InvestimentiFinanziari.net
Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Azioni Cannabis: Quali scegliere? Migliori titoli sulla canapa

Il settore della cannabis ha visto nel corso degli ultimi anni una crescita ed uno sviluppo esponenziale. Trainato dal boom registrato negli Stati Uniti e in Canada negli ultimi 5 anni, il mercato della cannabis ha visto un crescente interesse da parte degli investitori istituzionali e retail di tutto il mondo.

Si tende erroneamente a pensare che il mercato relativo alla cannabis comprenda esclusivamente le aziende che producono e distribuiscono la biomassa derivante dalla coltivazione delle piante di Marjiuana. In realtà, la conformazione economica di questo settore dimostra quanto sia più vasto e differenziato l’insieme dei players che ne fanno parte. 

Si tratta di un vero e proprio universo di aziende e società che operano in settori e micro-settori disparati, quali: 

  • biomedico;
  • farmaceutico;
  • edilizio;
  • agricolo;
  • centri di ricerca biotecnologica;
  • aziende del settore tessile;
  • energie rinnovabili.

Le azioni cannabis possono suscitare un fervente interesse dato dal repentino sviluppo di tutto il settore. Tuttavia è richiesta una discreta conoscenza del mercato di riferimento oltre che delle principali novità politiche ed economiche che ne regolano gli andamenti e le dinamiche.

Per queste ragioni si è deciso di strutturare questa guida completa sulle azioni cannabis, in modo da approfondire le caratteristiche macroeconomiche alla base di questo mercato, comprendere quale può essere il miglior titolo da scegliere per i propri investimenti e attraverso quali piattaforme è consigliato operare.

Investire in azioni Cannabis – principali caratteristiche introduttive:

📊Settore:Biofarmacologico / industriale
🌴Principali Prodotti:Olio CBD / Farmaci / Canapa
🔍Come analizzare i migliori titoli:Analisi Fondamentale / Tecnica
👌Opinioni analisti e Voto:⭐⭐⭐⭐⭐ – Rate 9/10
📈Su quali aziende investire:🥇Lista migliori titoli
Come investire:Azioni CFD / DMA
👍Migliori piattaforme:eToro / Capital.com / Trade.com
Azioni Cannabis – tabella caratteristiche introduttive

Dove investire in Cannabis: migliori piattaforme consigliate

Se si vuole investire sulle azioni cannabis, è importante affidare i propri capitali a broker che siano regolati e autorizzati ad operare sui mercati. Il team di analisti di Investimentifinanziari.net consiglia di scegliere la piattaforma giusta sulla base di tre criteri fondamentali.

TRADING

Voto: 10/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Copia Trader Migliori
  2. App Gratis
  3. Portafogli gestiti
  4. Azioni pure a 0 spese
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: Illimitato

VANTAGGI:

  1. Intelligenza Artificiale
  2. App Gratis
  3. Zero commissioni
  4. Formazione avanzata
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: STP / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Trading Automatico
  2. Expert Advisor e Segnali
  3. Spreads bassi
  4. Social e CopyTrading
TRADING

Voto: 9,7/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 10.000$

VANTAGGI:

  1. Social Trading
  2. Conto VIP
  3. Deposito 10€
  4. Trade min. 1€
TRADING

Voto: 9,5/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Segnali gratuiti
  2. MetaTrader 4
  3. Live Coaching
  4. Azioni reali DMA
  1. Sicurezza;
  2. Convenienza;
  3. Usabilità.

Si possono osservare nella seguente tabella, le caratteristiche principali delle migliori piattaforme di trading online. Inoltre, utilizzando broker regolamentati, è possibile usufruire gratuitamente della versione dimostrativa della piattaforme, dove fare praticare senza correre il rischio di perdere denaro reale.

Come investire in azioni Cannabis

Investire in un settore in forte ascesa come è oggi quello della cannabis può considerarsi una buona opportunità di investimento. Tuttavia, è necessario capire al meglio quale deve essere la modalità di accesso al mercato più adeguata ai propri obiettivi d’investimento.

