InvestimentiFinanziari.net
Gli Investimenti Finanziari a 360°.

ETF Rame

Conviene investire in ETF Rame (Copper ETFs) adesso? Il rame risulta essere un materiale particolarmente adoperato nell’industria a causa delle sue caratteristiche intrinseche, per esempio quella di essere un ottimo conduttore di elettricità e di non contaminare l’acqua con cui entra in contatto. Si tratta di una risorsa fondamentale per settori come quello tecnologico, in cui il metallo prezioso è una componente importante dei circuiti elettrici. Inoltre, questa materia prima è alla base di molte tecnologie legate alla svolta green che diverse nazioni del mondo stanno tentando di applicare. 

La domanda per questo metallo, quindi, è probabile che cresca nel prossimo futuro e in che modo un trader può scegliere di accedere al mercato ed effettuare delle operazioni finanziarie nei settori legati al rame? In questo senso gli ETF sono il tipo di strumento migliore per permettere ad un trader di condurre delle operazioni diversificate.

Nel marzo del 2020 si è avuto un crollo del prezzo del metallo prezioso a causa dello scoppio della pandemia da Coronavirus, ma da quel mese è iniziata una crescita che perdura tuttora e sta portando gli analisti ad elaborare interessanti previsioni future sugli ETF legati al rame. La domanda, infatti, è aumentata di anno in anno e ciò non fa altro che beneficiare la materia prima e gli asset ad essa legati.  

ETF Rame – Riepilogo:

❓Cosa sono:Exchange Traded Fund su panieri di titoli comprendenti i migliori asset legati al rame
⛔Rischi:Eventi che possono condizionare l’andamento del mercato di riferimento / Tracciamenti ciclici dei prezzi / Volatilità di Mercato
🏅Migliori 3:1)WisdomTree Copper;
2)WisdomTree Copper – EUR Daily Hedged;
3)Global X Copper Miners ETF
💡Dove investire:Migliori piattaforme ETF Rame
🤔Opinioni:⭐⭐⭐⭐⭐
Tabella caratteristiche principali ETF Rame

ETF Rame: cosa sono? Principali tipologie

Per poter cominciare questa guida sui migliori ETF Rame è necessario trattare una serie di argomenti tecnici, ossia quello che sono gli ETF. Così facendo i lettori che non hanno mai affrontato questo tipo di strumento finanziario potranno avere un’immagine a 360° di quelle che sono le caratteristiche di questo asset. Quando si parla di ETF si intende un fondo a gestione passiva che replica l’andamento di un indice in borsa. ETF è l’acronimo per Exchange Traded Fund. Questi fondi sono capaci di permettere agli investitori di operare su un intero settore o più settori con un’unica operazione perché si investirà su un paniere di titoli .

Si tratta di asset molto liquidi proprio per il fatto di essere a gestione passiva. Inserendo all’interno del proprio portafoglio di trader un ETF si condurranno delle operazioni molto ampie e non è necessario possedere dei capitali elevati. Questo aspetto rende gli ETF Rame degli strumenti particolarmente interessanti per i traders interessati ai settori legati a questo metallo raro. 

Tutti gli ETF hanno caratteristiche specifiche che li differenziano l’uno dall’altro e rispondono alle esigenze e obiettivi specifici di ogni investitore. Quando si deve decidere su quale fondo a gestione passiva puntare i propri capitali bisognerà considerare queste caratteristiche:

  • Metodo di replica;
  • Politica di gestione dei dividendi;
  • Costi di gestione annuali;
  • Indice di riferimento;
  • Distribuzione geografica;
  • Patrimonio gestito

Per quanto riguarda il metodo di replica si deve fare un’ulteriore suddivisione perché vi sono:

  • Gli ETF a replica fisica totale: per questo tipo di ETF il fondo che lo gestisce investe nella gran parte dei titoli che compongono l’indice di riferimento. La replica, quindi, risulta molto fedele e si avrà un rischio operazione minore, l’investimento sarà meno ampio;
  • Gli ETF a replica sintetica (unfunded): per ETF del genere l’investimento effettuato dal fondo non è in tutti i titoli all’interno dell’indice di riferimento ma su contratti diretti che sono stipulati con una controparte. A quest’ultima, inoltre, corrispondono dei rendimenti periodici. La replica è meno accurata ma si possono effettuare operazioni maggiormente diversificate. 

