InvestimentiFinanziari.net
Gli Investimenti Finanziari a 360°.

Indicatore WWV (Weis Wave Volume)

L’indicatore di trading WWV, acronimo di “Weis Wave Volume” è uno degli strumenti d’analisi maggiormente utilizzati dai traders per via della sua capacità di individuare i volumi connessi alle variazioni dei prezzi di un asset. Le oscillazioni del WWV, infatti, seguono lo sviluppo dei volumi di trading su un asset rendendo noto al trader sugli effettivi scambi attivi in quel momento su un determinato titolo.

Il Weis Wave Volume fa parte della famiglia degli indicatori di volume. Questi strumenti di analisi tecnica danno informazioni circa l’ammontare dei volumi scambiati e sono tra i pochi strumenti che non si basano esclusivamente sul prezzo. Il volume dipende ovviamente dal periodo selezionato.

L’ammontare di contratti scambiati per ogni periodo, può dare un’idea sulla possibilità di continuazione del trend, mostrando a quale livello di prezzo il numero di persone attive aumenta. Un aumento di volume precede solitamente l’inizio di un trend, mentre un suo calo fa presagire il termine dello stesso.

Tipologia:indicatore volumetrico WWV
👌Affidabilità:Alta
📱Come imparare:Usare le 🥇Migliori demo gratis
👍Voto:4,91/5
📖Autore:David H. Weis
Caratteristiche Indicatore WWV

Cos’è il Weis Wave Volume (WWV)?

Questa tipologia di indicatore permette di rilevare il volume e lo organizza in dei grafici a onde. Permette quindi di ottenere delle serie di onde di vendita e di acquisto. In altre parole, porta il volume in una dimensione diversa e permette ai trader di cogliere meglio la connessione fra l’azione del prezzo e il volume.

In relazione agli altri tipi di indicatori volumetrici, il Weis Wave Volume è l’indicatore più complesso e funziona diversamente rispetto agli altri. Esso è un indicatore che considera il volume di mercato e lo organizza in due grafici a linee che evidenziano in modo chiaro i punti di inflessione e le aree del rapporto offerta/domanda.

Efficace su tutti gli intervalli temporali, può essere applicato ai future, al Forex, ai titoli azionari e alle materie prime. Lo scopo principale dell’indicatore è quello di identificare i punti di inversione. In questo caso è opportuno far riferimento ad un grafico ottenuto dal conto demo gratuito di IQ Option, per capire praticamente di cosa si parla:

caratteristiche grafiche indicatore WWV
Come si presenta il WWV sul grafico di IQ Option
  • Le candele crescenti in rosso indicano un ribasso sempre più elevato, quindi una diminuzione in continuo aumento.
  • Le candele verdi in continua crescita, invece, mostrano che il prezzo sta subendo un rialzo continuo; quanto più aumenta la lunghezza della candela tanto aumenta il prezzo.

Dove usare il Weis Wave Volume: piattaforme consigliate

TRADING

Voto: 10/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Copia Trader Migliori
  2. App Gratis
  3. Portafogli gestiti
  4. Azioni pure a 0 spese
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: Illimitato

VANTAGGI:

  1. Intelligenza Artificiale
  2. App Gratis
  3. Zero commissioni
  4. Formazione avanzata
TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: STP / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Trading Automatico
  2. Expert Advisor e Segnali
  3. Spreads bassi
  4. Social e CopyTrading
TRADING

Voto: 9,7/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 10.000$

VANTAGGI:

  1. Social Trading
  2. Conto VIP
  3. Deposito 10€
  4. Trade min. 1€
TRADING

Voto: 9,5/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Segnali gratuiti
  2. MetaTrader 4
  3. Live Coaching
  4. Azioni reali DMA

Prima di arrivare a capire come funziona questo indicatore volumetrico, è fondamentale capire quali sono le migliori piattaforme di trading online che ti permettono di usarlo e applicarlo al grafico.

Non solo non tutte le piattaforme mettono a disposizione l’indicatore WWV, ma anche e soprattutto sono realmente poche quelle che risultano essere sufficientemente affidabili da poter supportare realmente le operazioni degli investitori.

Ecco una tabella dove saranno mostrate le piattaforme maggiormente consigliate per usufruire di molteplici strumenti di trading. Ognuna di esse è completamente affidabile come assicurano le numerose licenze di trading in loro possesso.

