InvestimentiFinanziari.net
Gli Investimenti Finanziari a 360°.

ETF Africa

Uno dei quesiti che ultimamente risuona nella testa di tanti investitori è questo: è possibile investire in indici azionari riferiti all’Africa sulle principali borse europee? 

Ebbene sì, grazie a dei particolari strumenti finanziari che prendono il nome di ETF. Si tratta di fondi d’investimento a gestione passiva nei quali sono inclusi diversi titoli che fanno riferimento ad uno stesso o a differenti settori. Difatti, sembra che l’interesse di investitori internazionali si stia canalizzando verso gli ETF Africa: dei fondi in cui sono presenti aziende che operano nel continente africano.

Si sa come nel corso della storia l’Africa sia stata soggetta a colonizzazioni, saccheggi ed altre operazioni mirate. Nonostante ciò, da diversi anni a questa parte sembra si sia affermata, oltre che una politica di export molto forte ed efficiente, un’economia salda che consente alle aziende del territorio di crescere di anno in anno.

Chiaramente, l’economia africana non ha ancora raggiunto i numeri delle altre potenze europee e mondiali, ma i passi in avanti verificatisi negli ultimi anni hanno portato gli investitori ad essere sempre più fiduciosi sui titoli che fanno riferimento al territorio africano; fiducia che è stata ampliata sicuramente dalla comparsa sui mercati degli ETF Africa.

ETF Africa – Riepilogo:

❓Cosa sono:Exchange Traded Fund su panieri di titoli azionari e asset africani
⛔Rischi:Volatilità di Mercato/ Eventi che possono condizionare l’andamento del settore di riferimento/ Tracciamenti ciclici dei prezzi
🏅Migliori 4:1) iShares MSCI South Africa UCITS ETF;
2) Xtrackers MSCI EM Europe, Middle East and Africa ESG Swap UCITS ETF 1C;
3) Lyxor Pan Africa UCITS ETF – Acc;
4) HSBC MSCI South Africa Capped UCITS ETF USD.
💡Dove comprare:Migliori piattaforme ETF Africa
🤔Opinioni:⭐⭐⭐⭐⭐
Tabella caratteristiche principali ETF Africa

ETF Africa: cosa sono? Principali tipologie

Il primo quesito al quale rispondere è: cosa sono gli ETF Africa?Innanzitutto c’è da dire che gli ETF, acronimo di Exchange Traded Fund, sono dei fondi di investimento a gestione passiva, il che significa che la performance del fondo in questione dipenderà dall’andamento di tutti quei titoli sui quali si è deciso di investire.

L’altro quesito al quale è molto importante dare una risposta è: come operano gli ETF? Molto semplice, quando si va ad investire sugli ETF si andrà a comprare un paniere di titoli; il capitale investito andrà ovviamente a sommarsi a quello degli altri investitori. Per questo motivo gli ETF che attraggono molti investitori direzionano anche l’interesse di tutti coloro che sono interessati a strumenti finanziari a basso rischio come questi.

In breve, Più l’ETF diventerà grande, più i traders decideranno di investire in esso. Il compito del gestore del fondo d’investimento è quello di scegliere i titoli sui quali puntare, in modo da accrescere il patrimonio del fondo e cercare di massimizzare i profitti per gli investitori.

Da qualche anno a questa parte l’economia africana, seppur di poco, è in crescita, motivo per cui sempre più investitori stanno valutando l’entrata su un mercato del genere. La stessa fondazione di particolari strumenti come gli ETF dovrebbe dire di più sul conto dell’Africa che le sta provando tutte per diventare un continente all’avanguardia. Quanto alla vera e propria natura degli ETF, c’è da precisare che essi non sono tutti uguali ma possono differenziarsi per composizione, tipologie di società contenute al proprio interno e profilo di rischio.

ETF Africa- Migliori 2022
ETF Africa: Guida completa ai Migliori ETF Africa 2022 a cura di InvestimentiFinanziari.net

Chiaramente quando si va ad operare con gli ETF si deve individuare la tipologia che più si adatta alle proprie possibilità di investimento. Per questo motivo, oltre alle diverse tipologie e caratteristiche di questi fondi d’investimento, è molto importante capire i metodi di replica che essi attuano in relazione ai principali benchmark.