Attraverso un conto sulle migliori piattaforme di trading online, sarà possibile operare investimenti anche con capitali modesti e in diverse modalità. Le principali tipologie di accesso all’investimento sono generalmente due:

  • Trading DMA: è la tipologia classica di investimento sul mercato azionario e si configura nell’acquisto diretto (Direct Markets Access) dei titolo. In questa fattispecie, l’investitore diventa possessore delle quote societarie acquistate e ne guadagnerà attraverso l’aumento del valore nel tempo. Inoltre, laddove la società lo prevede, l’azionista ha diritto alla riscossione periodica dei dividendi emessi dalla società di cui si detengono le quote;
  • Trading di CFD: operando attraverso i migliori broker online è possibile sfruttare tutti i vantaggi dei “contratti per differenza” (CFD). Questi strumenti derivati comportano un accesso all’investimento decisamente più flessibile e dinamico. Infatti i CFD rendono possibile speculare sull’andamento dei prezzi del sottostante senza acquistare direttamente i titoli. Ne comporta la possibilità di trarre profitto anche nel caso in cui il valore dei prezzi dovesse diminuire, dando vita così a quella che in gergo tecnico si definisce: vendita allo scoperto sulle azioni cannabis.

È possibile operare entrambe queste tipologie di investimento tramite l’utilizzo delle migliori piattaforme di trading online, ed è opportuno operare una scelta oculata tra le varie alternative, in modo da affidare il proprio capitale a broker sicuri e professionali.

Azioni Cannabis: Quali scegliere? Migliori titoli sulla canapa consigliati; guida completa a cura di Investimentifinanziari.net
Guida completa alle azioni Cannabis: titoli migliori sulla Canapa a casa di InvestimentiFinanziari.net

Continuando la lettura di questa guida completa sulle azioni cannabis. è possibile farsi un’idea approfondita di quali siano le migliore piattaforme disponibili online oggi.

Azioni Cannabis: Come scegliere i titoli migliori

Sebbene ci sia un forte interesse riguardante i margini di sviluppo del mercato azionario legato all’industria della cannabis, è necessario tenere conto di quelli che sono i criteri fondamentali per scegliere i titoli migliori sui quali investire. Per determinare il giusto investimento è richiesto uno studio approfondito del mercato e della società che più interessano l’investitore.

Se si vogliono operare investimenti consapevoli e ragionati sulle azioni cannabis è necessario effettuare l’analisi fondamentale della società emittente e del mercato di riferimento. Questo tipo di analisi prende in esame i valori finanziari della società e le relative prospettive di business, tenendo conto dei volumi di capitalizzazione, gli utili prodotti e il numero di azioni in circolazione, come espresso nei seguenti punti:

1 – Posizione di mercato del titolo

Avere una chiara idea del livello della società e della relativa quotazione sul mercato permette di calibrare i propri investimenti ed adoperare una più attenta diversificazione di quest’ultimi.

2 – Dati delle aziende emittenti

Attraverso quella che viene definita l’analisi fondamentale del titolo, si possono consultare ed analizzare i dati più importanti che determinano la salute finanziaria della società.

3 – Componente di rischio

È bene tenere sempre presente che il mercato azionario, per definizione, è costituito da “capitale di rischio”. Chi acquista su questo mercato deve essere consapevole che il prezzo potrà crescere o diminuire nel tempo.

I fattori che influenzano tale valore sono molteplici, ma generalmente si fa differenza tra rischio generico, associato a fattori macroeconomici e sistematici del sistema finanziario mondiale, e rischio specifico, associato invece alle caratteristiche particolari del singolo titolo e dalla società emittente.

4 – Crescita potenziale rendimento

Attraverso i bilanci ed i prospetti trimestrali e semestrali delle società relativi ai propri piani di sviluppo è possibile determinare la crescita potenziale delle stesse.

Fare analisi fondamentale sulle azioni cannabis consente di intuire lo stato di salute finanziario e sociale legato al titolo sul quale si vuole operare. Inoltre, questo studio contribuisce a determinare quello che può essere il trend dell’asset sul lungo periodo. Le notizie di attualità, le direttive politiche degli stati ed altri eventi macro economici significativi, sono fattori da prendere in considerazione per svolgere correttamente l’analisi fondamentale.

Leggi anche:

Usare l’analisi tecnica per investire azioni cannabis

Volendo avvalorare quanto emerso dallo studio fondamentale del titolo, si può procedere a svolgere l’analisi tecnica sulle azioni cannabis. Questa tipologia di studio si compone di strumenti analitici, prevalentemente statistici, che si vanno ad integrare al grafico dell’andamento dei prezzi. Fare analisi tecnica è una delle attività basilari nel trading online con CFD, soprattutto per strategie di investimento sul breve periodo. 