Dal punto di vista di come vengono gestiti i dividendi, gli ETF possono scegliere di:

  • Gestirli per accumulazione: in questo caso il particolare ETF non distribuirà tra tutti i suoi investitori i dividendi accumulati, ma li reinvestirà nella crescita del fondo stesso;
  • Gestirli per distribuzione: l’ETF distribuisce i dividendi tra tutti i traders su base trimestrale, semestrale oppure annuale. Il funzionamento è simile a quello che avviene per le altre società. 

Migliori ETF Rame su cui investire: Classifica 2022

📑ISIN & TICKER💸COMMISSIONI👍VOTO💰DOVE COMPRARE
GB00B15KXQ89 – COPA0,49%⭐⭐⭐⭐⭐eToro / Capital.com / Trade.com
JE00B4PDKD43 – ECOP0,49%⭐⭐⭐⭐⭐eToro / Capital.com / Trade.com
US37954Y8306 – COPX0,47%⭐⭐⭐⭐⭐eToro / Capital.com / Trade.com
Tabella riepilogativa Migliori ETF Rame

Per questa guida, a seguito di numerose verifiche di mercato, sono stati selezionati i principali ETF Rame che sono quotati sulla borsa italiana o che si possono trovare nelle principali borse europee. Innanzitutto, prima di continuare nei prossimi paragrafi descrivendo tutti i fondi elencati, bisognerà accennare agli indici replicati da questi fondi a gestione passiva.

Tutti gli indici vanno a replicare l’andamento di una serie di società ed aziende che sono legate all’estrazione, lavorazione e commercializzazione del rame, oltre al prezzo dell’elemento puro. Dal punto di vista dell’area geografica di riferimento degli ETF selezionati queste sono sia americane che europee. Per i traders del Bel Paese si consiglia di prestare attenzione al rischio legato al cambio valutario, nel caso si decida di operare con un ETF legato all’area americana. 

Migliori ETF Rame su cui investire: Classifica 2022
Migliori ETF Rame su cui investire: Classifica 2022

I tre migliori ETF legati al rame che sono stati individuati con cura dal team di esperti di InvestimentiFinanziari.net e verranno presentati approfonditamente sono: 

  • WisdomTree Copper;
  • WisdomTree Copper – EUR Daily Hedged;
  • Global X Copper Miners ETF

Per tutti e tre i fondi a gestione passiva ci si impegnerà a descrivere quelle che sono le loro caratteristiche specifiche e le possibili opportunità di mercato che potrebbero rappresentare per un trader.

WisdomTree Copper

Il primo ETF Rame ad essere presentato è il WisdomTree Copper. L’indice che questo fondo a gestione passiva va a replicare è il DJ-UBS Copper Sub-IndexSM. Si tratta di un ETF che ha un patrimonio gestito poco più superiore a 460 milioni di EUR. Questo è uno degli ETF Rame più importanti sul mercato.

La sua data di lancio è il 2006. Ciò è una dimostrazione della buona stabilità dimostrata dall’asset nel corso degli anni. Purtroppo bisogna subito informare i lettori italiani che non vi è la copertura valutaria. Prima di effettuare un investimento con questo ETF bisognerebbe considerare bene i rischi legati al cambio valutario a cui si andrebbe incontro. La politica di gestione dei dividendi è per accumulazione

Principali caratteristiche WisdomTree Copper:

📄ISIN & Ticker:GB00B15KXQ89 – COPA
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato (per es)
💡Indice di Riferimento:DJ-UBS Copper Sub-IndexSM
💰Commissioni annue:0,49%
💻Dove comprare:eToro / Capital.com / Trade.com
Tabella riassuntiva principali caratteristiche WisdomTree Copper

La scelta di replica di questo fondo è quella della replica sintetica basata su swap. Investendo in questa tipologia di ETF i traders effettueranno operazioni più ampie ma allo stesso tempo con maggiori rischi rispetto ad uno a replica fisica. Per ciò che riguarda i costi di commissioni annuali, questi si attestano allo 0,49%. L’emittente del fondo è WisdomTree, mentre il domicilio è situato nel Jersey, Regno Unito.