Esistono due metodi di replica e sono:

  1. ETF a replica fisica completa: sono degli ETF che garantiscono una maggiore trasparenza e sicurezza per i traders in quanto il gestore del Fondo andrà ad acquistare i titoli nella loro interezza; in questo modo le loro andature verranno replicate fedelmente dall’ETF;
  2. ETF a replica sintetica unfunded: sono dei Fondi che spesso vengono chiamati ETF su swap. La particolarità di questi ETF sta nella presenza di una controparte, spesso incarnata da una banca, che si occupa di regolare la replica dei titoli attraverso un particolare contratto detto swap. Sarà stessa la controparte a pagare ai detentori del fondo il rendimento dei loro investimenti. C’è da dire che quando si opera con gli ETF su swap viene a crearsi una situazione in cui può verificarsi il rischio di controparte.

La differenza principale tra gli ETF a replica fisica completa e gli ETF su swap sta nel fatto che questi ultimi, presentandosi con una composizione più eterogenea, riescono a ricoprire fette di mercato più ampie rispetto ai primi. Ovviamente gli investitori che opereranno con gli ETF su swap avranno possibilità maggiori di massimizzare i loro profitti.

Dividendi ETF Africa: tipologie di distribuzione

Quanto alla distribuzione dei dividendi, invece, ne esistono due tipologie:

  • Accumulazione: i dividendi non vengono distribuiti agli investitori, bensì vengono reinvestiti nel Fondo per garantire la sua crescita;
  • Distribuzione: i dividendi vengono distribuiti agli investitori periodicamente, lo stesso procedimento che viene attuato con le azioni delle aziende quotate in Borsa.

Chiaramente, come si è accennato in precedenza, ogni investitore deve mettersi alla ricerca dell’ETF che più fa al proprio caso, in base anche a quelli che sono i mezzi che ha a disposizione. Ovviamente, un trader che vorrà operare in massima sicurezza e trasparenza andrà ad investire sugli ETF a replica fisica totale; per contro invece, chi vorrà optare per un mercato più diversificato e più incalzante opterà sicuramente per gli ETF a replica sintetica unfunded.

Migliori ETF Africani su cui investire: Classifica 2022

📑ISIN & TICKER💸COMMISSIONI👍VOTO💰DOVE COMPRARE
IE00B52XQP83 – SRSA (iShares MSCI South Africa UCITS ETF)0,65%⭐⭐⭐⭐⭐eToro / Capital.com / Trade.com
LU0292109005 – XMEA (Xtrackers MSCI EM Europe, Middle East and Africa ESG Swap UCITS ETF 1C)0,65%⭐⭐⭐⭐⭐eToro / Capital.com / Trade.com
LU1287022708 – LAFRI (Lyxor Pan Africa UCITS ETF – Acc)0,85%⭐⭐⭐⭐⭐eToro / Capital.com / Trade.com
IE00B57S5Q22 – HZAR (HSBC MSCI South Africa Capped UCITS ETF USD)0,60%⭐⭐⭐⭐⭐eToro Capital.com / Trade.com
ETF Africa- Classifica migliori 2022

La tabella qui sopra riporta le caratteristiche principali di quelli che sono i migliori ETF Africa sui quali investire. Come si è accennato in precedenza, il mercato africano negli ultimi anni ha fatto verificare una forte risalita, anche se è molto lontano dai numeri delle maggiori potenze mondiali.

Nonostante la crisi pandemica abbia sferrato un duro colpo ai mercati di tutto il mondo, sembra che il 2021 sia stato un anno positivo per le aziende africane. Infatti, pare che l’Africa sia uno dei mercati emergenti più promettenti per un futuro prossimo, soprattutto grazie alle risorse e alle materie prime che vanta un territorio così vasto. Detto ciò, non resta che andare ad analizzare i migliori ETF Africa sui quali investire nel 2022 in modo da avere a vostra completa disposizione tutti gli aspetti che caratterizzano questi fondi d’investimento.

iShares MSCI South Africa UCITS ETF

Il primo ETF analizzato è iShares MSCI South Africa UCITS ETF. Si tratta, secondo i numeri, dell’ETF più importante con focus Africa in quanto si presenta con un patrimonio pari a 89 Milioni di euro. É molto importante sapere che l’indice MSCI South Africa Capped replica i titoli azionari sudafricani ad alta e media capitalizzazione. Si tratta di un fondo d’investimento abbastanza sicuro e affidabile in quanto è stato fondato nel lontano 2010; ha domicilio fiscale in Irlanda ed adotta l’accumulazione come politica di distribuzione.