Una accurata analisi tecnica è in grado di generare segnali di ingresso e di uscita dal mercato, oltre che determinare in quale trend si trovi l’asset nel periodo di riferimento. Anche per gli investimenti a medio o lungo termine, svolgere una puntuale analisi tecnica, si dimostra di cruciale importanza nell’individuazione degli andamenti dei titoli.

Come riportato nell’esempio in figura, realizzato tramite conto dimostrativo gratuito di eToro, l’utilizzo di un adeguato timeframe del grafico, in questo caso di 4 ore, permette di compiere l’analisi tecnica anche per strategie di trading intraday, ovvero da operare nel giro di qualche ora. L’utilizzo di un indicatore come l’Alligator presente in esempio, fornisce segnali relativi alla individuazione del trend utili a aprire e chiudere le operazioni (i cerchi fucsia in figura).

Azioni Cannabis: quali scegliere? Analisi tecnica dei migliori titoli sulla canapa
Azioni Cannabis: come fare analisi tecnica dei migliori titoli sulla canapa

Questo particolare indicatore, composto da tre differenti medie mobili, consente inoltre di identificare la variazione di volatilità nel mercato. Si noti che nei momenti evidenziati, le tre medie mobili si distanziano una dall’altra, proprio in concomitanza dell’avvio del trend ribassista. Più le medie si allargano, più forza potrebbe interessare lo scostamento del mercato. Al contrario quando le linee rimangono strette tra loro, ne consegue che il titolo stia attraversando un periodo di bassa volatilità, con conseguente trend laterale.

Approfondisci anche:

🥇Migliori azioni cannabis 2021: 7 titoli consigliati dagli esperti

Prendendo in esame tutti i fattori illustrati finora, è stato possibile strutturare una lista contenente i 7 titoli più interessanti appartenenti al mercato della cannabis. Trattandosi di un mercato in espansione, influenzato soprattutto da scelte politiche di legalizzazione e commercializzazione dei derivati della cannabis, la lista sarà costantemente aggiornata dal team di esperti di InvestimentiFinanziari.net, così da garantire un servizio completo e puntuale al lettore.

AziendaSettoreQuotazione
TilrayProduzione e distribuzione16,91 USD
Sundial GrowerProduzione e distribuzione0,92 USD
Aurora CannabisProduzione e distribuzione10,81 CAD
GW PharmaceuticalsBiofarmaceutico14,54 USD
Green Thumb Ind.Produzione e distribuzione35,57 CAD
Scotts Miracle-GroChimico Agricolo192,47 USD
Cronos GroupBiofarmaceutico10,39 CAD
Tabella riassuntiva delle caratteristiche principali delle migliori azioni cannabis nel 2021

Tilray (TLRY)

Società canadese con sede a Nanaimo, produce e distribuisce prodotti farmaceutici derivati dalla cannabis. Nell’ultimo anno i ricavi di Tilray sono lievitati del 20%, raggiungendo il valore di 56,5 milioni di dollari. Nel settore medico, la società ha visto le proprie vendite internazionali aumentare del 190%, mentre quelle relative alla cannabis ricreativa sono cresciute del 49%. In calo invece il settore relativo alla canapa, che ha fatto registrare un calo in termini di ricavi pari al 18%. 

grafico con andamento delle azioni tlry
Grafico di prezzo delle azioni TLRY

Come possiamo osservare dal grafico estratto dal conto demo gratuito eToro  ha avuto una forte rilevanza, per il titolo Tilray, la fusione con la società Aphria (APHA). Questa complicata fusione inversa tra le due società dovrebbe concludersi entro la fine del 2021, ma ha già fruttato alla società un guadagno oltre il 400% da quando l’accordo è stato annunciato a dicembre.

La fusione Tilray/Aphria porterà alla nascita di quella che potrà definirsi la più grande azienda produttrice di cannabis su scala globale. La nuova Tilray, potrà così vantare una posizione leader nel mercato della vendita al dettaglio in Canada e quella di protagonista nei mercati relativi alla cannabis terapeutica in Europa.

