Gli Investimenti Finanziari a 360°.

ETF Argento

Gli ETF sull’argento sono particolari strumenti finanziari sfruttati dai piccoli investitori per operare nel mercato dell’argento. Investire in ETF argento può essere visto sia come un valido modo per diversificare il proprio portafogli sia come investimento di supporto ad altre operazioni più rilevanti.

Fare investimenti finanziari online su strumenti come gli ETF è spesso visto come un’operazione secondaria, che raramente merita di essere presa in considerazione. In questa guida vogliamo mostrare per quale motivo non è questo il caso. Gli ETF, infatti, costituiscono un’ottima alternativa all’investimento con strumenti derivati meno accessibili, come i Futures e gli Swap.

Ecco perché ti metteremo al corrente delle varie tecniche investigative dei mercati e di quali sono i principali ETF sull’argento. Per fare investimenti finanziari online sugli ETF sappi che ti servirà aprire un conto di trading presso un broker affidabile e sicuro.

Ti anticipiamo che in questa guida prenderemo in considerazione le offerte di eToro, Trade.com e FP Markets. Si tratta di broker che hanno una regolare licenza CySEC e sono riconosciuti dalla CONSOB. Questo li autorizza a prestare i propri servizi finanziari in Italia e garantisce la loro affidabilità.

Ognuno di loro, come vedremo, mette a disposizione dei nuovi clienti delle offerte gratuite per iniziare a fare trading online responsabilmente. Iniziare con il piede giusto è fondamentale, anche se si tratta di titoli come gli ETF, a rischio contenuto e naturalmente diversificati.

ETF argento: cosa sono e tipologie

Gli ETF, acronimo di Exchange Traded Fund, sono titoli molto simili ai SICAV, i fondi di investimento a gestione passiva. Si tratta di particolari strumenti finanziari che hanno visto una particolare diffusione a partire dai primi anni del Nuovo Millennio.

Dato che si tratta di fondi di investimento a conduzione passiva, gli ETF non hanno praticamente spese di gestione e questo permette di produrne in gran numero. Tutti i principali fondi di investimento del mondo emettono o hanno emesso ETF. Prendi ad esempio BlackRock Inc. o Vanguard Group: non si tratta solo dei fondi più grandi al mondo ma anche dei principali emittenti di ETF.

Ma cosa si intende per fondo a gestione passiva?

Ebbene, gli ETF sono, al pari degli indici, dei panieri di titoli finanziari. Solo che, mentre gli indici di Borsa riguardano i principali titoli quotati in una determinata Borsa Valori, gli ETF possono presentare composizioni molto più variegate e contenere diverse tipologie di asset.

La nostra guida completa agli ETF sull’argento

Gli ETF sull’argento ne sono un chiaro esempio: al loro interno sono contenuti numerosi titoli finanziari che riguardano la quotazione dell’argento. La performance di ogni singolo ETF viene a dipendere dai diversi titoli che comprende e dalla percentuale di influenza di questi stessi titoli sul valore dell’ETF.

Fondamentalmente quando senti parlare di ETF le due tipologie che maggiormente vengono nominate sono quelli:

  • Armonizzati, ovvero organizzati in modo da rispettare le normative europee in tema di mercati finanziari;
  • Non armonizzati, che non rispettano tali normative.

La differenza pratica?

I primi sono scambiati a regime di tassazione inferiore (in Italia è del 20%), mentre i secondi sottostanno ad imposte superiori. Tuttavia, come avrai modo di constatare leggendo la nostra guida, si tratta di una differenza che poco interessa a chi fa trading.

Investendo su ETF silver su piattaforme come eToro, ad esempio, ti troverai ad operare con altri strumenti derivati, per cui non si applicano le differenze di tassazione previste dagli ETF armonizzati e non.

ETF sull’argento: quali i migliori

Scegliere i migliori ETF sui quali operare significa fare un distinguo fondamentale tra titoli promettenti e non. Dato che si tratta di fondi di investimento a gestione passiva, infatti, gli ETF tendono a subire variazioni di quotazione significativa in tempi relativamente lunghi.

Per questo motivo, per riuscire a investire in maniera proficua con il trading online, è necessario selezionare quei titoli caratterizzati dalle migliori prestazioni. Queste sono date, fondamentalmente, dalla percentuale di profitto e dai volumi di scambio.