Principali caratteristiche iShares MSCI South Africa UCITS ETF:

📄ISIN & Ticker:IE00B52XQP83 – SRSA
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato a replica fisica (replica totale)
💡Indice di RiferimentoMSCI South Africa
💰Commissioni annue0,65%
💻Dove comprareeToro / Capital.com / Trade.com
Tabella Principali caratteristiche iShares MSCI South Africa UCITS ETF

Come indicato dalla tabella qui sopra, l’ETF in questione non chiede delle commissioni annue altissime in quanto si tratta dello 0,65%. Quanto alla volatilità, iShares MSCI South Africa si presenta con il 22% annuo, il che significa che gli investimenti nel lungo periodo potrebbero comportare un rischio maggiore per l’investitore.

Xtrackers MSCI EM Europe, Middle East and Africa ESG Swap UCITS ETF 1C

Il secondo ETF analizzato è Xtrackers MSCI EM Europe, Middle East and Africa ESG Swap UCITS ETF 1 C e si tratta anch’esso di un ETF molto quotato e consolidato sul mercato.

L’ETF in questione si presenta con una dimensione del fondo pari a 41 Milioni di Euro; dato da tenere in considerazione se si vuole entrare in un mercato come quello degli ETF dove la liquidità è un fattore molto importante. Si tratta di un ETF fondato nel 2007 che ha sede fiscale in Lussemburgo ed opera con la politica di distribuzione dell’accumulazione.

Principali caratteristiche Xtrackers MSCI EM Europe, Middle East and Africa ESG Swap UCITS ETF 1C:

📄ISIN & Ticker:LU0292109005 – XMEA
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato a replica sintetica (unfunded swap)
💡Indice di RiferimentoMSCI Emerging Markets EMEA Low Carbon SRI Leaders
💰Commissioni annue0,65%
💻Dove comprareeToro / Capital.com / Trade.com
Tabella Principali caratteristiche Xtrackers MSCI EM Europe, Middle East and Africa ESG Swap UCITS ETF 1C

L’ETF appena analizzato, come quello precedente, non impone delle commissioni altissime agli investitori; si tratta, infatti, dello 0,65% annuo. Quanto alla volatilità medio annua questo ETF si presenta con il 14,41%, dato che indica l’aumento del fattore di rischio in movimenti sul lungo periodo.

L’indice MSCI Emerging Markets EMEA Low Carbon SRI Leaders replica i titoli azionari ad alta e media capitalizzazione dei mercati emergenti della regione EMEA (Europa, Medio Oriente ed Africa). Inoltre, vengono incluse soltanto le società con emissioni di carbonio basse ed elevati rating ESG (ambientali, sociali e di governance).

Lyxor Pan Africa UCITS ETF – Acc

Il terzo ETF analizzato, Lyxor Pan Africa UCITS ETF Acc, è uno degli ETF più rinomati in Africa, nonostante la liquidità del fondo non sia così invitante; la dimensione del fondo, infatti,è pari a 39 Milioni di Euro, mentre la volatilità medio annua si aggira intorno ai 14% il che significa che gli investimenti sul breve e sul medio periodo sono di gran lunga più convenienti rispetto a quelli sul lungo periodo.

Principali caratteristiche Lyxor Pan Africa UCITS ETF – Acc:

📄ISIN & Ticker:LU1287022708 – LAFRI
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato a replica sintetica (unfunded swap)
💡Indice di RiferimentoSGI Pan Africa
💰Commissioni annue0,85%
💻Dove comprareeToro / Capital.com / Trade.com
Tabella Principali caratteristiche Lyxor Pan Africa UCITS ETF – Acc

L’ETF in questione è stato fondato nel 2008 ed ha sede fiscale in Lussemburgo. impone delle commissioni molto alte rispetto agli ETF già trattati: lo 0,85%. Per quanto alla politica di distribuzione, anche questo ETF ha optato per l’accumulazione.