È inoltre utile comprendere che le licenze di trading CySEC e CONSOB in possesso di ciascuno dei seguenti broker permettono agli utenti di aver riconosciuti tutti i diritti essenziali dei consumatori tutelati dalle più recenti disposizioni dell’ESMA. Senza queste il trading online diventa un settore decisamente troppo rischioso, specie per i principianti.

Come usare il Weis Wave Volume

Al fine di mostrare come si utilizza questo tipo di indicatore, è necessario fare un esempio concreto con dei grafici tratti dal conto dimostrativo gratuito IQ Option, dove nel grafico verrà semplicemente applicato questo tipo di indicatore:

Indicatore WWV sul grafico di Iq Option
Come leggere le informazioni dell’indicatore Weis Wave Volume

L’indicatore WWV è raffigurato nella parte sottostante al grafico e presenta candele in rosso e in verde in rialzo. Laddove il colore delle candele va da rosso a verde significa che è opportuno acquistare in quanto la specifica operazione di trading sta per subire un rialzo di prezzo (che crescerà quanto più alta sarà la candela verde e cesserà il suo aumento quando questa candela diventa rossa).

Nel momento in cui, invece, la candela verde diventa rossa allora significa che è opportuno vendere in quanto quella operazione di trading sta per subire un ribasso di prezzo che sarà tanto maggiore quanto più alte saranno le candele rosse successive alla prima. Tuttavia bisogna tenere d’occhio molto costantemente il grafico per poter avere maggiori sicurezze.

Sarebbe opportuno vendere subito dopo che le candele diventano rosse per non avere forti perdite mentre, per ricevere profitti ottimali, sarebbe consigliato aspettare il rialzo delle candele verdi basandosi sul massimo prezzo relativo medio raggiunto dalla specifica azione.

Così facendo si avranno maggiori possibilità per quanto riguarda la maggior parte delle operazioni di trading.

Come inserire il Weis Wave Volume nel grafico

L’indicatore Weis Wave Volume non è complesso da applicare. Per capirlo meglio sarà mostrato in dei brevi passaggi come impostarlo per poterne usufruire, attraverso un esempio preso dal conto dimostrativo gratis di IQ Option. Bisogna innanzitutto selezionare il grafico a cui si vuol fare riferimento e scegliere gli strumenti da voler utilizzare come nell’immagine qui riportata:

inserire il WWV sul grafico di IQ Option
Come applicare l’indicatore Weis Wave Volume al grafico di IQ Option

Tra i tanti indicatori di volume proposti da IQ Option, il Weis Wave Volume è tra i più completi. Andandosi ad inserire al di sotto del grafico e non sovrapponendosi allo sviluppo dei prezzi, inoltre, è compatibile con tutti quegli altri strumenti tecnici di analisi che, invece, si inseriscono direttamene sulle candele.

In questo modo è possibile ottenere un risultato pulito e chiaro, risultante in un vantaggio concreto specie in quei momenti che richiedono particolare prontezza.

Come configurare il Weis Wave Volume

Una volta selezionato il Weis Wave Volume dall’elenco di indicatori del conto dimostrativo virtuale di IQ Option, apparirà una finestra dove selezionare i parametri da impostare per tale indicatore come mostrato di seguito:

i settaggi del WWV su IQ Option
Come personalizzare i settaggi del Weis Wave Volume

Applicando determinati parametri si potrà usufruire a pieno dell’indicatore volumetrico WWV e si potrà avere un quadro più chiaro dei migliori momenti in cui acquistare e vendere le proprie azioni. I settaggi standard del WWV sono quelli mostrati in figura e sono quelli consigliati a tutti gli utenti alle prime armi. Questi, infatti, permettono di ottenere una figura discretamente equilibrata sia sui brevi che sui lunghi periodi.

Detto questo, i trader esperti vanno a modificare in particolar modo:

  • Oscillazione, abilitando la quale il WWV risulta essere più preciso specie per quei titoli molto volatili (Forex e criptovalute in primis);
  • Normalizzazione, abilitando la quale si ottiene una configurazione delle onde maggiormente rispettosa delle micro-variazioni e, di conseguenza, maggiormente indicata per quelle operazioni di trading intra-day molto rapide.

Weis Wave Volume: componenti

David H. Weis ha studiato per anni i mercati di Wall Street ed è sempre stato un gran seguace di Richard Wyckoff. Quest’ultimo è noto in particolar modo per aver costruito una propria versione personale dei grafici di trading, sostituendo ai classici paradigmi rappresentativi una propria versione personale, dividendo i movimenti di mercato in una sequenza di onde al rialzo e al ribasso.