WisdomTree Copper – EUR Daily Hedged

Prossimo ETF Rame di cui si parlerà è il WisdomTree Copper – EUR Daily Hedged. L’emittente del fondo risulta essere sempre WisdomTree, mentre per quanto riguarda il patrimonio gestito questo si attesta sui 40 milioni di EUR. La gestione del fondo, quindi, è abbastanza minore rispetto al precedente. Ciononostante, una buona notizia per i traders europei è il fatto che vi è la copertura valutaria in EUR

Principali caratteristiche WisdomTree Copper – EUR Daily Hedged: 

📄ISIN & Ticker:JE00B4PDKD43 – ECOP
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato (per es)
💡Indice di Riferimento:Bloomberg Copper Subindex Euro Hedged Daily
💰Commissioni annue:0,49%
💻Dove comprare:eToro / Capital.com / Trade.com
Tabella riassuntiva principali caratteristiche WisdomTree Copper – EUR Daily Hedged

Le commissioni annuali sono dello 0,49%, in linea con quelli che sono i costi della maggior parte degli ETF legati al rame. Il metodo di replica applicato è anche in questo ETF quello a replica sintetica basata su swap. Il lancio di questo fondo è avvenuto nel 2012 e quest’anno compie i suoi 10 anni di presenza sui mercati. Ciò è un indizio della qualità di questo strumento finanziario che ha dimostrato di essere solido. Il domicilio è nel Jersey, Regno Unito. L’indice di riferimento è il Bloomberg Copper Subindex Euro Hedged Daily. La politica di gestione dei dividendi è del tipo ad accumulazione

Global X Copper Miners ETF

Terzo e ultimo ETF legato al rame ad essere presentato in questa guida è il Global X Copper Miners ETF. Il patrimonio gestito da questo fondo è il più ampio tra tutti e tre gli ETF, gestendo un totale di 1,8 miliardi di USD. L’indice di riferimento per questo paniere di titoli è il Solactive Global Copper Miners Index. Per ciò che riguarda i dividendi, questo ETF è l’unico che applica una politica di gestione basata sulla distribuzione su base semi-annuale. 

Global X Copper Miners ETF:

📄ISIN & Ticker:US37954Y8306 – COPX
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato (per es)
💡Indice di Riferimento:Solactive Global Copper Miners Index
💰Commissioni annue:0,47%
💻Dove comprare:eToro / Capital.com / Trade.com
Tabella riassuntiva principali caratteristiche Global X Copper Miners ETF

Per quelle che sono le spese di gestione il Global X Copper Miners ETF è il più economico tra quelli presentati nel corso della guida. Questi costi si attestano allo 0,47%. Il fondo è stato lanciato nel 2010, dimostrando una buona capacità di performare sui mercati di riferimento. La volatilità annuale dell’ETF è del 32,26%

Come investire in ETF Rame

Per chi desidera investire nelle società che sono collegate direttamente o indirettamente al rame e a tutta l’economia legata ad esso usare gli ETF è la scelta migliore, ma quali sono le modalità d’investimento disponibili? Prima di effettuare un investimento è fondamentale prima scegliere come accedere ai mercati. Le strade che si possono intraprendere sono due:

  1.  Andare a condurre le proprie operazioni attraverso i servizi delle piattaforme di trading online;
  2. Rivolgersi ad una banca e investire attraverso essa. 

Ambo queste scelte di metodo portano con sé dei vantaggi e degli svantaggi che fanno sì che siano molto diverse. I vantaggi principali di rivolgersi ad un broker online sono da ricercarsi nell’elevata autonomia che viene garantita all’investitore nelle sue scelte finanziarie e gli strumenti di trading disponibili. Invece, scegliendo un istituto bancario si avrà il pregio di essere seguiti costantemente da un consulente finanziario. Ciononostante, non si avrà la stessa indipendenza sulle proprie scelte di trading. 

Quale conviene di più tra le due? È impossibile garantire una risposta definitiva e oggettiva ai lettori che si pongono questa domanda. Infatti, toccherà sempre al singolo trader riuscire a comprendere qual è la giusta via da seguire e che risponde meglio a quelle che sono le sue possibilità e obiettivi di trading. Per entrambe le tipologie di accesso verrà dedicato un paragrafo nel corso della guida.