L’indice SGI Pan Africa replica i trenta più grandi titoli azionari quotati in Africa o attività prevalentemente esposte in Africa. C’è da dire che l’indice si espone in tre zone in modo abbastanza equo: Sudafrica, Nord Africa incluso il Marocco e l’Egitto e l’area sub sahariana.

HSBC MSCI South Africa Capped UCITS ETF USD

Il quarto e ultimo ETF analizzato in questa guida è HSBC MSCI South Africa Capped ETF USD. Si tratta di un ETF a replica fisica totale fondato nel 2011 che si presenta con dimensioni molto piccole: solo 5 milioni di Euro. L’indice MSCI South Africa Capped, come accennato in precedenza, replica i titoli azionari sudafricani ad alta e media capitalizzazione.

Principali caratteristiche HSBC MSCI South Africa Capped UCITS ETF USD:

📄ISIN & Ticker:IE00B57S5Q22 – HZAR
Tipologia di ETF:ETF Indicizzato a replica fisica (replica totale)
💡Indice di RiferimentoMSCI South Africa Capped
💰Commissioni annue0,60%
💻Dove comprareeToro / Capital.com / Trade.com
Tabella Principali caratteristiche HSBC MSCI South Africa Capped UCITS ETF USD

L’ETF in questione si presenta con una volatilità medio annua pari al 22,41%, il che significa che sono sconsigliati i movimenti sul lungo periodo in quanto c’è un’alta probabilità di rischio. Per contro, questo ETF impone agli investitori delle commissioni abbastanza abbordabili, solo lo 0,60%, in modo da attirare sempre più investitori e raggiungere i numeri dei colossi analizzati in questa guida. Il fondo d’investimento ha domicilio fiscale in Irlanda ed attua la distribuzione dei dividendi agli investitori con cadenza semestrale.

Come investire in ETF Africa

Come si è visto fin qui, investire sugli ETF Africa può risultare davvero conveniente. Uno degli step da affrontare prima di cominciare ad investire, però, è quello della scelta della modalità con cui investire il proprio denaro.

Ci sono due opzioni possibili:

  • Investire tramite le piattaforme di trading online;
  • Investire tramite un intermediario bancario.

In sostanza si tratta di due modalità completamente diverse per realizzare i propri investimenti. La prima opzione consente ai traders di affacciarsi in maniera più autonoma sui mercati, di tastare con mano propria i mercati finanziari e gli strumenti per operare con successo. Affidarsi ad una banca, invece, implica il sostegno di un consulente finanziario il quale si occuperà di gestire i movimenti secondo quelle che sono le priorità dell’investitore.

Qual è la strada migliore da seguire? Non si può rispondere a questa domanda perché gli investimenti sono dei movimenti strettamente personali che rispondono ad una serie di esigenze legate solo ed esclusivamente al trader in questione; per questo motivo, ci sono investitori ai quali converrà affidarsi a broker di trading online ed altri che decideranno di optare per un intermediario bancario.

Trading ETF Africa: Migliori piattaforme e soluzioni consigliate

Migliori piattaforme per ETF Africa [CLASSIFICA 2022]:

TRADING

Voto: 10/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Copia Trader Migliori
  2. App Gratis
  3. Portafogli gestiti
  4. Azioni pure a 0 spese
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: Illimitato

VANTAGGI:

  1. Intelligenza Artificiale
  2. App Gratis
  3. Zero commissioni
  4. Formazione avanzata
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: STP / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Trading Automatico
  2. Expert Advisor e Segnali
  3. Spreads bassi
  4. Social e CopyTrading
TRADING

Voto: 9,7/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 10.000$

VANTAGGI:

  1. Social Trading
  2. Conto VIP
  3. Deposito 10€
  4. Trade min. 1€
TRADING

Voto: 9,5/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Segnali gratuiti
  2. MetaTrader 4
  3. Live Coaching
  4. Azioni reali DMA

La prima opzione per investire di cui si è parlato qui sopra è quella di affidarsi ad una piattaforma di trading online. Ad oggi ci sono tantissimi broker di trading online, ognuno con offerte e strumenti diversi da mettere a disposizione degli investitori. Chiaramente bisognerà individuare la piattaforma che più si adatta alle proprie esigenze e al proprio modo di investire, così da poter realizzare la tipologia di investimento che si preferisce in massima sicurezza.