Trattandosi di panieri di titoli, infatti, la volatilità è normalmente contenuta e questo scoraggia operazioni di speculazione sul breve periodo. I broker ai quali ti abbiamo accennato risultano essere particolarmente indicati in quanto presentano ottime condizioni di trading sugli ETF.

Vediamo dunque i migliori ETF silver:

WisdomTree Physical Silver

Il WisdomTree Physical Silver è un ETF quotato anche a Piazza Affari, con codice ISIN JE00B1VS3333.

Si tratta di un ETF attivo da circa 13 anni che punta a replicare il prezzo spot dell’argento e a mantenerne il medesimo rendimento.

I costi di commissione per gli investimenti diretti sono appena dello 0,49% mentre il rendimento annuale si mantiene su una media del 5%.

Nel corso del tempo il WisdomTree Physical Silver ha accumulato volumi di investimento pari a 1.6 miliardi di dollari e detiene una delle posizioni di mercato più solide nel settore dei silver ETF.

DB Physical Silver ETC

Il DB Physical Silver ETC appartiene ad una sottocategoria particolare degli ETF: gli ETC (Exchange Traded Commodities).

Gli ETC, rispetto agli ETF, fanno riferimento prevalentemente ad altri strumenti derivati, come i Futures, gli Swap o le obbligazioni sull’argento. Ciò significa che, rispetto agli ETF, non sono assimilabili a fondi a gestione passiva quanto piuttosto ad obbligazioni senza cedola a lunghissima scadenza.

Il principio di base è sempre lo stesso: si tratta di un paniere di titoli con rischi contenuti e volatilità genericamente bassa.

Il BD Physical Silver ETC è sempre quotato a Piazza Affari, con il codice ISIN DE000A1E0HS6. Ormai attivo da 10 anni, questo ETC è caratterizzato da un profitto medio annuo del 5,10% e da una volatilità solitamente contenuta al 20%.

I volumi, invece, si attestano su 668 milioni di dollari, costituendo comunque un solido investimento.

WisdomTree Silver 1x Daily Short

Il WisdomTree Silver 1x daily Short è un ETF scambiato da oltre 12 anni presso la Borsa tedesca di Francoforte, con il codice ISIN DE000A0V9X66.

Si tratta di un ETF che raccoglie varie posizioni swap relative all’indice DJ-UBS Silver Sub-IndexSM. Proprio in quanto si tratta di un ETF costituito da swap su un indice sull’argento, questo non ha visto particolare fortuna nei primi anni.

Il mercato delle materie prime, specialmente quello dei metalli preziosi, è diventato interessante per gli short trader che operano con le vendite allo scoperto solo pochi anni fa.

Volendo essere precisi, il WisdomTree Silver 1x Daily Short sta vedendo particolare successo a partire dal 2017, con un rendimento annuo medio del 4,11% e una volatilità contenuta al 22,5%.

Come il nome suggerisce, si tratta del miglior ETF per pianificare investimenti sul breve periodo. A testimonianza di ciò i volumi ridotti, di appena 1,6 milioni di euro.

WisdomTree Silver 2xDaily Leveraged e 3xDaily Leveraged

Si tratta di due ETF particolari in quanto applicano naturalmente la leva finanziaria. Rispettivamente si parla di una leva 1:2 e 1:3: l’ETF, dunque, varia al doppio e al triplo della variazione dell’indice di riferimento.

Ti anticipiamo che si tratta di ETF non molto efficienti, sebbene le alte variazioni li rendono indicati ad investimenti sul breve periodo. Applicare la leva al paniere di titoli, infatti, comporta anche una maggiorazione della volatilità.

Questa caratteristica favorisce le operazioni speculative più che quelle di investimento vere e proprie.

Ma vediamo nel dettaglio i due casi:

  • 2xDaily Leveraged, prende in considerazione swap sul DJ-UBS Silver Sub-IndexSM (lo stesso del 1x Daily Short). È caratterizzato da una volatilità media del 45% e un rendimento annuo di circa il 4,32%;
  • 3xDaily Leveraged, prende in considerazione l’indice NASDAQ Commodity Silver ER, triplicandone le variazioni tramite gli swap. Negli ultimi è stato caratterizzato da una volatilità di circa il 72% e un rendimento annuale medio del 6,5%;

Investire nei Silver ETF: come fare?

Adesso che sai quali sono i principali ETF sull’argento, è giunto il momento di prendere in considerazione come investire in questi titoli. Ti parleremo in seguito dei vantaggi e degli svantaggi degli ETF sull’argento, ma per ora concentriamoci sulle modalità di investimento.