Trading ETF Rame: Migliori piattaforme e soluzioni consigliate

Migliori piattaforme per ETF Rame [CLASSIFICA 2022]

TRADING

Voto: 10/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Copia Trader Migliori
  2. App Gratis
  3. Portafogli gestiti
  4. Azioni pure a 0 spese
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: Illimitato

VANTAGGI:

  1. Intelligenza Artificiale
  2. App Gratis
  3. Zero commissioni
  4. Formazione avanzata
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: STP / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Trading Automatico
  2. Expert Advisor e Segnali
  3. Spreads bassi
  4. Social e CopyTrading
TRADING

Voto: 9,7/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 10.000$

VANTAGGI:

  1. Social Trading
  2. Conto VIP
  3. Deposito 10€
  4. Trade min. 1€
TRADING

Voto: 9,5/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Segnali gratuiti
  2. MetaTrader 4
  3. Live Coaching
  4. Azioni reali DMA

Scegliendo di fare trading online sugli ETF Rame sarà necessario scegliere un broker online per accedere ai mercati. Quest’opzione di investimento prevede l’utilizzo di una piattaforma autorizzata dalle autorità di controllo finanziario riconosciute a livello internazionale, come CySEC e CONSOB. I vantaggi di investire in questo modo sono l’alta autonomia che un trader avrà quando opererà sui mercati. Ciò comporta che i broker online offrano diversi strumenti tecnici e servizi capaci di migliorare i propri piani di trading. Oltretutto, un broker potrebbe anche fornire del supporto didattico per i principianti. 

Tra le piattaforme elencate nella tabella soprastante alcuni broker hanno a cuore il percorso di crescita dei propri utenti. Per esempio, tra questi Capital.com (clicca qui per il sito ufficiale) si distingue per essere un broker che offre una piattaforma di trading molto intuitiva con cui i principianti impareranno a investire nei mercati e con strumenti finanziari come gli ETF Rame. Inoltre, vi è una sezione dedicata totalmente alla formazione. In questa si possono scaricare PDF gratuiti, seguire video-aule e molto altro. Per quanto riguarda i costi di questo broker, un aspetto positivo è l’assenza di commissioni. L’unica cifra che si andrà a pagare è lo spread. È possibile testare Capital.com senza rischio di eventuali perdite aprendo un conto demo gratuito

Altra piattaforma di pregio, ma particolarmente indicata per i traders con un minimo di esperienza o avanzati è FP Markets (qui per il sito ufficiale). Questo broker sul lato sicurezza può vantarsi di possedere le autorizzazioni necessarie per operare legalmente in Europa. Offre strumenti di trading avanzato grazie alle piattaforme messe a disposizione.

Queste sono MetaTrader e IRESS Platform. Coloro che sono alle prime armi si troveranno allo stesso modo a proprio agio grazie alla piattaforma proprietaria maggiormente semplificata. Se si desiderano testare le peculiarità di FP Markets vi è la possibilità di aprire un conto demo gratuito. Con un conto del genere non si correrà il rischio di subire delle perdite perché non si adopereranno dei capitali reali. 

Comprare ETF Rame con eToro

La tabella inserita nel paragrafo precedente elenca tutti quelli che sono le migliori piattaforme di trading online disponibili attualmente sul mercato per operare con gli ETF Rame. Merita un paragrafo di approfondimento, però, eToro (visita qui il sito ufficiale) in quanto risulta essere il broker numero uno al mondo e con il maggior numero di utenti che lo adoperano per i propri investimenti. Questi, sono stati attratti dai diversi strumenti tecnici esclusivi messi a disposizione, dai costi particolarmente vantaggiosi e dalla piattaforma vera e propria. Quest’ultima, infatti, è molto intuitiva e di semplice utilizzo, permettendo ai traders alle prime armi di familiarizzare con essa immediatamente.

eToro: broker consigliato per ETF Rame
eToro: broker consigliato per ETF Rame

Dal punto di vista della sicurezza bisogna subito informare che eToro è un broker sicuro e affidabile perché risulta essere iscritto alle liste di certificazione di enti di vigilanza come CONSOB e CySEC. Ciò garantisce agli utenti che adoperano il broker di non poter incorrere in eventuali truffe a danno dei propri capitali. Sul lato costi, eToro non applica commissioni.