Sundial Grower (SNDL)

Anche in questo caso si tratta di società canadese con sede a Calgary. La capitalizzazione attuale di Sundial Grower è di di 2,326 miliardi di dollari. Quotata sul NASDAQ, è tra le principali aziende di produzione e distribuzione di Cannabis ad uso ricreativo in America del Nord. La società ha fatto registrare un aumento del fatturato del +8% nell’ultimo trimestre, anche se dopo il picco di 2,95$ del 10 febbraio 2021, il titolo sembrerebbe trovare una decisa resistenza ad uscire dal trend laterale attualmente intrapreso.

grafico con andamento delle azioni SNDL
Grafico di prezzo delle azioni SNDL

Dal grafico di andamento, ottenuto dall’account dimostrativo gratuito eToro, è possibile osservare come la quotazione SNDL abbia seguito i trend di mercato facendo registrare un picco nei primi mesi del 2021 in relazione alle dichiarazioni della nuova amministrazione Biden in tema di liberalizzazione del mercato.

Aurora Cannabis (ACB)

Quotata presso Wall Street dal 2108, la società canadese Aurora Cannabis detiene svariati siti di produzione di Marjiuana e commercializza i propri prodotti in più di 25 paesi.

Nonostante il trend attuale non sembra essere positivo, e dopo aver chiuso un 2021 contraddistinto da un’elevata volatilità del titolo, nell’ultimo trimestre 2021 il fatturato di Aurora è aumentato del’11%, toccando quota 70 milioni di dollari. La capitalizzazione attuale si attesta sui 2,28 Miliardi di dollari.

grafico con andamento delle azioni ACB
Grafico di prezzo delle azioni ACB

Analizzando il grafico relativo all’andamento delle azioni ACB, ricavato da un conto demo gratuito del broker eToro, è possibile constatare come rispetti l’andamento generale del mercato registrando una crescita dal Novembre 2020 e registrando il picco del 18 febbraio 2021 come gli altri players del settore.

GW Pharmaceuticals (GWPH)

GW Pharmaceuticals è un società inglese fondata nel 1998, con sede a Cambridge. È rilevante per la produzione del farmaco Sativex, primo derivato della cannabis ad ottenere l’approvazione nel mercato globale.

Sativex è utilizzato per il trattamento della sclerosi multipla. La società farmaceutica produce anche altri farmaci utilizzati in vari parte del globo come Epidiolex per il trattamento dell’epilessia. Ad oggi il patrimonio netto di GW è di 741 milioni di dollaro e la società conta 1160 dipendenti.

grafico con andamento delle azioni GWPH
Grafico di prezzo delle azioni GWPH

Il grafico degli andamenti delle azioni GWPH denota come negli ultimi mesi si sia verificato un trend rialzista decisamente interessante. Tale impennata del titolo è da ritrovarsi nella recente acquisizione da parte di GW Pharmaceuticals della società irlandese JAZZ Pharmaceutical, un accordo da 7,2 milioni di dollari che rappresenta una delle più grandi acquisizioni nel settore.

Green Thumb Industries (GTII)

Ex Bayswater Uraniom Corp., Green Thumb è una società che coltiva e distribuisce cannabis negli Stati Uniti. Controlla una catena di dispensari dal nome Rise e coordina più di 10 impianti di produzione con licenze di distribuzione negli USA. Nel 2020 ha fatto registrare un aumento delle vendite del +159,95%.

grafico con andamento delle azioni GTII
Grafico di prezzo delle azioni GTII

Il grafico degli andamenti delle azioni GTII denota come il titolo stia attraversando un trend laterale negli ultimi mesi, facendo comunque segnare un aumento delle quotazioni rispetto all’anno precedente pari al 15,8%.

Scotts Miracle-Gro (SMG)

Questa multinazionale americana ha sede in Ohio. La società conta più di 6500 dipendenti e ha fatto registrare una capitalizzazione di mercato pari a 8 miliardi di dollari.
Il core business è quello relativo alla vendita di strumenti per l’agricoltura e la coltivazione, con un focus sulle tecniche idroponiche. 

grafico con andamento delle azioni SMG
Grafico di prezzo del titolo SMG

Come si può osservare nel grafico estrapolato dal conto dimostrativo gratuito di eToro, le azioni SMG si trovano ad affrontare nell’ultimo trimestre un trend ribassista che ha visto una diminuzione del valore della azioni dal prezzo di aprile di 250 Euro, al prezzo attuale di 192,40 Euro. È plausibile attendersi una nuova crescita della quotazione verso il valore medio di 200 Euro ad azione.