Fondamentalmente le modalità sono due ed entrambe partono dal presupposto di far riferimento ad un mediatore finanziario. Puoi scegliere se affidarti ad una banca o ad un broker.

Comprare ETF sull’argento tramite una banca non è un’operazione che consigliamo.

Non solo perché i costi di mediazione finanziaria delle banche sono a dir poco esosi (si parte da un minimo di 10€ di commissione ad operazione), ma anche perché se non si dispongono di capitali ingenti la banca non si interessa alle tue operazioni.

Questo significa che ti verrà assegnato un consulente finanziario senza esperienze né tantomeno dotato delle conoscenze giuste a guidarti nei tuoi investimenti.

Non per ultimo, dato che gli ETF sono fondi di investimento a gestione passiva e che, dunque, non è possibile speculare sulle commissioni, alle banche non conviene proporti simili asset. È raro che un istituto bancario permetta di investire in ETF, tantomeno ETF sull’argento!

Per quanto riguarda i broker, invece?

Ebbene, le piattaforme di trading che ti presenteremo a breve sono ottimizzate per operazioni che prendono in considerazione capitali anche modesti: i depositi minimi necessari per aprire un conto di trading reale, infatti, non superano i 250€.

L’apertura di un conto di trading reale, inoltre, ti darà diritto ad una serie di offerte gratuite sia per quanto riguarda la formazione sia per l’operatività vera e propria. Le offerte dei broker che ti consigliamo per operare sugli ETF argento sono:

CFD ETF sull’argento: Trade,com e FP Markets

Trade.com (visita il sito ufficiale) e FP Markets (clicca qui per la home) sono due broker regolamentati dalle principali autorità europee, affidabili e sicuri al 100%.

La loro offerta sugli ETF sull’argento ti permette di investire tramite altri strumenti derivati, i CFD. Questi strumenti ti permettono di investire sulle variazioni di prezzo dell’ETF in questione, sia al rialzo che al ribasso.

Inoltre, investendo in CFD ETF sull’argento non dovrai preoccuparti del fatto che il titolo sia armonizzato o non armonizzato: in termini fiscali, infatti, stai operando su strumenti diversi dagli ETF, con tassazione sul trading diversa.

Questo, tuttavia, al costo di avere un’operatività più limitata: i CFD prevedono, infatti, il pagamento di commissioni extra (il famoso tasso di overnight) su investimenti che durano più di 24 ore. Ricordati, dunque, di intervenire solo in momenti particolarmente vantaggiosi o su ETF ad elevata volatilità.

Perché scegliere Trade.com o FP Markets? Ebbene, il primo broker è consigliato a tutti coloro che sono interessati ad intraprendere un percorso formativo completo circa il trading online.

Cliccando qui e registrandoti su Trade.com, infatti, avrai libero accesso gratuito a:

  • Manuali di trading, in .PDF o eBook;
  • Videolezioni;
  • Corsi di trading, dal livello base fino a quello avanzato;
  • Webinar di aggiornamento sulle evoluzioni di mercato.

Il secondo broker, invece, ti permette di investire con i segnali di trading. Aprendo un conto su FP Markets (clicca qui), infatti, potrai ricevere gratuitamente ogni giorno dei segnali di trading della miglior qualità.

Si tratta di notifiche che ti avvertono delle varie opportunità giornaliere sui mercati e ti suggeriscono il modo migliore di procedere per sfruttarle al massimo. Un’offerta, questa, adatta a chi ha intenzione di iniziare fin da subito a investire.

Sia Trade.com che FP Markets ti permettono di operare sulla MetaTrader con un account reale o un conto demo. Per aprirlo gratuitamente su Trade.com clicca qui, per FP Markets, invece, registrati a questo link.

Per le recensioni complete puoi leggere:

Comprare ETF sull’argento: eToro

eToro (visita il sito ufficiale) merita una menzione a parte in quanto si tratta di un broker con offerta ibrida. Di fatto eToro è la soluzione migliore se sei interessato a investire sul lungo periodo in ETF argento in quanto ti permette di comprare effettivamente il titolo in questione e, di conseguenza, di evitare il tasso di overnight.

Gli investimenti in ETF sull’argento su eToro partono da un minimo di 50€ e possono essere lasciati aperti indefinitamente. Se, ad esempio, investi 50€ ogni mese sul WisdomTree Physical Silver (con rendimento annuale medio del 5%), in 3 anni questa posizione avrà un valore di oltre 4.700€!