L’unica sorta di tributo che un investitore sarà tenuto a pagare è lo spread. Questo è tra i più bassi di mercato e non rappresenta un ostacolo economico alle proprie operazioni. Per aprire un conto reale è sufficiente effettuare un deposito minimo di 50 USD

Ciò che rende così unico questo broker, però, sono due strumenti esclusivi: il Social Trading e il Copy Trading. Per comprendere il primo si dovrebbe immaginare eToro come un vero e proprio social network, in cui gli utenti dal proprio profilo possono postare le proprie opinioni sugli asset del momento e quelli emergenti o scambiarsi pareri con gli altri traders. L’altro strumento, il Copy Trading, dà la possibilità di effettuare trading automatico.

Tramite questo un trader può copiare alla lettera le operazioni dei top investor presenti all’interno della piattaforma. Così facendo, coloro che sono alle prime armi potranno aumentare le proprie percentuali di profitto affidandosi ai migliori. Se si desiderano testare le qualità è possibile aprire un conto demo gratuito

Comprare ETF Rame in Banca: Conviene?

Conviene comprare ETF Rame usufruendo dei servizi di una banca? È necessario informare che i traders più esperti spesso sconsigliano di adoperare l’investimento bancario per chi desidera operare sui fondi a gestione passiva. Principalmente, il perché deriva dal fatto che questi possiedono delle caratteristiche intrinseche che mal si sposano con quelli che sono gli obiettivi di una banca.

Un istituto bancario, rispetto ad un broker online, permette di accedere ai mercati e di investirvi in maniera tradizionale. Gli strumenti messi a disposizione per le proprie operazioni, quindi, non sono particolarmente adatti per asset come gli ETF. Questi, infatti, sono strumenti finanziari che nascono all’interno del trading online e quivi si sono evoluti nel corso del tempo. 

È da sottolineare che adoperando una banca si avrà indubbiamente il vantaggio di essere seguiti da un consulente finanziario nelle proprie operazioni di investimento e ciò potrebbe aiutare coloro che sono alle prime armi. Ciononostante, per godere di questo servizio si andranno ad affrontare dei costi economici non indifferenti. Inoltre, le spese non si fermano qui perché per ogni operazione effettuata vi saranno delle commissioni da dover pagare.

Ulteriore svantaggio, però, è quello relativo alla poca autonomia che si avrebbe nelle proprie strategie di investimento. Non si potrà, quindi, gestire il proprio portafoglio finanziario allo stesso modo di come lo permettono le piattaforme di trading online autorizzate dalle autorità di controllo internazionali. 

Elencati i pregi e difetti dell’utilizzo di una banca per comprare ETF Rame, bisogna sottolineare come la scelta finale spetta sempre all’utente. Questo, infatti, sà quali sono le proprie esigenze ed obiettivi di mercato da perseguire.  

Analisi Tecnica ETF Rame

Per i lettori che sono propensi ad adoperare un broker online per accedere ai mercati ed investire sugli ETF legati al rame, è consigliabile prima effettuare uno studio adeguato sull’asset d’interesse, attraverso una serie di strumenti tecnici. Ci si sta riferendo all’analisi tecnica. Questa viene condotta osservando dei grafici e utilizzando degli indicatori di trading. Grazie a quest’ultimi è possibile ricavare una serie di informazioni relative a quello che potrebbe essere il trend futuro di uno strumento finanziario nel breve, medio e lungo periodo di tempo. 

Per coloro che sono alle prime armi tale studio può rappresentare uno scoglio difficile da superare, ma non è così. Infatti, chiunque può effettuare un’analisi tecnica scegliendo degli indicatori in base al proprio livello di esperienza sui mercati. In questo paragrafo verrà fornito un’esempio di analisi tecnica che potrà essere d’aiuto per i principianti. Per poter fare questo studio innanzitutto sarà necessario aprire un grafico di trading.