Le piattaforme di trading online si differenziano per le offerte e per gli strumenti che mettono a disposizione dei traders. Un broker di alta qualità come Capital.com ad esempio, offre ai suoi utenti oltre che un’ampia gamma di strumenti con i quali analizzare i mercati finanziari, un manuale di trading online gratuito per principianti, in modo da guidare passo dopo passo l’investimento dei neofiti. Basta iscriversi ed iniziare con un conto demo gratuito per testare l’efficacia e la funzionalità degli strumenti proposti dal broker.

Altro broker di trading online che merita menzione è sicuramente FP Markets (sito ufficiale disponibile qui), il quale ha ottenuto una grande fama grazie ai tanti strumenti che mette a disposizione dei suoi utenti. Il broker in questione è particolarmente conosciuto ed utilizzato dai traders più esperti in quanto oltre ai servizi avanzati offerti a questi ultimi, ha deciso di integrare le due piattaforme MetaTrader e IRESS. Nonostante ciò, si tratta di un broker di trading online molto in voga anche tra i traders principianti in quanto offre un gran numero di strumenti e si presenta con un’interfaccia molto intuitiva e semplice da usare.

Comprare ETF Africa con eToro

La tabella che gli analisti di InvestimentiFinanziari.net hanno deciso di proporre qui sopra, ingloba alcuni dei migliori broker di trading online. Tra essi sicuramente spicca eToro (qui per visitare il sito ufficiale), leader indiscusso del settore in cui opera.

eToro: broker consigliato per ETF Africa
eToro: broker consigliato per ETF Africa

La sua spiccata sensibilità verso l’innovazione e verso la comprensione del cliente lo hanno portato in pochi anni a dominare il mercato, arrivando a stipulare delle collaborazioni con squadre di calcio di altissimo livello e di piattaforme che vantano utenti in tutto il mondo come YouTube o la televisione via cavo. Certamente alla base del successo di eToro c’è la sua ricchissima offerta messa a disposizione dei suoi utenti. Spiccano in particolar modo due servizi: il Social Trading e il Copy Trading.

La piattaforma consente di utilizzare tutti questi servizi gratuitamente. Inoltre, eToro permette ai suoi utenti di aprire un conto demo gratuito attraverso il quale si potrà investire con credito virtuale; uno strumento eccellente per muovere i primi passi nel mondo della finanza e del trading online.

Comprare ETF Africa in Banca: Conviene?

Volendo esplorare l’altra faccia della medaglia, c’è un altro quesito al quale bisogna rispondere: comprare ETF Africa in Banca conviene?

Stando alle stime e alle opinioni degli analisti, investire nei migliori ETF Africa attraverso una banca potrebbe non giovare ai portafogli dei traders e vediamo subito perché. Innanzitutto c’è da dire che quando si parla di ETF le banche non dispongono di strumenti dinamici che invece possiamo facilmente trovare sulle piattaforme di trading online. Questo perché gli istituti bancari sono legati a strumenti e movimenti abbastanza datati, che si sono evoluti poco nel corso degli anni, a differenza dei broker di trading online che fanno dell’innovazione la propria forza.

Un altro aspetto sul quale bisogna soffermarsi è quello delle commissioni; le banche spesso impongono commissioni altissime ai loro clienti, tant’è che gli investimenti sul breve periodo non consentono margini di profitto. Ciò implica che gli investimenti attraverso istituti bancari debbano per forza di cose essere spalmati in un periodo di tempo relativamente lungo per far sì che generino dei profitti soddisfacenti. Proprio per questi motivi si consiglia di preferire una piattaforma di trading online, soprattutto se si vuole operare nel breve periodo e se si vuole investire su questi particolari strumenti finanziari quali sono gli ETF.

Infine, è bene sottolineare che ogni investitore andrà a scegliere la modalità e l’intermediario che più si adattano alle proprie esigenze e al proprio capitale.

Analisi Tecnica ETF Africa

Chiaramente quando si decide di investire tramite le piattaforme di trading online, non possono mancare le relative analisi e lo studio sul titolo o sull’ETF che ci interessa particolarmente. In queste situazioni, infatti, si deve passare alla realizzazione della cosiddetta analisi tecnica mediante l’utilizzo di particolari strumenti forniti direttamente dai broker online, gli indicatori di trading.

