccoli investitori amatoriali che non dispongono di capitali elevati. La banca, infatti, impone una serie di commissioni aggiuntive come imposte di bollo e costi di gestione del conto, dato che si viene seguiti da un consulente finanziario.  

Anche quest’ultimo punto presenta una serie di vantaggi e svantaggi che rendono gli investimenti in banca con ETF meno convenienti. Essere seguiti da un consulente, infatti, fa guadagnare dal punto di vista della sicurezza poiché non si incorre in truffe come può succedere con gli investimenti online. Tuttavia, si perde l’autonomia e la possibilità di gestire indipendentemente il proprio portafoglio, cosa che invece si può fare col trading online.  

Per queste ragioni, gli esperti sono più propensi a consigliare un intermediario online sicuro ed affidabile per investire in ETF. Va ricordato, però, che la decisione finale spetta al trader che potrà stabilire quale strada percorrere in base alle proprie personali esigenze e obiettivi.

Analisi Tecnica ETF Turchia 

Se si opta per un investimento in ETF Turchia tramite piattaforma online, bisogna studiare i mercati autonomamente avvalendosi di strumenti di misurazione finanziaria offerti da broker come eToro. In questi casi, infatti, occorre eseguire un’analisi tecnica tramite l’utilizzo di grafici e indicatori di trading che permettono di studiare le performance di un asset nel tempo ed effettuare previsioni nel breve, medio o lungo periodo, a seconda delle esigenze.

Potrà sembrare complicato, ma non è difficile leggere i grafici. L’analisi tecnica, infatti, si può effettuare con strumenti di varia difficoltà per fornire informazioni utili a costruire strategie di trading più semplici o più avanzate. Per effettuarla bisogna aprire un grafico di trading, impostare un time frame e applicare l’indicatore di trading adatto. Il time frame, aiuterà a stabilire l’arco temporale da analizzare, mentre l’indicatore di trading ad ottenere alcune informazioni ben precise come volumi di trading, volatilità, trend, ecc..

Per eseguire l’analisi dell’l’iShares MSCI Turkey UCITS ETF USD (Dist) è stato applicato come indicatore una Media Mobile semplice che aiuta ad individuare la direzione del trend. Il time frame, invece, è di 1 ora basandosi, quindi, sui movimenti del fondo nel corso di un semestre per effettuare previsioni sul lungo periodo. 

Analisi tecnica ETF Turchia
ETF Turchia- Analisi tecnica iShares MSCI Turkey UCITS ETF USD (Dist)

La prima cosa che salta all’occhio osservando il grafico sono le ampie oscillazioni che denotano una certa volatilità sul lungo periodo. I trend che si identificano in questo caso sono tre: una prima fase laterale che mantiene i livelli di prezzo più o meno sulla stessa fascia nel corso di un trimestre, ed una seconda fase caratterizzata da ampie oscillazioni in ribasso e in rialzo. 

Piattaforme professionali come eToro offrono grafici da cui monitorare l’andamento dei principali ETF quotati sui mercati, avendo l’opportunità di personalizzarli ed inserire indicatori. In questo modo, gli investitori potranno operare dinamicamente, muovendosi in base alle variazioni più evidenti riportate.

Comprare ETF Turchia Previsioni 2022 / 2023 

L’aspetto previsionale è estremamente importante al fine di costruire una strategia operativa in grado di generare profitti in fase di investimento. In questo senso, il ruolo dell’analisi tecnica è fondamentale perché può fornire ottimi spunti a riguardo. Tuttavia, le previsioni degli esperti possono fornire ulteriori fonti di ispirazioni, soprattutto quando le proprie capacità analitiche sono ancora acerbe.

Quali sono le previsioni degli esperti sull’evoluzione degli ETF Turchia per il biennio 2022/2023?  