Questi possono essere estrapolati dai migliori broker online come Capital.com. Aperto il grafico si dovrà impostare il time frame, ossia il periodo di tempo che verrà mostrato e che si potrà studiare. Successivamente si sceglierà un indicatore tecnico adeguato alle informazioni che si stanno cercando. Un indicatore può spiegare quello che è stato il livello della volatilità vissuto dall’asset o altri elementi utili. 

Il grafico d’esempio sottostante è relativo all’analisi del WisdomTree Copper. Per quanto riguarda il time frame questo è stato settato a 1H, in modo da permettere di individuare eventuali segnali di entrata e di uscita nel medio periodo di tempo. Come indicatore tecnico, invece, si è scelto di inserire l’indicatore Alligator. Si tratta di uno strumento facile da comprendere anche per coloro che alle prime armi. Questo è formato da tre medie semplici, le cui intersezioni indicato i segnali per effettuare una possibile operazione. 

Analisi tecnica ETF Rame
Analisi tecnica ETF Rame

Dal grafico si può osservare come l’indicatore abbia evidenziato diversi operazioni possibili. Vi è un iniziale rialzo di circa una settimana a cui segue un ribasso di 4-5 giornate. Qui potrebbe convenire aprire una posizione di breve durata in modo da ottenere dei possibili vantaggi, andando a fare day trading.

Subito dopo il ribasso si assiste ad una decisa crescita correttiva di quasi 20 giorni. In questo caso converrà aprire una posizione d’acquisto di media durata. A questo trend seguono due ribassi uno successivo all’altro dove non converrebbe operare. In seguito vi è una successione di tre rialzi. Qui potrebbe convenire effettuare un acquisto sul lungo periodo sfruttando il primo di questi rialzi.  

Comprare ETF Rame: Previsioni 2023 / 2024

Se un trader desidera elaborare delle strategie di trading efficaci e capaci di generare degli eventuali guadagni risulta molto importante saper effettuare delle previsioni il più possibile affidabili. In questo senso, condurre un’analisi tecnica risulta molto utile per ricavare una serie di informazioni diverse riguardanti l’asset su cui si è interessati e il suo futuro. Per chi è alle prime armi, però, può convenire osservare le analisi condotte dagli esperti di mercato. 

Quali sono, quindi, le previsioni degli esperti nei confronti degli ETF Rame per il prossimo biennio 2023/2024?

Per arrivare ai risultati presentati nell’immagine d’esempio sottostante, sono stati analizzati diversi aspetti, sia di natura politico-sociale, sia di tipo economico, capaci di determinare l’andamento nel corso del tempo degli ETF legati al rame. Si può subito affermare che l’ultimo biennio 2020/2021 ha visto il rame crescere a partire da marzo, mostrando buone performances. Il calo drastico da cui è partito il trend può essere spiegato con limitazioni alla circolazione causate dalla pandemia da Coronavirus, che hanno mandato in crisi anche il settore della logistica. 

Nonostante ciò, il rame risulta essere sempre più un elemento fondamentale per la costruzione dei dispositivi elettronici insieme ad altri metalli rari. Inoltre, il vero settore in cui il rame non può prescindere è quello legato alle energie rinnovabili e alla transizione verde che gran parte dei governi mondiali sta avviando. Tutto ciò si sta riversando su quello che è il valore del rame e degli asset legati ad esso come gli ETF. 

Previsioni ETF Rame per il biennio 2023/2024
Previsioni ETF Rame per il biennio 2023/2024

Dal grafico d’esempio soprastante, estrapolabile anche con le migliori piattaforme sicure come eToro, si può osservare come gli analisti siano propensi a credere che nel corso del 2023 il trend vissuto dagli ETF Rame rimanga pressappoco invariato. Certo, vi saranno dei cali correttivi nel corso dell’anno, ma i fondi a gestione passiva dovrebbero avere dei buoni andamenti. Con l’inizio del 2024, gli analisti invece sono in dubbio se il comparto riuscirà ancora a crescere o verrà ricacciato all’indietro. Perciò, sono stati previsti due possibili scenari: 

  1. Gli ETF legati al rame potrebbero vivere un ulteriore rialzo prima di scendere lentamente e ritornare ai valori di inizio 2023;
  2. I fondi a gestione passiva avrebbero le capacità di continuare a crescere in maniera generale, arrivando verso la fine del 2024 a nuovi traguardi di mercato particolarmente interessanti

A seguito della presentazione delle previsioni del team di analisti esperti di InvestimentiFinanziari.net, converrebbe investire sul medio periodo sugli ETF Rame. Operare su un paniere di titoli legati a questo metallo raro, quindi, potrebbe rivelarsi un investimento con forti possibilità di crescita nel prossimo biennio.