Di questi, solo il 37,5% è costituito dai soldi depositati. Il restante 62,5% ti verrà dai profitti dell’ETF. Tuttavia, investendo direttamente su ETF argento con eToro (clicca qui per aprire un conto e iniziare) dovrai considerare la tassazione.

eToro ti mette a disposizione un’offerta ibrida anche perché sulla piattaforma potrai effettuare vendite allo scoperto degli ETF sull’argento. Per le vendite allo scoperto il broker ti permette di operare con i CFD.

Il vantaggio di questa offerta sta nel fatto che eToro non impone commissioni sull’acquisto diretto ma solo lo Spread sul trading CFD. Si tratta, dunque, del miglior modo per programmare operazioni sul lungo termine, di gran lunga più vantaggioso di qualsiasi banca.

Per chi volesse provare, inoltre, metodi di investimento alternativi, eToro mette a disposizione un servizio gratuito di Copy Trading. Con questo strumento potrai fare trading automatico copiando le operazioni dei top investors attivi sulla piattaforma. Per sapere di più sul Copy Trading di eToro e per iniziarlo ad usare clicca qui: sarai reindirizzato alla pagina dedicata sul sito del broker.

Guida completa: eToro recensione ed opinioni reali

Investire in ETF sull’argento conviene? Vantaggi e svantaggi

Gli ETF sono titoli particolari. Come ti abbiamo detto, infatti, non sono molto noti e pochi sono i trader che effettivamente li inseriscono nel loro portafogli.

Alla radice di questo stato di cose vi è per lo più il fatto che la maggior parte degli ETF non supera i 15 anni di vita: si tratta di asset che hanno visto un boom solo in tempi recenti.

Tuttavia investire sugli ETF in generale, e sui Silver ETF in particolare, conviene? Come tutte le cose riguardanti il trading online, vi sono svantaggi e vantaggi:

Principali vantaggi degli ETF sull’argento

I principali vantaggi connessi alle operazioni sugli ETF sull’argento riguardano la natura degli ETF.

Trattandosi di fondi di investimento a gestione passiva che hanno come punto di riferimento degli indici o un paniere di derivati, gli ETF sono caratterizzati da un ottimo livello di diversificazione.

Questa è un’ottima garanzia contro le brusche oscillazioni di prezzo a cui i titoli singoli sono sempre e comunque esposti.

Essendo di un titolo che replica l’andamento di altri titoli, a loro volta composti da panieri diversificati, la raccolta di informazioni risulta essere più semplice.

Tutto ciò che ti servirà sapere per fare previsioni sugli ETF argento è:

  • Titolo/i di riferimento;
  • Criterio di composizione dell’ETF;
  • Volumi di investimento;

Se sai quali titoli sono inclusi nell’ETF e secondo quale criterio sono stati composti, infatti, puoi soppesare le varie notizie circa l’andamento finanziario di questa materia prima.

Un ETF composto di swap sull’argento, ad esempio, presenterà un comportamento e reazioni di mercato completamente diverse da un ETF che ha come riferimento diretto un indice o un sotto-indice.

I volumi, invece, ti permetteranno di valutare la stabilità dell’ETF. Maggiori sono i volumi e più l’ETF sarà stabile.

A volumi minori, infatti, si associano rischi maggiori di operazioni speculative di grossa entità, che possono far naufragare o far salire alle stelle il valore dell’ETF senza che tu possa prevederlo.

Riassumendo, i vantaggi del trading su ETF argento sono:

  • Ottima diversificazione del titolo;
  • Livelli di performatività elevati (gli ETF tendono a performare meno dei titoli a cui si riferiscono per via delle spese di gestione pressoché inesistenti);
  • Ampia accessibilità per via di commissioni minime (non avere spese permette di abbattere al minimo le commissioni);

Principali svantaggi degli ETF sull’argento

D’altro canto, tra gli svantaggi dell’operare sugli ETF argento non si può non annoverare il fatto che solitamente questi titoli non sono adatti al trading intra-day.

Detto altrimenti, bisogna fare maggiore attenzione nel valutare l’investimento: non basta l’analisi tecnica ma è necessario anche considerare le oscillazioni dei volumi e le congiunture del mercato dell’argento.

Se si apre una posizione sugli ETF sull’argento essere sicuri del fatto che il titolo affronterà un trend sufficientemente pronunciato da portare a profitti degni di nota.