Per realizzare una completa e corretta analisi tecnica basterà applicare al grafico:

  • time frame: indica il lasso di tempo in cui si andrà ad operare; si può investire sul breve, sul medio e sul lungo periodo a seconda di quelle che sono le proprie esigenze;
  • indicatori di trading: sono dei particolari strumenti analitici da applicare a grafico; attraverso questi strumenti si generano dei segnali di ingresso o di uscita dal mercato che il trader deve cogliere al momento opportuno.

L’analisi tecnica che si è deciso di proporre in questa guida è stata realizzata impostando al grafico dell’ETF iShares MSCI South Africa UCITS ETF un time frame di un giorno  in modo da avere un riscontro che riguardi un periodo di tempo nè breve nè lungo.

Analisi tecnica ETF Africa
ETF Africa- Analisi tecnica iShares MSCI South Africa UCITS

Nel grafico, reperibile gratuitamente anche sulla piattaforma eToro, è possibile notare la presenza dell’indicatore di trading Doppia Media Mobile. Si tratta di uno degli indicatori più utilizzati sia da traders alle prime armi che dagli esperti in quanto è molto semplice da applicare e risulta essere molto preciso nelle sue previsioni. La Doppia Media Mobile è composta da due curve che, andando ad intersecarsi, generano un segnale d’ingresso o di uscita dal mercato.

L’esempio qui sopra è lampante: a seguire il segnale d’ingresso (cerchio verde) il trend ha fatto verificare una risalita che ha portato la quotazione dell’ETF da 2000 € a 2633€. Dunque, il segnale d’ingresso generato attraverso l’applicazione dell’indicatore ha sicuramente portato profitti notevoli a quegli investitori che non se lo sono fatti sfuggire.

Comprare ETF Africa Previsioni 2023 / 2024

Una volta realizzata una corretta analisi tecnica si otterranno delle previsioni abbastanza attendibili, in modo da cercare di investire puntando all’obiettivo della massimizzazione dei profitti e della riduzione drastica della percentuale di rischio.

Chiaramente i mercati sono sempre imprevedibili: possono esserci eventi, acquisizioni o altro che può cambiare, nel bene o nel male, le sorti di una o più aziende. Per questo motivo gli analisti esperti di InvestimentiFinanziari.net hanno pensato di rispondere ad un altro quesito che turba i pensieri di ogni traders: 

Quali sono le previsioni degli esperti sull’andamento degli ETF Africa per il biennio 2023/2024? Ovviamente, per rispondere a questo quesito si devono prendere in considerazione molti fattori, specie quelli che riguardano la natura socio-politica africana e quello legato alla crisi pandemica.

La pandemia appena affrontata, infatti, ha gravato molto sui bilanci delle aziende residenti o che operano in Africa, al punto da portarne molte alla chiusura. Il periodo successivo alla pandemia, invece, ha giovato molto a quelle aziende che hanno resistito e che, una volta ripartita l’economia, hanno ricominciato con i grossi numeri dell’export; basti notare sul grafico sottostante la risalita del trend fatta verificare ad inizio del 2021.

ETF AFRICA PREVISIONI 2023/2024
ETF Africa- Previsioni 2023/2024 a cura di InvestimentiFinanziari.net

Secondo le stime degli analisti, infatti, il 2022 sarà un anno in cui il prezzo si stabilizzerà tra il range di prezzi che ha caratterizzato anche lo scorso anno. Sarà, invece, il 2023/2024 il biennio in cui gli ETF Africa raggiungeranno la loro quotazione massima in quanto si tratta di un continente nel pieno della sua svolta innovativa, che lo porterà in pochi anni, se non a competere, ad avvicinarsi ai volumi produttivi dei diretti concorrenti.

Investire in ETF Africa Conviene? Vantaggi e svantaggi

Investire in ETF Africa conviene davvero? I punti che si sono discussi in questa guida sembrano propendere a favore dell’investimento sugli ETF Africa ma è sempre giusto puntualizzare che ci sono dei vantaggi e degli svantaggi per chi decide di operare con i migliori ETF Africa.