Weis assunse il paradigma di Wyckoff e iniziò a riportare le caratteristiche di ciascuna onda a destra del grafico. Dopo averli confrontati a lungo e aver ricavato valide informazioni circa l’interazione dei grafici tradizionali con il paradigma di Wyckoff, trasse, infine, l’importante conclusione che le onde permettevano di evidenziare determinate concentrazioni di forza nel trend degli asset.

David H. Weis sviluppò ulteriormente i concetti di Richard Wyckoff. Avvalendosi di specifici software, infatti, riuscì a creare i grafici con maggior semplicità e condurre analisi di ondate alternate di prezzo e volume in diversi mercati e periodi di tempo.

Nel suo libro, Weis scrive:

“Il movimento dei prezzi si svolge a ondate anziché in periodi di tempo uguali e il volume dell’onda mostra tutto meglio dei grafici orari o giornalieri”.

Il trading parte dalla domanda e dall’offerta e l’indicatore Weis Wave è partito dai grafici delle onde con i volumi di scambio, riassunti da Wyckoff per ogni onda nei suoi stadi all’inizio del XX secolo.

Tra le più importanti impostazioni del WWV si ha quello del “Renko Assignment Method” che presenta un tipo di grafico, sviluppato dai giapponesi, costruito utilizzando il movimento dei prezzi piuttosto che il prezzo assunto negli intervalli di tempo standardizzati come la maggior parte dei grafici.

Una tipologia dell’impostazione Renko può essere quella dell’ ATR (Average True Range). Questo è un indicatore di analisi tecnica, introdotto dal tecnico di mercato J. Welles Wilder, e misura la volatilità del mercato scomponendo l’intera gamma del prezzo di un asset per quel periodo.

Indicatore Weis Wave Volume: come investire

Il Weis Wave Volume comunica all’investitore in quale occasione si stanno per verificare inversioni di trend anticipate da repentine variazioni all’interno dei volumi di investimento.

Questo tipo di segnali si basano sull’assunto che una inversione di trend si verifica non appena il precedente esaurisce tutta la propria forza. Dato che la conformazione classica del WWV si basa sull’ATR e questo monitora l’evoluzione della volatilità di un asset, questo si traduce nell’attestazione che, quando la volatilità di un trend tocca i massimi, allora vi sono elevate probabilità che si verifichi un’inversione.

Quest’immagine, tratta dal conto di simulazione gratuito e illimitato di IQ Option permetterà di farsi un’idea più chiara di questo principio:

come ricevere segnali dal Weis Wave Volume
I punti di ingresso sul mercato evidenziati dal WWV

Come si può notare, in concomitanza alla variazione delle onde si verificano anche segnali di inversione. L’ampiezza delle onde risulta essere utile a valutare la natura del movimento in questione:

  • Trend dominante, preannunciato da onde di ampiezza medio-elevata che continuano l’intervallo precedentemente sospeso;
  • Movimento correttivo, durante il quale le onde si mantengono di ampiezza contenuta e non superano comunque i massimi registrati dalle onde precedenti alla inversione.

In questo modo è possibile comprendere che tipo di investimento si va a cavalcare e, di conseguenza, come impostare i livelli di gestione del rischio, in particolar modo il Take Profit.

Leggi anche:

Weis Wave Volume: strategie operative

Ciascun indicatore ha delle finalità diverse con dei rispettivi metodi di applicazione. Ogni specifico indicatore viene scelto a seconda della strategia che si sceglie di assumere.

Ogni indicatore ha una percentuale di efficacia diversa, tuttavia il Weis Wave Volume non è un indicatore efficace al 100% così come gli altri tipi di indicatori riguardanti l’analisi tecnica ma questo è uno di quelli più utilizzati dai maggiori trader in quanto più facilmente comprensibile.

Questo indicatore, come gli altri, non garantisce sempre la sua efficienza. Aggiungendo un indicatore di volatilità al Weis Wave Volume, si può raggiungere comunque una percentuale di efficienza molto superiore rispetto al solo utilizzo del WWV.

L’indicatore di volatilità che è opportuno aggiungere al grafico è quello delle “Bande di Bollinger” che consentirà di capire quando si hanno dei falsi segnali di rialzo e quindi di incombere in delle false occasioni di trading. A questo proposito, nel paragrafo successivo si parlerà del risultato che si raggiunge con l’unione di questi due indicatori.