Investire in ETF Rame Conviene? Vantaggi e svantaggi

Dopo le numerose informazioni che sono state presentate per ciò che riguarda questi fondi a gestione passiva, è necessario chiedersi se investire in ETF Rame conviene, oppure si tratta di uno strumento non particolarmente brillante.

Come è stato evidenziato nel corso della guida, gli ETF legati al rame presentano sia dei aspetti positivi che negativi. Perciò, nei successivi paragrafi saranno analizzati quelli che sono i vantaggi e svantaggi legati a questi strumenti finanziari. A seguito del brutto calo vissuto durante il 2020 per lo scoppio della pandemia da Covid, gli ETF Rame hanno vissuto una crescita lunga e duratura che perdura tuttora. Questo trend sta riportando i valori del metallo a quelli si potevano osservare fino al 2014.  

Parte della crescita vissuta attualmente dai settori legati al rame è dovuto al suo utilizzo massiccio per la costruzione di dispositivi elettronici come gli smartphone, ma soprattutto il fatto che è un elemento fondamentale per il passaggio ad un’economia rinnovabile attraverso le nuovi fonti di energia green. Osservando quelli che sono i vantaggi e svantaggi degli ETF Rame, i lettori saranno capaci di elaborare delle strategie di trading più efficaci.

Vantaggi ETF Rame

Cominciando a trattare i vantaggi legati a questi fondi a gestione passiva, se ne possono elencare principalmente due:

  • Le caratteristiche intrinseche degli ETF: questi strumenti, infatti, danno la possibilità ad un investitore di operare su un paniere di titoli legati ad un settore, o più settori, senza dover utilizzare grossi capitali. Gli ETF Rame, quindi, risultano una valida opzione per i traders alle prime armi che desiderano avere un portafoglio ben diversificato;
  • Attualmente il rame e gli asset che vi ruotano intorno vivono buone performances. Dal crollo al comparto avvenuto nel marzo 2020 la situazione sembra essere cambiata in meglio, e le prospettive future per il biennio 2023/2024 sono di una generale crescita trainata dalla domanda in aumento. Per il medio periodo, quindi, investire negli ETF Rame potrebbe rappresentare un’interessante opportunità di mercato. 

Svantaggi ETF Rame

Su quello che sono gli svantaggi degli ETF Rame bisogna informare come questi siano pochi e non particolarmente preoccupanti. Infatti, un primo svantaggio può essere visto proprio nelle caratteristiche degli ETF. Questi, nonostante permettano di investire su un intero settore o più, presentano l’incognita dei possibili guadagni che si potrebbero ottenere. Per esempio, il fatto che gli analisti siano tentati a vedere una crescita della domanda che supererà l’offerta durante il prossimo decennio potrebbe portare ad un’inversione di tendenza sul rame e titoli legati ad esso. 

Inoltre, scegliendo di investire su fondi a gestione passiva si consiglia di vederlo come uno svantaggio quello di farlo attraverso i servizi di una banca. Queste, infatti, applicano numerose commissioni che possono penalizzare i piccoli investitori che si avvicinano agli ETF proprio per il loro costo/benefici. Per farli rendere al meglio è preferibile adoperare una delle migliori piattaforme di trading online. Queste spesso non presentano alcuna commissione ed hanno strumenti d’analisi più moderni rispetto ad una banca tradizionale. 

Investire in ETF Rame: Opinioni massimi esperti

Per fornire una guida completa e approfondita sugli ETF Rame, si è deciso di inserire quelle che sono le opinioni fornite dai massimi esperti. Leggere questo tipo di notizie dà la possibilità di avere una visione a 360° di quelle che sono le possibilità dei fondi a gestione passiva legati al rame. 