Vantaggi degli ETF Africa

Volendo elencare i vantaggi degli investimenti in ETF Africa c’è da puntualizzare che gli strumenti ETF in sé sono delle ottime alternative al più classico e dispendioso trading online sulle azioni. Questo perché si tratta di particolari strumenti che consentono di investire su un paniere di più titoli con un capitale non ingente; in questo modo anche i traders alle prime armi possono effettuare delle operazioni che andranno ad accrescere i propri profitti iniziali. Inoltre, si andrà a creare un portafogli abbastanza differenziato.

Quanto alla situazione dell’Africa in sé, si è appena discusso delle previsioni che interessano questo continente nel biennio 2023/2024 e le stime degli analisti esperti vedono questi particolari strumenti come una vera e propria svolta per gli anni a venire. La ripresa economica che ha seguito la crisi pandemica non può che far ben sperare a quanti stanno decidendo di investire nei migliori ETF Africa.

Svantaggi degli ETF Africa

Quanto agli svantaggi di investire in ETF Africa c’è da precisare che il paese versa in una condizione non ottimale; in secondo luogo ci sono delle caratteristiche proprie degli ETF che non sempre sono convenienti per gli investitori, come ad esempio l’elevato margine di rischio.

Quando si va ad investire sugli ETF, infatti, si opera con un paniere di titoli che può subire delle oscillazioni continue a causa di eventi repentini che vanno a condizionare singoli titoli presenti nel fondo d’investimento.

Per questo motivo, quando si investe sugli ETF è pratica buona e giusta tenere sotto controllo i mercati finanziari che ci interessano in modo da prevedere una fase di consistente volatilità e sfruttarla a proprio vantaggio con delle operazioni short, ad esempio.

Investire in ETF Africa: Opinioni massimi esperti

L’ultimo step da affrontare prima di cominciare ad investire sui migliori ETF Africa, è quello di considerare ed andare a leggere le opinioni dei massimi esperti. Non bisogna mai sottovalutare questo passaggio in quanto si vanno a leggere recensioni e pareri di esperti del settore che consigliano o sconsigliano l’ingresso in un determinato mercato.

Chiaramente anche gli esperti hanno idee e pensieri diversi: ci sono investitori più premurosi che preferiscono non affacciarsi su questo tipo di mercato ma si rifugiano in contesti più chiari ed altri che vedono un buon margine di crescita legato soprattutto all’innovazione del continente stesso.

ETF Africa opnion imassimi esperti
ETF Africa- Opinioni e rating massimi esperti

Secondo il rating di 26 analisti esperti, si può benissimamente notare come 11 siano propensi ad acquistare questo ETF, 10 si siano dichiarati neutri e soltanto 5 si sono mostrati contrari all’acquisto di questo fondo d’investimento.

Considerazioni Finali

Giunti ormai alla fine di questa guida non resta che tirare le somme e vedere se investire sui migliori ETF Africa conviene o no. Innanzitutto, c’è da dire che le imprese con sede o che operano in Africa dall’inizio del 2021 hanno fatto verificare una grande crescita, dovuta soprattutto all’innovazione del continente africano stesso. Si sono implementati i sistemi di export, si è ampliato il turismo e tutto il comparto politico-produttivo ha fatto dei grandi passi in avanti.

Uno dei motivi perchè comprare ETF Africa conviene è proprio questa propensione dell’Africa verso la continua innovazione; gli esempi da seguire sono fin troppi per il continente africano, non resta che mettersi al passo con i diretti concorrenti.

FAQ – ETF Africa: Domande e Risposte Frequenti

Cosa sono gli ETF Africa?

Gli ETF Africa sono fondi d’investimento che consentono di investire su un paniere di titoli che riguardano aziende con sede o che operano in Africa.

Come investire in ETF Africa?

Ci sono due modalità per investire in ETF Africa: tramite piattaforma di trading online oppure tramite istituto bancario. Il primo metodo presenta delle commissioni di trading di gran lunga inferiori rispetto al secondo ed offre molti più strumenti per realizzare le relative analisi sui titoli.

Quali sono gli ETF Africa migliori?

Secondo le stime degli analisti esperti gli ETF Africa migliori sono  iShares MSCI South Africa UCITS ETF, Xtrackers MSCI EM Europe, Middle East and Africa ESG Swap UCITS ETF 1C, Lyxor Pan Africa UCITS ETF – Acc e HSBC MSCI South Africa Capped UCITS ETF USD.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.