Cronos Group (CRON)

Anche la società Cronos Group è canadese, con sede a Toronto, ma attraverso alcuni suoi marchi esporta cannabis ad uso medico in Polonia e Germania. L’attenzione all’innovazione tecnologica e alla ricerca medica nell’applicazione e utilizzo di cannabinoidi rendono questa società tra le più interessanti del settore. 

grafico con andamento delle azioni Cron
Grafico di prezzo del titolo CRON

Come si evince dal grafico offerto dal conto demo gratuito eToro, degli andamenti delle azioni CRON, il titolo nel mese di Giugno 2021 ha intrapreso una timida risalita e punta a superare la soglia di resistenza dei 9,00 Euro ad azione.

Prospettive di mercato: è il momento giusto per investire in azioni cannabis?

Sebbene in conseguenza del periodo pandemico, l’ultimo anno non è proprio stato positivo per il settore della cannabis. Il trend crescente del mercato legato alle azioni sulla cannabis, ha reso questo settore uno dei più interessanti, viste le prospettive davvero allettanti se si guarda al futuro prossimo. Si prevede infatti, che l’intera industria legata alla cannabis possa raddoppiare il suo valore entro il 2025

Si consideri che, consultando i dati relativi al 2019 del mercato del CBD (Cannabidiolo), è possibile riscontrare una crescita del settore rispetto all’anno precedente pari al 700%. Per quanto riguarda le stime sul futuro, è opinione comune tra gli esperti che l’intero mercato legato alle azioni Cannabis, dette anche in gergo: “Pot Stock”  sia destinato a registrare entro il 2023 una crescita stimata del 30%, traducibile in una capitalizzazione che potrà raggiungere i 39,4 miliardi di dollari.

I migliori ETF cannabis: quali sono?

Gli ETF (exchange-traded fund) sono una tipologia di fondi d’investimento a gestione passiva quotati in borsa e legati ad indici azionari delle principali borse mondiali. Sostanzialmente investendo su di un ETF, si avrà la possibilità di investire in modalità indiretta su un insieme di società di uno stesso settore.

Nel caso delle azioni cannabis esistono soluzioni interessanti  tra gli ETF Cannabis quotati sulle principali borse europee ed americane. In Italia, ad oggi non sono ancora presenti ETF appartenenti a questo settore, ma si prospetta la possibilità di vedere quotato sulla borsa di Milano il Global Medical Cannabis ETF, attualmente scambiato sulle principali borse dell’europa come LSE (Gran Bretagna) e Xetra (Germania).

Particolarmente interessanti per gli investitori che prediligono questo tipo di investimento sul mercato azionario, possiamo trovare diversi ETF che hanno fatto registrare un incremento degli investimenti decisamente interessante, tra cui:

  • Rize Medical Cannabis and Life Sciences (BLUM): quotato sulla borse di Francoforte dal febbraio 2020, segue l’indice di riferimento Foxberry Medical Cannabis % Life Sciences, basato su un paniere di società nel settore della cannabis terapeutica.I costi di gestione per l’investitore sono attualmente dello 0,65% e la capitalizzazione raggiunta sul mercato è di 1 milione di dollari;
  • HANetf The Medical Cannabis and Wellness (CBSX): anch’esso quotato sulla borsa di Francoforte dai primi mesi del 2020, replica un paniere di società operanti negli ambiti della cannabis terapeutica e prodotti a base CBD. Il costo di gestione per questo fondo di investimento è pari allo 0,8% e nell’ultimo periodo ha fatto registrare un rendimento oltre il 27%;
  • AdvisorShares Pure US Cannabis (MSOS): ETF operante solo su società degli Stati Uniti del settore cannabis. Queste società operano a più livelli, dalla produzione della cannabis alla relativa produzione e distribuzione. È caratterizzato da costi di gestione pari allo 0,076% e le recenti performance di mercato si attestano su un incremento del 32%.

Gli ETF possono costituire un’ottima soluzione di investimento in un mercato in trasformazione come quello della cannabis, perché raccolgono al loro interno le migliori società che operano a più livelli in questo settore. Può essere un ulteriore vantaggio, concentrare l’attenzione sugli ETF in base alle aree geografiche a cui appartengono le società quotate, in modo da ottimizzare gli investimenti laddove il mercato è più fortemente in crescita, come ad esempio nel Nord America (Canada e USA)

È possibile investire in ETF cannabis, così come in singole azioni cannabis, utilizzando un ottimo broker online come FP Markets. Con gli strumenti derivati dei contratti per differenza è inoltre possibile operare investimenti di natura speculativa molto utili se non si dispone di capitali consistenti.