“Attenzione: InvestimentiFinanziari.net non offre servizi di consulenza finanziaria. I dati riportati non devono essere considerati come suggerimenti all’investimento. La decisione di investimento spetta esclusivamente al trader.”

Ti può interessare approfondire anche:

Weis Wave Volume e Bande di Bollinger

Al fine di rendere gli investimenti il più profittevole possibile, si prenderà in considerazione un’analisi tecnica sviluppata tramite l’indicatore volumetrico WWV e l’indicatore di volatilità Bande di Bollinger, come accennato nel paragrafo precedente. Per renderlo maggiormente efficiente, le Bande di Bollinger occorrerebbe impostarle su un periodo di 14.

Si può avere un’idea più chiara grazie ad un grafico ottenuto dal conto dimostrativo gratuito di IQ Option:

strategia con WWV e Bande di Bollinger
Come investire con la strategia WWV + Bande di Bollinger

Le Bande di Bolliger permettono di monitorare efficacemente la volatilità di un titolo e rispecchiano i valori dell’ATR utilizzato per il calcolo del Weis Wave Volume.

Quella che si ottiene, di conseguenza, è una formazione particolarmente utile agli investimenti in quanto entrambi gli indicatori vanno a collaborare nell’individuazione dei segnali di trend dominante. Come si può notare dall’immagine, il WWV anticipa leggermente il segnale delle Bande, le quali forniscono una utilissima conferma oltre che segnalare quali possono essere i migliori livelli proattivi di gestione del rischio.

In definitiva questa strategia dà il meglio di sè su periodi di media durata, ottimi per investimenti intra-day che non si affidino a tecniche super-veloci di sfruttamento delle micro-oscillazioni. In quanto indicatore di volume, infatti, il WWV non è adatto ad operazioni su timeframe estremamente condensati, come ad esempio per lo scalping.

Nota Bene: “Si ricorda che nel momento di un investimento è opportuno confrontare altri indicatori e che la pagina va frequentemente aggiornata in caso di connettività non ottimale”

Leggi anche:

Weis Wave Volume: considerazioni finali

Nel corso di questo articolo si è fatta luce su uno degli indicatori volumetrici più utilizzato dai trader, il Weis Wave Volume. Questo indicatore è uno tra gli indicatori di volume più affidabili su timeframe di media durata. Infatti, essendo calcolato anche a partire da valori di volatilità, le sue oscillazioni restituiscono segnali chiari anche per periodi inferiori a un’ora.

La maggior parte degli investitori professionisti è solita abbinare il Weis Wave Volume al mercato azionario, sebbene non manchino validi esempi di come questo permetta di ottenere valide informazioni anche per asset più veloci, come ad esempio le coppie valutarie.

È altamente consigliato di scegliere le giuste piattaforme di trading su cui investire per avere il maggior rendimento possibile. Di fatto, questa è la prima scelta giusta da prendere per fare un percorso di trading online sicuro.

A seguire sono elencate alcune delle domande più frequenti poste dai nostri lettori. Nel caso di dubbi o perplessità in merito all’indicatore WWV, ti invitiamo a scriverci nei commenti: il nostro team di esperti è a tua disposizione!

FAQ Weis Wave Volume: domande frequenti

Dove è meglio utilizzare il WWV?

Per usufruire di tali indicatori è opportuno scegliere le giuste piattaforme di trading, che garantiscano l’utilizzo dell’indicatore WWV e preferibilmente anche delle Bande di Bollinger (un indicatore di volatilità). Come mostrato nell’approfondimento, infatti, spesso i due strumenti vengono utilizzati insieme, in modo da fornire utili conferme di segnali.

Come bisogna utilizzare il WWV?

Per utilizzare al massimo l’indicatore WWV è necessario innanzitutto fare pratica con un conto di trading online demo, in modo da familiarizzare con le informazioni che questo permette di ricavare e allenarsi a riconoscere i giusti segnali di trading.
Un conto demo, infatti, ti permetterà di fare pratica senza rischiare denaro reale.

Quanto è affidabile l’indicatore WWV?

Come la maggior parte degli indicatori di volume, il Weis Wave Volume risulta essere sempre più affidabile man mano che il timeframe si dilata. Per ottenere segnali di trading online validi anche sul medio periodo è necessario corroborare l’analisi con altri indicatori, specie quelli di volatilità o momentum.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.