Come si può vedere nell’immagine d’esempio sottostante, l’opinione degli esperti è che investire sugli ETF legati al rame nel breve-medio periodo possa essere una strategia di trading valida. Attualmente, infatti, la domanda vive una crescita che sta portando il rame e gli asset legati ad esso a performare positivamente. Bisognerà vedere come la situazione si evolverà nei prossimi anni, visto che sono molti coloro che prevedono che nel prossimo decennio la domanda potrà superare l’offerta. 

Andando ad analizzare quello che è il rating indicato per il Rame come elemento puro, è possibile intuire quelle che sono le possibilità del comparto e dei diversi settori che adoperano questo metallo per i propri prodotti. 

Investire in ETF Rame: Opinioni massimi esperti
Investire in ETF Rame: Opinioni massimi esperti

Risulta preponderante l’opinione di comprare nel breve-medio periodo, con 14 esperti che propendono per questa opzione. Su un totale di 28 analisti vi sono ben 9 che sono dell’idea di mantenere la propria posizione. Infine, di questi 28 solamente 3 sono del parere che si dovrebbe vendere. Probabilmente quest’ultimi sono più cauti e ritengono possibile un’inversione di tendenza nel futuro prossimo. 

Considerazioni finali

Questi fondi a gestione passiva risultano essere dei validi investimenti per coloro che non possiedono un elevato capitale ma desiderano effettuare delle operazioni ampie. Infatti, il costo di ETF è relativamente inferiore rispetto ad altri asset e dà la possibilità di investire su un intero settore o più settori. Effettuando un’operazione ampia sarà, inoltre, possibile ridurre gli eventuali rischi del proprio investimento. 

Il rame è una materia prima fondamentale per le tecnologie attuali, che sia la costruzione di circuiti elettrici per smartphone e computer o per le tecnologie rinnovabili, l’importanza del rame nell’economia mondiale è di primo piano. Gli analisti, come è stato mostrato nei paragrafi sopra, sono dell’idea che questo elemento e gli asset legati ad esso possano vivere un buon periodo per il biennio 2023/2024

Le motivazioni sono da ritrovarsi nel fatto che è prevista una crescita di domanda del prodotto puro nei prossimi anni. Ciononostante, a causa della pandemia da Coronavirus in corso gli esperti sono cauti per il futuro perché le previsioni di mercato  indicano anche che la domanda nei prossimi anni potrebbe superare l’offerta, rallentando il passaggio alle tecnologie green di cui il rame è un elemento fondamentale. 

Tutto sommato, però, ciò potrebbe andare a vantaggio della quotazione del rame e degli strumenti finanziari ad esso legati, infatti, da questo punto di vista gli opinionisti esperti consigliano principalmente di comprare, piuttosto che vendere. Si ricordi che per poter effettuare delle operazioni di trading efficaci e sicure è necessario utilizzare soltanto le migliori piattaforme di trading autorizzate.

FAQ – ETF Rame: Domande e Risposte frequenti

Cosa sono gli ETF Rame?

Frequentando i mercati è possibile trovare questa tipologia di strumento finanziario. Gli ETF Rame sono dei fondi a gestione passiva e danno la possibilità ad un trader di investire in un intero settore o più settori, attraverso un paniere di titoli legati al rame e che hanno un indice di riferimento di cui riportano l’andamento nel corso del tempo. 

Come investire in ETF Rame?

Chi decide di inserire un ETF Rame nel proprio portafoglio di trader dovrebbe farlo rivolgendosi solamente alle piattaforme di trading online in possesso delle certificazioni rilasciate dagli enti di controllo appositi come CONSOB. Si sconsiglia l’utilizzo di una banca perché si dovrebbero affrontare numerose commissioni e non si avrebbe l’autonomia necessaria per muoversi sui mercati. 

Quali sono gli ETF Rame migliori?

Dopo attente analisi di mercato gli ETF Rame migliori risultano essere: WisdomTree Copper, WisdomTree Copper – EUR Daily Hedged e il Global X Copper Miners ETF. Si tratta degli ETF che hanno mostrato i migliori andamenti nel corso dell’ultimo biennio e potrebbero rappresentare un interessante occasione di mercato. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.