Prendi l’immagine sottostante, tratta dal conto demo di eToro (clicca qui per aprirne uno):

ETF argento
ETF sull’argento: i tassi di crescita sono lenti e non adatti all’intra-day

L’ETF sull’argento in considerazione ha impiegato 9 ore a registrare un rialzo del +5%. Nel caso in cui si fosse aperta una posizione, questa 9 ore avrebbero provocato il pagamento del tasso di overnight.

Per questo motivo programmare investimenti sul breve termine su ETF argento comporta maggiori cure e attenzioni.

Le variazioni giornaliere degli ETF sull’argento non sempre risultano essere adatte al trading CFD, motivo per cui consigliamo caldamente di far riferimento all’offerta a zero commissioni di eToro per l’acquisto diretto.

Riassumendo, gli svantaggi del trading su ETF argento sono:

  • Poche opportunità per strategie intraday;
  • Maggior cura nel money management.

Investire in ETF sull’argento opinioni

Di ulteriore aiuto possono essere le opinioni degli utenti al riguardo. Vi sono due modi per consultare le opinioni dei trader che operano su ETF argento: far riferimento ai forum di trading ETF o consultare il Social Trading di eToro.

Per quanto riguarda i forum di trading sugli ETF, questi tendono a consigliare l’operatività sul lungo termine. Gli ETF, così come gli indici di Borsa, infatti, si prestano ad investimenti pluriennali con l’obiettivo di garantirsi rendite sul lungo termine.

Si tratta di operazioni che si affidano al presupposto che l’argento, in quanto materia prima, è sempre più richiesto in numerosi campi della produzione industriale e, di conseguenza, tende ad aumentare considerevolmente il proprio valore nel tempo.

Non si tratta affatto di un assunto sbagliato: negli ultimi 20 anni l’argento ha visto un rialzo del +490%.

Tuttavia si tratta di apprezzamenti che sono sensibili solo di anno in anno e che, pertanto, possono essere sfruttati solo con investimenti sul lungo termine.

Di diverso tipo, invece, sono le opinioni che è possibile consultare sul Social Trading di eToro (clicca qui per accedervi): questo strumento è impiegato dai principali investitori che operano sulla piattaforma.

Si tratta di trader sufficientemente esperti da sapere come e quando investire in ETF sull’argento anche con l’intraday e che pubblicano periodicamente le loro analisi.

Come puoi vedere nell’immagine, queste sono pubblicamente consultabili e ti permettono di ricavare valide informazioni giorno per giorno.

ETF argento
Un’analisi di un ETF sull’argento sul Social Trading di eToro

A seguire ti proponiamo comunque alcune delle domande più diffuse sul trading di ETF sull’argento:

Cosa sono gli ETF sull’argento?

Si tratta di fondi di investimento a gestione passiva costituiti da panieri di asset e strumenti finanziari riguardanti l’argento. Analogamente agli indici di Borsa, permettono di operare su titoli naturalmente diversificati e a rischio più contenuto.

Come fare trading in ETf sull’argento?

Per investire in ETF sull’argento è necessario far riferimento ad un intermediario finanziario. L’esperienza insegna che se non si dispongono di ingenti capitali, la scelta migliore è quella di affidarsi ai broker di trading online e bypassare il trading bancario. Le commissioni imposte dalle banche, infatti, sono troppo elevate per un retail trader.

Quali sono i migliori Silver ETF?

I Silver ETF presenti sul mercato sono innumerevoli. La scelta dei migliori, a sua volta, viene ad essere connessa al tipo di investimento che si vuole realizzare. Per questo motivo non esiste una risposta univoca ma è necessario prendere in considerazione il singolo caso anche sulla base delle offerte del broker di riferimento.
La lista dei principali la trovi nella nostra guida.

ETF sull’argento: considerazioni finali

In conclusione gli ETF costituiscono un mercato giovane ma in rapida evoluzione. Specialmente gli ETF sui metalli preziosi, come l’argento, sono oggetto di un interesse crescente da parte degli investitori che li preferiscono ad altri derivati sulle materie prime.

Il nostro consiglio finale è quello di studiare le opportunità che questo mercato ti offre grazie alle offerte dei tre broker di cui abbiamo parlato: eToro, Trade.com e FP Markets.

In questo modo, una volta che ti si presenterà l’occasione giusta, sarai pronto a effettuare un buon investimento direttamente sul tuo conto di trading reale.

In bocca al lupo e… buon trading!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.