Investire in Azioni Cannabis oggi: Conviene?

La risposta alla domanda: comprare azioni cannabis oggi conviene? È generalmente SI. Ovviamente vanno affrontate alcune considerazioni fondamentali riguardanti il contesto in cui il mercato si trova in questi anni. In molte zone del mondo infatti, le normative che regolano il settore non sono ancora sufficientemente aggiornate da permette l’espansione economica delle attività legate alla cannabis. 

Sembra comunque evidente, che almeno nelle applicazioni mediche dei derivati della cannabis, si stia affrontando un trend di normalizzazione e legalizzazione che dovrebbe interessare l’intero mondo occidentale. Le stime degli esperti relative al mercato nordamericano ne attestano una posizione predominante con una fetta pari all’86% del mercato globale della cannabis.

Guardando al contesto europeo, la situazione è meno solida,ma si possono osservare paesi come la Spagna e la Germania stiano facendo segnare una crescita smisurata del settore, con tassi annui superiori al 250%. Comprendere e sfruttare questi trend può sicuramente rivelarsi conveniente e con un rischio minore, e come si è visto, è possibile investire su fondi ETF che raggruppano i titoli più interessanti e permettono di diversificare gli investimenti.

Considerazioni Finali

Volendo trarre le giuste conclusioni da quanto espresso in questa guida, non si può negare che le azioni cannabis costituiscano uno dei mercati emergenti in più forte ascesa degli ultimi anni. Come molti settori però, hanno subito una battuta d’arresto in concomitanza con la pandemia mondiale da coronavirus e si attende, in questi mesi, di comprendere le tempistiche necessarie alla ripartenza del settore. 

Settore, quello della canapa, che potrà continuare ad espandersi in tutto il mondo, dal momento che le politiche nazionali si adegueranno a quello che sembra a tutti gli effetti un trend da non perdere, caratterizzato da volumi di profitto anche molto elevati, e applicazioni in molti ambiti, da quello medico farmaceutico fino a quello della vendita al dettaglio a scopi ricreativi.

Mantenere un’elevata attenzione alle evoluzioni di questo settore è sicuramente una buona strategia per gli investitori, ma allo stesso tempo investire in azioni rimane un’attività che comporta rischi anche elevati, di conseguenza è altamente consigliato acquisire una formazione di base sulle varie modalità di accesso agli investimenti ed operare esclusivamente affidandosi a broker sicuri e regolamentati.

Azioni Cannabis FAQ: domande e risposte frequenti

Cosa sono le azioni cannabis?

Le azioni cannabis si riferiscono alle quote delle società che operano nel settore della marjiuana e della canapa industriale. Acquistando le quote di queste società con i migliori broker DMA se ne diventa azionisti e se ne possono ricevere i dividendi periodici. Inoltre utilizzando il trading online CFD è possibile operare investimenti di natura speculativa che permettono la vendita allo scoperto dei titolo

Come iniziare ad investire in azioni cannabis?

Iniziare ad investire in azioni cannabis presuppone di affidare i propri capitali di investimento alle migliori piattaforme di trading online presenti ad oggi sul mercato. Utilizzando uno tra i migliori broker azioni, si potrà accedere a diverse tipologie di investimento e numerosi assets messi a disposizione dall’intermediario finanziario. Utilizzare broker regolamentati rende gli investimenti sicuri al 100% e vantaggiosi in termini di costi e commissioni.

Conviene investire in azioni cannabis?

Quello della cannabis è un mercato che sta emergendo in molti paesi del mondo. Nonostante la sua quotazione recente, questo settore ha dimostrato di essere in grado di far registrare fatturati decisamente alti e incrementi annui significativi. È quindi constatabile che investire in azioni cannabis possa rivelarsi una scelta proficua sul lungo termine. Inoltre l’elevata volatilità di alcuni assets di questo mercato, rendono il trading con CFD particolarmente interessante, e sono sempre di più gli investitori mondiali che operano tramite questi strumenti sulle quote azionarie della cannabis.

La valutazione dell'autore

⭐⭐⭐⭐⭐

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.