Per giungere ad una conclusione esaustiva bisogna prendere in considerazione molti aspetti a riguardo, soprattutto di natura socio-politica in grado di influenzare l’andamento dell’economia turca e, quindi, degli ETF sopra elencati. Occorre mettere in chiaro che questo non è un momento particolarmente positivo per l’economia turca, soprattutto a causa della svalutazione della moneta locale: la lira turca. Proprio in questo dicembre 2021, la valuta ha sfiorato minimi storici che non toccava dal 2009. 

Le misure economiche di Erdogan, in effetti, stanno avendo conseguenze alquanto negative sull’economia di un paese con un ottimo potenziale. In particolare, le misure prese sulla politica monetaria la stanno portando al crollo. La banca centrale del paese, infatti, ha imposto dei tagli ai tassi del 16% causando la perdita di fiducia delle istituzioni locali e ridimensionando il potere di acquisto dei turchi. 

Inoltre, la crisi di materie prime per un paese da sempre molto attivo nel settore, ha portato ulteriori incertezze sul futuro di questa economia. A causa di questo andamento altalenante che si pensa durerà anche nel prossimo biennio, gli ETF dovrebbero essere la scelta più appropriata per investire nell’economia di questo paese. 

Previsioni ETF Turchia 2022/23
ETF Turchia: previsioni 2022/23 a cura di InvestimentiFinanziari.net

Come si può vedere anche nel grafico, reperibile anche su piattaforme come eToro, il periodo incerto si potrebbe protrarre per il prossimo biennio, ma le potenzialità di crescita ci sono eccome. Per il futuro, quindi, si prevede una ripresa lenta, graduale e altalenante ma che, in caso di risoluzione positiva dei problemi interni del paese, potrebbe portare ottimi frutti. Se si intende investire nell’economia turca, quindi, il modo migliore è quello di puntare sul lungo termine investendo in un paniere di titoli che riproduce l’andamento dell’assetto economico del paese stesso: gli ETF.

Investire in ETF Turchia Conviene? Vantaggi e svantaggi

Investire in ETF Turchia conviene? In base a quanto detto fino ad ora sulla situazione economica del paese, alcuni trader potrebbero sentirsi poco fiduciosi riguardo a questo tipo di investimento. Ma è proprio così? Se c’è una cosa che si impara dal trading online è che tutti gli investimenti possono avere del potenziale, sia in negativo che in positivo e basta cogliere le migliori opportunità per trovare la strategia adatta. 

A questo proposito, per aiutare i lettori in questa scelta, saranno analizzati i vantaggi e svantaggi degli ETF Turchia per capire se investire in questo prodotto conviene oppure no.

Vantaggi degli ETF Turchia

Partendo dai vantaggi, si può tenere conto sia delle caratteristiche intrinseche degli ETF in quanto strumento finanziario che dell’andamento dell’economia Turca in generale. Per quanto riguarda gli ETF, si tratta di uno strumento che offre la possibilità di effettuare investimenti ampi con un capitale non particolarmente elevato. Ciò significa che è possibile anche per un neofita costruire un portafoglio vario ed equilibrato. 

Questo consente di investire in modo ottimale anche in una situazione altalenante come quella turca. In quanto alla Turchia, invece, si tratta di una nazione con un ottimo potenziale che, con le giuste figure al governo, potrebbe avere una crescita interessante. La Turchia, infatti, si trova in una posizione strategica a metà tra Asia ed Europa e può beneficiare dei rapporti con entrambi i continenti. Inoltre, l’affermazione nel contesto delle materie prime, potrebbe fornire ottime possibilità di crescita nel lungo termine. In questi termini, è un paese da tenere d’occhio.

Svantaggi degli ETF Turchia 

Gli svantaggi, invece, sono da ricercare nelle stesse condizioni espresse nel paragrafo precedente, ossia, la situazione interna del paese e in alcune caratteristiche tipiche degli ETF. In entrambi i casi, la risposta è una: l’elevato margine di rischio. I recenti avvenimenti e la situazione altalenante dell’economia turca, portano una volatilità annuale elevata con conseguente rischio di perdite. 

In generale, gli ETF presentano un certo rischio proprio per gli stessi motivi: investire in un paniere di titoli, infatti, può portare ad essere soggetti ad oscillazioni repentine dovute ad eventi improvvisi che possono condizionare l’andamento di un settore o, in questo caso, l’economia di un paese. Per arginare questi rischi occorre monitorare i mercati meticolosamente e valutare le mosse da fare ogni volta.

Investire in ETF Turchia: Opinioni massimi esperti 

L’ultimo step per capire se investire o meno in ETF Turchia è prendere in esame le opinioni dei massimi esperti. Questo passaggio è utile per gettare uno sguardo su un parere esperto dal quale prendere spunto per fare le proprie valutazioni personali. In linea di massima, gli esperti suggeriscono di procedere col massimo della cautela per quanto riguarda la situazione già descritta in precedenza. 

In particolare, una nota dolente è l’inflazione che si aggira intorno al 20% e può avere effetti negativi sull’importazione di materia prima. Erdogan, a questo proposito, si concentra in particolare sull’esportazione e ciò ha dato modo di ottenere tassi di crescita significativi dopo il crollo della lira turca. Questo porta uno spiraglio di speranza per l’eventuale ripresa del paese. Tuttavia, la borsa turca ha visto un crollo delle quotazioni da inizio 2020 mantenendo minimi per tutto il tempo. Da inizio pandemia, infatti, c’è stato un crollo del 75% che rende molti esperti scettici sull’eventualità di investire in ETF Turchia nel 2022. 

Su questo punto gli esperti sono divisi: da un lato ci sono quelli fiduciosi su una possibile ripresa nel medio-lungo periodo, che suggeriscono di guardare con interesse a un paese con un ottimo potenziale, soprattutto per l’esportazione di materie prime. Dall’altro, invece, ci sono esperti poco fiduciosi che preferirebbero non esporsi su questo mercato.

ETF Turchia- opinioni degli esperti
Conviene investire in ETF Turchia? il Rating degli analisti

Sul rating di 26 analisti, 14 si sono mostrati propensi all’acquisto e solo 2 alla vendita. Tra questi, 10 mantengono una posizione neutrale con una scarsa propensione all’esposizione su questo mercato.

Considerazioni finali

In conclusione, il modo migliore per investire in titoli Turchi è optare per gli ETF, fondi a gestione passiva che consentono di investire su un particolare mercato, un settore o, più precisamente, un paniere di titoli inclusi in un solo prodotto finanziario. Nel corso di questa guida, infatti, sono stati analizzati i 3 principali ETF sulla Turchia presenti sulla borsa italiana, e ne sono state presentate le caratteristiche peculiari. 

Inoltre, è stato posto l’accento sugli ETF come strumento, esponendo tutte le caratteristiche e gli strumenti per investire tramite i migliori broker online. Infine, è stata fornita una panoramica sulle opinioni degli esperti e le migliori opportunità di investimento in ETF Turchia. Si conclude ricordando che tutte le informazioni presenti in questa guida sono il frutto di analisi ben precise fornite dagli esperti di InvestimentiFinanziari.net e che sono costantemente aggiornate per fornire dati sempre attendibili e utili. 

FAQ – ETF Turchia: Domande e Risposte Frequenti 

Cosa sono gli ETF Turchia?

Gli ETF Turchia sono dei fondi a gestione passiva che consentono di investire in un paniere di azioni di aziende turche.

Come investire in ETF Turchia?

Si può investire in ETF Turchia tramite banca oppure tramite piattaforme di trading online certificate da parte di autorità controllo europee come CySEC e CONSOB.

Quali sono gli ETF Turchia migliori?

Secondo gli analisti, i migliori ETF Turchia sono iShares MSCI Turkey UCITS ETF USD (Dist), Lyxor MSCI Turkey UCITS ETF – Acc e HSBC MSCI Turkey UCITS ETF, tutti basati sull’indice MSCI Turkey. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.